Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 16:04 - 17/4/2021
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Ho finito le energie e mi sto veramente sdando .

Il sindaco è il vostro . E' stato eletto regolarmente .
Chi ha vinto ha vinto e chi ha perso ha perso . Salvo incidenti particolari , se ne riparla .....
BASKET

Dopo l’amara trasferta di Cagliari, c’è grande desiderio di rivincita in casa Nico Basket, targata Giorgio Tesi Group, che nel fine settimana incontrerà un’altra formazione affamata di punti determinanti in chiave salvezza.

HOCKEY

Sarà una partita di vertice tra sardi e toscani che attualmente occupano il primo e secondo posto nel girone, una gara difficile per gli arancioni che troveranno un Cus Cagliari in piena forma dopo aver strapazzato Brescia in trasferta e motivatissimo a tenersi la prima posizione.

RALLY

L’Automobile Club Pistoia torna a proporre l’iniziativa, dedicata ai propri licenziati sportivi, del campionato provinciale Aci Pistoia – “Memorial Roberto Misseri”, riservato ai soci titolari di licenza Aci Sport.

CICLISMO

La Vini Zabu' ha annunciato ufficialmente la sua rinuncia alla partecipazione al prossimo Giro d'Italia.

CALCIO

Il 13 aprile scorso Romolo Tuci ha spento 90 candeline. Per i più giovani, questo nome dal sapore arcaico forse non significa nulla. I più attempati, invece, lo ricordano con affetto, magari col soprannome di ‘Cagnolo’.

RALLY

Nuovo impegno per Pavel group, nel fine settimana che sta arrivando, al 54° Rallye Elba, prima prova del Campionato Italiano Wrc.

HOCKEY

Prosegue il buon cammino in serie A2 dell‘Hockey Club Pistoia che conquista un punto al Lamacchi –Tosoni di Villafranca ma torna in Toscana con qualche recriminazione.

CICLISMO

La Fattoria il Poggio entra nel mondo del ciclismo che conta, e lo fa stringendo un accordo di partnership con Amore e vita.

none_o

Consigli di lettura di Valentina.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libraria Mondadori di Montecatini è dedicata a un libro candidato al Premio Strega.

Palle ferme e nervi saldi
o si diventa tutti matti,
e alla .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giancarlo Fioretti

La parabola umana e artistica di Leda Rafanelli abbraccia tutto il Novecento.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giulio Cozzani

Storia e curiosità del comune di Buggiano.

Vendo terreno edificabile Massa e Cozzile grande circa 10 000m2 .....
SCUOLA di BALLO e DANZA ACCADEMICA MARGINE COPERTA

asd " ENERGY .....
PROVINCIA
Scuole chiuse da sabato: si va verso un nuovo (lungo?) periodo di didattica a distanza

3/3/2021 - 11:07

Si va verso un nuovo periodo di didattica a distanza per tutti gli studenti della nostra provincia. L'ultimo Dpcm ha infatti imposto la chiusura di tutte le scuole (dalla materna alle superiori, quindi) che si trovano all'interno delle zone rosse a partire da sabato. Pertanto, qualora da lunedì l'area rossa venisse confermata per il Pistoiese - e tutti gli indicatori dicono che con ogni probabilità sarà così - gli studenti resteranno a casa almeno la prossima settimana. E le scuole potrebbero restare chiuse anche nel caso in cui Pistoia dovesse tornare arancione: è lo stesso Dpcm a prevederlo nel caso in cui emergessero particolari gravità legate alle varianti del virus. Nella nostra provincia ci sono circa 6mila alunni delle scuole elementari e medie e circa 5mila studenti delle superiori.

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




5/3/2021 - 20:55

AUTORE:
vincenzo

Per non importa .

Ti fai le domande , osservi , giudichi ma non riesci ad indicare il Deus ex Machina di tutto .

IL CITTADUNO !

Il cittadino che vota 5 stelle per mandare a casa la politica chiudendo il parlamento .
E che si fa guidare da una società proprietaria del partito .

Il cittadino che vota Salvini convinto che i neri sono il problema dei problemi .

Il cittadino che seguita a votare per Berlusconi , quello della nipote di Mubarak e delle prescrizioni multiple e delle leggi ad personam etc etc.
(la seconda carica della Repubblica , CASELLATI , mi sembra ricordare voto' a favore della tesi berlusconiana )

Il cittadino che indica nella politica il male e che dice che "dovrebbero fare " e che "dovrebbero mantenere" senza chiedersi chi ce li ha messi .

Il cittadino che evade e che compra le canne e le piste finanziando le mafie .

Il cittadino che scarica il frigo per strada .

Il cittadino che prende il sussidio e spesso riscuote per anni la pensione della mamma morta .
Il cittadino che non si accorge che la Meloni cresce a dismisura con lo stemma dei postfascisti di Almirante .

Il cittadino che non vuole la mascherina e che seguita a comportarsi come un pazzo e intasa gli ospedali ed uccide i nonni .

Il cittadino che vota PD e si ritrova un Renzi che ....

E si noti che non si parla del cittadino che assalta le banche o simile , ma quello che pensa di essere un uomo ligio ed onesto .

Questo ed altro ... ma seguitare a non capire di un film , chi è il protagonista , è da imbecilli .

Per la socialità scolastica , basta andare in giro a vedere che alla fine essa si sta ricreando fuori del portone anche a scuole chiuse .

5/3/2021 - 13:28

AUTORE:
Non importa

Se la scuola fosse solo nozioni ed esami sarei d'accordo con te. La scuola per me è soprattutto socialità e questa non la possiamo ne sospendere ne sostituire con la dad. I ragazzi ne hanno bisogno! Ma questo è solo un mio pensiero, opinabile, e non pretendo ne di convincere qualcuno ne di avere per forza ragione.
Il vero problema è che per una volta di più lo Stato ha indicato delle priorità, ha avuto tempo per organizzarsi e non l'ha fatto. E quello che mi fa veramente arrabbiare è che ormai siamo assuefatti allo stato inefficiente, dalle strade colabrodo, alla giustizia inefficiente, un evasione fiscale mostruosa... posso continuare all'infinito. I cittadini devono prendere efficienza devono prendere che ad ogni promessa seguano i fatti.

5/3/2021 - 10:37

AUTORE:
Platone

Non conosco una via infallibile per il successo, ma una per l’insuccesso sicuro: voler accontentare tutti.

5/3/2021 - 9:06

AUTORE:
vincenzo

Per NON IMPORTA

Certo che accendere il cervello è sempre importante . Ora più che mai .

Certo che lo stato potrebbe , avrebbe potuto , avrebbe dovuto etc etc .

Certo che in questo momento tutti possono lamentarsi di cosa non è stato fatto . Troppo facile .

Ma si gira intorno alla realtà.

Partiamo dal peccato originale :

Molti hanno fatto , fanno e faranno di testa loro .

Le mascherine e le distanze ? Ma che importa !

La scuola ? Certo è da chiudere in base ai dati che pervengono dalle autorità.

Ma cosa serve inveire contro il governo , se non siamo in grado singolarmente di riflettere che in due o tre mesi , i vaccini cambieranno l'orizzonte ?

Errori ? Certo ! ma allora cosa vogliamo fare ora ?

Si parla di un esame di maturità farsa per far proseguire a degli ipoformati (leggasi ignoranti) il percorso universitario dove esistono altri problemi irrisolti dalle mille riforme.

Allora facciamo una bella moratoria e cancelliamo il 2020/2021 come istruzione "legale" e cerchiamo di formare i nostri ragazzi a distanza.

La formazione mediante strumenti diversi e non certamente con l'insegnante in cattedra che addormenta gli studenti con una lezione surrogato di quella di presenza.

Ragazzi che spariscono durante la lezione perché in bagno o al frigo per farsi uno spuntino .

Ci si accultura in tante maniere e la Rai , se opportunamente seguita , vale molto di più di lezioni noiose .

Far di tutto per non far perdere l'anno , sembra l'imperativo .
Allora seguitiamo a far finta che si contenta tutti .

4/3/2021 - 17:36

AUTORE:
Non importa

Buon per te Vincenzo che hai il cervello sempre illuminato.
Permettimi però, di essere deluso da uno Stato che aveva promesso di fare di tutto per non chiudere le scuole, che aveva promesso mirabolanti soluzioni, mobilitazioni straordinarie, assunzioni di massa. Sta allo Stato indicare come fare per far muovere milioni di studenti in sicurezza, invece come sempre tanti bei discorsi e basta... e per favore non dire che per gli studenti non cambia nulla... non ci credi nemmeno te!

4/3/2021 - 8:39

AUTORE:
vincenzo

Mi sembra di vivere in un sogno .

La scuola in quanto tale , si dice , e mi convince , è un luogo abbastanza sicuro .

Ma la scuola muove giornalmente 8 milioni di persone che sono ottimi veicoli di diffusione del Virus .

Vedere solo il momento in cui si svolgono le lezioni , è non aver capito assolutamente di cosa stiamo parlando .

I nostri fanciulli , in buona sostanza , avranno perso un anno come se fossero stati bocciati .

Se tutto va bene , finiranno il loro iter di studi con un anno di ritardo e si affacceranno al mondo della occupazione con un anno di ritardo .

Alla fine , per loro , se non cambia niente , potranno trovare un ottimo lavoro di manovalanza dove la loro "cultura" non sarà minimamente utile.

Per quanto attiene la formazione culturale/personale , tale percorso dovrebbe durare tutta la vita ed un anno perso , conta relativamente .

Penso purtroppo che cercare , usando gli stessi modelli didattici , di completare "il programma" sia un errore .

Provate a guardare qualche volta la Storia in Tv all'ora di pranzo , oppure Rai scuola e capirete quel che voglio dire .

3/3/2021 - 14:22

AUTORE:
Non importa

Dopo un anno ancora a questo punto! Dopo essersi sorbiti tutti gli sproloqui sui banchi a rotelle, mascherine in classe, tracciamento, tamponi anche per uno starnuto... che si fa? Si chiude la scuola... perché è la cosa più facile da fare. E chissenefrega se i bambini perdono un altro anno, chissenefrega se staranno tutto il giorno a bighellonare, chissenefrega se saranno lasciati dai nonni (rigorosamente non vaccinati e fragili), chissenefrega se i genitori perdono il lavoro. Si chiude e via...
Capisco i cinema, capisco lo sci, capisco i ristoranti.... ma la scuola no...