Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 08:10 - 19/10/2021
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Partiamo dalla rivista La difesa della razza nata a seguito delle leggi sulla difesa della razza del 1938.
Il fondatore e direttore era l ideologo Telesio Interlandi.

Giorgio Almirante , delfino .....
BASKET

Ha dovuto rimontare almeno due volte la Gema, ma lo ha fatto nel momento clou della partita vinta a Pontassieve 68-75 con un allungo nell’ultima frazione da 26 punti segnati e appena 16 subiti.  

BASKET

Torna il Campionato a Monsummano ed è debutto casalingo per la Gioielleria Mancini che affronta il Basket Calcinaia per l’incontro valevole per la seconda giornata di campionato.

BASKET

Dopo la sconfitta patita nel derby contro San Giovanni Valdarno nel primo turno di campionato, la Nico Basket, targata Giorgio Tesi Group, porta a casa due punti importanti contro un’altra formazione solida e quotata come Umbertide.

PUGILATO

Il borghiggiano miguel bachi nella serata di ieri sera a Firenze a disputato un match molto duro dopo sette mesi di inattività.Si trova affrontare il pugile della sempre avanti Firenze drillon thaci con molta più esperienza, match parte subito acceso da entrambi gli angoli con ritmo elevato!

RALLY

L’ufficialità è arrivata dopo il Rally Città di Pistoia, ultima manche a calendario.

CALCIO A 5

Due serate all’insegna del divertimento e della passione calcistica. Sono questi gli ingredienti che hanno caratterizzato le due serate della 2° edizione del “Trofeo delle associazioni”.

HOCKEY

Sarà un weekend con molte gare all'Hockey Stadium Andrea Bruschi di Montagnana, un ottimo motivo per vedere e conoscere l'hockey su prato.

CALCIO A 5

L’Atletico Pistoia Calcio a 5 saluta la Coppa Toscana di Serie C2 dopo i due match disputati nel triangolare del primo turno della competizione.

none_o

Le opere della giovane pittrice pesciatina Bartò prendono la volta della Spagna.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata all'ultimo libro di Jonathan Franzen.

Erano pochi, erano violenti,
gridavano “boia chi molla”, .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giancarlo Fioretti

Viene considerato uno degli esponenti più significativi della Scuola Pistoiese.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giancarlo Fioretti

La parabola umana e artistica di Leda Rafanelli abbraccia tutto il Novecento.

cerco bilocale affitto 300 o 350 euro zona Pescia, grazie arredato. .....
cerco casa in affitto euro 300 350 al mese
PESCIA
Gioventù Nazionale e Fratelli d'Italia: "Nessuna lezione per gli studenti da parte di chi nega le foibe"

10/10/2021 - 17:31

Gioventù nazionale interviene sull'incontro di giovedì.

 

"Nella mattina di giovedì si terrà, presso il Palagio, una lezione indirizzata a studenti delle superiori, da parte di Tomaso Montanari. Colui che, non troppo tempo fa, si permise di definire il Giorno del ricordo, dedicato ai martiri delle foibe, come una falsificazione storica.


Per chi come noi da sempre si batte per tutelare la memoria riguardante questa orrenda pagina di storia, quelle di Montanari sono parole inaccettabili e pericolose. Riteniamo che chi nega le foibe, o cerchi di ridimensionarle con tesi revisioniste, non possa in nessun modo contribuire alla formazione dei nostri studenti. Nessuna lezione da chi nega le foibe".

 

L'intervento è firmato da Edoardo Baldaccini (presidente provinciale di Gioventù Nazionale) e Gabriele Sgueglia (presidente regionale di Gioventù Nazionale).

 

Sullo stesso tema interviene a anche Fratelli dìItalia.

"Fratelli d'Italia Pescia esprime il proprio disappunto per il patrocinio concesso dalla giunta comunale all'incontro, indirizzato a studenti delle scuole medie superiori, che Tomaso Montanari terrà a Pescia nella mattina di giovedì 14 ottobre presso il Palagio.


Non vogliamo impedire a un docente di svolgere il proprio lavoro, ma nel contempo non possiamo esimerci dal contestare e condannare un docente universitario la cui attività di insegnante ha come scopo principale quello di coltivare le fertili menti dei giovani usando il suo ruolo per esternare posizioni strumentali sulle Foibe non attinenti ai reali fatti storici, identificando la tragedia delle foibe "un mezzo strumentale della destra per fare politica", argomentando con frasi mirate a mettere in dubbio la tragica realtà storica di

questa terribile repressione, piuttosto che effettuare una corretta analisi storica dei fatti, esponendo quella che è stata una vera e propria mattanza perpetrata dalle orde dei partigiani di Tito contro una parte di popolo che aveva una unica colpa, quella di essere italiano.”


“Ci stupisce – prosegue FdI - che questa amministrazione, che ha aderito alle manifestazioni del 'Comitato 10 febbraio', oggi senza nessun distinguo conceda il patrocinio a una persona che con le sue inaccettabili e pericolose esternazioni, tenti di modificare e sminuire la tragedia delle foibe.”


“Siamo quindi d'accordo e sosteniamo la posizione di Gioventù Nazionale emersa questi giorni sulle pagine delle cronache locali – aggiunge il movimento politico pesciatino - dove dichiarano ‘che chi tenta di modificare o ridimensionare l'orrenda pagina storica delle foibe, non sia adeguato in nessun modo a contribuire alla formazione intellettuale dei giovani studenti’ e nemmeno sia figura degna di essere patrocinata dalle pubbliche istituzioni”, conclude FdI.

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




12/10/2021 - 12:16

AUTORE:
mario di nanni

ma proprio voi che negate la Costituzione parlate? Ma proprio voiche negate le foibe dei fascisti italiani nei confronti di ebrei e sloveni parlate? Ma andate a studiare che è meglio!! Vergognatevi!!

12/10/2021 - 10:19

AUTORE:
bibi

Caro Emanuele, tu confondi fra storia, storiografia e politica.

Questo troppo spesso unito alla ignoranza deinfatti e delle ragioni che fanno la storiografia , provoca che dei neofascisti seguitino a considerare le foibe come responsabilità della reazione titina ai misfatti nei confronti di civili da parte di esercito e camicie nere.

La guerra predatoria ed espansionistica fu la vera ragione delle foibe e delle orribili migrazioni dei nostri concittadini dalle terre giuliane.

Non parliamo poi come vennero trattati i profughi .

La storia e altro e i fascisti hanno sempre speculato sull ignoranza.

12/10/2021 - 9:29

AUTORE:
Emanuele

Avete fatto bene a ricordare la storia a chi la vorrebbe dimenticare o modificare.

11/10/2021 - 10:48

AUTORE:
bibi

Sottotitolo...dei libri e moschetto....

Sgueglia batte un colpo. Forse teme di rimanere indietro nella pubblicità di cui stanno godendo i vari Fiore &c.

Chi nega le foibe ?

Nessuno credo , in quanto sia perché sono formazioni carsiche , sia perché all interno si sono ritrovati dei cadaveri di persone torturate ed uccise a causa di una guerra espansionistica voluta dal fascismo.
I torturati e gassati dei nazifascisti erano solo vittime di una follia.

I morti di foibe erano comunque morti per colpa del regime fascista che con i campi e le morti le di civili slavi aveva determinato
Questo conta e molto.

I morti son tutti morti , ma purtroppo le ragioni non sono sempre le stesse.

E la destraccia che dovrebbe smetterla di fare finta che niente sia accaduto e pensare che anche le foibe fu una loro responsabilità



La scuola deve insegnare la storia In questo caso , le posizioni di Sgueglia e comp.risulterebbero quello che sono e rappresentano.

Purtroppo il negazionismo della destraccia e la superficialita di certi docenti gioca a favore del rinascere di forze eversive.

Se chi nega le foibe , giustamente. Deve cambiare, chi inneggia al nazifascismo non e da meno.

Solo che chi disconosce le foibe non assalta palazzo Chigi.