Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 12:05 - 20/5/2022
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Egregio Signor BIBI, penso si sia , anche per vie traverse, COMPLETAMENTE SFOGATO verso la mia persona tacciandomi intollerabilmente sotto una forma e specie di linguaggio.
Comunque resta sempre .....
PODISMO

Domenica 22 maggio grande appuntamento al  Mefit di Pescia, in via Salvo D’Acquisto per i podisti  dove si correrà la <<3^ Corsa del sorriso di Silvia>>. Gara podistica competitiva di km 9,300 (completamente pianeggiante) e ludico motoria di km 6 e 7.

BASKET

Mtvb Herons comunica di avere prolungato l'accordo con Federico Barsotti per un'ulteriore stagione sportiva, pertanto Federico sarà il capo allenatore degli Herons per ancora tre stagioni sportive almeno, dopo la presente, sino a tutto il torneo 2024-25 compreso.

VOLLEY

È andata in scena domenica a Monsummano la gara che ha consegnato nelle mani del Ctt il pass per la semifinale regionale Under 14.

BASKET

Grande soddisfazione in casa Nico per la diramazione della convocazioni della Nazionale 3x3 under 23 Femminile. Tra le atlete convocate anche Caterina Mattera, classe 2001, che ben si sta comportando al suo primo anno in Toscana. 

BASKET

Grande prova di carattere dei ciabattini che, nel momento più duro, tirano fuori gli attributi e si aggiudicano gara-4 con una prestazione maiuscola.

CALCIO A 8

È stata fissata al 7 giugno la data di partenza dell’edizione 2022 della Murialdo Cup – Memorial Silvano Sali, torneo amatoriale di calcio a 8 organizzato dal Montecatinimurialdo in collaborazione con la Uisp di Pistoia.

HOCKEY

Weekend intenso all'Hockey Stadium di Montagnana durante il quale la struttura ha ospitato attività sportive ma anche eventi culturali dimostrando ancora la versatilità dell'impianto.

RALLY

Si è confermato all’altezza delle aspettative, il ritorno di Simone Baroncelli nel Campionato Italiano Rally Terra.

none_o

Inaugurazione sabato 21 maggio alle ore 16.30 nello storico Palazzo Achilli.

none_o

"Sarà vero che Pinocchio…?" è la mostra itinerante educativa che ripercorre la storia dell'arte attraverso Pinocchio.

Per te, che sei per me una fiammella,
che generasti il figlio .....
ZODIACO
di Sissy Raffaelli

Oroscopo di maggio.

IL MONDO IN TAVOLA
di Sissy Raffaelli

Un’idea per una merenda diversa

E'stato scritto e pubblicato un libro sulla presenza del grande .....
cerco bilocale affitto 300 o 350 euro zona Pescia, grazie arredato. .....
none_o
Alival, la proprietà non si presenta al tavolo, la Regione: “Comportamento gravissimo”

10/5/2022 - 19:22

PONTE BUGGIANESE - "Un comportamento gravissimo che denota mancanza di rispetto verso lavoratrici, lavoratori e istituzioni. E rappresenta una ferita profonda nella storia recente delle vertenze occupazionali della Toscana". È il giudizio duro della Regione sull’assenza della proprietà alla prima riunione del tavolo sulla questione Alival, che si è svolta nel pomeriggio.

 

Il gruppo Castelli, controllato dalla multinazionale Lactalis, nel giorno della scorsa Pasquetta ha annunciato la chiusura degli stabilimenti italiani sia in Toscana, a Ponte Buggianese in Valdinievole (oltre ad alcuni esuberi nel sito di Santa Rita di Cinigiano in prvincia di Grosseto), sia in Calabria, comunicando il licenziamento a tutti i dipendenti. In Toscana la vicenda riguarda il destino di oltre 80 famiglie. 

 

Alla riunione del tavolo erano presenti le Rsu, i livelli regionali e provinciali di tutte le organizzazioni sindacali, i sindaci dei due comuni toscani coinvolti, e, per la Regione, il consigliere per il lavoro e le crisi aziendali del presidente Giani Valerio Fabiani, l’assessora al lavoro Alessandra Nardini, nonché l’Unità di crisi regionale e arti.

 

“È la prima volta in una vertenza che la proprietà, adducendo motivazioni pretestuose, non si presenta al tavolo regionale” sottolinea Fabiani, che assieme all’assessora Nardini si dicono “esterrefatti per questo atteggiamento”.I rappresentanti dell’amministrazione regionale ribadiscono che la chiusura dei siti e i licenziamenti vanno evitati.

 

“Strumenti e alternative per scongiurare l’esito peggiore della vertenza ci sono – afferma l’assessora Nardini - e anche per questo abbiamo rinnovato all’azienda l’invito a presentarsi al confronto”.

 

Inoltre, secondo Nardini e Fabiani, l’impatto della vertenza su territori di due diverse Regioni rende sempre più opportuno e urgente l’apertura di una tavolo da parte del Ministero dello sviluppo economico. Infine, l’assessora Nardini si è presa l’impegno di avviare contatti anche con la Regione Calabria affinché si possa percorrere insieme una percorso comune verso una soluzione positiva della vicenda.

 

Questo invece l'intervento della società.

 

"In relazione al tavolo convocato dalla Regione Toscana, Alival segnala di aver comunicato di ritenere non opportuno partecipare a detto incontro coerentemente con gli impegni assunti con le organizzazioni sindacali riguardo al metodo di confronto con le parti sociali.

 

Alival si è infatti obbligata con le segreterie nazionali di Fai Cisl, Flai Cgil, Uila Uil insieme al coordinamento dei rappresentanti sindacali e alle segreterie territoriali competenti della Regione Toscana di procedere a una preliminare apertura di un tavolo di crisi avanti il Ministero dello Sviluppo Economico coinvolgendo gli enti regionali interessati.

 

Alival assicurando una collaborazione franca e responsabile auspica che anche la Regione Toscana, sostenendo l’apertura di un tavolo di confronto in sede ministeriale come congiuntamente richiesto dalle organizzazioni sindacali e dall’azienda, partecipi attivamente in tale sede alla composizione della vertenza insieme a tutte le istituzioni e parti sociali".

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




13/5/2022 - 9:22

AUTORE:
WINSTON SMITH

Buongiorno,
ho detto che sindacati e politici "non possono" che va inteso in un'altra maniera che è meglio che non dica altrimenti mi bloccano il commento come fa fb.
Per quanto riguarda il trattamento ricevuto dalla fiom ho le prove e ci sono i testimoni. Ho pagato la tessera sindacale fiom per anni poi nel 2010 l'ho strappata. Dopo anni ho fatto quella della uilm per necessità, credendo a quanto dicevano che loro erano meglio ed ho strappato anche quella. Sono tutti uguali quelli confederati, si distinguono per prendere adesioni a destra ed a sinistra.

12/5/2022 - 7:51

AUTORE:
Daniele

Mi spiace per i 78 dipendenti dello stabilimento di Ponte Buggianese ma lo stabilimento verrà chiuso e i politici non riusciranno a fare niente perchè non contano niente, parlano e basta ma non fanno niente. Ci sono passato e i vari politici sindaci e consiglieri regionali cosa hanno fatto NIENTE perchè quello sanno fare niente se non parlare parlare a vuoto

11/5/2022 - 10:33

AUTORE:
Croth

Scusa ma tu dici che la Fiom ti ha fatto qualcosa di indimenticabile e allo stesso tempo dici che sindacati e politici nulla possono contro le decisioni delle multinazionali. Qualcosa nel tuo ragionamento non torna.

11/5/2022 - 8:53

AUTORE:
winstone smith

Esprimo tutta la mia solidarità ai lavoratori essendo passato anch'io sotto i rulli di una multinazionale italiana quidata da un "finanziere illuminato" non molto amato in montagna. E dico ai lavoratori di stare attenti a quelli che DOVREBBERO stare dalla loro parte, cioè i sindacati e i politicanti. Se una multinazionale decide questi non possono fare niente a parte tante chiacchere per tenere buoni i lavoratori. Credetemi, quello che ha fatto a me ed ai miei colleghi la Fiom non ce lo scorderemo mai...NON VI FIDATE