Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 04:04 - 19/4/2021
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Riassumendo: la Rastelli (Fratelli d'Italia) tramava per far cadere la giunta Baroncini, poi ha avuto la seggiolina e ora è diventata un docile agnellino. Al suo posto in consiglio ecco arrivare un .....
PUGILATO

Weekend impegnativo per i ragazzi della boxe Giuliano capitanati dal maestro massimo bosio dove si allenano a borgo a buggiano alla wellnessclub.

CALCIO

Questa sera alle 20,30 allo stadio Piola di Novara, la Pistoiese cercherà di dare continuità alla sua recente striscia positiva di risultati.

BASKET

Poca storia al Pala Pertini di Ponte Buggianese dove la GTG Nico Basket è riuscita a costruire un cospicuo vantaggio già dalle prime battute. Un vantaggio che poi è diventato larghissimo nel secondo tempo, con sei giocatrici in doppia cifra, fino al 86-56 conclusivo

BASKET

Dopo l’amara trasferta di Cagliari, c’è grande desiderio di rivincita in casa Nico Basket, targata Giorgio Tesi Group, che nel fine settimana incontrerà un’altra formazione affamata di punti determinanti in chiave salvezza.

HOCKEY

Sarà una partita di vertice tra sardi e toscani che attualmente occupano il primo e secondo posto nel girone, una gara difficile per gli arancioni che troveranno un Cus Cagliari in piena forma dopo aver strapazzato Brescia in trasferta e motivatissimo a tenersi la prima posizione.

RALLY

L’Automobile Club Pistoia torna a proporre l’iniziativa, dedicata ai propri licenziati sportivi, del campionato provinciale Aci Pistoia – “Memorial Roberto Misseri”, riservato ai soci titolari di licenza Aci Sport.

CICLISMO

La Vini Zabu' ha annunciato ufficialmente la sua rinuncia alla partecipazione al prossimo Giro d'Italia.

CALCIO

Il 13 aprile scorso Romolo Tuci ha spento 90 candeline. Per i più giovani, questo nome dal sapore arcaico forse non significa nulla. I più attempati, invece, lo ricordano con affetto, magari col soprannome di ‘Cagnolo’.

none_o

Consigli di lettura di Valentina.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libraria Mondadori di Montecatini è dedicata a un libro candidato al Premio Strega.

Palle ferme e nervi saldi
o si diventa tutti matti,
e alla .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giancarlo Fioretti

La parabola umana e artistica di Leda Rafanelli abbraccia tutto il Novecento.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giulio Cozzani

Storia e curiosità del comune di Buggiano.

Vendo terreno edificabile Massa e Cozzile grande circa 10 000m2 .....
SCUOLA di BALLO e DANZA ACCADEMICA MARGINE COPERTA

asd " ENERGY .....
PONTE BUGGIANESE
Buonamici (Centrodestra): "Perché il sindaco Tesi si è già vaccinato? Finora atteggiamento reticente e arrogante"

12/3/2021 - 22:37

Il consigliere comunale del centrodestra Riccardo Buonamici interviene sui vaccini.

 

"In data 5 marzo organi di informazione hanno riportato un post comparso sulla pagina facebook del sindaco Tesi in cui lui stesso comunicava di essere “persona che aveva già ricevuto la vaccinazione” contro covid-19. Il post è stato letto da tanti cittadini direttamente su facebook e tutti hanno cominciato a chiedersi perché il sindaco avesse potuto essere vaccinato quando per la stragrande maggioranza della popolazione tale facoltà non è ancora possibile.


La cittadinanza ha atteso per lunghi giorni un comunicato da parte del sindaco che spiegasse le ragioni per le quali aveva ricevuto il vaccino; occorre precisare che la materia della salute è delicata e rientra nella sfera privata di tutti, anche dei sindaci.


Gli stessi sindaci, però, rivestono il ruolo di responsabili delle condizioni di salute della popolazione del loro territorio. Il consiglio comunale condivide questa responsabilità. Esiste un ordine di precedenza per le vaccinazioni contro il covid-19 che è a tutela della salute di tutti partendo dalle categorie più esposte a rischi di contagio. I sindaci in quanto tali non rientrano in queste categorie, almeno a oggi.


Una vaccinazione fatta a persona non esposta a rischi particolari, con l'attuale scarsità di dosi, equivale a mettere in pericolo soggetti che hanno molto più urgente bisogno di essere protetti: per questo motivo si sperava che il sindaco Tesi avrebbe comunicato quanto prima i motivi per i quali aveva potuto essere vaccinato.

 

Tali spiegazioni non sono arrivate, e francamente l’atteggiamento del sindaco, che trova comunque il tempo di informare quotidianamente la cittadinanza dei dati sul covid-19, comincia a sembrare affetto da reticenza, arroganza, insensibilità o una miscela di tutte e tre le cose.


Corre pertanto l'obbligo di presentare due domande precise al sindaco Tesi e alla sua giunta:
1)    in che categoria di soggetti a rischio rientra il sindaco per aver potuto sottoporsi a vaccino? 
Ci risulta che le persone con patologie a rischio hanno cominciato a ricevere le dosi di vaccino in settimana, mentre i volontari addetti al trasporto pazienti potevano riceverlo prima, ma non sapevamo che il sindaco svolgesse tale tipo di attività. Francamente le due sopra ci sembrano essere le sole categorie nelle quali possa rientrare il nostro sindaco, ma può essere che la spiegazione sia diversa. Comunque il sindaco, da navigato uomo politico qual è, sicuramente renderà noto in che giorni e il nome della eventuale associazione di volontariato presso la quale ha svolto tale meritoria attività. Un’invocazione della privacy in tempi di pandemia mondiale, soprattutto nel Paese più fiaccato dai decessi e dal crollo economico, non potrebbe essere giustificata dall’opinione pubblica, anche perché gli ospedali sono pieni e molte persone a rischio attendono il vaccino.


2)    Oltre al sindaco, altri membri della giunta hanno ricevuto il vaccino e in base a quale ordine di precedenza?
Il presidente della Regione Sicilia, commentando i fatti riguardanti il sindaco di Corleone che si era vaccinato saltando l’ordine delle precedenze, ha detto “C’è un siciliano che aspetta il suo turno e si chiama Sergio Mattarella”. Il sindaco di Corleone si è dimesso.


Qualora le risposte alle due domande poste sopra non siano soddisfacenti, speriamo che il sindaco voglia evitare di farsi presentare la terza domanda: cosa aspetta a dare dimissioni immediate e irrevocabili?".

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




15/3/2021 - 19:59

AUTORE:
loris

Caro Sindaco ri ho votato e non mi vergogno di dirlo,ma non ti nascondo che ora sei una delusione per non dire peggio.

14/3/2021 - 18:50

AUTORE:
Simo

Il sig.Sindaco ci dica a quale categoria appartiene per aver già avuto il vaccino.
Se non è un operatore sanitario,un insegnante o personale scolastico....non ha nemmeno più di 80 anni. Le categorie fragili inizieranno ad essere vaccinate da lunedì 15/03....come ha fatto??

14/3/2021 - 16:23

AUTORE:
Antipolitico Pontigiano

Vedo con molto piacere, che la questione è arrivata all'interesse dell'opposizione.
Mi auguro che non finisca qui, ma che vengano affrontate anche in consiglio comunale, pretendendo spiegazioni!
In assenza di risposte, credo possa essere fatto un esposto alle autorità! In tal caso il caro Sindaco non può più esimersi dal rispondere alle legittime richieste!
Fino ad oggi, non solo si sottrae alle risposte richieste, ma sul suo profilo FB ha nascosto i suoi post, agli utenti "scomodi". Tutto legittimo, per carità, ma un gesto non adatto a chi è al servizio del cittadino!

14/3/2021 - 11:53

AUTORE:
Luca

Avete fatto bene ha chiedere pubblicamente le dimissioni di chi dovrebbe avere il massimo rispetto per tutti e invece non ha rispetto per nessuno, come al solito ha pensato solo per se stesso, se fosse stato uno del centro destra si sarebbe scuarciato il cielo e invece indifferente come se lui fosse bravo e noi tutti fessi. Giustamente se avesse un po' di dignità e rispetto per la cittadinanza si dimetterebbe senza se e senza ma.

14/3/2021 - 10:01

AUTORE:
Carlo

Se fosse vero e mi auguro di no quello che sostiene buonamici,siamo nel ridicolo piu' assoluto e il mio voto caro Sindaco non lo prense piu'.

13/3/2021 - 10:30

AUTORE:
Arturo

Signor Buonamici all'arroganza e all'ipocrisia npn c'e' limite,alla politica i cittadini servono solo quando si deve andare a votare.

13/3/2021 - 9:48

AUTORE:
Luca

VERGOGNA.VERGOGNA.VERGOGNA dovrebbe essere considerato reato penale ma si sa l’Italia e’il paese dei furbetti