Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 02:04 - 23/4/2021
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

superlega si
tutti vogliono i migliori giocatori e di conseguenza i più pagati, allenatori compresi e poi dicono no alla superlega. facile fare il tifoso con i soldi di altri.
PATTINAGGIO ARTISTICO

Nella giornata di sabato 24 e domenica 25 aprile si svolgeranno le prove del campionato nazionale Uisp fase 2 Toscana, saranno ospitati nell’impianto di via di Valdibrana a Pistoia.

SCHERMA

Anche il secondo appuntamento con le selezioni regionali di Carrara ha regalato belle soddisfazioni alla Scherma Pistoia.

BASKET

Dopo la vittoria piuttosto facile in casa contro Bolzano, la Nico Basket dovrà superarsi per potere strappare i due punti in Sicilia contro una delle formazioni più in forma del momento.

CICLISMO

La commissione disciplinare dell'Uci ha inflitto uno stop di trenta giorni all'attività agonistica della Vini Zabu'.

RALLY

Tanta attesa, per il 36° Rally della Valdinievole e Montalbano, in programma per l’8 e 9 maggio a Larciano, con l’organizzazione curata dalla scuderia Jolly Racing Team.

SCHERMA

La scherma è finalmente ripartita. La necessità del rispetto delle norme sanitarie ha comunque imposto una sensibile rimodulazione del calendario soprattutto per consentire la disputa dei campionati italiani con un numero contingentato di atleti.

RALLY

La trasferta elbana non ha restituito il sorriso a Paolo Moricci. Il montecatinese, portacolori della Porto Cervo Racing, ha chiuso la gara fuori dalla top ten.

RALLY

Arrivano, ancora, grandi soddisfazioni dalla stagione sportiva di Jolly Racing Team.

none_o

Consigli di lettura di Valentina

none_o

Consigli di lettura di Valentina.

Cielo azzurro,
qualche nube su in collina,
il sole scalda .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giancarlo Fioretti

La parabola umana e artistica di Leda Rafanelli abbraccia tutto il Novecento.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giulio Cozzani

Storia e curiosità del comune di Buggiano.

Vendo terreno edificabile Massa e Cozzile grande circa 10 000m2 .....
SCUOLA di BALLO e DANZA ACCADEMICA MARGINE COPERTA

asd " ENERGY .....
SAN MARCELLO PITEGLIO
Vivarelli (Indipendentista): "Sequestrare e trasformare Giardini in Covid hotel, basta profughi in eterna villeggiatura"

5/4/2021 - 8:48

Carlo Vivarelli, consigliere comunale del Partito Indipendentista Toscano, presenta una interrogazione al Sindaco e al Prefetto sul sequestro dell'ex hotel Giardini a scopo sanitario.


"Ho inoltrato una lettera di richiesta di sequestro al sindaco e al prefetto di Pistoia allo scopo di far acquisire con scopo pubblico l’ex hotel Giardini. Ritengo incredibile che i contagiati del nostro comune debbano rimanere in casa con i familiari: è una regola contro la salute pubblica, una vergogna e una barbarie, nel mentre si spendono valanghe di fondi depredati legalmente alla popolazione durante una pandemia: dobbiamo veder chiudere le attività commerciali e artigianali, dobbiamo assistere allo scempio delle vaccinazioni fantasma mentre il resto del mondo corre e intere nazioni riaprono, dobbiamo vedere la pagliacciata delle persone positive che devono obbligatoriamente restare a casa con i familiari, e ci dobbiamo sorbire anche l’umiliazione di vederci mandare decine di presunti profughi che viene a villeggiare nei nostri territori con i nostri soldi mentre nei comuni di San Marcello Piteglio e Abetone Cutigliano ci sono più di 1600 disoccupati.

 

Abbiamo chiesto al prefetto, al sindaco e al Ministero della Salute di interrompere questa pagliacciata della pelosa accoglienza che è solo un affare e di destinare l’ex hotel Giardini a diventare un Covid hotel, come da me invano richiesta in un recente consiglio comunale, dove la maggioranza doveva invece pensare alle ferie dei presunti profughi".
 
Di seguito il testo della lettera.

"Il sindaco dichiara di cercare delle strutture per trasferire delle persone per evitare l’accendersi di un focolaio nel nostro comune. Vi chiedo di sequestrare immediatamente a scopo sanitario l’ex hotel Giardini, struttura che a mio avviso deve essere destinata, vista l’urgenza determinatasi, a scopo sanitario. E che doveva già essere destinata a essere Covid hotel da tempo.

 

Il sottoscritto ha presentato al consiglio comunale recentemente una mozione nella quale si chiedeva espressamente alla giunta di muoversi di concerto con la Usl affinchè qualche struttura alberghiera locale potesse essere destinata ad essere Covid hotel. La mozione cadde nell’assoluta indifferenza della maggioranza: un atto a mio avviso al limite del legale, e comunque davvero grossolano, visti i fatti di questi giorni, e il protrarsi della pandemia Covid da più di un anno.

 

Vorrei far notare che anche attualmente, se si riscontrano dei positivi Covid, le persone infette sono costretti, nel nostro territorio, a rimanere in casa con i familiari, fatto che trovo un crimine oltrechè una disgustosa barbarie: un modo di far correre la pandemia, invece di limitarla: i fondi per “accogliere” decine di presunti profughi in eterna villeggiatura, invece, ci sono.

