Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 04:08 - 14/8/2020
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Zorrino parlaci della Chiesa.
Dai preti trovati con la droga a quelli pedofili. Idem Vescovi, cardinali con il Rolex al polso e l'attico come residenza.
E il prete vestito di bianco che prende a .....
BASKET

Il Pistoia Basket 2000 è lieto di comunicare che il roster della prima squadra targata Giorgio Tesi Group in vista della prossima stagione di Serie A2 sarà completato dai giovani atleti Lorenzo Querci, Angelo Del Chiaro e Joonas Riismaa. Tutti e tre sono cresciuti nel vivaio del Pistoia Basket Academy.

IPPICA

La modalità per accedere all'ippodromo Snai Sesana nella serata di sabato 15 agosto, in occasione del Gran Premio Città di Montecatini, dovrà avvenire mediante una richiesta di prenotazione.

CALCIO

Tutto pronto in casa Montecatinimurialdo per la stagione 2020/21.

CALCIO

Altri acquisti di grande qualità in casa Bioacqua Av Le Case. arrivato  dalla Meridien il forte centrocampista Alessandro Piscitelli, classe 1987. Alessandro vanta con esperienze al Cecina 2000, Monsummano e, appunto Meridien in 1^ Categoria porterà classe ed esperienza nel centrocampo della Bioacqua.

IPPICA

All’Ippodromo Snai Sesana di Montecatini Terme è iniziata la settimana più calda della stagione del trotto nazionale.

IPPICA

Grande attesa per la notturna di sabato 15 agosto all’Ippodromo Snai Sesana di Montecatini Terme con la 68^ edizione del Gran Premio Città di Montecatini.

BASKET

Il Pistoia Basket 2000 è lieto di comunicare che Giorgio Tesi Group sarà il nuovo title sponsor della prima squadra, che parteciperà al prossimo campionato di Serie A2.

IPPICA

L’Ippodromo Snai Sesana di Montecatini Terme entra nella fase più importante della stagione.

none_o

La recensione di questa settimana della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata a un libro di Erin Morgenstern.

none_o

Il libro racconta l’esperienza di Vicofaro.

Oggi è un giorno d’agosto.
Alla buon’ora della mattina
siamo .....
FILATELIA
di Giancarlo Fioretti

Tutto cominciò con il manuale "La scienza in cucina e l'arte del mangiar bene".

VALDINIEVOLE STORICA
di Giancarlo Fioretti

Scorza ebbe strettissimi legami con la Valdinievole e con Montecatini in particolare.

Smarrita chiavetta usb marca Lexar bianca con tappo arancione. .....
cerco qualsiasi mansione x impegno mia giornata sono dinamico .....
 1
Sono disponibili 2 articoli in archivio:
 [1] 
AVVERTENZA: In caso di risposta a un articolo già presente nel forum, si invita i lettori ad usare il comando RISPONDI. Usando questo comando la risposta dell'utente ottiene una maggiore visibilità, perchè viene collocata automaticamente in due spazi diversi. Viene inserita infatti 1) nella prima pagina del forum in successione temporale, come tutti gli altri interventi; 2) viene inserita anche nel riquadro dei DIBATTITI IN CORSO, dove gli articoli rimangono un tempo maggiore.
Il primo lettore che risponde a un tema già presente nel forum e adopera il comando RISPONDI attiva automaticamente un dibattito. Il comando RISPONDI consente di sviluppare dibattiti su temi specifici.
Qui si discute su: La chiusura di viale Verdi una grande opportunità

AUTORE: G. B.
email: -

23/4/2011 - 18:59

Il dibattito sulla chiusura del viale Verdi è incomprensibile. La chiusura del viale Verdi è indispensabile al rilancio del termanlismo. Non riesco a comprendere come si possa fare di Montecatini la città della salute e del relax, senza predisporre specifci spazi pedonali, dove i turisti possano camminare in tranquillità senza essere soffocati dallo smog ed essere soverchiati dal rumore del traffico. La città, se vuole richiamare nuovi visitatori, deve proporre qualcosa di diverso, rinnovando la sua antica tradizione di accoglienza, per la rigenerazione del fisico e della mente.

Il traffico che passa in mezzo alle terme è semplicemente un assurdità. Non capisco come si faccia a non comprendere questo. Non capisco come gli interessi di tutta una città debbano essere ostaggio di quattro commercianti quattro, perchè questo è più o meno il numero delle attività che si trovano su viale Verdi. e In ogni caso anche se il numero fosse superiore, nelle sue scelte il Comune deve privilegiare gli intressi collettivi, che in questo caso coincidono con la soprvvivenza economica della città. Montecatini è sprofondata proprio perchè le categorie sono in lotta tra loro da anni per piccolissimi interessi, e ricordano dolorosamente i polli di Renzo. Si beccano tra di loro senza rendersi conto che così facendo fanno sprofondare la città.

La chiusura di viale Verdi non deve essere vista come una penalizzazione, ma come una grande opportunità di promozione e di rilancio. Non deve essere il fine, ma solo il mezzo, lo strumento per rilanciare la città e la sua immagine. Ci vuole un po' di fantasia, un po' di lungimiranza. Viale Verdi deve essere proposto come la "Passeggiata" della Toscana, una alternativa invernale alla "Passeggiata" estiva di Viareggio. Le auto dovrebber essere tolte in modo definitivo e quindi mi auguro che questa coraggiosa scelta del Comune sia soltanto l'inizio. L'intera strada dovrebbe essere pedonalizzata, e trasformata in un lunghissmo giardino, dovrebbe diventare il più lungo giardino d'Italia, da piazza del Popolo al Tettuccio.

Ma come dicevo, questo dovrebbe essere solo l'inizio. Una volta chiusa la strada, dovrebbero essere create e inventate manifestazioni capaci di richiamare nuove persone, per riportare davvero Montecatini allo splendore di un tempo.
----------------  RISPONDI





In risposta a: La chiusura di viale Verdi una grande opportunità del 23/4/2011 - 18:59
Promozione e rilancio
AUTORE: G:T:
email: -

24/4/2011 - 9:20

Chiudete pure fate quello che volete ma non riesco a capire come dipenda tutto o quasi dalla chiusura del viale Verdi,l'accostamento con la passeggiata di Viareggio è impropria e poi di che rilancio si parla quando,attualmente,Montecatini offre un prodotto che non interessa ,l'acqua ,caro signore,è acqua punto e basta.Sempre che si trovi la collocazione alternativa dei mezzi di questi pedoni,vedrete che avranno l'effetto contrario sul malcapitato turista,se ce ne fossero ncora in giro,con storme di giovinastri provenienti dalle zone limitrofe che invaderanno il Viale lasciando,sicuramente,tracce delle loro passegiate "ecologiche" con utilità minima per quelo che sarebbe il "rilancio"auspicato.
----------------  RISPONDI





Sono disponibili 2 articoli in archivio:
 [1]