Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 21:11 - 28/11/2021
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

La zona è stata ripulita ritrovando decoro e sicurezza , per chi potesse preoccuparsi per gli " svantaggiati " a propria disposizioni ci sono enti , associazioni e uffici sociali disponibilissimi nel .....
CALCIO

Alle 14,30 allo stadio Mariotti, il Montecatini Valdinievole ospiterà il Castelnuovo Garfagnana in un match che si preannuncia decisivo per le sorti dei colori biancocelesti. Mister Mucedola non potrà contare sullo squalificato Gabriele Isola. 

SPORT

Sabato 27 novembre dalle ore 17 presso la sala convegni del ristorante Barbarossa, via Castellani, 4, Serravalle Pistoiese, si terrà la XII edizione della giornata del veterano dello sport - Premio Atleta dell’anno 2020.

RALLY

Ha assunto, nuovamente, linee vincenti il fine settimana di Jolly Racing Team.

KICKBOXING

In data 21 novembre si sono svolti i campionati regionali di K1/Kickboxing della federazione sportiva Federcombat, ospitati nella città di Prato. 

RALLY

Grande soddisfazione, in Art Motorsport 2.0, insieme a Lion Motor Events, per come è andata a concludersi la Gr Yaris Rally Cup quella, disputata nel palcoscenico di prim’ordine, del Forum8 Aci Rally Monza, ultima prova del Campionato del Mondo rally. 

SPORT

Premiazioni dei risultati e dei meriti sportivi pistoiesi, che si terranno in sala maggiore del palazzo comunale di Pistoia il 23 novembre alle ore 16.

BASKET

Herons vince in trasferta contro Spezia

BASKET

Settima vittoria consecutiva per la Gema Montecatini che al Palaterme non ha difficoltà a centrare il bersaglio grosso contro il Don Bosco Livorno, ancora ultimo a zero punti, ma comunque combattivo. 

none_o

Consigli di lettura di Ilaria.

none_o

Sarà inaugurata sabato 27 novembre alle 17,30 la mostra dedicata a Ezio Gribaudo e ai suoi lavori su Pinoccho.

Era un bambino come i bambini,
molto carino, coi ricciolini;
andava .....
LA TOSCANA IN TAVOLA
di Sissy Raffaelli

Un piatto delle montagne lucchesi.

IL SEGNO DEL MESE
di Sissy Raffaelli

Segno fisso di acqua, domiciliato in Plutone e Marte.

E'stato scritto e pubblicato un libro sulla presenza del grande .....
cerco bilocale affitto 300 o 350 euro zona Pescia, grazie arredato. .....
LAMPORECCHIO
Parlanti (M5S): "Su Tari e Piano economico-finanziario di Ato atteggiamento ponziopilatesco della giunta"

1/7/2021 - 8:46

Luca Parlanti (Movimento 5 Stelle) interviene su Tari e Pef.


"Quanto successo in consiglio sulla questione aumenti Tari/Pef ha dell'incredibile e invito i cittadini a guardare la registrazione su YouTube o sulla nostra pagina Facebook. La maggioranza è da sempre abituata a votare favorevolmente a tutti i Piani economico-finanziari presentati annualmente da Ato (cioè il conto della raccolta e smaltimento rifiuti che viene presentato annualmente ai Comuni e che poi gli stessi spalmano sulle bollette di privati e attività). Tuttavia, a questo giro, di fronte a un piano assai sfavorevole al Comune di Lamporecchio, invece di votare no in consiglio assieme all'opposizione, come sarebbe stato proceduralmente corretto e politicamente logico, la giunta ha pensato bene di risolvere il problema alla fonte e togliere dalla votazione il Piano, relegandolo a semplice informativa sulla presa d'atto ma senza voto consiliare, senza delibera.

 

Ma è regolare? A noi pare il contrario di come prevederebbero le procedure e come viene fatto nei vari Comuni coinvolti, come del resto anche a Lamporecchio fino a ieri.

 

Dato che la normativa è sempre la stessa c'è da chiedersi se ciò non comporti conseguenze giuridico amministrative per il nostro Comune, se non è una scelta evitabile (e lo è), fatta forse per fuggire politicamente dalle proprie responsabilità indirette, cioè quella di aver sempre avvallato con voto favorevole questo sistema (e così non doverlo fare anche stavolta); sistema Ato che oggi, improvvisamente, si scopre essere un grosso problema. Sai che novità!

 

Evidentemente questa giunta e il suo alter ego Pd locale, che non riesce più a sostenerla, entrambi senza più argomenti e con un partito privo di idee e in difficoltà nel parare tutti gli imbarazzi creati dalla sua maggioranza, non sono più in grado di giustificare anche i fallimenti della politica regionale (sempre Pd), stavolta sulla gestione rifiuti. Hanno già troppi problemi a Lamporecchio (e in Regione), figuriamoci se si vuole correre il rischio di essere additati come i responsabili di un eventuale aumento delle tariffe.

 

Ma gli stessi lamporecchiani ricorderanno sicuramente che per sindaco, assessori, consiglieri di maggioranza e vertici Pd locali, il sistema di raccolta e smaltimento rifiuti deve esser parso sempre tanto virtuoso, tanto adeguato, altrimenti non si spiegano voti favorevoli, dichiarazioni altisonanti oppure i classici silenzi "assensi".

 

Adesso, che la situazione precipita, come il M5S (e non solo) aveva già previsto mille volte in passato, meglio fare gli indignati, tanto è colpa della Regione (ma non hanno il coraggio di dirlo perchè dello stesso colore), mettendo in piedi localmente una battaglia che hanno visto solo loro (Pd+giunta), non si sa bene però verso chi, forse loro stessi.

 

Al netto del teatrino politico che coinvolge grossa parte delle amministrazioni (bipartisan), tutto questo non può avvenire togliendo al consiglio comunale il diritto di votare una delibera, cambiando o reinterpretando le regole senza una base giuridica che metta al riparo da conseguenze per il nostro comune.

 

A domanda specifica sulle conseguenze e sui presupposti, nessuna risposta da parte del sindaco, del vicesindaco e di nessun altro presente. Cosa comporta non votare il Pef? Tanto valeva non rischiare e, per dare un segnale, votare con l'opposizione "contrario". Invece si è scelta una strada ponziopilatesca, di facciata, cioè togliere il voto, peraltro informando il consiglio solo un secondo prima della discussione in aula. Incredibile. Neanche in commissione o capigruppo si è dato cenno del cambio.

 

Ma dov'era la giunta Torrigiani nel 2019 quando nessuno dei suoi componenti neanche si presentò all'assemblea dei sindaci in Ato? E dov'era nel 2020 quando, stavolta partecipando, votò a favore di questo sistema? Dov'era gli anni precedenti? E soprattutto perché allora quei Piani economico finanziari venivano votati in consiglio e oggi si vuole far credere che il voto del medesimo consiglio (da parte del sottoscritto/m5s sempre negativo), non è più necessario anche se le regole sono sempre le stesse? Il mio voto sarebbe stato negativo anche stavolta. 

 

La realtà è che una maggioranza così minoritaria sul territorio e in stato confusionale, quasi al giro di boa del mandato, non si era mai vista. Troppi ed evidenti errori ha fatto questa giunta, quindi dov'è possibile trovare un pertugio, una boccata d'aria, tenta di infilarcisi...senza riuscirci però, poichè memoria, documenti e fatti parlano chiaro e inchiodano la politica locale e regionale alle loro responsabilità ed aprono gli occhi ai cittadini informandoli".

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




6/7/2021 - 16:33

AUTORE:
Mohandas Karmchand Gandhi

Prima ti ignorano ...

Poi ti deridono ...

Poi ti combattono ...

Poi vinci.