Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 06:12 - 09/12/2019
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Egr.
Sig:Sindaco,
Ieri mattina un cittadino di Buggiano mi è venuto a trovare e mi ha sottoposto questa domanda :E' possibile riaprire nella stazione di Buggiano una saletta d'aspetto dove i cittadini .....
TENNIS

Luca Marianantoni vive a Larciano e scrive da ventitrè anni per «La Gazzetta dello Sport» principalmente di tennis e di statistiche.

BOCCE

Sabato inizia il girone di ritorno del campionato di serie A2. Molto eloquente il verdetto del girone di andata con 4 formazioni nei piani alti della classifica, una a metà e le altre 3 nelle parti basse.

BASKET

C’è il pubblico delle grandi occasioni al PalaCardelli per la partita che potrebbe essere lo spartiacque di questa stagione per i ciabattini. Al cospetto di coach Matteoni arriva la terza forza del campionato, il Basket Calcinaia di coach Gianluca Giuntoli.

BASKET

C'è una sola squadra in testa al campionato di A1 Uisp Pistoia-Prato. È il Racing Montecatini, che ha vinto venerdì sera a Pieve A Nievole per 50-60, dopo aver accumulato anche 20 punti di vantaggio.

BOCCE

In un settimo turno del campionato nazionale di A/2 che non ha mancato di riservare sorprese, la Montecatini Avis va ko nello scontro diretto per la salvezza in casa dell’Orbetello.

BOCCE

Anche se Giacomo Lorenzini è un tesserato veneto ciò non vuol dire che sia fuori luogo citare i suoi successi specie in regioni dove le bocce agonistiche ci sono società che vanno per la maggiore in ambito nazionale.

BOXE

Sei sono in totale nella categoria degli youth 81kg. Il sorteggio vede Bachi affrontare il pugile campano della Napoli boxe Vincenzo Terlizzi con 32 incontri e solo 5 sconfitte. Mentre Bachi ha 9 incontri e solo 1 sconfitta.

BASKET

È ancora tempo di derby per i ciabattini che affrontano un rinvigorito Bottegone Basket al PalaKing.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata a un libro di Vittorio Sgarbi.

none_o

Inaugurazione della mostra di dipinti del pittore Alessio Menicocci dal titolo "Espressioni di quiete".

Soffioni

Impalpabili infiorescenze di sambuco
soavi di luce .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Altopascio, 16.000 abitanti, è da considerare parte integrante della Valdinievole.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Ricordi dell'associazione dilettantistica calcio Montecatini.

Cercasi coinquilina studentessa solo ragazze
Appartamento sito .....
SCUOLA di BALLO e DANZA ACCADEMICA
asd " ENERGY LATIN DANCE .....
 0
Sono disponibili 23 articoli in archivio:
 [1] 
AVVERTENZA: In caso di risposta a un articolo già presente nel forum, si invita i lettori ad usare il comando RISPONDI. Usando questo comando la risposta dell'utente ottiene una maggiore visibilità, perchè viene collocata automaticamente in due spazi diversi. Viene inserita infatti 1) nella prima pagina del forum in successione temporale, come tutti gli altri interventi; 2) viene inserita anche nel riquadro dei DIBATTITI IN CORSO, dove gli articoli rimangono un tempo maggiore.
Il primo lettore che risponde a un tema già presente nel forum e adopera il comando RISPONDI attiva automaticamente un dibattito. Il comando RISPONDI consente di sviluppare dibattiti su temi specifici.
Qui si discute su: Basta violenza turca contro i combattenti curdi

AUTORE: Comitato per le Onoranze ai Martiri del Padule
email: -

13/10/2019 - 19:55

Il Comitato per le Onoranze ai Martiri del Padule di Fucecchio, che si propone di “promuovere e diffondere fra i cittadini gli ideali di libertà, tolleranza, pace e cooperazione internazionale per costruire un mondo liberato da ogni forma di violenza” (Art. 1 Statuto), intende prendere una netta posizione su quanto sta avvenendo a danno del popolo siriano . L’invasione turca contro i combattenti curdi, nel nord-ovest della Siria, pone l’Unione Europea e tutti i Paese membri di fronte ad una grave responsabilità. Stiamo assistendo ad una tanto rapida quanto terribile escalation militare, portatrice di una tragedia umanitaria di grandi proporzioni. Come la storia insegna, ogni qual volta si faccia uso delle armi avviene una sostanziale retrocessione in termini di civiltà e di risoluzione reale e duratura dei conflitti. La violenza genera inevitabilmente altra violenza ed i popoli che hanno subito ciò ne portano ancora oggi i segni e le ferite. Per questo i rapporti con la Turchia da parte dei paesi europei non possono rimanere quelli di una partnership indifferente, se non connivente. L’Unione Europea ha non solo il dovere ma anche l’interesse a reagire alla logica del fatto compiuto. Gli Stati che ne fanno parte devono unitamente prendere posizione a difesa di quei diritti inviolabili dell’uomo in nome dei quali non è ammesso compromesso alcuno.
----------------  RISPONDI





In risposta a: Ricorrenza? del 28/10/2019 - 18:57
Alternativa
AUTORE: Roberto
email: -

29/10/2019 - 7:13

Buongiorno Gabriele. Scusa, e scusate, la digressione. Io li definirei con la perifrasi dei versi cantati da Lucio Battisti: "Guidano a fari spenti nella notte
per vedere, come sia facile scomparire. E chiamale se vuoi frustrazioni"
----------------  RISPONDI





In risposta a: Conclusioni su un punto secondario del 28/10/2019 - 10:51
Ricorrenza?
AUTORE: Gabriele
email: -

28/10/2019 - 18:57

Festeggi lei con i suoi pupilli, che han tanto bisogno di coccole adesso…

A parte lei non ho sentito nessuno ricordare la marcia su Roma (al centenario ci mancano tre anni, per inciso), gli unici nostalgici del fascismo son proprio quelli di sinistra come lei, che altrimenti non sanno più di cosa parlare!
Al pari di Linus vi ci avvolgete come in una coperta, nella vana speranza che basti a nascondere i vostri errori.
E il bello è che qualcuno ancora abbocca, spegne il cervello e comincia a cantare bella ciao…
Mah, la lascio a baloccarsi con le sue illusioni.
----------------  RISPONDI





In risposta a: Esempi? Eccoli! del 26/10/2019 - 23:04
Conclusioni su un punto secondario
AUTORE: maria
email: [protetta]

28/10/2019 - 10:51

E codesti sarebbero fatti ? Sono opinioni . Il gioco delle tre carte fra indicare che il ticket per i più ricchi non consentiva di curarsi , diviene l'obbligatorietà di fatto di ricorrere al privato . Con le "anguille" non si può discutere .
Certo che non possiamo essere orgogliosi dei nostri politici che infine sono il frutto delle nostre scelte . Gli inglesi hanno votato per un distacco dal sistema europa e ...
Il precedente governo , sostenendo quota
100 , secondo lei avrebbe migliorato una situazione circa il numero degli addetti ai pubblici servizi che poi obbligano il suo cliente da pensione sociale a spendere 12 mila euro ?
Si scaldi a questi fuocorelli e festeggi magari l'odierna ricorrenza.
----------------  RISPONDI





In risposta a: Povero amico del 26/10/2019 - 8:43
Sono d'accordo Tommaso
AUTORE: Lorenzo
email: -

27/10/2019 - 0:50

Tommaso si è invertito l'ordine storico. I comunisti moderni vanno a braccetto con l'alta Finanza Europea.
La disgregazione sociale è già in atto.
Lo ha affermato a chiare lettere il presidente di confindustria e l'ormai ex presidente della BCE : ' dalla gabbia Europea NON SARÀ POSSIBILE USCIRE '. La sovranità appartiene al popolo recita la costituzione , ma nello stesso tempo qualunque decisione proveniente dal popolo viene immimmancabilmente disattesa. La democrazia del terzo millennio.
----------------  RISPONDI





In risposta a: Esempi e non slogan per favore del 26/10/2019 - 17:12
Esempi? Eccoli!
AUTORE: Gabriele
email: -

26/10/2019 - 23:04

Caro Maria (ma perché poi un nome di donna?), se vuoi degli esempi posso fornirtene alcuni…
In merito al problema della sanità, non si tratta solo di costi ma di prestazioni, considerate per la loro qualità (talvolta molto scarsa, anche se non è la regola per fortuna nostra) e tempestività: se per fare un’operazione di ricostruzione di un’articolazione mi vengono prospettati quasi 8 mesi di attesa è ovvio che, potendo, ricorro al privato, spendendo cifre intorno ai 12mila euro (caso reale di un mio cliente).

Per quello che riguarda l’art. 18, la sua abolizione (conquista di cui Renzi si è vantato in più occasioni) ha trasformato milioni di contratti a tempo indeterminato in contratti a tempo indeterminabile, nel senso che non esiste più alcuna certezza nel proprio posto di lavoro, potendo essere licenziati anche con scuse assurde, che starà al lavoratore dimostrare inconsistenti, con anni di calvario giudiziario e spese spesso insostenibili.
Per il datore di lavoro invece non sono previste pene pecuniarie né di altro tipo, dovendo egli eventualmente semplicemente reintegrare il lavoratore, mentre non è contemplato alcun rimborso del danno extra patrimoniale (pensate al non poter garantire un reddito alla propria famiglia ed alle sofferenze che questo comporta) salvo ulteriore procedimento penale a richiesta ed onere del lavoratore.
Non mi sembra poi una grande conquista! Specie se si considera che ad ottenerla è stato proprio chi dichiarava (e tuttora dichiara) di difendere i lavoratori!

La riduzione delle tasse, eterna promessa di tutti i politici di ogni colore! Mai mantenuta, peraltro, in quanto obbligherebbe ad una riduzione delle spese correnti, ottenibile riducendo i servizi di base (sanità, istruzione, sicurezza etc) scontentando tutti, o ad una riduzione del personale del pubblico impiego, operazione non attuabile politicamente nemmeno con i famosi forestali di una regione del sud Italia (che pare siano in numero pari o superiore agli alberi presenti) o con gli stipendi dei dipendenti di altra regione a statuto speciale, i più alti d’Italia non ostante un deficit patrimoniale immenso ed in costante aumento!

L’approvazione dell’Europa: una mera barzelletta, stante i fatti recenti come l’accordo di Malta sulla redistribuzione (inconsistente e già disconosciuto dai partecipanti), semplice propaganda per tener buono il popolino bue mentre gli si assesta l’ennesima stangata!
Con la scusa di evitare l’aumento dell’IVA (che è già stato dimostrato dagli ultimi due ritocchi porterebbe ad una diminuzione degli introiti erariali) vengono aumentate altre tasse, imposte ed accise, con le scuse più improbabili!
D'altra parte la coperta è corta, qualcosa resta sempre scoperto. Non ostante ciò, siamo fra i maggiori contribuenti al bilancio europeo, utilizzato anche per risanare le banche tedesche (ma per le nostre non si può, sono aiuti di stato!), con un disavanzo fra versato ed ottenuto di svariati miliardi di euro all’anno. In cambio abbiamo limitazione alla produzione di latte, regolamenti igienici sul lardo di colonnata od il formaggio di fossa e sulla cioccolata, per la quale non è più necessario specificare la percentuale di cacao utilizzata, permettendo l’uso quindi di vari surrogati, a vantaggio della produzione di infimo livello di altri paesi.
Meno male che almeno ci indicano la giusta curvatura delle banane (che secondo loro dovremmo raddrizzare noi)!
Mi fermo qui, ma ci sarebbe tanto da dire!
----------------  RISPONDI





In risposta a: Povero amico del 26/10/2019 - 8:43
Esempi e non slogan per favore
AUTORE: Maria
email: [protetta]

26/10/2019 - 17:12

Tutti i cittadini facenti parte di un nucleo familiare al di sotto di 36 mila euro , non pagano nessun contributo sanitario . Chi ha un reddito superiore contribuisce parzialmente . Forse il problema di chi guadagna oltre 100 mila euro e deve pagare un contributo deve essere un vero dramma . Con quali soldi manterranno una vettura da 40 mila euro che costa mensilmente 500 euro ?
La balla della volontà dei governi di destra e di sinistra degli ultimi anni di aver "importato" mano d'opera per i pomodori è una mera opinione mai provata . L'abolizione dell'art. 18 , che riguardava un esiguo numero di lavoratori era forse solo una bandiera ammainata ma nella sostanza la vera abolizione dei diritti è stata semmai la cattiva gestione della globalizzazione , complice l'europa con le sue manie di "bilancio" per favorire l'asse franco tedesco con la sparizione di tanti posti di lavoro art. 18 o no. Ed ora si era fatto avanti il mago Zurlì, luomo che garantiva tasse al 15% per tutti gli imprenditori . Dove trovare i soldi ? Fra i sovranisti austriaci e ungheresi et. che per primi hanno imposto rigore di bilancio . Abbiamo in questo momento un governicchio inventato dalla mossa geniale dell'uomo delle elezioni subito "perchélodico io" , che probabilmente litigherà per i prossimi tre anni dall'opposizione. Nel frattempo il "mercato" che pensa solo ai "soldi" ha determinato che pur essendo un governino , pur tuttavia dà fiducia .
Mentre c'era il Genio Salvini che con Savoini pensava a Putin come genio della lampada, la sfiducia del mercato
ci costava moltissimo di interessi sul debito . Mi sono sforzato di dare esempi e non slogan , dove invece trovo solo asserzioni e niente altro . Troppo facile.
----------------  RISPONDI





In risposta a: ci sei o ci fai ? del 25/10/2019 - 8:12
Povero amico
AUTORE: Tommaso
email: -

26/10/2019 - 8:43

Sanità , lavoro , sicurezza : tutti traguardi sociali che gli pseudo comunisti stanno disgregando,annientando.
Sanità: una fetta di popolazione che deve rinunciare a curarsi tanto è diventato costoso!
Lavoro : cancellazione di ogni diritto con il Jobsact , tutti precari ,voi la chiamate flessibilità per illudere il popolo dei lavoratori. Oltretutto li fate competere con extracomunitari per abbassare il costo del lavoro. Complimenti!
Sicurezza: boom di criminalità in questo decennio. Vi adoperate per far arrivare il più facilmente possibile Criminali da ogni parte del mondo da aggiungere a quelli autoctoni. Complimenti!
Mentre tu scrivi invettive su salvini e i tuoi fantomatici nemici fascisti i tuoi pupilli politici hanno pian piano disfatto tutto quello che di buono era stato costruito nel tempo. Povero amico bibi come ti hanno conciato!!!!
----------------  RISPONDI





In risposta a: Ha sempre ragione bibi. del 24/10/2019 - 16:51
ci sei o ci fai ?
AUTORE: maria
email: [protetta]

25/10/2019 - 8:12

la tua o è cattiveria o insipienza. Io non ho sempre ragione , ma è certo che troppo spesso si parla a vanvera. I tuoi solo slogan salvinisti. Forse ci fai , ma se veramente sei come appari , la situazione è tragica. Guarda che la fortuna è traditrice . Oggi sei ricco e domani ... Oggi sei in salute e parli male della sanità e domani ... Oggi sei libero come il vento e domani potresti verificare se in carcere ci sono le colf. Mi auguro che tu non debba rivedere i tuoi granitici concetti .
Che vergogna
----------------  RISPONDI





In risposta a: Cura te stesso , urgente ! del 22/10/2019 - 8:32
Ha sempre ragione bibi.
AUTORE: Daniele
email: -

24/10/2019 - 16:51

Ha ragione da vendere il signor Maria,bibi,zorro,Luigi,ecc...
Non vengono accolti in hotel,ma nei locali di cooperative e alcune parrocchie.
----------------  RISPONDI





In risposta a: Nessun commento del 21/10/2019 - 11:46
Cura te stesso , urgente !
AUTORE: maria
email: [protetta]

22/10/2019 - 8:32

Dove si giudica il buonsenso di una persona o peggio la buonafede .. Difficile capire lo stato confusionale in cui sta operando un governo sgangherato . Occorre prudenza e pazienza nella speranza di capire qualcosa. Ma il nostro ROBERTO ha bisogno di sproloquiare . Allora ci mette il carico da undici e magari qualcuno al pari suo abbocca . Carcere agli evasori ? E il prode Roberto lo accosta alla mancanza di emissione di scontrino . Poi nel delirio aggiunge che per gli spacciatori è prevista una tranquilla vita in Hotel . Allora capisco anche i campi da golf in carcere e la necessità di punizioni corporali per educare figli . Per i non nostrali , carcere a vita e dopo il rimpatrio . Ma davvero dobbiamo convivere con certi personaggi ?
----------------  RISPONDI





In risposta a: Disturbi di personalità del 17/10/2019 - 22:18
Nessun commento
AUTORE: Roberto
email: -

21/10/2019 - 11:46

"Non fai lo scontrino? In carcere
Clandestini spacciatori? In hotel"
Firmato: Maddalena Corvaglia
A mio parere in carcere dovrebbe andarci chi sostiene questo sfacelo di diritto e giustizia.
----------------  RISPONDI





In risposta a: Disturbi di personalità del 17/10/2019 - 22:18
Signore perdona loro ....
AUTORE: luigina
email: [protetta]

18/10/2019 - 9:51

Dio mio , dove sono capitata ? Pene corporali in funzioni pedagogiche e carcere ricreativo . La Democrazia consente tutto ciò è mi fa piacere . Ma poi consente certe esternazioni e me ne dolgo .
----------------  RISPONDI





In risposta a: Ci siete o ci fate ? del 17/10/2019 - 10:29
Disturbi di personalità
AUTORE: Gabriele
email: -

17/10/2019 - 22:18

Zorro, ma che ti fumi? Cambia roba che questa non ti fa bene...
Nessuno ha paura di te né di quello che dici, e nessuno vuole escluderti da niente!
Come tuo solito capisci fischi per fiaschi.
Io e Roberto abbiam detto di preferire chi usa un solo nome ed una sola identità per parlare, non che devi stare zitto... altrimenti ci perderemmo tutto il divertimento!
E' veramente esilarante vedere le tue risposte senza senso, slegate sia da quello che leggi (ed evidentemente non capisci) sia dalla realtà!
Tu ribatti si colpo su colpo, ma prendessi mai il chiodo! Spero tanto tu non debba mai fare lavori di falegnameria per vivere.
Non accusarmi di cose che IO non ho mai detto né pensato (e ritengo che chi lo ha fatto abbia usato un iperbole), semmai discutine con lui! Le manate a due a due sono un modo di dire, anche perché è difficile diventin dispari, prova a far due conti...
Comunque, se proprio ti fa piacere, continua a nasconderti dietro improbabili pseudonimi, a far finta di essere uno e centomila mentre sei solo nessuno, soltanto... sei sicuro che non si tratti piuttosto di qualcosa di più serio?
Come ho già detto, una volta rispondevi in modo più interessante e razionale, ti preferivo allora.
Buonanotte a tutti, Maria, Paolino, Zorro e compagnia cantante.
----------------  RISPONDI





In risposta a: Buongiorno Gabriele del 17/10/2019 - 8:02
Ci siete o ci fate ?
AUTORE: maria lavava, giuseppe stendeva
email: [protetta]

17/10/2019 - 10:29

Penso alla macchinetta dei denti ? A codesta età ? Penso anche ad un appiattimento di reciproco incensamento che pervade questo mefitico sito .
Il pensiero di "zorro" che ribatte colpo su colpo e la voglia di regolamentare ciò che nei social è dimostrato essere impossibile , vi rode. Certo vorreste poter controllare ed escludere comunque chi non concorda con la necessità di picchiare i figli e risolvere a labbrate le problematiche di ordine pubblico , Non certamente se non con l'ergastolo ciò che è a carico di extracomunitari . Della banda che indica la necessità di escludere chi si permette di dar di scemoooo se non peggio , a chi sostiene essere le nostre carceri alberghi a 5 stelle . Chi non ha il coraggio di rinnegare il regime e va avanti col però " però anche quegli altri" in una folle graduatoria di chi facendo peggio ha giustificato chi ha fatto meno peggio .
Questi, voi paladini delle regole, vorreste come compagni di giochi dei vostri figli ? Ma dove sono capitato ?
----------------  RISPONDI





In risposta a: Pseudonimi del 16/10/2019 - 12:23
Buongiorno Gabriele
AUTORE: Roberto
email: -

