Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 20:04 - 18/4/2021
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Italia Viva dà il via alla sua 'offensiva di primavera', indicando ai cittadini della provincia di Pistoia i referenti di zona del Partito. I co-cordinatori provinciali Lisa Innocenti ed Enrico Dami, .....
CALCIO

Questa sera alle 20,30 allo stadio Piola di Novara, la Pistoiese cercherà di dare continuità alla sua recente striscia positiva di risultati.

BASKET

Poca storia al Pala Pertini di Ponte Buggianese dove la GTG Nico Basket è riuscita a costruire un cospicuo vantaggio già dalle prime battute. Un vantaggio che poi è diventato larghissimo nel secondo tempo, con sei giocatrici in doppia cifra, fino al 86-56 conclusivo

BASKET

Dopo l’amara trasferta di Cagliari, c’è grande desiderio di rivincita in casa Nico Basket, targata Giorgio Tesi Group, che nel fine settimana incontrerà un’altra formazione affamata di punti determinanti in chiave salvezza.

HOCKEY

Sarà una partita di vertice tra sardi e toscani che attualmente occupano il primo e secondo posto nel girone, una gara difficile per gli arancioni che troveranno un Cus Cagliari in piena forma dopo aver strapazzato Brescia in trasferta e motivatissimo a tenersi la prima posizione.

RALLY

L’Automobile Club Pistoia torna a proporre l’iniziativa, dedicata ai propri licenziati sportivi, del campionato provinciale Aci Pistoia – “Memorial Roberto Misseri”, riservato ai soci titolari di licenza Aci Sport.

CICLISMO

La Vini Zabu' ha annunciato ufficialmente la sua rinuncia alla partecipazione al prossimo Giro d'Italia.

CALCIO

Il 13 aprile scorso Romolo Tuci ha spento 90 candeline. Per i più giovani, questo nome dal sapore arcaico forse non significa nulla. I più attempati, invece, lo ricordano con affetto, magari col soprannome di ‘Cagnolo’.

RALLY

Nuovo impegno per Pavel group, nel fine settimana che sta arrivando, al 54° Rallye Elba, prima prova del Campionato Italiano Wrc.

none_o

Consigli di lettura di Valentina.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libraria Mondadori di Montecatini è dedicata a un libro candidato al Premio Strega.

Palle ferme e nervi saldi
o si diventa tutti matti,
e alla .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giancarlo Fioretti

La parabola umana e artistica di Leda Rafanelli abbraccia tutto il Novecento.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giulio Cozzani

Storia e curiosità del comune di Buggiano.

Vendo terreno edificabile Massa e Cozzile grande circa 10 000m2 .....
SCUOLA di BALLO e DANZA ACCADEMICA MARGINE COPERTA

asd " ENERGY .....
VALDINIEVOLE
Amici Padule: "Grave emergenza dell’inquinamento da plastica, urgono dei piani di prevenzione e raccolta rifiuti"

24/2/2021 - 18:12

Gli Amici del Padule di Fucecchio intervengono sull'inquinamento.

 

"Nel mese di gennaio, quando, in seguito alla piena in Padule, il fenomeno dell'inquinamento da plastica è di nuovo balzato vistosamente agli occhi di tutti, abbiamo scritto alla nuova assessora regionale all'ambiente Monia Monni, per sollecitare un intervento urgente, ma anche strutturale, al fine di contenere l'enorme quantità di rifiuti depositati ai margini del Padule ed evitare il loro deflusso in mare.

 

Pur confermando il nostro impegno a mettere in atto (regole anti-covid permettendo), come ogni anno, iniziative pubbliche di raccolta rifiuti, abbiamo insistito sul fatto che tali iniziative, per quanto importanti per sensibilizzare la cittadinanza sul problema, non possono che essere di efficacia limitata data l'enorme quantità di rifiuti, la loro vasta diffusione e la mancanza di mezzi all'altezza della situazione.


Nella nostra lettera abbiamo fatto riferimento, in particolare, alla possibilità di installare delle barriere galleggianti per intercettare erecuperare la plastica trasportata dalle acque dei canali; idea che proponemmo l'anno scorso all'ex-assessora regionale all'ambiente Federica Fratoni, la quale si mostrò molto interessata e investì il il Consorzio di Bonifica 4 Basso Valdarno e l'Università di Pisa nell'elaborazione di un progetto.


Nei giorni scorsi l'assessora Monni ha risposto alla nostra lettera, illustrando l'impegno della Regione Toscana nella battaglia contro la dispersione della plastica in mare, attraverso l'attuazione di varie iniziative e la partecipazione "al tavolo tecnico istituito dal Ministero dell'Ambiente per l'attuazione della Marine Strategy", strategia che affronta anche il problema dei rifiuti marini con un programma di azioni ed un piano di monitoraggio a cadenza annuale.

 

Oltre a ciò l'assessora afferma che la Regione sta anche portando avanti una esperienza innovativa con l'utilizzo di "Seabin" (un cestino robotico che raccoglie la plastica in mare, nei laghi e nei fiumi), per poterne testare l'efficacia e valutare la possibilità di un uso diffuso.


Quanto all'installazione di barriere per intercettare i rifiuti da noi proposta, e per la quale era stato attivato un iter l'anno scorso, l'assessora Monni replica che si tratta di un sistema ancora poco sperimentato, con costi significativi e una certa complessità di gestione, ma che tuttavia si propone di approfondire meglio per verificarne la fattibilità.


La lettera termina con un richiamo all'importanza della sensibilizzazione dei cittadini rispetto alla problematica dell'abbandono dei rifiuti.

 

Ringraziamo l'assessora per la sua risposta. Siamo assolutamente d'accordo sulla necessità di una evoluzione culturale dei cittadini e disponibili, nel nostro piccolo, a dare una mano in questa direzione, ma siamo anche consapevoli che questo processo richieda tempi non brevissimi. Ci auguriamo che la Regione Toscana possa quindi fare progressi rapidi nella gestione di questa problematica passando in breve tempo da una fase di studio e sperimentazione (ovviamente necessaria) ad una fase di piena operatività. 

Cogliamo l'occasione per rinnovare l'appello a tutte le pubbliche amministrazioni (non solo alla regione) a impegnare maggiori risorse per arginare questo problema, perchè si tratta di una situazione di reale emergenza planetaria, che ogni giorno che passa si fa più grave. Invitiamo in particolare i comuni e il Consorzio di Bonifica ad eleborare e a mettere in pratica dei piani di prevenzione (con attività mirate di sorveglianza) e di raccolta dei rifiuti. Questi ultimi, in particolare, non possono essere sminuzzati e lasciati sul posto in occasione del taglio della vegetazione, perchè questo non fa altro che agevolarne la dispersione e il deflusso in mare. Crediamo sia urgente a tale proposito un accordo vincolante fra i Comuni, le Province, i consorzi di bonifica e la Regione per l'applicazione di buone pratiche di raccolta dei rifiuti e di gestione della vegetazione a margine di strade e corsi d'acqua".

Fonte: Amici del Padule di Fucecchio per la biodiversità
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




25/2/2021 - 13:48

AUTORE:
luciano

Basterebbe che tutti e sottolineo TUTTI, smettessero di buttare per terra di tutto, lungo le strade o lungo i fiumi o canali si trova di tutto.
Lattine , bottiglie, carte, buste di plastica e naturalmente mascherine, tutte cose che vengono gettate senza rispetto e che ovviamente finiscono in Padule

25/2/2021 - 9:50

AUTORE:
Marco

Basta utilizzare tutti coloro che prendono il contributo di cittadinanza,la disoccupazione speciale e cassa integrazione, sono tutti stipendiati con i nostri soldi e non fanno niente e si annoiano. Non ci vuole una grande scenza signori, basta saper amministrare da buon padre di famiglia.