Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 05:04 - 19/4/2021
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Riassumendo: la Rastelli (Fratelli d'Italia) tramava per far cadere la giunta Baroncini, poi ha avuto la seggiolina e ora è diventata un docile agnellino. Al suo posto in consiglio ecco arrivare un .....
PUGILATO

Weekend impegnativo per i ragazzi della boxe Giuliano capitanati dal maestro massimo bosio dove si allenano a borgo a buggiano alla wellnessclub.

CALCIO

Questa sera alle 20,30 allo stadio Piola di Novara, la Pistoiese cercherà di dare continuità alla sua recente striscia positiva di risultati.

BASKET

Poca storia al Pala Pertini di Ponte Buggianese dove la GTG Nico Basket è riuscita a costruire un cospicuo vantaggio già dalle prime battute. Un vantaggio che poi è diventato larghissimo nel secondo tempo, con sei giocatrici in doppia cifra, fino al 86-56 conclusivo

BASKET

Dopo l’amara trasferta di Cagliari, c’è grande desiderio di rivincita in casa Nico Basket, targata Giorgio Tesi Group, che nel fine settimana incontrerà un’altra formazione affamata di punti determinanti in chiave salvezza.

HOCKEY

Sarà una partita di vertice tra sardi e toscani che attualmente occupano il primo e secondo posto nel girone, una gara difficile per gli arancioni che troveranno un Cus Cagliari in piena forma dopo aver strapazzato Brescia in trasferta e motivatissimo a tenersi la prima posizione.

RALLY

L’Automobile Club Pistoia torna a proporre l’iniziativa, dedicata ai propri licenziati sportivi, del campionato provinciale Aci Pistoia – “Memorial Roberto Misseri”, riservato ai soci titolari di licenza Aci Sport.

CICLISMO

La Vini Zabu' ha annunciato ufficialmente la sua rinuncia alla partecipazione al prossimo Giro d'Italia.

CALCIO

Il 13 aprile scorso Romolo Tuci ha spento 90 candeline. Per i più giovani, questo nome dal sapore arcaico forse non significa nulla. I più attempati, invece, lo ricordano con affetto, magari col soprannome di ‘Cagnolo’.

none_o

Consigli di lettura di Valentina.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libraria Mondadori di Montecatini è dedicata a un libro candidato al Premio Strega.

Palle ferme e nervi saldi
o si diventa tutti matti,
e alla .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giancarlo Fioretti

La parabola umana e artistica di Leda Rafanelli abbraccia tutto il Novecento.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giulio Cozzani

Storia e curiosità del comune di Buggiano.

Vendo terreno edificabile Massa e Cozzile grande circa 10 000m2 .....
SCUOLA di BALLO e DANZA ACCADEMICA MARGINE COPERTA

asd " ENERGY .....
none_o
Mostra sul culto di San Jacopo nella biblioteca Forteguerriana

1/4/2021 - 16:18

Con l'inaugurazione della mostra dedicata al culto di San Jacopo, patrono di Pistoia, prende il via il primo tra gli eventi culturali organizzati dal Comune di Pistoia per le celebrazioni dell'Anno Santo Iacobeo in programma fino alla fine dell'anno. Venerdì 2 aprile, alle 16 sarà presentato l'allestimento di opere bibliografiche nella sala Gatteschi della biblioteca Forteguerriana, curato da Ginevra Ballati e Iacopo Cassigoli, con diretta Facebook (per chi vuole partecipare l'indirizzo è https://www.facebook.com/biblioteca.forteguerriana/).


L'obiettivo della mostra Guardate dunque se in Pistoia vi era gente. La città e le feste iacopee è di ripercorrere attraverso i secoli (in particolare i curatori hanno lavorato su documenti a partire dal 1600 fino ai nostri giorni), una tradizione così importante per Pistoia e per i pellegrini di tutto il mondo intorno alla figura dell'apostolo Giacomo il Maggiore, la cui reliquia (un frammento di un osso del cranio) è custodita in città a partire dal 1145. Attraverso la mostra si scoprono simboli, riti e come si svolgeva ogni anno la festa popolare che tra musica, spettacoli, piatti prelibati e gare di cavalli infiammava la città per molte settimane.


«Dopo l'apertura della Porta Santa – dice l'assessore alle tradizioni e manifestazioni jacopee Alessandro Sabella – si entra nel vivo degli eventi culturali in programma per l'Anno Santo Iacobeo. Un calendario sviluppato dal Comune di Pistoia, con Diocesi, Fondazione Caript e altri partner del territorio, pensato per attrarre un turismo di qualità, basato sul rispetto del territorio e della sua identità. Sulla scia dei camminanti che per secoli hanno attraversato la città, lasciando un inestimabile patrimonio culturale, da proteggere e coltivare. Purtroppo la situazione legata alla pandemia non ci permette di vivere in presenza questo primo evento, almeno per il momento, ma sono convinto che sarà comunque un importante appuntamento alla scoperta delle nostre tradizioni. La mostra mette in evidenza il ricco, interessante e curioso materiale bibliografico dedicato a San Jacopo e ai festeggiamenti in suo onore. L'allestimento è stato realizzato appositamente per raggiungere un pubblico non specialistico ma appassionato all’argomento o che vi si avvicina per la prima volta».


Il vasto patrimonio bibliografico dell'antica biblioteca Forteguerriana è stato sapientemente selezionato dai due studiosi, Ballati e Cassigoli, per ricostruire le vicende storiche del culto jacopeo, ma anche gli aspetti folklorici e i risvolti sociologici attraverso opere di diaristi, storiografi e storici, a cui si affiancano testimonianze di fatti ed eventi che riguardano non solo il culto, ma anche la festa religiosa, la festa civile e l’immagine che di queste si aveva, in particolar modo, dal Seicento ai nostri giorni. Una fonte autorevole e importante è legata a studi e documentazione consultata dallo storico pistoiese dell'inizio del Novecento Alberto Chiappelli, tra i fondatori della Società di Storia Patria, per realizzare il suo Storia e costumanze delle antiche feste patronali di S. Iacopo in Pistoia fino ad arrivare ai giorni nostri con Lucia Gai.


Tra le curiosità che emergono da questo percorso una è legata ai confetti, dolce tipico pistoiese, (oggi conosciuto ed esportato in tutto il mondo). Già a partire dal Trecento venivano offerti dalle autorità civili ai cittadini in occasione dei festeggiamenti del Santo Patrono. La bevanda che accompagnava i confetti era la cosiddetta acqua concia, sempre offerta ai cittadini nei giorni tra il 24 e il 25 luglio. Per quanto riguarda, invece, il rito religioso legato ai festeggiamenti di San Jacopo, fin dal Medioevo si svolgeva la processione in onore del Santo patrono, sempre nella notte tra il 24 e il 25 luglio. Durante la serata del 25 luglio si correva il Palio, una corsa in lungo. Nel secondo dopoguerra fu inventata, in un tentativo di ricreare una tradizione ormai scomparsa, la Giostra dell’Orso.


Visite guidate gratuite per adulti, famiglie e scuole. È articolato il programma di visite guidate gratuite per adulti, famiglie e scuole “Dal nicchio al confetto: storia di San Iacopo Apostolo, tra viaggio e festa grande” al momento disponibili solo online a causa delle restrizioni per la normativa anti-Covid. Per conoscere gli appuntamenti delle visite guidate e avere informazioni sulla mostra: http://www.forteguerriana.comune.pistoia.it/guardate-dunque-se-in-pistoia-vi-era-gente-la-citta-e-le-feste-iacopee/
http://www.forteguerriana.comune.pistoia.it/da-sottolineare/


Il calendario degli eventi è consultabile sul sito www.pistoiaiacobeo.it, il portale del Comune di Pistoia dedicato all'Anno Iacobeo.


Catalogo della mostra. Ginevra Ballati e Iacopo Cassigoli hanno curato il catalogo della mostra realizzato sia in formato cartaceo che digitale, una vera e propria guida per facilitare comprensione e fruibilità dei testi e dei documenti archivistici esposti, corredato anche da una scheda didattica per renderlo utile, sia per le scuole che per le famiglie.

 

La mostra, aperta fino al 27 giugno, resterà sempre accessibile online sul sito della Forteguerriana. Soltanto quando la normativa anti-Covid lo renderà possibile, potrà essere visitata in presenza durante gli orari di apertura della biblioteca.

Fonte: Comune Pistoia
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: