Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 16:04 - 17/4/2021
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Ho finito le energie e mi sto veramente sdando .

Il sindaco è il vostro . E' stato eletto regolarmente .
Chi ha vinto ha vinto e chi ha perso ha perso . Salvo incidenti particolari , se ne riparla .....
BASKET

Dopo l’amara trasferta di Cagliari, c’è grande desiderio di rivincita in casa Nico Basket, targata Giorgio Tesi Group, che nel fine settimana incontrerà un’altra formazione affamata di punti determinanti in chiave salvezza.

HOCKEY

Sarà una partita di vertice tra sardi e toscani che attualmente occupano il primo e secondo posto nel girone, una gara difficile per gli arancioni che troveranno un Cus Cagliari in piena forma dopo aver strapazzato Brescia in trasferta e motivatissimo a tenersi la prima posizione.

RALLY

L’Automobile Club Pistoia torna a proporre l’iniziativa, dedicata ai propri licenziati sportivi, del campionato provinciale Aci Pistoia – “Memorial Roberto Misseri”, riservato ai soci titolari di licenza Aci Sport.

CICLISMO

La Vini Zabu' ha annunciato ufficialmente la sua rinuncia alla partecipazione al prossimo Giro d'Italia.

CALCIO

Il 13 aprile scorso Romolo Tuci ha spento 90 candeline. Per i più giovani, questo nome dal sapore arcaico forse non significa nulla. I più attempati, invece, lo ricordano con affetto, magari col soprannome di ‘Cagnolo’.

RALLY

Nuovo impegno per Pavel group, nel fine settimana che sta arrivando, al 54° Rallye Elba, prima prova del Campionato Italiano Wrc.

HOCKEY

Prosegue il buon cammino in serie A2 dell‘Hockey Club Pistoia che conquista un punto al Lamacchi –Tosoni di Villafranca ma torna in Toscana con qualche recriminazione.

CICLISMO

La Fattoria il Poggio entra nel mondo del ciclismo che conta, e lo fa stringendo un accordo di partnership con Amore e vita.

none_o

Consigli di lettura di Valentina.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libraria Mondadori di Montecatini è dedicata a un libro candidato al Premio Strega.

Palle ferme e nervi saldi
o si diventa tutti matti,
e alla .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giancarlo Fioretti

La parabola umana e artistica di Leda Rafanelli abbraccia tutto il Novecento.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giulio Cozzani

Storia e curiosità del comune di Buggiano.

Vendo terreno edificabile Massa e Cozzile grande circa 10 000m2 .....
SCUOLA di BALLO e DANZA ACCADEMICA MARGINE COPERTA

asd " ENERGY .....
none_o
Arrestato dai carabinieri mentre stava forzando un registratore di cassa in un bar della stazione

3/4/2021 - 12:57

MONTECATINI - La radiomobile di Montecatini è intervenuta questa notte presso un bar nella zona della stazione ferroviaria di Montecatini Centro arrestando un soggetto ben noto alle forze dell’ordine per una serie di comportamenti anche violenti. Negli ultimi giorni ad esempio aveva, senza motivo, scagliato i tavolini di un bar di via Manin in mezzo alla strada, molestato un parente, tra l’altro invalido, cercando di obbligarlo a dargli ospitalità e persone con disabilità psichica di cui voleva approfittarsi economicamente.

L’uomo, un pregiudicato calabrese 53enne residente a Monsummano Terme, dopo aver scavalcato un muro di recinzione e forzato due porte per accedere all’interno del locale, si concedeva prima abbondanti libagioni bevendo del rhum di marca e poi, con l’ausilio di un coltello da macellaio, cercava di forzare il registratore di cassa. Il suo concedersi una “gratificazione alcolica” permetteva però ai proprietari e alla pattuglia dei Carabinieri di giungere sul posto, richiamati dall’allarme scattato, e di coglierlo letteralmente con le mani nel sacco. Alla vista dei militari l’uomo gettava il coltello e si faceva arrestare senza opporre resistenza.

Vista la “fama” dell’uomo e che inizialmente brandiva un coltello, sul posto giungeva in ausilio anche una pattuglia della polizia di stato

Anche in ragione del suo atteggiamento il Pubblico Ministero della Procura di Pistoia ne ha disposto la sottoposizione agli arresti domiciliari presso la sua abitazione in Monsummano Terme in attesa della direttissima per il reato di furto aggravato.

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




6/4/2021 - 18:35

AUTORE:
didimo chierico

mi pareva di aver indicato il salvinismo come un problema , ma se non garba , dico che sono i salvinisti il problema . Va bene cosi'?

6/4/2021 - 15:10

AUTORE:
didimo chierico

Certo che alle volte lo stile di scrittura ....

Ci sono problemi e ci sono soluzioni .

Le soluzioni sono il problema vero .

Il carcere ? Non sembrerebbe la soluzione per molti casi .

Allora il sistema prevede soluzioni alternative previste dalla Gozzini .

Qui casca l'asino .

Quando si parla di Gozzini , molti vedono rosso come il toro e il cencio .

Salvo poi .... indicare tutto il contrario che serve al loro ego ma non risolve i problemi .

Forse un diverso approccio e la presa di atto che almeno la società abbia tanta o poca responsabilità , potrebbe essere il primo passo .

5/4/2021 - 21:47

AUTORE:
Non importa

...hai uno stile di scrittura che ricorda molto quello di Vincenzo... non siete mica parenti per caso?!
Comunque sia, per quanto mi riguarda, quando parlo di mettere l'individuo in condizioni di non nuocere non parlo per forza del carcere.
Sarei ben contento che il nostro caro sistema giudiziario trovasse un sistema di pena alternativo che consentisse il recupero del soggetto e la tranquillità della comunità senza per forza rinchiudere le persone in una cella.

5/4/2021 - 13:05

AUTORE:
didimo chierico

Leggendo l'articolo , sembra trasparire la figura di un disperato allo sbando e non certamente di un accoltellatore.

Purtroppo se chiudiamo gli occhi non possiamo non vedere una umanità particolare .

Partendo dalle stazioni ferroviarie , ai girdinetti , alle fabbriche abbandonate , questa umanità vive accanto a noi . Facciamo finta di non vedere , ma esistono . Quando qualcuno da loro un pasto , un letto ci spertichiamo nel parlare di pretacci .

Se , applicando d'altronde la legge , un magistrato ne ordina l'arresto tutti a dire che ci vuole la gabbia e magari il 41 bis .

Il carcere come soluzione di problemi antichi ?

Scorciatoie per gentuccia malata di egoismo e cecità.

probabilmente gente che ha risolto problemi con i figli e perché no , con la moglie usando la cinghia dei pantaloni alla vecchia maniera e se non l'ha fatto solo per vigliaccheria. . -

3/4/2021 - 14:55

AUTORE:
Non importa

Vista la “fama” dell’uomo... non si potrebbe metterlo in condizioni di non nuocere al più presto, o si preferisce aspettare che la prossima volta il coltello lo usi per aprire la pancia a qualcuno?

3/4/2021 - 14:20

AUTORE:
Cittadino

Soggetto noto alle FFOO e magistratura. Colto nella flagranza di aver commesso più reati e tratto in arresto. Il magistrato cosa decide? Siamo sotto Pasqua e in zona rossa. Niente carcere dietro le sbarre, ma lo rimanda casa. Ma in realtà, in questo periodo, ci sentiamo tutti in gabbia come dei criminali e guarda caso tutta colpa della scusante pandemica. La definirei la legge del Covid,una attenuante a delinquere.