 

Vi chiedo di intervenire immediatamente riguardo l’ex hotel Giardini perché la salute è un diritto primario, e non lo è l’affare della presunta accoglienza, che a mio avviso è un ripugnante sperpero di denaro pubblico, oltretutto perpetrato senza l’accordo e la consultazione della popolazione locale, questo sempre per rimanere sulla questione dell’ex hotel Giardini.

 

Ritengo oltretutto molto grave, che si stiano ancora cercando delle strutture per accogliere le persone coinvolte nel caso dei giorni recenti: la struttura c’è, ogni ritardo è un atto a mio avviso del tutto impugnabile presso la magistratura. Vi informo che inoltrerò questa mia al Ministero della Salute. Spero in un vostro pronto intervento".

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




6/4/2021 - 22:24

AUTORE:
didimo chierico

per non importa .

D'accordo perfettamente su quel che serve per ...

Ma finché il nero farà comodo alle cooperative , ai politici , a chi gestisce droga , prostituzione e lavoro nero con buona pace di chi dovrebbe comgbatterlo , non andremo da nessuna parte e non certamente per mancanza di risorse.

Pensare al Salvini che ci ha vinto le elezioni e che ancora compatta un buon numero di votanti , e voler metter mano (non risolvere) al problema è utopia .

Quando poi un "pretaccio" offre rifugio senza costare niente alla comunità , si fa di tutto per combatterlo come l'ultimo dei delinquenti .

Questa è la dimostrazione che per far qualcosa (qualsiasi cosa) occorre partire dal fare e non dal dire che mancano le risorse .

Vicofaro non è la soluzione , ma cosa si fa in alternativa ?

6/4/2021 - 17:49

AUTORE:
Non importa

Dico la mia anche se non interrogato. Il problema delle migrazioni e della gestione dei flussi non è semplice per nessuno. Soluzioni non ce ne sono, sennò chi è al potere ci avrebbe già pensato e l'avrebbe già fatto, visto che è un argomento che va al di la delle ideologie e ti può far vincere o perdere le elezioni.
Per gestirlo (non risolverlo) servono risorse, organizzazione e pazienza, tutte cose che non abbiamo.

6/4/2021 - 15:26

AUTORE:
didimo chierico

Cominciamo dal come non , che è più facile .

Non farei come viene fatto oggi !

E qui il punto di partenza.

Poi esistono due "momenti" del problema .
Il primo si riferisce a chi risulta in attesa di definizione di una pratica ed alla volontà di far durare questo periodo a lungo (2 anni) per poi negare o riconoscere il diritto di restare .

Sia che uno abbia riconosciuto il diritto (e poi come campare ?) oppure un decreto di espulsione , non cambia niente . Nessun lavoro , nessuna integrazione , nessun controllo se non a posteriori dopo infrazione alle leggi .

Per quanto riguarda i minori non accompagnati che hanno diritto a protezione e riconoscimento , tante cose potrebbero essere fatte . Ma poi ....

C'è poi il vero problema della integrazione di chi non può che restare , magari in attesa di poter espatriare per raggiungere parenti o amici che lo stanno aspettando .

Questa gente che vada o che resti , deve essere integrata nei limiti del possibile . Si è fatto negli anni per milioni di stranieri e non vedo perché dopo le chiusure europee e il Salvinismo galoppante , noi italiani pensiamo che qualche centinaio di migliaia di esseri umani su 60 milioni , rappresentino il problema .

Ho paura che il vero problema , fra l'altro , sia nel nostro cervello , nel nostro egoismo e nel rifiutare di credere che il mondo sta cambiando tanto rapidamente che non riusciamo a stargli dietro.

Soluzioni ? Certo e possibili .

INTEGRAZIONE linguistica , culturale , economica etc etc .

Ma finché avremo i Salvini che sono al governo e rappresentano l'opposizione (facile raccattare il malcontento) e l'insipienza delle persone , si continuerà a morire di covid , pensando che il problema siano i ragazzi abbronzatissimi.

5/4/2021 - 19:34

AUTORE:
Devis

Capisco il tuo punto di vista. Poi ognuno, nel piccolo della sua testa, avrebbe le sue soluzioni. Ma siccome nessuno te lo ha mai chiesto e te non l'hai mai detto esplicitamente, te lo chiedo io e spero in una risposta chiara e precisa: se tu avessi il potere, come ti comporteresti con gli immigrati? Per favore, senza troppo legalese o rivangazione del passato fascista. Arrivano degli immigrati, te comandi. Cosa faresti?

5/4/2021 - 13:17

AUTORE:
didimo chierico

Mi viene da ridere .

Purtroppo questa maledetta possibilità di ognuno (mi ritengo della partita) di esprimere il proprio pensiero , ha consentito a tutti di pensare di essere divenuti politici di razza.

Purtroppo il vero problema è dovuto al fatto che spesso chi esprime pensieri e pareri . inventa e da consistenza al proprio pensiero oggettivandolo .

Se poi consideriamo la platea dei lettori , meglio che andar di notte .

Il signor Vivarelli prima di parlare , fare istanze , decidere etc etc occorrerebbe si facesse una idea del diritto che non corrisponde esattamente al suo pensiero .

Iddio ci salvi dagli ignoranzi , perchè magari poi qualcuno ci potrebbe anche credere.

Signor Vivarelli , legga , a partire dalla Costituzione , come funziona uno stato democratico .

Quello stesso stato che (purtroppo) consente a Ella di sparare le sue cavolate impunemente .