Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 05:04 - 19/4/2021
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Riassumendo: la Rastelli (Fratelli d'Italia) tramava per far cadere la giunta Baroncini, poi ha avuto la seggiolina e ora è diventata un docile agnellino. Al suo posto in consiglio ecco arrivare un .....
PUGILATO

Weekend impegnativo per i ragazzi della boxe Giuliano capitanati dal maestro massimo bosio dove si allenano a borgo a buggiano alla wellnessclub.

CALCIO

Questa sera alle 20,30 allo stadio Piola di Novara, la Pistoiese cercherà di dare continuità alla sua recente striscia positiva di risultati.

BASKET

Poca storia al Pala Pertini di Ponte Buggianese dove la GTG Nico Basket è riuscita a costruire un cospicuo vantaggio già dalle prime battute. Un vantaggio che poi è diventato larghissimo nel secondo tempo, con sei giocatrici in doppia cifra, fino al 86-56 conclusivo

BASKET

Dopo l’amara trasferta di Cagliari, c’è grande desiderio di rivincita in casa Nico Basket, targata Giorgio Tesi Group, che nel fine settimana incontrerà un’altra formazione affamata di punti determinanti in chiave salvezza.

HOCKEY

Sarà una partita di vertice tra sardi e toscani che attualmente occupano il primo e secondo posto nel girone, una gara difficile per gli arancioni che troveranno un Cus Cagliari in piena forma dopo aver strapazzato Brescia in trasferta e motivatissimo a tenersi la prima posizione.

RALLY

L’Automobile Club Pistoia torna a proporre l’iniziativa, dedicata ai propri licenziati sportivi, del campionato provinciale Aci Pistoia – “Memorial Roberto Misseri”, riservato ai soci titolari di licenza Aci Sport.

CICLISMO

La Vini Zabu' ha annunciato ufficialmente la sua rinuncia alla partecipazione al prossimo Giro d'Italia.

CALCIO

Il 13 aprile scorso Romolo Tuci ha spento 90 candeline. Per i più giovani, questo nome dal sapore arcaico forse non significa nulla. I più attempati, invece, lo ricordano con affetto, magari col soprannome di ‘Cagnolo’.

none_o

Consigli di lettura di Valentina.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libraria Mondadori di Montecatini è dedicata a un libro candidato al Premio Strega.

Palle ferme e nervi saldi
o si diventa tutti matti,
e alla .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giancarlo Fioretti

La parabola umana e artistica di Leda Rafanelli abbraccia tutto il Novecento.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giulio Cozzani

Storia e curiosità del comune di Buggiano.

Vendo terreno edificabile Massa e Cozzile grande circa 10 000m2 .....
SCUOLA di BALLO e DANZA ACCADEMICA MARGINE COPERTA

asd " ENERGY .....
none_o
Sindacato infermieri: Caos pronto soccorso, attese di 40 ore e distanziamento impossibile

6/4/2021 - 15:21

PISTOIA - “Pazienti in barella in spazi angusti, dove è impossibile il distanziamento anche nel caso in cui alcuni risultino positivi al Covid, con un’attesa media di 40 ore per l’accesso al reparto: come infermieri ci vergogniamo di lavorare in queste condizioni”. E’ quanto denuncia Rosa Scelta, segretario territoriale del sindacato autonomo degli infermieri Nursind, in merito alla situazione del pronto soccorso di Pistoia.


“Solo venerdì scorso – sottolinea Scelta – alle ore 13 c’erano 40 persone in attesa su barelle. Abbiamo visto pazienti di 90 anni rimanere su una barella per tre giorni. Ci sono pazienti che hanno avuto referto del tampone negativo ma vengono trattenuti in area Covid insieme a persone risultate positive, perché è impossibile spostarli in pronto soccorso per mancanza di posti. Il rischio focolai è altissimo all’interno dell’ospedale”.


“Come abbiamo segnalato più volte, lo spazio è talmente ridotto – prosegue il segretario territoriale di Nursind Pistoia – che anche quando vengono riscontrati risultati positivi dei tamponi, in pronto soccorso non si riescono a distanziare i positivi da coloro che sono ancora in attesa del risultato”.


“Otto mesi fa, in occasione del sopralluogo del servizio di prevenzione e protezione – fa notare Scelta - erano stati stabiliti percorsi e postazioni al fine di assicurare il distanziamento sanitario, ma nell'ultima settimana la situazione è precipitata: sono aumentati gli accessi in pronto soccorso e i percorsi e le postazioni in sicurezza non possono essere più garantiti”.


“Nelle ultime settimane sono stati isolati focolai in alcuni setting e reparti, rendendo necessario la chiusura dei reparti. Per la sanificazione completa di un reparto può essere necessaria una settimana, il che comporta un’ulteriore riduzione di posti letto. Non solo – denuncia Nursind Pistoia – si nota che il comune denominatore di questi focolai è che i pazienti ricoverati e risultati positivi dopo una settimana di ricovero hanno sostato molte ore o anche alcuni giorni in pronto soccorso, nelle aree appena descritte come a forte rischio contagio”.


“Come operatori sanitari siamo esausti, preoccupati e coscienti che in questa situazione non può essere garantita un’assistenza sicura: ci vergogniamo di lavorare così”, conclude Rosa Scelta.

 

La replica della Asl

Fonte: Nursind
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: