Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 12:05 - 20/5/2022
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Egregio Signor BIBI, penso si sia , anche per vie traverse, COMPLETAMENTE SFOGATO verso la mia persona tacciandomi intollerabilmente sotto una forma e specie di linguaggio.
Comunque resta sempre .....
PODISMO

Domenica 22 maggio grande appuntamento al  Mefit di Pescia, in via Salvo D’Acquisto per i podisti  dove si correrà la <<3^ Corsa del sorriso di Silvia>>. Gara podistica competitiva di km 9,300 (completamente pianeggiante) e ludico motoria di km 6 e 7.

BASKET

Mtvb Herons comunica di avere prolungato l'accordo con Federico Barsotti per un'ulteriore stagione sportiva, pertanto Federico sarà il capo allenatore degli Herons per ancora tre stagioni sportive almeno, dopo la presente, sino a tutto il torneo 2024-25 compreso.

VOLLEY

È andata in scena domenica a Monsummano la gara che ha consegnato nelle mani del Ctt il pass per la semifinale regionale Under 14.

BASKET

Grande soddisfazione in casa Nico per la diramazione della convocazioni della Nazionale 3x3 under 23 Femminile. Tra le atlete convocate anche Caterina Mattera, classe 2001, che ben si sta comportando al suo primo anno in Toscana. 

BASKET

Grande prova di carattere dei ciabattini che, nel momento più duro, tirano fuori gli attributi e si aggiudicano gara-4 con una prestazione maiuscola.

CALCIO A 8

È stata fissata al 7 giugno la data di partenza dell’edizione 2022 della Murialdo Cup – Memorial Silvano Sali, torneo amatoriale di calcio a 8 organizzato dal Montecatinimurialdo in collaborazione con la Uisp di Pistoia.

HOCKEY

Weekend intenso all'Hockey Stadium di Montagnana durante il quale la struttura ha ospitato attività sportive ma anche eventi culturali dimostrando ancora la versatilità dell'impianto.

RALLY

Si è confermato all’altezza delle aspettative, il ritorno di Simone Baroncelli nel Campionato Italiano Rally Terra.

none_o

Inaugurazione sabato 21 maggio alle ore 16.30 nello storico Palazzo Achilli.

none_o

"Sarà vero che Pinocchio…?" è la mostra itinerante educativa che ripercorre la storia dell'arte attraverso Pinocchio.

Per te, che sei per me una fiammella,
che generasti il figlio .....
ZODIACO
di Sissy Raffaelli

Oroscopo di maggio.

IL MONDO IN TAVOLA
di Sissy Raffaelli

Un’idea per una merenda diversa

E'stato scritto e pubblicato un libro sulla presenza del grande .....
cerco bilocale affitto 300 o 350 euro zona Pescia, grazie arredato. .....
PISTOIA
Multiutility, Onda Etica: "Più volte Tomasi ci aveva assicurato che Pistoia non ne avrebbe fatto parte"

11/5/2022 - 19:33

Acqua bene comune, Alleanza bene comune, Obiettivo periferia e Forum toscano dell’acqua, intervengono sulla multiutility.

 

"Ci teniamo a portare all’attenzione, soprattutto dei cittadini di Pistoia, aggiornamenti su una questione che francamente non avremmo mai pensato di dover raccontare, ma che alla luce dei recenti sviluppi abbiamo il dovere di affrontare.

 

Le nostre associazioni, ormai da anni, si battono per il rispetto del referendum del 2011, con il quale, come sapete, gli italiani hanno votato per la gestione pubblica dell’acqua. Questa scelta però, a oggi, è stata quasi del tutto disattesa, con buona pace della democrazia diretta.

 

La notizia che sto per darvi riguarda la creazione della Multiutility Toscana per la quale i consigli di amministrazione delle aziende che gestiscono rifiuti, acqua, energia elettrica e gas nell'area della Toscana Centrale hanno dato via al progetto per la graduale convergenza ed unificazione tra società che si occupano dell’erogazione servizi di pubblica utilità.

 

Questo progetto è stato presentato pochi giorni fa a Firenze, alla presenza dei sindaci dei comuni coinvolti e del presidente della Regione e in quell’occasione con grande stupore abbiamo scoperto che tra questi Comuni c’è anche quello di Pistoia.

 

Infatti, i primi promotori del progetto erano solo i Comuni di Firenze, Prato ed Empoli, che, originariamente, erano anche stati criticati dalla nostra amministrazione.

 

Anche noi come associazioni att, più volte abbiamo rappresentato all’attuale sindaco, i motivi per cui appariva fortemente sconsigliato che il Comune di Pistoia prendesse parte al progetto e lo stesso sindaco puntualmente ci rassicurava che ciò non sarebbe accaduto.

 

Alla luce degli sviluppi degli ultimi giorni, invece, prendiamo atto che Pistoia è coinvolta come gli  altri comuni nella realizzazione di questo progetto per il quale la gestione dell’acqua che è un bene demaniale inalienabile, viene associata alla gestione di servizi quali quelli energetici di gas ed elettricità, assoggettandola quindi alle leggi di mercato, in un’ ottica di privatizzazione e di profitto.

 

E’ evidente che le posizioni espresse in precedenza dall’attuale amministrazione comunale erano destinate a perdersi nel vento.

 

Per tali ragioni, chiediamo al sindaco chiarimenti in merito a questo cambio di rotta dell’attuale amministrazione nella partecipazione al progetto di realizzazione della Multiutility Toscana della quale non vogliamo credere che sarà effettivamente avallata dai vari consigli comunali che saranno chiamati a esprimersi nelle fasi successive.

 

Ci chiediamo, inoltre, se il progetto sarà obiettivamente discusso, nel rispetto del referendum del 2011, in sede di assemblea dell’Autorità Idrica Toscana, che, secondo (l’art. 8, comma 1, lettera F, del) la legge 69 del 2011, è l’organo preposto a stabilire le forme di gestione del servizio idrico integrato in Toscana.

 

Per quanto continueremo a batterci sul tema dell’acqua pubblica, non nascondo che la delusione è tanta.

 

L’amministrazione comunale dovrebbe farsi carico del cambiamento in meglio del territorio e invece, nonostante la volontà popolare del 2011, ancora una volta il cambiamento non c’è stato, anzi. Per l’ennesima volta chi doveva farsi carico del cambiamento non l’ha fatto, ma si è allineato con tutt’altra parte politica, in nome dell’interesse.

 

E', infatti, incomprensibile come  dopo 11 anni dal referendum sull’acqua pubblica ancora ci siano sindaci che si impegnano a voler creare una holding multiutility toscana puntando addirittura alla quotazione in borsa, così consegnando sostanzialmente l’acqua agli investitori privati, che saranno sempre più nella posizione di influire nelle scelte di politica di gestione della risorsa idrica, scavalcando definitivamente la volontà popolare di mantenere l’acqua come bene comune funzionale all’esercizio dei diritti fondamentali delle persone.

 

Per parte nostra, siamo assolutamente convinti che l’efficienza dei servizi pubblici essenziali, come la gestione delle risorse idriche, sia conseguibile attraverso gestioni totalmente pubbliche e solo grazie all’impegno di amministratori locali onesti e capaci".

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: