Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 15:04 - 17/4/2021
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Ho finito le energie e mi sto veramente sdando .

Il sindaco è il vostro . E' stato eletto regolarmente .
Chi ha vinto ha vinto e chi ha perso ha perso . Salvo incidenti particolari , se ne riparla .....
BASKET

Dopo l’amara trasferta di Cagliari, c’è grande desiderio di rivincita in casa Nico Basket, targata Giorgio Tesi Group, che nel fine settimana incontrerà un’altra formazione affamata di punti determinanti in chiave salvezza.

HOCKEY

Sarà una partita di vertice tra sardi e toscani che attualmente occupano il primo e secondo posto nel girone, una gara difficile per gli arancioni che troveranno un Cus Cagliari in piena forma dopo aver strapazzato Brescia in trasferta e motivatissimo a tenersi la prima posizione.

RALLY

L’Automobile Club Pistoia torna a proporre l’iniziativa, dedicata ai propri licenziati sportivi, del campionato provinciale Aci Pistoia – “Memorial Roberto Misseri”, riservato ai soci titolari di licenza Aci Sport.

CICLISMO

La Vini Zabu' ha annunciato ufficialmente la sua rinuncia alla partecipazione al prossimo Giro d'Italia.

CALCIO

Il 13 aprile scorso Romolo Tuci ha spento 90 candeline. Per i più giovani, questo nome dal sapore arcaico forse non significa nulla. I più attempati, invece, lo ricordano con affetto, magari col soprannome di ‘Cagnolo’.

RALLY

Nuovo impegno per Pavel group, nel fine settimana che sta arrivando, al 54° Rallye Elba, prima prova del Campionato Italiano Wrc.

HOCKEY

Prosegue il buon cammino in serie A2 dell‘Hockey Club Pistoia che conquista un punto al Lamacchi –Tosoni di Villafranca ma torna in Toscana con qualche recriminazione.

CICLISMO

La Fattoria il Poggio entra nel mondo del ciclismo che conta, e lo fa stringendo un accordo di partnership con Amore e vita.

none_o

Consigli di lettura di Valentina.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libraria Mondadori di Montecatini è dedicata a un libro candidato al Premio Strega.

Palle ferme e nervi saldi
o si diventa tutti matti,
e alla .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giancarlo Fioretti

La parabola umana e artistica di Leda Rafanelli abbraccia tutto il Novecento.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giulio Cozzani

Storia e curiosità del comune di Buggiano.

Vendo terreno edificabile Massa e Cozzile grande circa 10 000m2 .....
SCUOLA di BALLO e DANZA ACCADEMICA MARGINE COPERTA

asd " ENERGY .....
none_o
Da sabato e per una settimana la provincia di Pistoia entra in zona rossa

25/2/2021 - 18:48

Da sabato e per una settimana (quindi fino al 7 marzo compreso) tutta la provincia di Pistoia entra in zona rossa. La decisione è stata presa questo pomeriggio durante un incontro a cui hanno partecipato il presidente della Regione Eugenio Giani, la Asl e tutti i sindaci del territorio. L'incidenza dei casi di Coronavirus nella nostra provincia è infatti molto alto e prendere decisioni su singoli territori comunali sarebbe stato poco efficace. Il provvedimento entrarà in vigore dalla mezzanotte di domani, non appena sarà firmata una appositia ordinanza regionale.

Il dato giornaliero di contagio (su 100mila abitanti) della provincia di Pistoia, ieri è stato il più alto in Toscana con 59,49. Il nostro territorio è seguito da Siena 45,66 (altra zona dichiarata rossa); Prato 41,91; Lucca 37,38; Firenze 36,39; Arezzo 36; Massa Carrara 34,89; Pisa 31,98; Livorno 27,19; Grosseto 15,79.

 

Questa infine la distribuzione dei nuovi casi di ieri nella nostra provincia: 45 a Pistoia; 32 a Quarrata; 15 a Monsummano; 12 a Montecatini; 11 ad Agliana; 7 a Lamporecchio; 7 a Pescia; 7 a Ponte Buggianese; 6 a Serravalle; 5 a Buggiano; 5 a Massa e Cozzile; 3 a Larciano; 3 a San Marcello Piteglio; 3 a Uzzano; 2 a Marliana; 2 a Pieve a Nievole; 1 ad Abetone Cutigliano.

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




28/2/2021 - 12:41

AUTORE:
Chapman

Caro luciano , se esiste il premio oscar degli individui molesti e pericolosi , lo vinceresti tu .

Prudenza e paura sono due concetti diversi .
Solo gli analfabeti funzionali non riescono a distinguere.

Tutti si muore , prima o poi , e tutti abbiamo fiducia nella scienza perché la vita scorra al meglio e la morte sia più lontana possibile .

Poi ci sono i Luciani , veri eroi , che si mettono al centro dell'attenzione , salvo farsela addosso se venissse loro a mancare il respiro ed un mediconzolo lli intubasse . Vorrei vedere il loro stoicismo in questo momento .

Piagnucolerebbero e chiederebbero di essere salvati .

I Luciani dovrebbero esse neutralizzati , nei fatti e nelle parole .

La democrazia se garantisce a certi individui in questo momento di procedere nei loro contorcimenti , è MALATA

27/2/2021 - 21:46

AUTORE:
luciano

Avete talmente paura di morire , che avete rinunciato a vivere.
Così mi ha scritto un amico, che ha un cancro non operabile al pancreas.
Continuate a leggere i giornali e guardare la tv, credete a quello che vi dicono, dal governo solo la verità......

27/2/2021 - 13:04

AUTORE:
napoleone terzo

Luciano!

Prima dice che i vaccini non ...

Poi dice chec on 18 vaccini alla settimana a disposizione dei medici di famiglia chissà quando finirà


Luciano , ci sei o ci fai ?

Il tuo stato è confusionale.

27/2/2021 - 10:20

AUTORE:
vincenzo

Ieri ho rischiato il linciaggio .

Vedendo una decina di ragazzotti sui 18/20 anni , tutti a viso scoperto e tutti gomito a gomito sorseggiando e mangiucchiando , mi sono avventurato a fare la classica domanda .

" ma come pensate che aumentino i contagi e che al san Jacopo ci siano parecchi malati di virus , compresi quelli che non riescono a respirare oltre a quelli che escono per i piedi e raggiungono il Commiato ?

Mi sono preso del vecchio menagramo e rincoglionito .

Ho avuto la conferma che molti non capiscono e , salvo casi particolarissimi , sono quelli la causa di tutto


Nessuno capisce che il VIRUS CAMMINA CON LE NOSTRE GAMBE e quindi siamo noi gli unici appestatori .

Il nocciolo è questo .

Alle amministrazioni ed alla scienza compete mettere toppe e garantirci un vaccino . In attesa smettiamo di remare contro in nome della libertà.

26/2/2021 - 17:29

AUTORE:
luciano

Non sàneppure leggere, non ho detto che le persone non hanno responsabilità. ho detto che non solo lagente ha colpa.
Poi i vaccini.....stendiamo un velo pietoso, è di oggi la notizia che verranno forniti 18 dosi a SETTIMANA ai medici di base.
Di questo passo ci vorrà un anno

26/2/2021 - 15:25

AUTORE:
vincenzo

Una situazione , diciamo di un mio parente indefinito .

Ha 78 anni e non rientra fra gli ultraottantenni . Ad oggi non si sa niente di quando etc.

Costui ha seri problemi cardiaci da lungo tempo con due interventi importanti , oltre qualche altro acciacco regalatogli dall'età.

Il vaccino a scartamento ridotto non è per lui perché ha superato i 65 anni .

Forse dovrebbe appartenere sia per età che per patologie ad una possibile categoria di "deboli"

Ma la categoria non esiste e non si sa a chi raccontarlo visto che anche il medico di famiglia non ci capisce niente .

Peccato non sia nato 13 anni prima o due prima per non appartenere ad una categoria delle due categorie (menodi 65 e più di 80)

Forse troverà un posto fra quelli di prima dei diciotto anni .

Poveri noi , in che mani ......

26/2/2021 - 11:47

AUTORE:
Giovanni Tutti

Scusate ma vi siete dimenticati una cosa importante si spendono soldi pubblici in armamenti ma ha cosa servono, allora è meglio andare a Cuba perlomeno c'è una sanità......

26/2/2021 - 10:32

AUTORE:
Non ha importanza

Purtroppo, mi sa che a questo giro abbiano ragione sia bibi che luciano.

Drastica riduzione negli anni di strutture e personale sanitario, comportamenti scellerati, magari anche di pochi, ma sufficienti a far ripartire, e di corsa, l'epidemia.

Campagna vaccinale che non si capisce a che punto sia.

Sito regionale di prenotazione per l'effettuazione del vaccino anti Covid 19 che non si capisce che logica segue: non sarebbe meglio far prenotare tutti coloro che vogliono vaccinarsi, suddivisi in categorie, così almeno sai in quanti si vogliono vaccinare, e poi comunichi la data ed il luogo della somministrazione? invece, come succede ad esempio per gli insegnanti, che quando ci sono le (poche) disponibilità, sono impegnati in un "click day" imbarazzante?

Verrebbe voglia di vedere in faccia che queste cose le pensa e le gestisce ...

26/2/2021 - 9:01

AUTORE:
vincenzo

Luciano che non perde occasione .

Certamente che negli ultimi venti anni , le coalizioni che si sono alternate al governo hanno fatto tagli orizzontali . Si parte dalla nipote di Mubaraq e le olgettine , Poi con le prescrizioni e le leggi ad Hoc del pregiudicato scavalierato .

Governi tipo Letta e Renzi , dissipatori di voti e consensi .

Il governo Monti , impostato al rigore perché eravamo messi in condizione di vendere i buoni del tesoro al 3 per due .

Tanti Italiani credono nella scatola di tonno e negli immigrati come la peste nera .

Poi un governicchio Conte bis , che regge botta per poi venire ricattato dal buon Renzi .

In questa realtà , certo che tutto va in malora , ma non da tutte le parti .

In Toscana abbiamo "rinnovato " la sanità ospedaliera spendendo bene il denaro romano .

Per migliorare una situazione pesantissima , arriva Draghi che tutto risolve .

Infatti Salvini è al Governo e fa l'opposizione ribellandosi alle chiusure .

Di poi , la gente non ha capito che siamo in guerra e vuole andare a sciare e si prepara alla Pasqua coi fiocchi.

Non avete capito in che casino stiamo vivendo , né quando questo finirà .

Luciano , hai ragione , è colpa solo dei tagli ....

25/2/2021 - 21:12

AUTORE:
vincenzo

Tanto tonò che piovve.

A metà pomeriggio sulle scale della posta centrale di Pistoia , un gruppo di un decina di giovannotti sui venti anni , avevano bevuto 6 bottiglie di spumante . Probabilmente la distanza e la mascherina , non erano in auge .

Proseguo nel ritorno verso casa e la lunga panchina nei pressi del Globo era piena di "attempati" e quelli che non avevano trovato il posto a sedere , stavano davanti in gruppetti . Mascherine calate e nasi rigorosamente fuori .

Proseguivo dove c'è l'altra lunga panchina a serpente di via Cino , occupatissima con solo posti in piedi . Mascherine come sopra .

E poi qualcuno vuole andare a sciare o a ristorante a gogo' .

Il buon Salvini che come suo costume riesce a far l'opposizione come nel Conte uno , vorrebbe aprire tutto . Speriamo .... o no ?

Ma nessuno capisce che siamo in guerra ?

Altro che zona rossa....

25/2/2021 - 20:12

AUTORE:
Luciano

Complimenti a questa classe dirigente che ha tagliato medici , infermieri e posti letto da 30 anni a questa parte.
Se avessero investito nella sanità invece che tagliare , adesso il personale non sarebbe allo stremo e non ci sarebbe saturazione nei posti letto. ma naturalmente la colpa è solo della gente.