Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 07:12 - 07/12/2021
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Partiamo dal fatto che ogni bipede può infettarsi ed infettare un suo simile.

Consideriamo che in ospedale i ricoverati privi di vaccino rappresentano il 70 . . 80 % compreso intensiva.

Ora se .....
BOCCE

Volti noti e meno noti nel Trofeo di Natale organizzato dalla Polisportiva Colonna di Ravenna nel­ fine settimana, Paolo Balboni è stato ancora una volta protagonista di una gara della specialità individuale.

BASKET

Lunedì 6 dicembre entra in vigore il Super Green pass, la certificazione "rafforzata" rilasciata solo a vaccinati e guariti dal Covid-19, che durerà fino al 15 gennaio 2022, con possibilità di proroga.

CALCIO A 5

La giornata numero sette non porta fortuna ai pistoiesi. Ospiti della società Timec, l'Atletico si presenta in modo impalbabile ed è solo grazie a Montaleni che il primo tempo si chiude sullo 0-0.

BASKET

E una Gema a tratti simile a un rullo compressore quella che nel secondo e terzo quarto ha messo in chiaro il discorso vittoria contro una Virtus Siena partita sicuramente meglio nei primi dieci minuti.

BASKET

AGLIANA: Zita 8, Nesi 4, Chiti, Cei, Malevolti F., Razzoli 8, Natalini, Zeneli 23, Neri 7, Covino, Malevolti S. Tommei 16. All. Mannelli. HERONS; Di Nezza 4, Paunovic 4, Laffitte 4, Galli 4, Lupi 6, Giancarli 9, Dell’Uomo 18, Lepori, Incitti 13, Bechini, Casoni 24, Puccioni. All.: Barsotti.

BASKET

Niente da fare per la Nico Basket, targata Giorgio Tesi Group, che ha subito una sconfitta piuttosto netta ad opera del Cus Cagliari (60-44). Solo Bacchini (13), decisamente la migliore delle sue, e Mattera (10) in doppia cifra in una serata poco produttiva in termini di punti.

BASKET

Sfida al vertice al PalaCardelli dove la Gioielleria Mancini affronta la corazzata San Vincenzo.

RALLY

L’Automobile Club Pistoia, congiuntamente agli organizzatori dei rallies pistoiesi, quindi Jolly Racing Team, Abeti Racing e Pistoia Corse, ha premiato i propri campioni provinciali.

none_o

Consigli di lettura di Ilaria.

none_o

Le opere di nove artisti sono protagoniste della mostra Paesaggi personali.

Sono dieci,
l’un dell’altra è più bella:
son chiamate .....
LA TOSCANA IN TAVOLA
di Sissy Raffaelli

Liason (primo autunnale by Sissy)

LA TOSCANA IN TAVOLA
di Sissy Raffaelli

Un piatto delle montagne lucchesi.

E'stato scritto e pubblicato un libro sulla presenza del grande .....
cerco bilocale affitto 300 o 350 euro zona Pescia, grazie arredato. .....
none_o
Un libro del maestro del giallo (ma stavolta non è solo giallo)

2/11/2021 - 10:56

Cari lettori, a distanza di pochi mesi torno a parlarvi di un autore che con i suoi libri mi affascina dalla prima all'ultima parola: Giorgio Scerbanenco, un grande scrittore - la volta scorsa lo avevo giustamente apostrofato con il termine "ricamatore di parole abile e sapiente" - il maestro del giallo; eppure anche stavolta vi propongo un suo libro che proprio giallo non è.


Grazie a un suggerimento (l'ennesimo, non finirò mai di ringraziarla per questo) di Rosa Teruzzi, vi introduco una storia che inizia in una squallida pensione milanese per poi proseguire a Genova e soprattutto a Roma, una storia di spionaggio (ma anche d'amore, di coraggio, di rispetto, di affetti) dove il ritmo è incalzante e dove i personaggi sono persone alle quali ci si affeziona facilmente.


Ohnehimmelseele è una parola composta che tradotta dal tedesco all'italiano significa "anime senza cielo" (è questo il titolo del romanzo): una sorta di appellativo per tutti coloro che con la guerra hanno perduto tutto, casa, patria, affetti, famiglia, amici. Una specie di etichetta per chi come Stiva, il protagonista, vive fuggendo, un'etichetta con la quale convive fino a che non comprende quanto tutto questo non sia vero. Perché tutti noi abbiamo un cielo, anzi è forse proprio questa l'unica cosa che possediamo: il cielo della speranza che nessuno può o deve toglierci, quello spicchio di cielo che, se non lo soffochiamo con la disperazione, resta sempre tenace nel nostro cuore e riesce a darci ogni volta la forza per rialzarci e reagire.


Quando non si ha più nessuna speranza e si crede che non ci sia più niente da fare, si fugge credendo che sia questo l'unico modo per salvarci. Quando invece l'unica possibilità che abbiamo è lottare. Quando tutti erano convinti che contro l'esercito tedesco non ci fosse nulla da fare, era già lui il vincitore; solo quando la gente si accorse che si poteva ancora fare qualcosa, che c'era ancora speranza, allora cambiò tutto.


Leggete Scerbanenco (quando riuscite a trovarlo, molti testi sono in ristampa, molti altri introvabili) e poi leggetelo ancora perché è così emozionante da lasciarvi senza parole e con la voglia di disquisire ancora con quei personaggi creati con tanta maestria da farceli sentire amici.


Vi auguro un sereno novembre, aggiornatemi con le vostre letture e non smettete di scrivermi perché i vostri pensieri sono una bella carezza per la mia anima. Sabato Ilaria vi aspetta con i suoi deliziosi consigli di lettura per ragazzi! A martedì prossimo!

 

di Maria Valentina Luccioli

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




4/11/2021 - 17:25

AUTORE:
ILA

Bellissimo libro, dalle mille sfaccettature e altrettanto approfondita la tua recensione Valentina.
Complimenti.

3/11/2021 - 12:19

AUTORE:
Stefano Cannistrà

Un altro Autore che amo e che sto facendo conoscere a chi mi è vicino. I suoi romanzi, infatti, sono in forte ristampa, riscoprendo le atmosfere noir di un grande scrittore che ha contribuito a introdurre in Italia questo genere. Ci sono gioielli preziosi, come La ragazza dell'addio e, appunto, Anime senza cielo (che Valentina, come sempre attenta e puntuale, ci sta facendo riscoprire) che racconta il mondo dei migranti, degli esuli slavi in Italia del dopoguerra. Un grande Autore, che è stato in modo spontaneo accostato a Simenon, anche se non è stato incastonato, come quest'ultimo, in una sua specifica classicità di genere, ma che il tempo e l'appassionata biografia che la figlia Cecilia ha voluto costruire intorno alla sua figura, lo rendono un genio.

3/11/2021 - 1:10

AUTORE:
"Lettricecontenta"

Le tue stupende recensioni dei libri di Scerbanenco, mi stanno invogliando molto ad iniziare a leggere i suoi testi e sicuramente seguirò i tuoi consigli di lettura. Ho letto altri libri di altri autori che di recente o nei mesi passati hai recensito e ci tengo a ringraziarti davvero di cuore, perchè ho sempre provato grandi emozioni nel seguire i tuoi consigli di lettura. Ogni volta, settimana dopo settimana, questa tua rubrica, mi dona tanta gioia, serenità e stimoli importanti e mi consente di "fare il pieno" di bellissimi sentimenti ispirati da questi tuoi articoli che "riempiono" l'anima. Quel tuo magnifico passaggio: "il cielo della speranza che nessuno può o deve toglierci" è una frase che arriva al cuore in maniera potentissima e che trasmette una forza di volontà straordinaria!
La vita, ci porta tante esperienze, gioie, dolori, sorrisi e sofferenze. Ma in tutto questo, mi rendo conto, che nelle tante situazioni che viviamo ogni giorno, non servono grandi cose per stare bene. Questa tua recensione e tutte le altre che hai scritto e che scriverai, per me, hanno più valore del gioiello più costoso al mondo. Ognuno di questi tuoi articoli, mi insegna che la VITA è bella e la devo vivere lottando tenacemente per ciò in cui credo. Grazie di cuore! A martedì prossimo!

2/11/2021 - 13:36

AUTORE:
Donna Rachele

Che bello Valentina..
Dici"il cielo della speranza che nessuno può o deve toglierci......"solo questo pensiero oltre la tua esaustiva presentazione ci invoglia a leggere..Poi sei tu che mi hai fatto conoscere Scerbanenco e questo libro non può mancare. Grazie

2/11/2021 - 12:52

AUTORE:
Valentina

La tua scrittura è una carezza per la mia anima. E' speciale. Tanto preziosa, quanto rara.
Grazie a te mi sto avvicinando e appassionando a questo Maestro del Giallo. Nei prossimi giorni mi attende proprio la lettura di uno dei sui libri, Sei Giorni di Preavviso.
Le tua recensione è scritta con enorme maestria. Perfetta! Colma di passione.
Tante belle riflessioni mi accompagnano nei giorni successivi a questa rubrica.
Grazie di cuore per la tanta bellezza che mi doni!