Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 16:01 - 23/1/2022
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Qualcuno ha notizie della GATTINA DEL CIMITERO di Ponte Buggianese?
Da circa tre anni stazionava al cimitero di Ponte Buggianese. Nessuno conosce realmente la sua storia ma è conosciuta da molti e accudita .....
CALCIO

Crediamo inoltre che con una giusta sinergia con la piazza si possa ricucire quello strappo che si era purtroppo creato con la precedente gestione della famiglia Ferrari, alla quale riconosciamo però la correttezza della gestione amministrativa e contabile, e di questo non possiamo che ringraziarli.

BASKET

Otto giorni dopo la vittoria nettissima con Legnaia (88-57), quarta forza della C Gold, Gema Montecatini è pronta a tuffarsi nuovamente nel campionato, in un momento di tanti rinvii e di incertezze sul futuro (è stato appena rimandato a data da destinarsi anche il derby di recupero del 26 gennaio).

BASKET

Mtvb Herons Basket comunica che sono state rinviate a data da destinarsi, causa Covid, le seguenti gare di campionato.

BASKET

A distanza di un mese dalla partita contro Vigarano, la Giorgio Tesi Group è tornata finalmente in campo.

HOCKEY

Finalmente arancione anche in campo femminile assoluto, dopo oltre un decennio una formazione di Pistoia torna alle competizioni e con buone prospettive future.

SCHERMA

Davide Cutillo ha staccato il biglietto per la finale dei campionati italiani under 17 di fioretto che si disputeranno nel prossimo mese di maggio a Catania.

BASKET

Tredicesima vittoria consecutiva per la Gema Montecatini, che dopo un mese di stop in campionato (causa pausa natalizia e poi le prime due giornate rimandate dal covid) ha dimostrato di non avere affatto ruggine o scorie addosso.

SCHERMA

Prima grande soddisfazione nel circuito europeo under 17 per Fabio Mastromarino. 

none_o

Consigli di lettura di Ilaria Cecchi.

none_o

Consigli di lettura di Maria Valentina Luccioli.

La signora in blu
Viaggio nel profumo delle .....
IL SEGNO DEL MESE
di Sissy Raffaelli

Segno di Terra, Cardinale, domiciliato in Saturno ed esaltato in Marte.

ZODIACO
di Sissy Raffaelli

L'oroscopo di gennaio

E'stato scritto e pubblicato un libro sulla presenza del grande .....
cerco bilocale affitto 300 o 350 euro zona Pescia, grazie arredato. .....
VALDINIEVOLE
Amici Padule controreplicano al Consorzio: "Totale assenza di una gestione dell'area"

17/11/2021 - 10:44

Il consiglio direttivo dell'associazione Amici del Padule di Fucecchio per la biodiversità replica al Consorzio.

 

"Ringraziamo il presidente del Consorzio per la risposta fornita a seguito del nostro comunicato, nel quale denunciavamo l'omissione (reiterata) di alcuni elementari interventi di gestione ordinaria della riserva naturale, e in particolare dell'area delle Morette, la sola di proprietà pubblica e di accesso libero.

 

Il presidente ribadisce (lo aveva fatto anche alcuni mesi fa) che la gestione delle aree protette non gli compete. E aggiunge che, invece di lamentarci pubblicamente del fatto che nessuno si occupa dell'area protetta, avremmo fatto bene a rivolgerci a lui, che avrebbe "corretamente veicolato" le nostre istanze a chi di dovere.


Lo avevamo già scritto, ma dobbiamo ripeterci: tutto questo conferma la totale assenza di una gestione della sola area del Padule di Fucecchio dove per legge le finalità sono di protezione e dove la presenza di una proprietà demaniale consente il libero accesso di tutti i cittadini (sia pure con tutte le limitazioni necessarie a non danneggiare la fauna).


Noi non abbiamo mosso alcuna critica al Consorzio, perchè non abbiamo le competenze per valutare i lavori che sono stati effettuati (peraltro in aree in gran parte private e non accessibili) e perchè per noi vale il principio di presunzione di correttezza e di competenza. Quello che abbiamo detto è che non è ammissibile che nel momento in cui si spendono 2 milioni di euro, non si trovino, da parte del soggetto gestore dell'area protetta, cioè la Regione Toscana (noi la chiamiamo per nome), poche migliaia di euro per compiere piccole opere - queste davvero sotto gli occhi di tutti – la cui omissione pregiudica la sosta degli uccelli e la visibilità degli animali da parte dei visitatori nell'area Le Morette.


Vogliamo quindi ribadire che le aree protette, specie se di così elevato valore, si gestiscono, non per effetto di casuali segnalazioni "corretamente veicolate", ma sulla base di una pianificazione redatta da persone qualificate e competenti, come è accaduto fino ad alcuni anni fa, quando tale attività era svolta da personale tecnico della Provincia di Pistoia, del Consorzio di bonifica e del Centro di ricerca del Padule di Fucecchio (noi ce lo ricordiamo bene perchè molti di noi già allora svolgevano volontariato a favore della riserva naturale). 

Cosa ci sia di pretestuoso in questa nostra posizione non lo sappiamo e ci dispiace assai che ci sia mossa questa accusa. Avremmo preferito incontrare una sintonia sul proposito da noi auspicato di trovare una soluzione a quanto abbiamo sollevato. Perchè non ci arrendiamo al fatto che per vedere garantito un servizio pubblico, importante e previsto per legge, si debba andare a bussare alla porta di qualcuno".

Fonte: Amici del Padule di Fucecchio per la biodiversità
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




17/11/2021 - 21:38

AUTORE:
mario di nanni

veramente sono anni che la Regione ha lasciato perdere la gestione delle aree protette. La terrificante Fratoni prima e l'insignificante Monni ora, non hanno gestito e non gestiscono proprio niente e fanno finta di nulla. Con questi non c'è speranza

17/11/2021 - 14:32

AUTORE:
Massimo

E' quantomeno stucchevole che si continui a battibeccare a suon di comunicati, peraltro molto lunghi e noiosi da leggere, invece di incontrarsi, magari invitando anche la regione che, pare di capire sia l'attore principale.
Il bene della comunità lo si fa parlando ma anche agendo.