Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 20:10 - 02/10/2022
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Quando in una famiglia monoreddito con mutuo da pagare, arrivano bollette per 400 euro e l infrazione sommata alla speculazione , riduce lo stipendio del 15% , quanti mesi si può reggere ?

Fra quanti .....
RALLY

La bandiera a scacchi del 43° Rally Città di Pistoia ha sventolato nel pomeriggio odierno di nuovo in centro città e lo ha fatto insieme a quella del Cile. 

PODISMO

Domenica 9 ottobre nella frazione di Ramini nel comune di Pistoia si corre la quarantunesima edizione <<ATTRAVERSO IL VERDE DEI VIVAI PISTOIESI>>sulla distanza di km 12 per i competitivi e di km 4 e 12 per i partecipanti alla ludico motoria interamente pianeggiante attraverso i vivai della zona.

BASKET

Inizia il primo storico campionato di Serie C per la Gioielleria Mancini che nel debutto stagionale affronta il Progetto Pallacanestro Prato, anch’esso neopromosso

CALCIO

Domenica alle ore 15:30 lo stadio "Idilio Cei" ospiterà la seconda gara del Campionato di Promozione  tra i viola e i rossoblu pratesi, guidati in panchina dal giovane mister Federico Montagnolo.

BASKET

Tutto pronto in casa Gema per il debutto nel campionato di serie B 2022/23, dopo quaranta giorni di precampionato intenso, condito da molte amichevoli e allenamenti di grande intensità.

BASKET

Mtvb Herons Basket è lieta di poter annunciare di aver tesserato il giocatore Emmanuel Adeola, ala di 2 metri, nigeriano di formazione italiana.

SCHERMA

Inizia nel migliore dei modi la stagione per la Scherma Pistoia 1894 e non solo per i risultati.

TIRO A SEGNO

Il Tiro a segno di Pescia, si era presentato ai campionati nazionali con tanta voglia di vincere e, moltissimi erano i presupposti per affermarsi in tal senso, ma forse  è stata questo premessa che ha, come dire, allentato le principali motivazioni.

none_o

Lo Spazio Pistoia (via Curtatone e Montanara 20/22), Federico Bria inaugura la mostra Detriti.

none_o

Il nuovo e intrigante libro, A ciascuno la sua prigione, è stato pubblicato dalle edizioni Porto Seguro di Firenze.

Per te, che sei per me una fiammella,
che generasti il figlio .....
IL SEGNO DEL MESE
di Sissy Raffaelli

Bilancia: 23 settembre al 22 ottobre.

IL MONDO IN TAVOLA
di Sissy Raffaelli

Oggi rivisiteremo una squisitezza romana utilizzando una pasta fantasiosa.

E'stato scritto e pubblicato un libro sulla presenza del grande .....
cerco bilocale affitto 300 o 350 euro zona Pescia, grazie arredato. .....
none_o
Storia di gente che non vuole abbandonare la propria terra

29/3/2022 - 11:16

Bentrovati nel nostro appuntamento tra le pagine di questa settimana. Curon è un comune italiano che confina con due Stati esteri: la Svizzera e l'Austria (in Italia sono solo quattro i comuni ad avere questa caratteristica). Si trova in una delle valli più belle dell'Alto Adige e lo si conosce per la presenza della stazione meteorologica di San Valentino alla Muta ufficialmente riconosciuta dall'Organizzazione meteorologica mondiale, per un campanile che spunta da uno specchio d'acqua (il lago di Resia; é nei pressi di questo lago che nasce il fiume Adige) e per le foto che i turisti postano di continuo, le classiche foto ricordo che a volte sono fuori tempo, fuori luogo, insomma fuori tutto.

 

Il lago di Resia è un lago artificiale creato per la produzione di energia elettrica, i cui lavori iniziarono poco prima della seconda guerra mondiale per poi venire ultimati subito dopo la fine del conflitto. Gli abitanti del posto videro inghiottire per sempre il proprio paese che oggi, insieme a una parte del comune di Resia, si trova a 22 metri di profondità (certo che in partenza queste non erano le cifre e i presupposti, ma come diceva il geometra "ci sono sempre le varianti").

 

Come spesso succede, il destino di questa popolazione fu deciso senza che la sua gente ne fosse al corrente o almeno prima che potesse rendersene veramente conto (furono affissi avvisi scritti in italiano, una lingua che a quel tempo a Curon nessuno sapeva leggere). Arrivarono gli espropri e poi l'acqua, mentre l'imbonitore di turno vaneggiava di indennizzi che non sarebbero bastati nemmeno per pagare il viaggio fino alla banca dove si sarebbero dovuti riscuotere.

 

"La gente con il dito sulle labbra lascia ogni giorno che l'orrore proceda." Troverete una traccia di questo terribile dramma umano nel libro "Resto qui" di Marco Balzano, un romanzo delicato e vero, dove l'autore racconta, con una storia nella storia, di gente comune che ama la propria terra e non la vuole abbandonare.

 

E' un romanzo che parla di resilienza, amore, amicizia, abbandono e disperazione, che ci ricorda quanto contano gli interessi e il denaro e quanto poco i diritti delle persone, sia che si tratti di beni sia che si tratti di identità.

 

Troverete personaggi semplici e indimenticabili, uno stile coinvolgente e una delicatezza che vi travolgerà anche quando la guerra cancellerà tutte le certezze, restando l'unico mezzo per ritrovare la libertà; una prosa struggente dove emerge forte la voglia di vivere, mai di sopravvivere.

 

Vi ringrazio per i tanti commenti che lasciate in questo spazio e per l'attenzione che ogni settimana accompagna il nostro appuntamento e quello di Ilaria del sabato. Vi aspetto puntuali martedì prossimo, non mancate!

 

di Maria Valentina Luccioli

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




2/4/2022 - 8:56

AUTORE:
Simone F

Un bel libro quello di Balzano, un invito a lottare per la propria terra contro i grandi interessi. Grazie per la recensione Valentina!

30/3/2022 - 17:31

AUTORE:
ILA

UN ROMANZO TOCCANTE CHE DESCRIVE IL DRAMMA DELLA POVERA GENTE.
UNA STORIA DI AMICIZIA, RESILIENZA,AMORE, DEVASTAZIONE E CORAGGIO.
GRAZIE VALENTINA PER LA TUA ACCURATA RECENSIONE E PER QUESTO BEL SUGGERIMENTO DI LETTURA.

30/3/2022 - 3:01

AUTORE:
"Lettricecontenta"

Quella è una zona molto bella dell'Alto Adige e della provincia di Bolzano e sicuramente è una valle
piena di fascino e di bellezze naturali importanti da custodire e preservare. Quel campanile che spunta da quelle acque, mi da sensazioni inopportune e soprattutto le foto che vengono scattate in quello scenario, mi danno molto fastidio, perchè trovo che non ci sia niente di bello ne di utile nel fotografare e postare foto che sono "fuori luogo, fuori tempo, fuori tutto."
I diritti delle persone, la resilienza, l'amore e l'amicizia, prevalgono sempre, lasciando in secondo piano gli interessi ed i soldi. Non esiste denaro che possa regalare amore, affetto vero, amicizia e diritti da far valere. Questo è un romanzo dove forza e determinazione sono vitali per andare avanti.
Grazie Valentina per aver descritto così meravigliosamente bene quella zona così ricca di bellezze e per aver fatto sentire nel cuore i sentimenti più profondi che scorrono in quelle pagine.
Un abbraccio!

29/3/2022 - 20:18

AUTORE:
Gomez

Il dramma di questa gente è ancora storia recente

29/3/2022 - 20:10

AUTORE:
Stefano Cannistrà

Bella la scelta di Valentina. Un libro pieno di malinconia e di coraggio, tanto coraggio che troviamo nel personaggio fondamentale della storia: Trina, che è la voce narrante del romanzo che è scritto come fosse un diario che questa donna tiene per la figlia scomparsa. È la voce che riflette il dramma di una comunità ma che convive con il suo di dramma, quello della figlia scomparsa durante il fascismo senza lasciare traccia. Lei continuerà ad aspettarla anche durante la guerra che la vedrà seguire il marito disertore sulle montagne. E dopo la guerra quella costruzione della diga che metterà fine alla storia di tante persone perché sommergera'strade, case e vite, lasciando solo dolore, rabbia e un senso infinito di abbandono di fronte all'arroganza della politica e degli affari. Vincitore del Premio Bagutta 2019, Balzano è uno scrittore che riesce a penetrare il cuore del lettore rendendo i pochi e fondamentali personaggi di questo romanzo parte di noi stessi.

29/3/2022 - 15:32

AUTORE:
Valentina

Leggendo le tue parole riesco a percepire la storia estremamente delicata, vera e struggente che ci ha proposto.
Un racconto totalmente disincantato di cosa ha voluto dire la guerra, per gli uomini e le donne del popolo, coloro che hanno fatto veramente la guerra e ne hanno vissuto la sofferenza.
Resilienza, amore, amicizia, abbandono, disperazione e coraggio.
Un romanzo da non perdere.
Un bellissimo articolo.
Grazie Valentina.
A martedì!