Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 06:12 - 07/12/2021
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Partiamo dal fatto che ogni bipede può infettarsi ed infettare un suo simile.

Consideriamo che in ospedale i ricoverati privi di vaccino rappresentano il 70 . . 80 % compreso intensiva.

Ora se .....
BOCCE

Volti noti e meno noti nel Trofeo di Natale organizzato dalla Polisportiva Colonna di Ravenna nel­ fine settimana, Paolo Balboni è stato ancora una volta protagonista di una gara della specialità individuale.

BASKET

Lunedì 6 dicembre entra in vigore il Super Green pass, la certificazione "rafforzata" rilasciata solo a vaccinati e guariti dal Covid-19, che durerà fino al 15 gennaio 2022, con possibilità di proroga.

CALCIO A 5

La giornata numero sette non porta fortuna ai pistoiesi. Ospiti della società Timec, l'Atletico si presenta in modo impalbabile ed è solo grazie a Montaleni che il primo tempo si chiude sullo 0-0.

BASKET

E una Gema a tratti simile a un rullo compressore quella che nel secondo e terzo quarto ha messo in chiaro il discorso vittoria contro una Virtus Siena partita sicuramente meglio nei primi dieci minuti.

BASKET

AGLIANA: Zita 8, Nesi 4, Chiti, Cei, Malevolti F., Razzoli 8, Natalini, Zeneli 23, Neri 7, Covino, Malevolti S. Tommei 16. All. Mannelli. HERONS; Di Nezza 4, Paunovic 4, Laffitte 4, Galli 4, Lupi 6, Giancarli 9, Dell’Uomo 18, Lepori, Incitti 13, Bechini, Casoni 24, Puccioni. All.: Barsotti.

BASKET

Niente da fare per la Nico Basket, targata Giorgio Tesi Group, che ha subito una sconfitta piuttosto netta ad opera del Cus Cagliari (60-44). Solo Bacchini (13), decisamente la migliore delle sue, e Mattera (10) in doppia cifra in una serata poco produttiva in termini di punti.

BASKET

Sfida al vertice al PalaCardelli dove la Gioielleria Mancini affronta la corazzata San Vincenzo.

RALLY

L’Automobile Club Pistoia, congiuntamente agli organizzatori dei rallies pistoiesi, quindi Jolly Racing Team, Abeti Racing e Pistoia Corse, ha premiato i propri campioni provinciali.

none_o

Consigli di lettura di Ilaria.

none_o

Le opere di nove artisti sono protagoniste della mostra Paesaggi personali.

Sono dieci,
l’un dell’altra è più bella:
son chiamate .....
LA TOSCANA IN TAVOLA
di Sissy Raffaelli

Liason (primo autunnale by Sissy)

LA TOSCANA IN TAVOLA
di Sissy Raffaelli

Un piatto delle montagne lucchesi.

E'stato scritto e pubblicato un libro sulla presenza del grande .....
cerco bilocale affitto 300 o 350 euro zona Pescia, grazie arredato. .....
none_o
Quando Kabul era "leggera e serena"

19/10/2021 - 11:34

Cari lettori, siete a caccia di emozioni? Allora, forse, siete nel posto giusto... In estate, dopo averlo spesso rimandato, ho letto "Il cacciatore di aquiloni" di Khaled Hosseini (nato a Kabul, vive in California; in Afghanistan ha fondato un ente no profit per dare un aiuto umanitario alla popolazione afghana), una storia toccante che narra il legame impossibile di due ragazzi.


Sono Hassan e Amir, servo e padrone, hazara e pashtun, sciita e sunnita, eppure incredibilmente legati e fedeli, finché la gelosia e la viltà non si insinuano nel loro rapporto, logorandolo irrimediabilmente.


Protagonista indiscusso è l'Afghanistan, un Paese con tradizioni e modi di vivere diametralmente opposti al nostro Occidente così ricco e consumista, una nazione che assiste impotente al crollo di ogni certezza e che non riesce a opporsi all'incedere della storia: prima con l'invasione russa e poi con i talebani.

 

L'autore, attraversando un caleidoscopio di ricordi forti e frammentati, ci racconta un viaggio a ritroso nella sua terra facendoci scoprire una Kabul ormai inesistente, che si riassume in un'immagine carica di leggerezza e serenità: un cielo terso attraversato dal volo colorato di tanti aquiloni. Un cielo che negli anni a venire sarà, ahimé, tinto dalla violenza, dalla crudeltà e dall'indifferenza umana, assumendo solo il colore della vergogna, del dolore e della disperazione.

 

"Il cacciatore di aquiloni" è il libro dei sentimenti universali: l'amicizia e l'amore, la passione e la tenerezza, l'omertà e il senso di colpa, il perdono e lo sconforto, il coraggio e la viltà. Una storia afghana che ci insegna quanto sia difficile fare pace con il passato e allo stesso tempo quanto questo sia indispensabile.

 

Quante volte siamo stati codardi o incapaci di vedere e di agire? E' questa la domanda che ci facciamo mentre Amir si racconta in una sorta di stereotipo dell'omertà.

 

Troverete un romanzo tenero, duro ed emozionante che vi stupirà, commuoverà e istruirà (quanta differenza c'è tra un musulmano e un talebano!); una narrazione intensa e magistrale che porterete sempre nel cuore.Il volo poetico degli aquiloni diventa un abbraccio alla vita, un tratto delicato e silenzioso dove ogni pezzo trova il suo posto.

 

Il nostro appuntamento tra le pagine vi aspetta martedì prossimo, non mancate di aggiornarmi sulle vostre letture e sulle vostre scoperte. Vi ricordo la rubrica di Ilaria con i consigli di lettura per bambini di ogni sabato. Un caro saluto!

 

di Maria Valentina Luccioli

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




20/10/2021 - 11:36

AUTORE:
Valentina

Questo romanzo è emozionante e struggente. Una Storia Potente e colma di molteplici emozioni.
Una storia che incolla alla pagine, grazie alla scrittura dell’autore semplice e chiara, ma soprattutto grazie all’intensità di quanto viene narrato.
Una storia che ci insegna che non è mai troppo tardi, che si può tornare indietro e ottenere il perdono, innanzitutto quello di noi stessi. Fare pace con il passato è difficile, ma possibile e talvolta necessario.
Il cacciatore di aquiloni è un viaggio dentro l’animo travagliato di un uomo e dentro le strade di un Paese dove l’umanità e la dignità vengono negate.
Il volo poetico degli aquiloni diventa un abbraccio alla vita. Il loro movimento armonioso e i lori colori vivaci ti incantano. Danno quel senso di libertà, di leggerezza e la speranza che continua a esserci e si esprime nel sorriso di un bambino e nella luce scintillante dei suoi occhi.
Una lettura che mi ha commosso tantissimo e che resterà sempre impressa nella mente e nel mio cuore. Un romanzo che tutti dovrebbero leggere perché tocca nel profondo l'anima del lettore.
Grazie mia cara Valentina, per aver proposto questo libro nella tua rubrica. Mi hai fatto rivivere tutti i sentimenti e le sensazioni avvertite durante la mia lettura.
Una recensione meravigliosa e intensa!
Sei una scrittrice di grande talento.
Per me Speciale!
Grazie dal profondo del mio cuore!

20/10/2021 - 4:59

AUTORE:
"Lettricecontenta"

Quando qualche settimana fa, l'Afghanistan è tornato ad essere tra le prime notizie date dai tg per le sue drammatiche vicende, mi è tornato alla mente questo bellissimo libro che hai recensito con tanta maestria. Come hai scritto tu, Hassan e Amir, hanno un fortissimo legame e tanta tenacia e sincerità nei sentimenti che li legano, nonostante le loro differenze di etnie e situazioni. Gli aquiloni hanno il diritto di poter "volare" negli occhi di tutti i bambini del mondo. Da bambina (se li vedo, mi incanto anche ora!) mi incantavo a guardare gli aquiloni che si liberavano in volo leggeri, senza pensieri brutti, con i loro colori vivaci e solari, con la loro voglia di volare liberi da ogni costrizione. Un plauso a te, Valentina, che ogni volta descrivi in modo poetico e molto preciso i libri di questa stupenda rubrica. Hai la grande capacità di far sentire e vivere tutte le emozioni dei libri da te recensiti e penso che si, questo tuo appuntamento settimanale tra le pagine, sia proprio il posto giusto per trovare emozioni uniche. Tantissimi complimenti per questa tua sublime recensione scritta con una sensibilità unica!
A martedì prossimo con un altro bellissimo appuntamento "tra le pagine"!

19/10/2021 - 19:48

AUTORE:
Ila

Bellissimo libro che ha la capacità di descrivere con parole semplici, le tristi vicende afgane, un romanzo ricco di sentimenti.
Ottima la tua recensione Valentina, che sa sempre cogliere l'essenza del libro.

19/10/2021 - 17:51

AUTORE:
Stefano Cannistrà

Cosa aggiungere alla magistrale presentazione fatta da Valentina. Solo che il romanzo mi ha trasmesso una potente emozione, così come ha suscitato commozione e splendore in tutti i lettori che si sono avvicinati a questo libro, uno straordinario caso letterario che ha lasciato una scia di intensa ammirazione per questo impagabile scrittore. Ci sono decisioni che trafiggono la nostra vita e con le quali dobbiamo convivere... Ma in noi resta la certezza che gli aquiloni riempiranno di nuovo il cielo. Dalla fine della monarchia all'invasione russa, fino al regime talebano, questa storia di sentimenti universali (come scrive Valentina) tocca trent'anni di storia afghana che oggi, tristemente, la cronaca e gli ultimi eventi ci stanno ripresentando.

19/10/2021 - 15:09

AUTORE:
Alessandro

Grazie a Valentina per riportare all’attenzione questo bellissimo libro in un momento nel quale le cronache sono tornate ad occuparsi stabilmente delle drammatiche e tormentare vicende dell’Afghanistan.
Serbo un bel ricordo del libro e in fondo anche del film che ne venne tratto.
Valentina ha ,come spesso, anzi mi correggo, come sempre, il merito di rilucidare anche i testi conosciuti, invogliando a recuperarli con uno spirito nuovo.
Brava, anzi mi correggo bravissima.