Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 15:04 - 17/4/2021
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Ho finito le energie e mi sto veramente sdando .

Il sindaco è il vostro . E' stato eletto regolarmente .
Chi ha vinto ha vinto e chi ha perso ha perso . Salvo incidenti particolari , se ne riparla .....
BASKET

Dopo l’amara trasferta di Cagliari, c’è grande desiderio di rivincita in casa Nico Basket, targata Giorgio Tesi Group, che nel fine settimana incontrerà un’altra formazione affamata di punti determinanti in chiave salvezza.

HOCKEY

Sarà una partita di vertice tra sardi e toscani che attualmente occupano il primo e secondo posto nel girone, una gara difficile per gli arancioni che troveranno un Cus Cagliari in piena forma dopo aver strapazzato Brescia in trasferta e motivatissimo a tenersi la prima posizione.

RALLY

L’Automobile Club Pistoia torna a proporre l’iniziativa, dedicata ai propri licenziati sportivi, del campionato provinciale Aci Pistoia – “Memorial Roberto Misseri”, riservato ai soci titolari di licenza Aci Sport.

CICLISMO

La Vini Zabu' ha annunciato ufficialmente la sua rinuncia alla partecipazione al prossimo Giro d'Italia.

CALCIO

Il 13 aprile scorso Romolo Tuci ha spento 90 candeline. Per i più giovani, questo nome dal sapore arcaico forse non significa nulla. I più attempati, invece, lo ricordano con affetto, magari col soprannome di ‘Cagnolo’.

RALLY

Nuovo impegno per Pavel group, nel fine settimana che sta arrivando, al 54° Rallye Elba, prima prova del Campionato Italiano Wrc.

HOCKEY

Prosegue il buon cammino in serie A2 dell‘Hockey Club Pistoia che conquista un punto al Lamacchi –Tosoni di Villafranca ma torna in Toscana con qualche recriminazione.

CICLISMO

La Fattoria il Poggio entra nel mondo del ciclismo che conta, e lo fa stringendo un accordo di partnership con Amore e vita.

none_o

Consigli di lettura di Valentina.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libraria Mondadori di Montecatini è dedicata a un libro candidato al Premio Strega.

Palle ferme e nervi saldi
o si diventa tutti matti,
e alla .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giancarlo Fioretti

La parabola umana e artistica di Leda Rafanelli abbraccia tutto il Novecento.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giulio Cozzani

Storia e curiosità del comune di Buggiano.

Vendo terreno edificabile Massa e Cozzile grande circa 10 000m2 .....
SCUOLA di BALLO e DANZA ACCADEMICA MARGINE COPERTA

asd " ENERGY .....
PISTOIA
Comitato Pontenuovo: "Chiediamo il ripristino immediato del limite dei mezzi pesanti alle 3,5 tonnellate"

7/4/2021 - 18:22

Il comitato Pointenuovo interviene sui divieto di transito dei mezzi pesanti.

"Dopo quasi 2 anni dalla prima ordinanza per il divieto di transito ai mezzi pesanti sopra le 3.5 tonnellate, ieri è entrata in vigore la nuova ordinanza provinciale che, come concordato da Provincia di Pistoia, Comune di Pistoia e Comune di Montale, su invito del prefetto Gerlando Iorio, ha esteso il divieto di transito per tutta la via Sestini/Montalese e precisamente dalla rotonda delle Sei Arcole/Panorama nel comune di Pistoia alla rotonda di via Berlinguer angolo via caduti delle Foibe nel comune di Montale. Prolungamento dell’attuale divieto posto presso la villa di Celle e che permetterà l’esecuzione dei controlli e delle eventuali sanzioni ai mezzi non autorizzati che continueranno a transitare violando la norma stradale.

Provvedimento richiesto e condiviso sulla sponda pistoiese quanto osteggiato dal Comune di Montale che insieme ad alcune associazioni e complice la Provincia ha reso amaro lo stesso provvedimento ai due comitati richiedenti (Pontenuovo e Santomato).

Amaro perché la soddisfazione per questo importante provvedimento per la sicurezza della strada e dei cittadini di Pontenuovo e Santomato che la vivono è stato incomprensibilmente modificato portando il limite della portata dei mezzi pesanti dalle 3.5 alle 5 tonnellate, non individuabili a vista, permettendo così il transito a camion a 3 assi di larghezza 2.44 mt e lunghezza fino a 10 mt. 

 

Ricordiamo che il provvedimento era stato approvato per la sicurezza dei cittadini in quanto la sede stradale priva di marciapiedi, priva di parcheggi, con passo carrabile a sfioro e larga in alcuni punti poco più di 5.50 mt non risulta idonea a garantire in sicurezza il transito dei pedoni e non per problemi strutturali di un ponte o di un viadotto per il quale la portata è determinante.

Come ripetuto e concordato in tutte le occasioni e negli incontri svolti, i comitati non sono contro il lavoro e le aziende operanti in questo tratto di strada dovranno essere autorizzate al transito strettamente necessario allo svolgimento del proprio lavoro e con preciso itinerario controllato da apposito tutor, ma sono per la sicurezza dei cittadini che questa modifica mina permettendo di continuare a transitare a centinaia di camion che fanno la spola con le zone industriali di Montemurlo Oste e Bagnolo, oltre a quella di Montale, che da pochi mesi hanno una nuova strada (variante di Calice) al loro servizio e che con soli 3.5 km di percorrenza in più (4 minuti sui navigatori) gli permette di accedere alle proprie strutture percorrendo da Pistoia la più idonea via Toscana.

Abbiamo negli anni apprezzato i diretti interessamenti politici che, molte volte fondamentali per le nostre istanze, sono stati dati da Barbara Masini Patrizia e Manchia di FI per l’aiuto con le istituzioni e la prefettura, all’interessamento direttamente sul territorio e all’interpellanza regionale di FI, a Federica Fratoni e Marco Niccolai del Pd per gli interessamenti alla Regione e Provincia e alla creazione del protocollo di intesa con la Regione per la progettazione della variate, da Alessandro Capecchi di FdI per l’interpellanza regionale e come Alessio Bartolomei della Lega per l’aiuto da assessori comunali, oltre alle interpellanze comunali di Walter Tripi, di Jacopo Vespignani, Benedetta Menichelli e altri consiglieri comunali, che tutti con l’occasione ringraziamo.

Consci di essere ancora all’inizio di un percorso, chiediamo a tutti di spingere per l’urgente apertura di in tavolo tecnico con la Regione, capace di passare dalla politica alla pratica nella progettazione della nuova variante Montalese, visto che tutti sono concordi, che i fondi ci sono, e che si possono trovare anche per la sua vera realizzazione, cosa che potrebbe risolvere quello che da anni è il problema della via Sestini/Montalese ovvero la sicurezza dei 5000 cittadini che vivono lungo di essa e al tempo stesso dare nuovo respiro alla città aprendo una nuova porta a Nord-Est del territorio, che ricordiamo essere richiesta da tutti i comitati di questo quadrante.

Onestamente, a fronte di tutto ciò, non condividiamo gli atteggiamenti ostacolanti di pochi soggetti e di alcune istituzioni che per interessi od egoismo non tengono in considerazione la sicurezza dei cittadini, ed il rispetto delle famiglie che hanno perso i loro congiunti nei 14 incidenti mortali che la sola via Sestini ha già dato, e pertanto ci riserviamo di chiedere un nuovo incontro al prefetto di Pistoia.

Chiediamo con questo il ripristino immediato del limite della portata dei mezzi pesanti alle 3.5 tonnellate come già era previsto dalla precedente ordinanza".

Fonte: Comitato di Pontenuovo
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




8/4/2021 - 10:07

AUTORE:
walter

quando leverete di mezzo le vostre auto che prendono metà della strada e costringono mamme , vecchi , bambini , carrozzine etce etc . a passare dal mezzo di strada ? .

Non vi servono dispositivi per la circolazione , ma un po' di garbo e di coscienza.