Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 02:06 - 29/6/2022
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Quando si crede che la piccola vedetta lombarda , sia una figura eroica , allora veramente e' giunto il momento
PODISMO

Due giorni di podismo in provincia di Pistoia.

CALCIO

Finalmente, dopo due anni di sospensione a causa della pandemia da Covid 19 e quasi tre dall’ultima partita disputata sul rettangolo di gioco, ha aperto i battenti lunedì sera la ventiduesima edizione del Torneo dei Rioni di Lamporecchio.

TIRO CON L'ARCO

Grande successo organizzativo con un'affluenza raddoppiata rispetto all'edizione 2021, infatti sono stati 250 gli arcieri in gara provenienti da tutta Italia in rappresentanza di oltre 100 società sportive.

BASKET

Il Pistoia Basket 2000 è lieto di comunicare di aver prolungato l’accordo in essere con l’atleta Carl Anton Delroy Wheatle.

CALCIO

Da sempre gli amici di Fabrizio Giovannini ne festeggiano il compleanno nella splendida location della Fattoria il Poggio di Montecarlo.

RALLY

Anche a Reggello, nel Valdarno Fiorentino, AutoSole 2.0 ha trovato soddisfazione, proseguendo la striscia positiva di risultati con Nicola Fiore e Alessio Natalini, che con la Skoda Fabia R5 hanno finito al quinto posto assoluto.

BOCCE

Nel Campionato di promozione categoria A bella vittoria della compagine biancoceleste in riva al Trasimeno, in una giornata torrida dove l’aria era irrespirabile, i ragazzi del Presidente Moreno Zinanni dopo un inizio claudicante del Torneo sembrano aver trovato la quadratura del cerchio gioco di pregevole livello e la conquista del secondo posto in classifica.

BASKET

Il Pistoia Basket 2000 è lieto di comunicare di aver prolungato l’accordo in essere con l’atleta Daniele Magro.

none_o

Mostra fotografica “Clues of enchant” della molisana Giovanna Di Lauro.

none_o

Costellazione: 5 passi tra creazione e memoria: dieci opere-faro del maestro.

Per te, che sei per me una fiammella,
che generasti il figlio .....
IL SEGNO DEL MESE
di Sissy Raffaelli

Il segno del solstizio d'estate.

IL MONDO IN TAVOLA
di Sissy Raffaelli

Arrosto capriccioso di tacchino

E'stato scritto e pubblicato un libro sulla presenza del grande .....
cerco bilocale affitto 300 o 350 euro zona Pescia, grazie arredato. .....
PESCIA
Incontri di medicina narrativa all’ospedale: per imparare a raccontarsi e scrivere quando si è pazienti cronici

17/5/2022 - 13:29

Imparare a raccontare la propria storia di malattia e condividerla con gli altri può aiutare nel percorso cura ed avere effetti positivi nel percorso di cura stesso. Ma anche le esperienze degli operatori sanitari dovrebbero essere scritte e ascoltate, come ci ha dimostrato la pandemia da Covid19.


E’ questo l’obiettivo del ciclo di incontri di “Medicina narrativa”, che si svolgerà all’ospedale di Pescia nell’oratorio della cappella di Sant’ Antonio Abate (in via Cesare Battisti, 2 davanti al presidio ospedaliero) a partire da giovedì 19 maggio.


L’iniziativa, rivolta a pazienti, sanitari e familiari, è organizzata dalla struttura operativa di oncologia medica diretta da Ilaria Pazzagli insieme all’Associazione Annastaccatolisa che, da anni, si adopera sul territorio della Valdinievole, e non solo, per la prevenzione, la cura e la ricerca dei carcinomi mammari.


In particolare da tempo è stretta la collaborazione tra l’oncologia medica dell’ospedale e l’associazione per la cura e l’approccio olistico ai malati oncologici.


Tra l’altro la dottoressa Pazzagli insieme alla dottoressa D’Alessandro, sta seguendo il master di Medicina narrativa, in modo da acquisire anche quelle competenze per integrare l'evidence based medicine con le Human Sciences nel trattamento dei pazienti oncologici. 

Il primo dei quattro incontri di Medicina Narrativa è giovedì prossimo 19 maggio, con inizio alle ore 15, con Roberta Romani, presidente della ODV Annastaccatolisa e madre di Anna Lisa, che racconterà il libro “Toglietemi tutto ma non il sorriso”, scritto dalla figlia durante la malattia. Anna Lisa aveava lottato con determinazione contro la sua malattia e nelle sue parole, nel racconto della sua storia, ancora oggi, trovano la forza tanti pazienti.

"Siamo orgogliosi di promuovere il ciclo di incontri sulla medicina narrativa in collaborazione con l'Oncologia dell'ospedale. La nostra associazione nasce in memoria di mia figlia Anna Lisa Russo, che durante la malattia si è raccontata attraverso un blog diventato poi libro, che sarà presentato da me durante il primo appuntamento di questa iniziativa. La narrazione è fondamentale in un percorso di cura anche per migliorare e approfondire la relazione tra medico e paziente e noi crediamo molto in questo”, sottolinea Roberta Romani, presidente Annastaccatolisa Onlus 

Di seguito il programma completo degli incontri previsti per quattro giovedì consecutivi, sempre con inizio alle ore 15:
al secondo incontro, giovedì 26 maggio, partecipa Stefano Saldarelli che racconta “Il cancro al seno non è solo roba da femmine. Una carezza può salvarvi” libro autobiografico. Saldarelli, grafico freelance pratese, nel 2017 grazie ad una carezza della moglie ha scoperto un nodulo al seno che dopo un’indagine diagnostica ha dato esito di carcinoma mammario;
il terzo incontro, giovedì 9 giugno sarà con Andrea Pellegrini, docente di lettere e scrittore descriverà il libro/diario di Niccolò Palombini “Io non ho più paura”, spiegando come poter trasformare le emozioni e l’esperienza di malattia in racconto o poesia;
il quarto incontro, giovedì 16 giugno, è con l’avvocato Lorenzo Purini, paziente e scrittore che racconterà il suo libro/diario “Orecchie d’elefante, ovvero il cancro che io ho sconfitto”.
 
L'associazione Annastaccatolisa nasce il 15 dicembre 2011. Ha sede a Montecatini Terme e ha come obiettivo la raccolta fondi per istituire borse di studio per la ricerca sul carcinoma mammario triplo negativo, per il quale al momento non esistono terapie mirate ed efficaci. A oggi è stata consegnata la sesta borsa di studio ad una giovane ricercatrice toscana. L'associazione è anche promotrice del progetto" la rete delle panchine rosa" per sensibilizzare le donne sull'importanza della prevenzione. 

Fonte: Asl
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




18/5/2022 - 11:18

AUTORE:
Laura

Da una parte l'Azienda sta uccidendo l'ospedale di Pescia, dall'altra sperpera i soldi di noi contribuenti con convegni, congressi, corsi di formazione inutile per il personale, ca...e varie per finire sui giornali e fare le passerelle.
Mettetevi a lavorare seriamente e togliete il personale imboscato