17/10/2019 - 8:02

Mi scuso per il ritardo nel rispondere, dovuto a problemi con i programmi della macchinetta. L'unica soluzione è ignorare i suoi farneticanti sproloqui, quale che sia lo pseudonimo usato. Ma insisto, con la Direzione di questo portale, che se istituissero il sistema di registrazione, un indirizzo di p.e./un nome, delle due una, o un commentatore si procura innumerevoli indirizzi oppure non può alterare il nome/pseudonimo associato. Comunque nel caso credo che la migliore cura sia ignorare i di lui scritti, basta prestare, come io purtroppo non ho fatto, un po' d'attenzione allo stile. Hai voglia di cercare ed alterarlo, ognuno di noi ha il proprio modo di esprimersi, parole, atteggiamenti verbali, punteggiatura. Non importa essere esperti grafologi, ma come disse Barack Obama "hai voglia di mettere il rossetto ad un suino, è sempre un suino".
----------------  RISPONDI





In risposta a: Egregio Signor Arturo del 14/10/2019 - 17:03
determinatezza dei governi
AUTORE: arturo
email: [protetta]

17/10/2019 - 7:18

Di recente abbiamo visto un governo che , magari con laute prebende (per il partito naturalmente) cercava affannosamente di uscire dalla "gabbia" dell'atlantismo . Appoggiarsi a Putin e cercare di scardinare la UE con la nostra !pasioaria! di borgata che visitava Orban etc etc è stato un tentativo andato a vuoto . Qualcuno , pietosamente , ha anche sostenuto che Salvini era stato costretto a "suicidarsi" per questioni di politica estera e non per la coda del pavone che aveva preso fuoco .
Purtroppo o fortunatamente , viviamo ancora in uno stato di colonizzati.
Inventiamo la bomba atomica e ne diveniamo ostaggio , inventiamo il pendolino e lo vendiamo ai tedeschi importando nel frattempo brevetti ferroviari. Il brevetto diesel Fiat è andato altrove assieme alla proprietà divenuta olandese. Abbiamo lavato i nostri panni , non con la Lansetina della Zampoli e Brogi di Prato , ma con prodotti Procter & Gamble .
Vogliamo ancora pensare alla LADA e alla ZAZ costruite in russia con gli scarti Fiat e Renault ? Di questo stiamo parlando e nnon del Papete .
----------------  RISPONDI





In risposta a: X sig, Arturo del 16/10/2019 - 9:32
nel merito e non ciance
AUTORE: arturo
email: [protetta]

17/10/2019 - 7:02

Invece di far ciance , perché non risponde o contesta nel merito ? Non si ritiene all'altezza per cui il massimo sono queste sciocchezze che lei posta ?
Dica cosa le sembra errato o concordi , ma la smetta di far discorsi su chi e come commenta cercando di verificare se al posto di una sillaba acentata la ,trova seguita da un apostrofo . Questo dovrebbe aiutarla a "disvelare" lo zorro della situazione che ha imparato a scrivere a macchina su un olivetti m40 in cui c'era carenza di caratteri accentati .
----------------  RISPONDI





In risposta a: X sig, Arturo del 16/10/2019 - 9:32
Pseudonimi
AUTORE: Gabriele
email: -

16/10/2019 - 12:23

Buongiorno Roberto.
In effetti alla lunga diventa un po' fastidiosa la cosa, non sai mai con chi parli, anche se solitamente lo si riconosce dagli sproloqui e dalla prosa...
Non credo che schedarci dalla mail sia sufficiente: io ne ho 4 figurati.
Secondo me la duplicazione degli pseudonimi serve solo a crearsi una claque, per far credere che siano in molti a pensarla come lui, mentre in realtà è l'unico ad autoincensarsi.
Ci vuol pazienza e comprensione, la solitudine deve essere brutta.
----------------  RISPONDI





In risposta a: Niente armi , ma dai futuri contratti del 15/10/2019 - 10:16
X sig, Arturo
AUTORE: Roberto
email: -

16/10/2019 - 9:32

Credevo aver trovato un nuovo interlocutore ma credo aver inciampato in uno da molti e differenti pseudonimi. Sarò anche prevenuto, ma lo stile di scrittura, più che i contenuti, rivelano molto. Forse suggerirei alla Redazione che schedarci, CON UN SOLO PSEUDONIMO LEGATO AD UN INDIRIZZO di p.e. elettronica mittente.
----------------  RISPONDI





In risposta a: Egregio Signor Arturo del 14/10/2019 - 17:03
Niente armi , ma dai futuri contratti
AUTORE: arturo
email: [protetta]

15/10/2019 - 10:16

rispondo volentieri . Premessa che le guerre non si vincono con i cannoni. Alla fine della seconda guerra mondiale , l'amministrazione dell'Italia andò in mani alleate e più precisamente in mani inglesi . Gli inglesi , al momento , poveri quanto noi , furono sostituiti dagli americani che iniziarono in quel momento a vincere veramente la guerra. Farina , abiti e dollari con tasso di cambio fisso ....
A questo punto , lo schieramento "atlantico" divenne gioco forza. Vari governi da allora hanno guardato a ovest e in effetti noi siamo stati "colonizzati" senza avere né forza né consapevolezza per minimamente affrancarci . Anche il vituperato comunismo italiano , non ha fatto mai niente che non fosse "atlantico" . Craxi tento' minimamente di "dissentire" e fu mandato in ferie in Africa. Le sue allusioni circa il primo governo Salvini/Savoini &c, mi sembra vogliano indicare Salvini , una vittima al pari di Craxi . Tutti bellissimi ragionamenti . Occorre , a mio parere , fare un distinguo netto , fra posizioni indipendentiste, e alleanze con Orban &c.Sia durante le sanzioni , sia durante la RSI , solo da quella parte di mondo il Governo Italiano ottenne riconoscimenti .
Purtroppo penso che Salvini , non ostante la sua laurea "a fiaschi d'olio" non dovrebbe aver mai letto la famosa lettera in cui si parla di "realtà effettuale". Ormai penso che la politica ufficiale , non abbia la possibilità di muoversi in un ambito superiore al 10% . Il rimanente è in mano a altri poteri. Il potere dei governi è al lumicino e di questo dobbiamo farci convinti . Forse le teorie di Marx circa un Moloch sono attualissime.
----------------  RISPONDI





In risposta a: Tragedie e ricatti del 14/10/2019 - 14:44
Egregio Signor Arturo
AUTORE: Roberto
email: -

14/10/2019 - 17:03

Condivido i Suoi commenti. Però il problema è da un lato una U.E. che considera ancora l'Italia come disse von Metternich, dall'altro negli stessi governi nostrani che sono stati e sono incapaci di farsi valere, anche per discordie da parte di chi, forse malato d'esterofilia, preferisce assecondare poteri stranieri piuttosto che quelli nostri. E quando qualcuno cerca di scoraggiare e arginare quella che, inutile nascondersi dietro un dito, è una vera e propria invasione, forze politiche italiane ed europee fanno carte false per levarselo di torno. Morale della favola, contro l'arroganza non c'é ragionamento, per quanto sensato che valga. Si risponde solo con la fermezza, l'unità d'intenti e di azioni, ma questo certi strati politici, sedicenti pieni di tollerante comprensione, non lo fanno ne lo vogliono fare o lasciar fare. I risultati sono davanti a tutti.
----------------  RISPONDI





In risposta a: Basta violenza turca contro i combattenti curdi del 13/10/2019 - 19:55
Tragedie e ricatti
AUTORE: arturo
email: [protetta]

14/10/2019 - 14:44

Tutto condivisibile , tutto giusto .... ma...
Siamo perfettamente d'accordo che , nei limiti di quello che possiamo sapere circa l'attuale fase di una azione che nei confronti di Armeni ed ora del popolo Curdo , la storia si ripete. L'appello all'Europa mi lascia interdetto . I soldi versati a Erdogan per bloccare il corridoio balcanico ( detta cosi' sembrerebbe qualcosa di soft) ed il ricatto di questi momenti chiederebbe ben altre posizioni che piangere per i poveri Curdi ...Da Berlusconi , a Minniti , a Salvini ed ora dall'attuale governo , l'ignobile pagamento per imprigionare e bloccare le correnti migratorie , sono alla fine il vero errore di politica estera che consente ai libici ed ai turchi di fare quello che vogliono.
----------------  RISPONDI





Sono disponibili 23 articoli in archivio:
 [1]