Valdinievole OGGI La Voce di Pistoia
  • Cerca:
  • 15:07 - 19/7/2024
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

I fratellini d'Italia sono riusciti nell'impresa di far eleggere un solo rappresentante in consiglio comunale. Uno solo. E chi poteva essere se non l'ex missino, ex aennino, ex pdl Sartoni?

Forte .....
ATLETICA

Italiani individuali e di società master da applausi per l’Atletica Pistoia. La società del presidente Remo Marchioni ha raccolto allori e soddisfazioni sia nella kermesse capitolina, la prima, sia in quella tenutasi a San Biagio di Callalta, in provincia di Treviso, la seconda. 

BASKET

Fabo Herons Montecatini ha il piacere di annunciare l’ingaggio di Matteo Aminti, un'ala-centro del 2005, proveniente dalla Virtus Siena, che completerà il roster della prima squadra per il campionato di Serie B Nazionale 2024-25.

IPPICA

Il mercoledì sera di corse all’Ippodromo Snai Sesana di Montecatini Terme è stato incentrato su uno dei personaggi più famosi al mondo, Pinocchio e, in particolare, sul Parco policentrico di Collodi.

BASKET

A.S. Estra Pistoia Basket 2000 è lieta di annunciare di aver raggiunto un accordo di durata triennale con Dante John Calabria che sarà il nuovo capo allenatore della nostra prima squadra in vista del campionato 2024/25 di Lba.

CALCIO

Il ds della Larcianese Gabriele Cerri presenta il nuovo arrivato in casa viola, giocatore di qualità ed esperienza che rinforzerà il centrocampo della squadra, si tratta di Cosimo Lenzini.

BASKET

A.S. Estra Pistoia Basket 2000 apprende con profondo cordoglio e dolore la scomparsa avvenuta martedì 16 luglio di Joe Bryant all’età di 69 anni.

BASKET

Mtvb Herons Basket Montecatini è orgogliosa nell’annunciare il rinnovo di Fabo come main sponsor delle prossime stagioni sportive, 2024-25 e 2025-26.

PODISMO

Il calendario podistico è entrato nella sua fase più calda e la Silvano Fedi continua a farsi onore su tutti i campi di gara.

none_o

Per tutto il mese di agosto, fino al 9 settembre, è visitabile nelle vetrine esterne e nello spazio espositivo interno.

none_o

Domenica 14 luglio la mostra si è chiusa a Palazzo Buontalenti. L’esposizione, curata da Walter Guadagnini, ha presentato 70 opere.

Ferragosto nella valle
quanto caldo che mi assale.

La grande .....
ZODIACO
di Sissy Raffaelli

Oroscopo luglio 2024.

IL SEGNO DEL MESE
di Sissy Raffaelli

Segno del mese.

Se avete Perdite occulte sulle vostre tubazioni, abbiamo sempre .....
L'agenzia formativa e per il lavoro Cescot Pistoia ricerca addetto/ .....
LA TOSCANA IN TAVOLA
di Sissy Raffaelli
Torta Fedora versione toscana, ma anche....siciliana

29/1/2022 - 19:01

Due cari amici mi hanno ricordato un dolce molto buono che, un tempo, faceva molto “domenica” (o compleanno), la torta Fedora, la cui ricetta ho trovato per caso (o destino?) in un vecchio librettino azzurro, appartenente a mia nonna, che vengo a proporvi sperando di farvi piacere, di donarvi un’idea in più o per spolverare alcuni ricordi insieme, ma prima un po’ di gossip!


Girovagando tra ricettari si può apprendere dell’esistenza di ben due tipi di torta Fedora: una tipica siciliana e una tipica fiorentina, così ho deciso di esporvi la ricetta toscana con a fianco, tra parentesi, gli ingredienti usati per la ricetta siciliana: a voi la scelta! (Io le proverò entrambe, ve lo dico...).


Ingredienti per sei persone: 
1 torta Pan di Spagna del diametro del piatto da portata 
1kg di crema Chantilly (Crema di ricotta: ricotta di pecora, 150 g di zucchero a velo, cioccolato fondente in gocce) 
Frutta a pezzi q.b. (Ciliegine candite) 
1 tavoletta di cioccolato fondente (Granella di pistacchi) 
Marron Glacè q.b. (Mandorle tostate in lamette) 
Maraschino, od Alchermes, q.b.( Bagna: Rhum, acqua, zucchero e scorza di arancia edibile q.b.).


Innanzitutto, preparare il Pan di Spagna con un giorno di anticipo, avendo cura di farlo raffreddare fuori dal forno prima di toglierlo dalla teglia, quindi pulite/pelate, lavate, asciugate e tagliate a cubetti ( od in forme creative: sbizzarritevi!) la frutta fresca, riponendola in frigo, chiusa in un barattolo di vetro con una fettina di limone fresco edibile. Nel caso in cui utilizzaste frutta candita (o ciliegine), riponetela ugualmente in frigo un giorno prima dell’utilizzo, così come farete per i Marron Glacè (mandorle, cioccolato e pistacchi assolutamente no, mi raccomando) perché più gli ingredienti saranno freddi, migliore saranno tenuta e risultato, fidatevi.


Preparate la crema Chantilly (oppure quella siciliana, avendo cura di passare alcune volte al setaccio la ricotta. Se dovesse risultare eccessivamente umida, lasciate riposare sul setaccio tutta la notte, in modo da far defluire tutto il siero) e riponetela in frigo per qualche ora prima dell’utilizzo.


Create delle scaglie di cioccolato aiutandovi con una grattugia (o la granella di pistacchi utilizzando un tritatutto, se non è già pronta) e preparatele in un piattino (per la versione siciliana, approntate anche la bagna al Rhum miscelando in un pentolino l’acqua con lo zucchero e la scorza d’arancia, rimestando sul fuoco. Portate ad ebollizione, spegnete ed aggiungete il liquore, amalgamando con dolcezza), quindi tagliate il Pan di Spagna in tre dischi uguali (attenzione al coltello che non deve mai essere seghettato e dovrà essere più lungo rispetto al diametro del dolce); inzuppate il primo disco nel maraschino ( o nella bagna al Rhum), che avrete precedentemente versato in una ciotola di vetro, posizionatelo sulla base di una tortiera apribile, oppure sul vassoio avendo l’accortezza di circuirla con alluminio avvolto in carta da forno per farla rassodare in forma, e ricoprite con 1/3 della crema Chantilly (o crema di ricotta) livellando bene; stesso procedimento per il secondo disco. Chiudete la sequenza con il terzo disco, previo inzuppamento nel liquore.

 

Con la crema rimasta ricoprite tutta la superficie della torta con una palettina di silicone, ultimando la decorazione con graziosi ciuffettini della stessa crema, ottenuti con una sàc a poche.

 

Sistemate intorno alla torta, incastonandole velocemente nella crema, le scaglie di cioccolato (o lamette di mandorle) e formate sopra il dolce un cerchio di Marron Glacè, al centro del quale inserirete i pezzi di frutta ben asciutta (per la versione siciliana, collocate sopra ogni ciuffetto di crema una ciliegina candita, cospargendo gli spazi rimasti con granella di pistacchi). Abbiate cura di far riposare in frigo per minimo due ore prima di servire.

 

La torta si può conservare in frigorifero per due giorni, purché venga chiusa in un recipiente ermetico. Sconsiglio la congelazione che ne altera il sapore. 
Un tocco chic? Qualche fogliolina di menta fresca sui bordi ed un filo di perle che la avvolga sinuosamente sul vassoio, rosa o bianche.


Un’impronta personale? Sbizzarritevi creando disegni in superficie con crema ed ingredienti vari, oppure avvolgete i bordi del dolce con fiori di stagione!


Vuoi utilizzarla come torta di compleanno per i bambini? Sostituisci il liquore con succo d’arancia. 

E per San Valentino? Lasciatevi un pochino di Pan di Spagna, tagliatene un cuore, rivestitelo con pasta di zucchero, o ghiaccia reale, rossa, fate solidificare e posizionate al centro della torta! Una rosa rossa sul vassoio? Certo che sì! Auguri.

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: