Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 22:12 - 07/12/2022
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Notizia fresca fresca :
Due anziani, pensione sociale , che procedevano con fare sospetto, sono stati fermati dalla GDF .
Alle varie domande , fra l'altro hanno dichiarato di andare a comprare le .....
HOCKEY

La prima fase dei campionati nazionali indoor non arride alle formazioni dell'Hockey Club Pistoia impegnati nei vari tornei.

BASKET

La Gioielleria Mancini impegnata in trasferta ancora con una sfida inedita contro l’Audax Carrara di Francesco Tealdi. Nelle fila monsummanesi da segnalare il ritorno di Gabriele Bellini dopo quasi due mesi di assenza.

RALLY

È un resoconto soddisfacente, quello analizzato da Jolly Racing Team a conclusione del Rally della fettunta, appuntamento svoltosi nel fine settimana sulle strade della provincia di Firenze.

BASKET

Trasferta amara per la Over Nico Basket, che dopo tre quarti giocati in equilibrio, cedono negli ultimi 10 minuti sotto i colpi di una Pielle Livorno in serata di grazia.

BASKET

Fabo Herons annuncia la fine del rapporto di lavoro con Federico Casoni.

CALCIO

Domenica alle ore 14:30 lo stadio "Idilio Cei" di Larciano ospiterà il sessantunesimo derby della storia in campionato tra viola ed azzurri.

BASKET

La Fabo Herons ha un assetto totalmente nuovo, dopo aver preso in A2 Adrian Chiera, dalla serie superiore arriva anche l’ultimo inserimento rossoblù, Marco Arrigoni, milanese, 31 anni, 3 promozioni dalla B alla A2, l’ultima qualche mese fa con Rimini, di cui era capitano.

RALLY

Due stagioni su asfalto e, al termine della seconda per la GR Yaris Rally Cup, arriva il debutto su fondo sterrato. Avrà luogo nel fine settimana prossimo, 10 e 11 dicembre, in occasione del Rally del Brunello, sesto e conclusivo atto del Campionato Italiano Rally Terra, a Montalcino, Siena.

none_o

A dicembre e gennaio le sedi di Pistoia Musei restano sempre aperte.

none_o

Venerdì 9 dicembre alle ore 17,45 sarà inaugurato, presso il foyer del teatro Pacini, il nuovo allestimento.

Per te, che sei per me una fiammella,
che generasti il figlio .....
IL SEGNO DEL MESE
di Sissy Raffaelli

Il segno del mese.

IL MONDO IN TAVOLA
di Sissy Raffaelli

Fritole veneziane.

Sales and Didactic Consultant

Descrizione della posizione

SI .....
E'stato scritto e pubblicato un libro sulla presenza del grande .....
PISTOIA
Provita & Famiglia Pistoia: "Contro la pillola abortiva per essere dalla parte delle donne"

9/5/2021 - 18:23

Il Coordinamento Donne Cgil e Spi CgilI Pistoia e la Conferenza delle Donne Democratiche di Pistoia lamentano “l’infondato terrorismo diffuso” dai cartelloni che mettono in guardia contro la pericolosità della ru486. Innanzitutto questi cartelloni vengono dopo una campagna dell'UAAR effettuata in tutta la Toscana che rivendica ancora una volta il "diritto di scelta" della donna difendendo come "conquista" l'aborto farmacologico. Ci vogliamo chiedere perché ci sia bisogno di pubblicizzare la ru486. Un’idea ce l’abbiamo.

 

Un medico deve o soffocare o smembrare o avvelenare o rastrellare un bambino. Allora è facile comprendere come siamo arrivati a questo: è più facile scrivere una prescrizione che soffocare o smembrare, ecc. Le donne CGIL e Democratiche si scandalizzano del fatto che la nostra campagna si riconosca nell’hastag #dallapartedelledonne ma si dimenticano che chi promuove la ru486 non fa che scaricare la donna, lasciandola sola. Veniamo alla pericolosità fisica. È successo qualche giorno fa in Argentina che una attivista pro choice è morta in seguito all'assunzione del una dose di misoprostol (il principio attivo della pillola Ru 486).

 

 

Potremmo poi raccontare tanti drammi di persone che hanno vissuto un incubo che le segnerà tutta la vita, come la testimonianza di NATASHA, una donna che ha deciso di avvalersi della pillola RU486: "Cominciai ad avere contrazioni lancinanti e poi vomitai. Stavo malissimo".... "Nel pomeriggio andai in bagno e lì avvenne l’”espulsione”, come la chiamano i dottori. Un sorta di sacchetto rosso di sangue al cui interno c’era l’embrione. Lo vidi perfettamente. Lo presi, presi l’embrione, quello che sarebbe diventato mio figlio, e lo buttai con le mia mani nel wc. Poi continuai ad avere emorragie per altri 20 giorni.

 

Non lo auguro neanche ad un animale!”. Sembra perciò che anche il manifesto dell’UAAR, anche questo posto vicino alle scuole, si sia dimenticato di rilevare molti aspetti della pillola, definita non a caso “pesticida umano” dal genetista Jerome Lejeune, e come tale deve meritarsi quell’appellativo di pubblicità ingannevole che viene affibbiato alla nostra campagna. Ci auguriamo che le istituzioni non si facciano intimidire da queste polemiche, come in altre città dove i cartelloni sono stati rimossi, e che diano voce anche a chi vuole sensibilizzare e informare perché finalmente anche su questi argomenti si sia veramente #dallapartedelledonne.

 

 

PROVITA & FAMIGLIA PISTOIA lamanifpourtouspistoia@gmail.com https://www.facebook.com/lmptpistoia

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




10/5/2021 - 14:45

AUTORE:
Devis

Volete veramente essere dalla parte delle donne? I medici (e solo loro) spiegano pro e contro di una pratica piuttosto che un'altra. E le donne devono poter scegliere con la loro testa senza essere influenzate da propagande ideologiche

10/5/2021 - 14:09

AUTORE:
Simo

Come si fa a giudicare la scelta, la decisione di una persona. Ci sono mille ragioni x dover decidere l interruzione di una gravidanza.Da fuori tutte le cose sembrano facili ma x chi le vive non lo sono.
Ognuno deve avere la possibilità di decidere in piena libertà senza essere giudicata.

10/5/2021 - 7:15

AUTORE:
Michela

''Lo presi, presi l’embrione, quello che sarebbe diventato mio figlio...''se una donna decide di abortire, ci possono essere 1000 motivi e sicuramente non è mai uno sfizio, è una decisione gravosa che segna la vita, difficile ma NECESSARIA in quel momento. Ogni mezzo è valutato basti pensare a quante donne in passato sono ricorse ai ferri da calza, al prezzemolo o ancora peggio appena partorito alla ''fossa del bottino''. Una pillola può far male ma può anche salvare una vita. I danni collaterali sono minimi rispetto ai benefici.