Valdinievole OGGI La Voce di Pistoia
  • Cerca:
  • 10:07 - 16/7/2024
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Già da tempo ho osservato e fatto presente la crescente insicurezza di Ponte Buggianese circa il vivere onesto e civile dei suoi cittadini, mentre invece questa insicurezza stà aumentand0 passando dai .....
PODISMO

Il calendario podistico è entrato nella sua fase più calda e la Silvano Fedi continua a farsi onore su tutti i campi di gara.

PODISMO

Nell’incantevole scenario della montagna pistoiese si è corsa a Cutigliano l’edizione numero diciotto della "Corsa  dei Capitani".

RALLY

Prosegue il momento magico di Pavel Group.

IPPICA

Atmosfera delle grandi occasioni nel sabato sera di trotto, di animazione e intrattenimento a bordo pista, all’Ippodromo Snai Sesana di Montecatini Terme.

BASKET

La società cestistica Gema Pallacanestro Montecatini, nata nell’estate 2023, è orgogliosa di annunciare una importante sinergia commerciale e non solo, che va ad implementare di contenuti e significati il percorso di Gema allestimenti veicoli commerciali nel mondo del basket.

PODISMO

Al centro sportivo intitolato al grande presidente della Repubblica Italiana Sandro Pertini ha preso il via l’edizione numero 6 del ‘’Trofeo Festa dell’Unità’’, gara podistica competitiva sulla distanza di km 7,500 

BASKET

Il vicepresidente di A.S. Estra Pistoia Basket 2000 Massimo Capecchi, a tutela della sua onorabilità e dell’operato portato avanti oramai da decenni all’interno del club, ritiene necessario specificare alcuni punti.

BASKET

Fabo Herons Montecatini ha il piacere di annunciare l'ingaggio del giovane play-guardia Giulio Giannozzi, classe 2005, 1,90 cm di altezza che andrà a far parte della rosa della prima squadra allenata da Federico Barsotti.

none_o

Orsigna Montagna Maestra, questo il titolo della mostra fotografica di Alexey Pivovarov.

none_o

Al Castello di Cireglio, Pistoia, domenica 14 luglio, dalle ore 17.

Ferragosto nella valle
quanto caldo che mi assale.

La grande .....
ZODIACO
di Sissy Raffaelli

Oroscopo luglio 2024.

IL SEGNO DEL MESE
di Sissy Raffaelli

Segno del mese.

Se avete Perdite occulte sulle vostre tubazioni, abbiamo sempre .....
L'agenzia formativa e per il lavoro Cescot Pistoia ricerca addetto/ .....
PISTOIA
In piazza Duomo la teca con i resti dell'auto su cui viaggiava la scorta di Giovanni Falcone

30/3/2022 - 11:12

La città di Pistoia si prepara a ospitare, ancora una volta, un evento di grande portata sul fronte dell'impegno civile di cui la comunità ha sempre dato prova negli ultimi anni, partecipando con passione a iniziative contro ogni mafia e contro il rischio di infiltrazioni in ogni territorio da parte della criminalità organizzata, un rischio che impone non soltanto un elevato stato di vigilanza attiva, quanto la diffusione di una sensibilità contro il fenomeno mafioso che deve soprattutto partire dalle giovani generazioni. Dunque, Pistoia si prepara ad accogliere, per la seconda volta in pochi anni, quello che è diventato, a tutti gli effetti, un monumento itinerante, simbolo del sacrificio estremo di chi ha dato la vita per proteggere gli altri. 


Il 4 aprile tornerà a Pistoia, dopo la tappa del maggio 2017 durante la “Memoria in marcia”, la Quarto Savona 15, quello che resta dell'auto sui cui viaggiavano gli uomini della scorta del giudice Giovanni Falcone. Resti che sono chiusi in una nuova teca realizzata anche grazie al contributo di enti e fondazioni pistoiesi. La giornata vedrà due momenti: la presentazione della nuova teca che custodisce i resti della Quarto Savona 15, in piazza del Duomo, alle ore 11.30, e il convegno sulla riforma dell’ergastolo ostativo che sarà in  Sala Maggiore, alle ore 15.30. Questa solenne giornata è promossa dalla sottosezione dell’Associazione nazionale magistrati di Pistoia e dal gruppo avvocati biblioteca del Tribunale di Pistoia, in collaborazione con l’associazione Quarto Savona Quindici.


Alle ore 11.30 in piazza Duomo si terrà quindi la presentazione della nuova tecache contiene i resti dell’auto degli uomini di scorta di Giovanni Falcone che hanno perso la vita nella strage di Capaci del 23 maggio 1992. Nell’occasione incontreranno gli studenti della provincia di Pistoia, e i cittadini, l’ex Procuratore Capo di Palermo Gian Carlo Caselli e Tina Montinaro, moglie del caposcorta Antonio Montinaro. La Fiat Croma blindata, su cui viaggiavano i poliziotti Antonio Montinaro, Vito Schifani e Rocco Dicillo e che faceva da scorta all’auto di Giovanni Falcone e Francesca Morvillo, fu investita in pieno dalla deflagrazione dell’ordigno preparato con 500 chilogrammi di tritolo e fu ritrovata in un uliveto a centinaia di metri di distanza dal luogo dell’attentato. La nuova teca è stata realizzata grazie al contributo di fondazioni ed enti privati del territorio pistoiese perché possa portare in viaggio per il Paese i resti dell’auto e continuare ad affermare il valore della memoria e dell’impegno contro la criminalità organizzata, perché la battaglia di chi ha servito lo Stato fino alla morte continui, a garanzia della legalità e della pacifica convivenza. Un simbolo unico, toccante, davanti al quale i cittadini potranno raccogliersi per l'intera giornata di lunedì, in piazza del Duomo. Trovarsi davanti a quelle lamiere accartocciate è sempre, per ognuno, un momento di profonda commozione. È rivivere una ferita che non potrà mai essere cancellata, è un sacrificio che non dovrà mai essere vano. È sangue dal quale sono fiorite gemme preziose.


Nell’occasione, grazie all’interessamento del raggrupamento carabinieri biodiversità Reparto di Pistoia, gli stessi militari faranno dono alle scuole intervenute, e a quelle che faranno successiva richiesta, di una talea ricavata dall’ ”Albero Falcone” collocato a Palermo.


Alle ore 15.30, in Sala Maggiore del palazzo comunale, si terrà il convegno “Fine pena, quando?” sulla riforma dell’ergastolo ostativo.


"Le nostre associazioni intendono, nel quadro di una serie di convegni previsti in diverse città italiane, sensibilizzare cittadini e istituzioni affrontando la delicata e complessa materia della riforma della disciplina della concessione dei benefici penitenziari, come la liberazione condizionale, ai soggetti condannati all’ergastolo per reati cosiddetti ostativi, quale l’associazione mafiosa, anche senza che ci sia stata collaborazione con la giustizia. Come è noto il legislatore è stato chiamato a porre mano alla riforma a seguito della decisione della Cedu e poi della Corte Costituzionale che con l’ordinanza numero 97/2021 ha fissato come termine per l’approvazione della riforma il prossimo 10 maggio", si legge in una nota formata da Luigi Boccia (presidente sottosezione Anm Pistoia) e Nicola Caldarulo (reponsabile gruppo biblioteca avvocati tribunale di Pistoia).


Il convegno sarà moderato da Paolo Borrometi, scrittore e giornalista vicedirettore dell’Agi, e vi parteciperanno   Gian Carlo Caselli (già procuratore capo della Repubblica di Palermo e capo del Dap, Dipartimento dell'amministrazione penitenziaria), Tina Montinaro (moglie del capo scorta di Falcone e presidente dell’associazione Quarto Savona Quindici), l’avvocato Maria Brucale (componente del direttivo di “Nessuno tocchi Caino”), il prefetto Francesco Messina (direttore centrale Anticrimine della Polizia di Stato), e  Roberto Bartoli (ordinario di Diritto Penale all’Università di Firenze).


Tutto sarà trasmesso in streaming su www.tvl.it e sui canali YouTube e Facebook di Tvl.

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




30/3/2022 - 15:57

AUTORE:
henry beyle

La giustizia che ha bisogno del 41 bis e dell' ergastolo ostativo , e il frutto avvelenato della inefficienza dello Stato e della connivenza o ignoranza dei sudditi.