Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 18:08 - 12/8/2022
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Caro Visconte, oltre carenze linguistico logiche , Ella sbaglia anche sull allusione alla bugia .
Il concorso non è a Pracchia ma a
Le Piastre .
Quanti strafalcioni in in paio di righe !!!!
IPPICA

All’Ippodromo Snai Sesana trotto di Montecatini Terme è tutto pronto per la serata di Ferragosto e per la 70a edizione del 'Gran Premio Città di Montecatini'.

CALCIO

Sono gli ultimi giorni di riposo quelli che stanno vivendo i giovani calciatori biancocelesti delle annate 2006, 2007, 2008 e 2009.

CALCIO

Ci sono persone il cui umore viene addirittura influenzato dal risultato di una partita, e sorge spontanea quindi la domanda: perché agli italiani piace così tanto il calcio?

PODISMO

Ancora appuntamenti nella montagna pistoiese per i podisti.

RALLY

Prosegue a ritmi serrati la programmazione stagionale di Jolly Racing Team ed arrivano ulteriori conferme in merito alla bontà del progetto.

BASKET

Per i ciabattini non era sufficiente avere la squadra senior in Serie C, non erano nemmeno sufficienti le sei squadre Under e tutte le categorie del minibasket, la squadra Uisp nonché il superteam Overlimits.

PODISMO

In una splendida giornata si è corso a Maresca la gara podistica competitiva di km 10 <> organizzata dalla Asd Sci Montagna Pistoiese in collaborazione con il circolo ricreativo Unione Tafoni e la collaborazione tecnica della Silvano Fedi Pistoia.

BASKET

Gli Shomakers chiudono il mercato in entrata con l’innesto del giovane Matteo Lepori ad affiancare Andrea Navicelli in cabina di regia ed è reduce dalla stagione 2021-2022 dove ha centrato la promozione in serie B con la maglia degli Herons Montecatini.

none_o

Premio di poesia Maria Maddalena Morelli "Corilla Olimpica" - Città di Pistoia, giunto alla sua V Edizione.

none_o

Al via una mostra inedita di opere tratte dal taccuino di un villeggiante inglese.

Per te, che sei per me una fiammella,
che generasti il figlio .....
IL MONDO IN TAVOLA
di Sissy Raffaelli

La ricetta dei carciofi spettinati

ZODIACO
di Sissy Raffaelli

Oroscopo di agosto

E'stato scritto e pubblicato un libro sulla presenza del grande .....
cerco bilocale affitto 300 o 350 euro zona Pescia, grazie arredato. .....
PISTOIA
Provita & Famiglia Pistoia: "Contro la pillola abortiva per essere dalla parte delle donne"

9/5/2021 - 18:23

Il Coordinamento Donne Cgil e Spi CgilI Pistoia e la Conferenza delle Donne Democratiche di Pistoia lamentano “l’infondato terrorismo diffuso” dai cartelloni che mettono in guardia contro la pericolosità della ru486. Innanzitutto questi cartelloni vengono dopo una campagna dell'UAAR effettuata in tutta la Toscana che rivendica ancora una volta il "diritto di scelta" della donna difendendo come "conquista" l'aborto farmacologico. Ci vogliamo chiedere perché ci sia bisogno di pubblicizzare la ru486. Un’idea ce l’abbiamo.

 

Un medico deve o soffocare o smembrare o avvelenare o rastrellare un bambino. Allora è facile comprendere come siamo arrivati a questo: è più facile scrivere una prescrizione che soffocare o smembrare, ecc. Le donne CGIL e Democratiche si scandalizzano del fatto che la nostra campagna si riconosca nell’hastag #dallapartedelledonne ma si dimenticano che chi promuove la ru486 non fa che scaricare la donna, lasciandola sola. Veniamo alla pericolosità fisica. È successo qualche giorno fa in Argentina che una attivista pro choice è morta in seguito all'assunzione del una dose di misoprostol (il principio attivo della pillola Ru 486).

 

 

Potremmo poi raccontare tanti drammi di persone che hanno vissuto un incubo che le segnerà tutta la vita, come la testimonianza di NATASHA, una donna che ha deciso di avvalersi della pillola RU486: "Cominciai ad avere contrazioni lancinanti e poi vomitai. Stavo malissimo".... "Nel pomeriggio andai in bagno e lì avvenne l’”espulsione”, come la chiamano i dottori. Un sorta di sacchetto rosso di sangue al cui interno c’era l’embrione. Lo vidi perfettamente. Lo presi, presi l’embrione, quello che sarebbe diventato mio figlio, e lo buttai con le mia mani nel wc. Poi continuai ad avere emorragie per altri 20 giorni.

 

Non lo auguro neanche ad un animale!”. Sembra perciò che anche il manifesto dell’UAAR, anche questo posto vicino alle scuole, si sia dimenticato di rilevare molti aspetti della pillola, definita non a caso “pesticida umano” dal genetista Jerome Lejeune, e come tale deve meritarsi quell’appellativo di pubblicità ingannevole che viene affibbiato alla nostra campagna. Ci auguriamo che le istituzioni non si facciano intimidire da queste polemiche, come in altre città dove i cartelloni sono stati rimossi, e che diano voce anche a chi vuole sensibilizzare e informare perché finalmente anche su questi argomenti si sia veramente #dallapartedelledonne.

 

 

PROVITA & FAMIGLIA PISTOIA lamanifpourtouspistoia@gmail.com https://www.facebook.com/lmptpistoia

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




10/5/2021 - 14:45

AUTORE:
Devis

Volete veramente essere dalla parte delle donne? I medici (e solo loro) spiegano pro e contro di una pratica piuttosto che un'altra. E le donne devono poter scegliere con la loro testa senza essere influenzate da propagande ideologiche

10/5/2021 - 14:09

AUTORE:
Simo

Come si fa a giudicare la scelta, la decisione di una persona. Ci sono mille ragioni x dover decidere l interruzione di una gravidanza.Da fuori tutte le cose sembrano facili ma x chi le vive non lo sono.
Ognuno deve avere la possibilità di decidere in piena libertà senza essere giudicata.

10/5/2021 - 7:15

AUTORE:
Michela

''Lo presi, presi l’embrione, quello che sarebbe diventato mio figlio...''se una donna decide di abortire, ci possono essere 1000 motivi e sicuramente non è mai uno sfizio, è una decisione gravosa che segna la vita, difficile ma NECESSARIA in quel momento. Ogni mezzo è valutato basti pensare a quante donne in passato sono ricorse ai ferri da calza, al prezzemolo o ancora peggio appena partorito alla ''fossa del bottino''. Una pillola può far male ma può anche salvare una vita. I danni collaterali sono minimi rispetto ai benefici.