Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 14:12 - 09/12/2021
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Quando un problema che riduce la lunghezza della vita viene negato o peggio favorito nella forza distruttrice, fa solo rimpiangere che i virus non abbiano occhi per discernere.

Le perversioni umane .....
PODISMO

Appuntamento  domenica prossima a Montecatini Terme per la tradizionale gara podistica <<Corsa di Babbo Natale>>, organizzata  dalla società Montecatini Terme con il patrocinio dei Comuni di Montecatini terme e Pieve a Nievole.

TAEKWONDO

Sabato 4 dicembre, presso il palazzetto del Centro Taekwondo Montecatini, si è svolto, insieme alle sedi distaccate di Pistoia, Altopascio e alla società Taekwondo Attitude, uno stage di combattimento con i bambini dai 4 ai 12 anni.

SCHERMA

L’atleta paralimpica Alessia Biagini è stata ricevuta in Comune a Pescia per celebrare una vittoria prestigiosissima in Coppa del Mondo.

JU JITSU

Dopo il pieno successo delle qualificazioni alle finali nazionali dei campionati italiani femminili e maschili di pugilato organizzate dalla Federazione pugilistica italiana a Montecatini Terme, un’altra importante manifestazione si terrà al “Palaterme”.

HOCKEY

C'è un pò di rammarico nel club arancione per l'andamento della prima giornata del Campionato Indoor di A2.

RALLY

Ha garantito soddisfazioni, il weekend motoristico di Jolly Racing Team. La scuderia pistoiese si è congedata dall’asfalto del Rally della fettunta, a Barberino Tavarnelle, condividendo con i propri portacolori risultati di spessore.

BOCCE

Volti noti e meno noti nel Trofeo di Natale organizzato dalla Polisportiva Colonna di Ravenna nel­ fine settimana, Paolo Balboni è stato ancora una volta protagonista di una gara della specialità individuale.

BASKET

Lunedì 6 dicembre entra in vigore il Super Green pass, la certificazione "rafforzata" rilasciata solo a vaccinati e guariti dal Covid-19, che durerà fino al 15 gennaio 2022, con possibilità di proroga.

none_o

“Tuscany - The fascination of landscapes, the nobility  of art” è il titolo del nuovo libro di Luca Bracali.

none_o

Il 10 dicembre ore 17:30 sarà presentata un'ampia selezione dei collage prodotti da Flavio Bartolozzi.

Sono dieci,
l’un dell’altra è più bella:
son chiamate .....
LA TOSCANA IN TAVOLA
di Sissy Raffaelli

Liason (primo autunnale by Sissy)

LA TOSCANA IN TAVOLA
di Sissy Raffaelli

Un piatto delle montagne lucchesi.

E'stato scritto e pubblicato un libro sulla presenza del grande .....
cerco bilocale affitto 300 o 350 euro zona Pescia, grazie arredato. .....
PISTOIA
Approvata all'unanimità mozione sulla creazione di comunità energetiche e sistemi di autoconsumo collettivo

6/5/2021 - 11:22

Il consiglio comunale, lunedì scorso, ha approvato all'unanimità la mozione presentata dal capogruppo del Movimento 5 stelle Nicola Maglione sulla creazione di comunità energetiche e sistemi di autoconsumo collettivo, cioè la condivisione dell'energia elettrica tra più soggetti (privati, associazioni e Comune) prodotta da impianti alimentati da fonti rinnovabili, con un beneficio sui costi della bolletta per l'energia elettrica.


Nelle premesse della mozione è scritto che «i cambiamenti climatici e il degrado ambientale rappresentano una minaccia enorme per l'Europa e per il mondo. Una direttiva europea sulla promozione delle fonti rinnovabili (Ue2018/2001), riconosce e promuove le configurazioni di autoconsumo collettivo e di comunità energetiche. Ai membri che aderiscono alle configurazioni viene riconosciuto un beneficio diretto in termini di riduzione dei costi in bolletta di alcune tariffe derivanti dal minor utilizzo del sistema elettrico che è stato quantificato, a una diminuzione del costo attribuito al consumo dell'energia essendo questa autoprodotta e autoconsumata».


La mozione inoltre riporta che «gli enti pubblici e quelli territoriali possono essere promotori sui propri territori di competenza di politiche sociali attive che coinvolgono i cittadini nella promozione e partecipazione nelle diverse forme di configurazioni contribuendo efficacemente ad affrontare e ridurre la povertà energetica tra i cittadini in particolare verso gli anziani, sostenendo la creazione dì configurazioni tra cittadini o tra enti e cittadini in cui gli impianti potrebbero essere realizzati dall'Ente anche su aree o coperture di edifici pubblici e l'energia prodotta condivisa. Ad esempio, si potrebbe realizzare una comunità energetica con un impianto installato sul tetto di una scuola utilizzando l'energia prodotta per la stessa e cedendo l'eccedenza ai cittadini membri della comunità».


La mozione impegna il sindaco e la giunta a «promuovere nel territorio comunale di competenza - anche attraverso forme di partenariato pubblico/privato - la creazione di comunità energetiche e di autoconsumo collettivo, con il coinvolgimento dei cittadini residenti e l'impiego di aree o edifici di proprietà comunale». Con la mozione si chiede, infine, di assicurare anche attraverso la creazione dì apposito sportello o centro informazioni, la messa a disposizione dei cittadini delle informazioni necessarie a promuovere la creazione di comunità energetiche e sistemi di autoconsumo collettivo.


La mozione è stata presentata dal capogruppo del Movimento 5 stelle Nicola Maglione.
«Viste le caratteristiche del nostro territorio – ha spiegato Maglione - queste comunità energetiche possono essere quelle del fotovoltaico. I soggetti che vi partecipano, potranno beneficiare di incentivi economici importanti e, oltre alla riduzione del costo in bolletta, l'energia eccedente si può mettere sul mercato con una valutazione tre volte superiore rispetto al costo originario. Questi interventi potranno usufruire, inoltre, delle agevolazioni previste dai bonus fiscali. I benefici ambientali – ha proseguito Maglione - sono enormi. Secondo alcuni studi una famiglia media consuma 2700 kilowatt, con un impianto fotovoltaico eviterebbe emissioni di anidride carbonica corrispondenti alla capacità di assorbimento di ben 95 alberi. Il Comune può essere parte attiva in questo processo e agevolare la costituzione di comunità energetiche, ma anche farvi parte. Ad esempio rendendo un edificio scolastico indipendente da un punto di vista energetico attraverso un impianto fotovoltaico installato sul tetto. Per intercettare i fondi messi a disposizione dal Recovery Plan, l'amministrazione deve farsi trovare pronta con progetti adeguati o Pistoia perderà enormi opportunità».


Nel dibattito è intervenuto l'assessore all'ambiente Gianna Risaliti.
«Sono favorevole alla mozione – ha detto Risaliti - sebbene non sia così semplice come possa sembrare la creazione di comunità energetiche e comunità di autoconsumo collettivo. Indubbiamente devono essere favorite all'interno del territorio comunale non solo per interventi agevolativi come il Superbonus (questa si inserisce anche all'interno di queste agevolazioni), ma soprattutto in termini di benefici ambientali. Dovranno essere trovati modi e sistemi per realizzare al meglio quanto chiede la mozione. Ritengo che prima possibile debba essere dato inizio a azioni informative di conoscenza per tutti. Chi vorrà far parte di questi nuovi soggetti sappia di cosa si tratta e quali possano essere gli effetti benefici. La giunta si assume l'impegno di dare inizio a questo percorso».

Fonte: Comune Pistoia
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: