Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 14:10 - 07/10/2022
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Hai perfettamente ragione .
Troppi sono gli ignoranti che non fanno nessuno sforzo per cercare di capire .
È venuto un certo Berlusca che per non andare in galera , ha convinto tutti di votarlo perché .....
BASKET

Mtvb Herons Basket comunica con grande orgoglio di avere raggiunto l’accordo con Grand Hotel Croce di Malta Wellness & Golf.

BASKET

Gema Montecatini è lieta di dare il benvenuto alla guardia del 1997 Filippo Guerra.

ARTI MARZIALI

L'associazione sportiva Fight Gym asd sabato 8 ottobre si occuperà dell'organizzazione di Venator 12 al Palaterme di Montecatini. 

VOLLEY

L'8 ottobre alle ore 19 si terrà presso la sede Conad Store in località Cintolese, dentro la sede del "patron" Giovanna Pazzini, l’evento di inaugurazione e presentazione delle squadre Ctt Monsummano.

ATLETICA

Fine settimana di grande atletica al Campo scuola di Pistoia. Sabato 8 e domenica 9 ottobre l’Atletica Pistoia organizza un evento di notevole fascino: la sessione estiva del Campionato italiano pentathlon lanci Master.

BASKET

Il debutto, come normale, ha riservato luci e ombre per gli Herons.

PODISMO

Ancora un successo per il veterano Alessandro Calzolari (Montecatini Marathon) che si aggiudica la settima edizione della <<Avis Run Montecatini>>.

RALLY

La bandiera a scacchi del 43° Rally Città di Pistoia ha sventolato nel pomeriggio odierno di nuovo in centro città e lo ha fatto insieme a quella del Cile. 

none_o

Sarà inaugurata venerdì 7 ottobre alle ore 17 nelle vetrine e negli spazi espositivi della biblioteca San Giorgio.

none_o

C’è tempo ancora fino a domenica 9 ottobre per visitare “Pistoia Piccola Compostela”.

Per te, che sei per me una fiammella,
che generasti il figlio .....
ZODIACO
di Sissy Raffaelli

Oroscopo di ottobre.

IL SEGNO DEL MESE
di Sissy Raffaelli

Bilancia: 23 settembre al 22 ottobre.

E'stato scritto e pubblicato un libro sulla presenza del grande .....
cerco bilocale affitto 300 o 350 euro zona Pescia, grazie arredato. .....
PESCIA
Il docente del corso su "Questioni di genere" replica ad Angeli (FdI): "Gli stessi genitori hanno dato approvazione"

9/12/2021 - 11:21

«Ringrazio l’esponente di Fdl che ha acutamente e attentamente recensito il corso da me tenuto per aver pubblicizzato un’iniziativa che altrimenti sarebbe passata inosservata – tante, e meritorie, sono quelle che rimangono celate dietro le mura scolastiche perché non propagandisticamente spendibili». Così Giorgio Scrofani, docente di filosofia e storia presso il liceo Lorenzini risponde alle critiche che il suo corso, “Questioni di genere: differenza sessuale, identità e marginalizzazione”, si è attirato ancora prima della lezione inaugurale, prevista per oggi. Nelle dieci ore in cui si articola verranno trattati gli studi di Foucault sulla politicizzazione dei corpi, la storia del femminismo moderno, l’evoluzione del concetto di devianza, la tassonomia e il lessico del genere e il suo rapporto con il sesso biologico, la legislazione relativa alla transizione e, in generale, le norme di contrasto alla discriminazione.


«Sesso e genere non sono la medesima cosa – spiega Scrofani –. Il genere riguarda la percezione della propria identità in relazione al sesso biologico ed è proprio nelle scuole che una discussione informata sul genere è fondamentale: è la complessità del mondo attuale a imporlo. L’identificazione con un genere riguarda l’essenza stessa della persona – risponde alla domanda ‘Chi sono?’ – , prima ancora che la sua vita sessuale. Ignorare un problema non lo risolve, lo stigmatizza. Che il rispetto dei diritti degli omosessuali e delle donne sia ovvio non pare comprovato dai fatti e in ogni caso non costituirebbe un motivo sufficiente per non affrontare la questione: la stessa obiezione potrebbe essere sollevata per I promessi sposio Uno, nessuno, centomila. I casi di disforia di genere e i disturbi che l’accompagnano sono di estrema attualità anche per le istituzioni scolastiche: depressione, drop-out, bullismo, suicidio. Forse, una lettura che non si fosse fermata al titolo avrebbe frenato l’indignazione. Forse».

Alla critica di presentare un progetto che sotto lo stendardo della parità di genere intende interferire nello sviluppo naturale della sessualità dei giovani e di scavalcare il ruolo delle famiglie, Scrofani ribatte: «Chi attribuisce al corso la finalità di ‘educare al genere’ – un’accusa, nemmeno tanto velata, di traviare i giovani – e demanda alle famiglie il compito di intervenire in merito. Ignora, tuttavia, che il corso è pomeridiano e a libera adesione, e che, presentato al comitato dei rappresentanti dei genitori, ne ha ricevuto l’approvazione unanime. Ignora, altresì, che il corso sarà riproposto a gennaio proprio per i genitori su loro richiesta per aiutarli ad affrontare le situazioni complesse che si trovano a esperire. L’insegnamento è libero: lo sancisce l’articolo 33 della Costituzione. Non è la politica a dettare l’agenda della scuola ma l’esigenza formativa dei discenti e del territorio. Sono lontani, per ora, i tempi del manganello e del testo unico. Certe polemiche risultano forse utili a guadagnare qualche gallone sulla casacca della militanza partitica ma non aiutano la scuola. Tutt’altro». 

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: