Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 19:10 - 26/10/2020
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

E' tutta la settimana che siamo in cronaca per due episodi distinti. La chiusura di un bar per irregolarità urbanistiche ed altre questioni e la scoperta di una casa abusiva per ospiti anziani in piazza .....
RALLY

Si è congedata dal Trofeo Maremma con il raggiungimento del massimo risultato, Jolly Racing Team. La scuderia valdinievolina è salita sul gradino più alto del podio della gara andata in scena a Follonica nel fine settimana grazie a Tobia Cavallini, vincitore su Skoda Fabia R5.

PODISMO

Apertura nella provincia di Pistoia per i podisti con una giornata dedicata a loro a Ponte Buggianese dove la società Montecatini Marathon ha organizzato, il Gp Run10000.

CHIUSO PER COVID
BASKET

Faenza si conferma prima forza del campionato e passa al Pala Pertini dove la Nico Basket, targata Giorgio Tesi Group, ha sempre dovuto inseguire nel punteggio.

BASKET

Nell’accogliente sede pistoiese di Per Dormire, storico sponsor del Pistoia Basket 2000 che ha da poco presentato un innovativo progetto di rebranding aziendale, sono stati presentati ufficialmente ai media l’esperto lungo statunitense Deshawn Sims e la talentuosa guardia nostrana Lorenzo Querci.

BASKET

La sconfitta nel derby di San Giovanni Valdarno ha lasciato l’amaro in bocca a Nerini e compagne che in settimana hanno raddoppiato gli sforzi per arrivare pronte alla sfida contro Faenza.

TIRO A SEGNO

Si è conclusa al poligono di tiro a segno di Pescia, in contemporanea con il Tsn di Pietrasanta, la seconda gara regionale federale indetta dall’Uits e la prima del  dopo il Covid-19.

HOCKEY

L’Hockey Pistoia impone ancora la legge dell’Hockey Stadium di Montagnana, nel quale fino a ora gli arancioni non sono mai stati sconfitti, subissando di reti il Campagnano.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata all'ultimo libro di Antonio Manzini.

none_o

Nasce "Spazio Zero" un nuovo luogo espositivo dedicato alla alla promozione delle arti contemporanee.

Mentre stavo passeggiando
ero immerso nei pensieri,
molte .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Nato a Vienna nel 1747 è stato Granduca di Toscana dal 1765 al 1790.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Sono passati 40 anni dalla promozione delle Pistoiese in categoria A.

SCUOLA di BALLO e DANZA ACCADEMICA MARGINE COPERTA

asd " ENERGY .....
Smarrita chiavetta usb marca Lexar bianca con tappo arancione. .....
PISTOIA - SERRAVALLE
Catturata la banda che rubava le macchinette distributrici di profilattici

3/2/2011 - 18:20

PISTOIA - SERRAVALLE
I Carabinieri delle Stazioni di Serravalle Pistoiese e Montale, a conclusione di un’intensa nottata di lavoro, hanno arrestato, in flagranza dei reati di furto aggravato, ricettazione, resistenza a P.U. e danneggiamento, tre cittadini stranieri, di cui uno minore. Singolare risulta l’eterogenea composizione del trio di malfattori, un ragazzo rumeno 17enne, già pluripregiudicato, un giovane 18enne albanese F.E., ed una ragazza 19enne estone V.A..

La serata di lavoro ed accertamenti era iniziata abbastanza presto per i Carabinieri, infatti, verso la mezzanotte, nella frazione Fognano di Montale, veniva segnalata una BMW Station Wagon, grigia, i cui occupanti, dopo aver smurato il distributore di preservativi posto fuori dalla locale farmacia si dileguavano a tutta velocità; a nulla servivano le immediate ricerche dei fuggitivi messe in atto dalle macchine in controllo del territorio. Dopo circa cinque ore, la pattuglia della Stazione di Serravalle Pistoiese notava uno strano movimento ai margini della strada, scorgendo tre persone intente a caricare qualcosa di voluminoso in una macchina grigia. Il buio non aiutava, quindi i militari decidevano di avvicinarsi all’autovettura per verificare cosa stesse succedendo. I giovani, intenti al loro illecito "lavoro", si stavano accingendo a ripartire, nel frattempo infatti avevano finito di caricare un altro pesante distributore questa volta rubato alla farmacia di Serravalle.

Alla vista della macchina dei Carabinieri che si stava dirigendo verso di loro, presi dal panico, prendevano decisioni diverse, l’autista decideva di darsi alla fuga a piedi e si buttava nel vicino torrente. Gli altri tre, invece, con il minore alla guida, partivano a folle velocità sulla Provinciale Lucchese in direzione di Montecatini Terme. I Carabinieri, si ponevano quindi all’inseguimento della BMW e la raggiungevano dopo poco. Il minore, però, con una manovra pericolosissima cercava di speronare lateralmente l’auto dei militari per farli cadere nel fossato attiguo alla sede stradale; solo la destrezza del Carabiniere autista gli permetteva di schivare quasi totalmente l’urto, limitando i danni alla fiancata destra.

 

La fuga dei tre, incuranti di ogni norma penale e del codice della strada, continuava in questo modo per un altro chilometro circa, allorquando, sempre tallonati dalla Subaru e nonostante i tentativi di speronamento, perdevano il pesante distributore di profilattici dal cofano chiuso male finendo a forte velocità nel fossato in cui volevano far cadere i Carabinieri. Seppur contusi e doloranti, tentavano la fuga, ma venivano immediatamente bloccati e tratti in arresto.

La BMW usata per i raid, gravemente danneggiata dall’urto e dai tentativi di speronamento, da un rapido controllo, risultava rubata ad Altopascio alcune sere prima. I tre, trasferiti in Caserma, venivano inchiodati alle loro responsabilità, e dopo poco, uno di questi decideva di far ritrovare il distributore asportato a Montale qualche ora prima, abbandonato in una zona boschiva dello stesso Comune dopo ovviamente averlo svuotato delle banconote e dei prodotti.

 

 Le Stazioni di Serravalle Pistoiese e Montale, lavorando in sinergia, riuscivano a venir a capo di una banda, composta da quattro persone, che da un po’ di tempo era dedita a questi facili e redditizi furti, infatti i distributori, ormai capillarmente presenti, contengono sempre alcune centinaia di Euro. È in corso l’identificazione del quarto complice. Il terzetto subiva una diversa sorte detentiva, infatti il Sostituto Procuratore di Turno, Dott. Giuseppe Grieco, decideva di far tradurre la ragazza agli arresti domiciliari ed il maggiorenne al carcere cittadino, il minore invece, il più pericoloso dei tre, veniva accompagnato al Centro di Prima Accoglienza di Firenze.

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: