Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 21:10 - 02/10/2022
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Quando in una famiglia monoreddito con mutuo da pagare, arrivano bollette per 400 euro e l infrazione sommata alla speculazione , riduce lo stipendio del 15% , quanti mesi si può reggere ?

Fra quanti .....
RALLY

La bandiera a scacchi del 43° Rally Città di Pistoia ha sventolato nel pomeriggio odierno di nuovo in centro città e lo ha fatto insieme a quella del Cile. 

PODISMO

Domenica 9 ottobre nella frazione di Ramini nel comune di Pistoia si corre la quarantunesima edizione <<ATTRAVERSO IL VERDE DEI VIVAI PISTOIESI>>sulla distanza di km 12 per i competitivi e di km 4 e 12 per i partecipanti alla ludico motoria interamente pianeggiante attraverso i vivai della zona.

BASKET

Inizia il primo storico campionato di Serie C per la Gioielleria Mancini che nel debutto stagionale affronta il Progetto Pallacanestro Prato, anch’esso neopromosso

CALCIO

Domenica alle ore 15:30 lo stadio "Idilio Cei" ospiterà la seconda gara del Campionato di Promozione  tra i viola e i rossoblu pratesi, guidati in panchina dal giovane mister Federico Montagnolo.

BASKET

Tutto pronto in casa Gema per il debutto nel campionato di serie B 2022/23, dopo quaranta giorni di precampionato intenso, condito da molte amichevoli e allenamenti di grande intensità.

BASKET

Mtvb Herons Basket è lieta di poter annunciare di aver tesserato il giocatore Emmanuel Adeola, ala di 2 metri, nigeriano di formazione italiana.

SCHERMA

Inizia nel migliore dei modi la stagione per la Scherma Pistoia 1894 e non solo per i risultati.

TIRO A SEGNO

Il Tiro a segno di Pescia, si era presentato ai campionati nazionali con tanta voglia di vincere e, moltissimi erano i presupposti per affermarsi in tal senso, ma forse  è stata questo premessa che ha, come dire, allentato le principali motivazioni.

none_o

Lo Spazio Pistoia (via Curtatone e Montanara 20/22), Federico Bria inaugura la mostra Detriti.

none_o

Il nuovo e intrigante libro, A ciascuno la sua prigione, è stato pubblicato dalle edizioni Porto Seguro di Firenze.

Per te, che sei per me una fiammella,
che generasti il figlio .....
IL SEGNO DEL MESE
di Sissy Raffaelli

Bilancia: 23 settembre al 22 ottobre.

IL MONDO IN TAVOLA
di Sissy Raffaelli

Oggi rivisiteremo una squisitezza romana utilizzando una pasta fantasiosa.

E'stato scritto e pubblicato un libro sulla presenza del grande .....
cerco bilocale affitto 300 o 350 euro zona Pescia, grazie arredato. .....
none_o
Un "classico" per festeggiare un anno di consigli di lettura

15/3/2022 - 10:52

Cari lettori, come state? State leggendo qualcosa di interessante?

 

Nell'appuntamento tra le pagine di questa settimana vi voglio raccontare una storia che si collega al libro di oggi. C'erano quattro persone – nomi illustri – protagonisti della vita culturale di Palermo negli anni Sessanta, tre uomini e una donna, in una città che da mille anni è capitale e periferia dell'Occidente, sono Leonardo Sciascia, Enzo Sellerio, Elvira Giorgianni e Antonino Buttitta: uno scrittore e maestro elementare, due editori e un antropologo. E' grazie al loro contributo che oggi esiste una prestigiosa casa editrice siciliana: Sellerio. Avrete sicuramente visto la collana che nacque nel 1979 "Il blu della memoria". Al tempo fu una piccola rivoluzione: tra le copertine grigie si vide apparire una macchia blu con un'immagine pittorica al centro della copertina con i colori delle lettere e della cornice che cambiavano di numero in numero. Il libro diventava un oggetto elegante, mai banale, tendente al quadrato, su misura per entrare nella tasca di una giacca, con una regola per i contenuti: doveva comunicare al lettore una curiosità intelligente resa con stile letterario.

Lo stesso intellettuale, Leonardo Sciascia, che fu promotore della Sellerio, pubblicò nel 1961 "Il giorno della civetta", scrivendo la parola mafia quando ancora letteratura, società e politica ne negavano l'esistenza. Con questo romanzo, l'autore trovò il modo attraverso la letteratura di denunciare una situazione reale, gridando che la mafia era viva, pulsante e che la politica ne era compromessa a tutti i livelli. Cercò di raggiungere il grande pubblico per informarlo di quel vuoto culturale fino ad allora taciuto, narrando la vita della sua terra e rifacendosi a due grandi protagonisti: il capitano Bellodi e il mafioso Arena; due uomini diversi, mossi da razionalità diverse, il primo rappresenta il senso profondo della giustizia, il secondo un sistema mafioso disumano, inseriti perfettamente all'interno di una costruzione sintattica di estrema intelligenza.

 

Personalmente ho amato molto i loro scambi diretti, quando don Mariano riconosce il valore del suo antagonista e dietro i quali l'autore condanna un sistema politico corrotto che dietro la mafia si nasconde e prospera.

 

E' passato esattamente un anno da quando è iniziata la mia rubrica su Valdinievole Oggi e ho voluto festeggiare con quest'opera semplice, lineare, coraggiosa e anche un po' romantica nella quale Sciascia ci lascia costantemente percepire l'amore verso la sua terra e una riflessione di grande valore etico: l'importanza di combattere la mafia senza mai ricorrere alla violenza, così come si ripromette Bellodi pensando a se stesso.

 

Vi auguro una serena settimana. Ricordatevi dei consigli di lettura di Ilaria che ogni sabato pubblica con bravura e attenzione. Un caro saluto!".

 

di Maria Valentina Luccioli

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




16/3/2022 - 9:19

AUTORE:
Valentina

Ben ritrovata Valentina, in questo giorno così speciale.
Quante cose belle e interessanti si scoprono leggendoti.
Storie e aneddoti che ci fanno apprezzare ancora di più i libri che ci presenti e che ci offrono sempre una diversa chiave di lettura.
Come ho già detto in precedenza un appuntamento prezioso e irrinunciabile.
Grazie per questo consiglio di lettura!
Buon compleanno alla tua splendida rubrica!

16/3/2022 - 4:21

AUTORE:
"Lettricecontenta"

E ora, cara Valentina, aspetto i tuoi prossimi consigli di lettura che leggerò con gioia!
E' stato un anno di grande arricchimento, un tempo trascorso con te, che sei una splendida persona, con i tuoi preziosi suggerimenti che mi hanno aiutata a trovare sempre libri stupendi con i quali ho viaggiato, sorriso, mi sono commossa, ho riflettuto ed ho imparato ad amare immensamente questo bellissimo mondo fatto di carta stampata colma di sogni. Bellissimo ciò che hai scritto con passione, sulla storia della casa editrice Sellerio (della quale ho letto con molto piacere alcuni titoli che hai consigliato) Hai descritto talmente bene e con precisione quelle copertine che sembra di vederle e di leggere i contenuti di quei libri. Questo giallo di Leonardo Sciascia che ci presenti oggi è una forte e potente denuncia e lotta contro la mafia, contro i pregiudizi, le complicità e le affiliazioni criminali. E' un inno alla LIBERAZIONE da ogni tipo di mafia e di crimine. E' la voglia e la forte caparbietà di voler liberare una Terra baciata dal Sole, di rendere consapevoli i suoi abitanti che i silenzi vanno interrotti in favore della legalità. E' un romanzo che il regista Damiano Damiani ha trasferito su pellicola nel 1968, facendo rumore tra i critici proprio per i contenuti di denuncia all'omertà. In passato ho letto altri testi di denuncia contro la mafia, il mio cuore si è sempre indignato e ribellato a questa organizzazione criminale ed ho sempre pensato che l'unico modo per sconfiggerla, è di non arrendersi mai e lottare per la giustizia, la trasparenza, la legalità senza usare violenza ma allo stesso tempo, con grande e forte determinazione nel portare avanti ideali e principi sani.
Proprio il 16 marzo dello scorso anno, hai iniziato a scrivere queste magnifiche recensioni nella tua rubrica: ogni martedì è un raggio di sole che illumina il cielo azzurro, che dona serenità e anche felicità. Perchè la felicità esiste, quando è costruita con tante piccole grandi cose sincere. La felicità è anche leggere un libro che mi è stato consigliato da te. Ci sono molte cose nella vita che vale la pena di vivere intensamente. Chissà perchè, sono sempre le cose più semplici che rendono felici: una pizza, un piatto di spaghetti con il pomodoro, un gelato, una passeggiata, un fiore, uno sguardo, un sorriso, una parola, una mano nella mano, un libro. Tutto questo, con chi amiamo.
Buon compleanno alla tua SOLARE rubrica e grazie davvero di cuore!!! Un abbraccio!

15/3/2022 - 16:26

AUTORE:
Alessandro

Uno straordinario Sciascia per uno straordinario libro letto anni fa.
Fui poi incuriosito anche dal film di Damiano Damiani con Franco Nero e una splendida Claudia Cardinale tratto dal romanzo.
Se il libro è molto bello, anche il film non è da meno ed uno dei pochi che ricordi in cui la trasposizione cinematografica abbia eguagliato il libro.
Conta poco però cosa sia più bello se il libro o il
film, conta di più che chi ancora non l’abbia fatto legga il libro e veda il film.
Ultimo, ma non ultimo il ringraziamento a Valentina che in questo anno ci ha regalato magnifiche recensioni fornendo spunti e occasioni di riflessione.

15/3/2022 - 14:33

AUTORE:
Stefano Cannistra'

Devo dire che la recensione di Valentina che suggella un anno di rubrica coinvolgente, è magistrale: la storia della casa editrice Sellerio è descritta, nella sua brevità, in modo direi appassionante. E l'opera di questo grande intellettuale, che portò nella letteratura un cancro che nessuno osava denunciare apertamente, è oltremodo descritta nei suoi giusti contorni storici. Che dire di più di questo romanzo breve che ti entra dentro in tutta la sua crudezza, pur essendo stato ritoccato dallo stesso Sciascia per renderlo meno lungo, rispetto alle prime intenzioni, proprio per lasciare un messaggio potente senza entrare in modo invasivo nelle istituzioni dell'epoca. Non viene, infatti, citato il nome del paesino oggetto di un fatto di cronaca vero (a cui si ispira il romanzo) né delle persone implicate. Ne esce, però, uno spaccato emozionale straordinario della Sicilia e dell'Italia, che prova ad affacciarsi senza timori in quel mondo brutale e meschino che si chiama mafia e omertà.

15/3/2022 - 12:13

AUTORE:
ILA

Grazie a te Valentina per le tue recensioni, sempre attente e dettagliate.
E' un piacere leggere la tua rubrica, perché riesci sempre a stupirci con storie inedite che ci raccontano cosa ci cela dietro alla stesura del libro.
Grazie per questo anno trascorso in compagnia delle tue recensioni.