Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 08:10 - 19/10/2021
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Partiamo dalla rivista La difesa della razza nata a seguito delle leggi sulla difesa della razza del 1938.
Il fondatore e direttore era l ideologo Telesio Interlandi.

Giorgio Almirante , delfino .....
BASKET

Ha dovuto rimontare almeno due volte la Gema, ma lo ha fatto nel momento clou della partita vinta a Pontassieve 68-75 con un allungo nell’ultima frazione da 26 punti segnati e appena 16 subiti.  

BASKET

Torna il Campionato a Monsummano ed è debutto casalingo per la Gioielleria Mancini che affronta il Basket Calcinaia per l’incontro valevole per la seconda giornata di campionato.

BASKET

Dopo la sconfitta patita nel derby contro San Giovanni Valdarno nel primo turno di campionato, la Nico Basket, targata Giorgio Tesi Group, porta a casa due punti importanti contro un’altra formazione solida e quotata come Umbertide.

PUGILATO

Il borghiggiano miguel bachi nella serata di ieri sera a Firenze a disputato un match molto duro dopo sette mesi di inattività.Si trova affrontare il pugile della sempre avanti Firenze drillon thaci con molta più esperienza, match parte subito acceso da entrambi gli angoli con ritmo elevato!

RALLY

L’ufficialità è arrivata dopo il Rally Città di Pistoia, ultima manche a calendario.

CALCIO A 5

Due serate all’insegna del divertimento e della passione calcistica. Sono questi gli ingredienti che hanno caratterizzato le due serate della 2° edizione del “Trofeo delle associazioni”.

HOCKEY

Sarà un weekend con molte gare all'Hockey Stadium Andrea Bruschi di Montagnana, un ottimo motivo per vedere e conoscere l'hockey su prato.

CALCIO A 5

L’Atletico Pistoia Calcio a 5 saluta la Coppa Toscana di Serie C2 dopo i due match disputati nel triangolare del primo turno della competizione.

none_o

Le opere della giovane pittrice pesciatina Bartò prendono la volta della Spagna.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata all'ultimo libro di Jonathan Franzen.

Erano pochi, erano violenti,
gridavano “boia chi molla”, .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giancarlo Fioretti

Viene considerato uno degli esponenti più significativi della Scuola Pistoiese.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giancarlo Fioretti

La parabola umana e artistica di Leda Rafanelli abbraccia tutto il Novecento.

cerco bilocale affitto 300 o 350 euro zona Pescia, grazie arredato. .....
cerco casa in affitto euro 300 350 al mese
PIEVE A NIEVOLE
Un lettore: "Oggi, 273 anni fa, terminarono i lavori per la realizzazione della Nievolina, che ora viene tombata"

12/8/2021 - 8:56

Un nostro lettore, Alberto Tampellini, ci invia questo contributo.

 

"Beh! Niente dura in eterno e il progresso richiede, spesso, il superamento di situazioni che un tempo furono indispensabili al progresso stesso.


Infatti, il 12 agosto si celebra il 273° compleanno della Nievolina. Sì perché in questa data, nel 1748 terminarono i lavori per la realizzazione del fosso, proprio quel fosso che oggi viene “tombato”, ovvero intubato e messo sotto terra per farci passare sopra il secondo binario della ferrovia.


Un po’ di storia non guasta e ripropongo il testo di una delle schede del mio libro fotografico: "Nievole, Nievolina, Nievolaccia".
 
«Il percorso attuale della Nievole venne creato artificialmente nel 1741 a seguito della deviazione richiesta nel 1735 dal marchese Matias Bartolommei a S.A.R. Gian Gastone de’ Medici. La motivazione per spostare ancora una volta il corso della Nievole era quella di ottenere nuovi terreni di colmata per la sua fattoria di Montevettolini, richiesta sostenuta dal marchese Feroni di Bellavista, i cui terreni, rimasti più bassi a seguito delle colmate granducali nel Terzo, venivano continuamente allagati. Ottenuta la grazia nel 1739, nel 1741 la deviazione risulta essere completata. Così il percorso del fiume Nievole viene finalmente ad assumere il suo tragitto più stabile e funzionale, che rimarrà pressoché inalterato fino ai giorni nostri, con minime variazioni nel tratto terminale dovute al progressivo completamento delle colmate, terminate verso la metà del XIX sec., e al conseguente spostamento del corso in avanti verso l’Uggia. L’alveo precedente a questo ultimo spostamento – quello che corre verso ponente ad intercettare Salserino e Salsero – non viene abbandonato, ma, istruiti dall’amara lezione della metà del XVI sec., lo si trasforma in un canale, la Nievolina, per addurre acque dolci a mitigare quelle salse e calde degli scoli termali.
Per deviare la Nievole verso Monsummano, gli ingegneri del Bartolommei proposero di utilizzare il vecchio canale, detto Nievolaccia, attraverso il quale la Nievole era già passata tra il 1573 e il 1647.
In prossimità del Ponte alle Tavole, dove il torrente viene fatto voltare verso sud con nuovi argini, si ordinò di costruire una chiusa con la sua cateratta per inviare acqua dolce nel vecchio letto, ridotto a canale, per addolcire il Salsero. Il canale venne detto Nievolina.
Purtroppo i lavori per attivare il canale Nievolina non furono contestuali alla deviazione della Nievole per incuria – o interesse personale – del marchese Bartolommei. L’inaridimento estivo dell’alveo del Salsero ebbe come conseguenza l’ammorbamento dell’aria a causa dell’imputridire delle acque salse e sulfuree nelle zone basse; a questo furono attribuite le funeste epidemie che si protrassero dal 1745 alla fine del 1747, causando nella sola cura di Pieve a Nievole – che allora contava 2000 abitanti – 238 morti e oltre 500 contagiati.
Solo nel 1748, d’autorità e a spese del marchese, vennero eseguite le opere necessarie (tutt’ora esistenti) ad inviare parte delle acque della Nievole fino al Salserino e al Salsero, attraverso il canale della Nievolina e poi fino al Padule utilizzando l’antico canale detto di messer Alamanno».
 
L’articolo intero è reperibile in: reperibile all’indirizzo:
http://www.sanpietroaneure.it/index.php?option=com_phocadownload&view=category&id=5&Itemid=14

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: