Valdinievole OGGI La Voce di Pistoia
  • Cerca:
  • 11:07 - 24/7/2024
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Ieri passeggiando intorno casa ho notato con grande piacere che i lavori di rifacimento dei marciapiedi di Via Boccaccio sono terminati. Un bene soprattutto perché la parte intorno al "centro diurno .....
PODISMO

Non molte le gare disputate in questi ultimi giorni, sufficienti però per regalare altre 4 affermazioni ai podisti della Silvano Fedi (raggiunta quota 90 dal 1° gennaio).

BASKET

Siamo ancora al 23 luglio e i motori della stagione 2024/2025 si stanno già accendendo.

HOCKEY

L'importante tassello di completamento dell'Impianto di Montagnana (Hockey Stadium Andrea Bruschi) potrebbe davvero prendere forma nei prossimi mesi. Nei giorni scorsi l'Hockey Club Pistoia ha formalmente donato il progetto preliminare all'amministrazione comunale di Marliana.

BASKET

A.S. Estra Pistoia Basket 2000 comunica di aver raggiunto un accordo, di durata biennale, con Giuseppe Valerio che sarà il secondo assistente di coach Dante Calabria.

TAEKWONDO

Dopo il Kim e liu del Nord e il Kim e Liu di Roma la società sportiva Kin Sori Taekwondo asd si conferma prima delle toscane nel taekwondo e 3 nel parataekwondo italiano.

IPPICA

All’Ippodromo Snai Sesana di Montecatini Terme un altro bel sabato di sera di trotto e di festa per tutto il pubblico presente, circa 1400 presenze. 

BASKET

Si è conclusa la quinta edizione del Pistoia Basket Project Camp, il grande camp di pallacanestro organizzato dal Pistoia Basket Junior che attira sull’appennino tosco-emiliano, nello specifico a Fanano in provincia di Modena, un numero sempre più elevato di ragazzi.

ATLETICA

Italiani individuali e di società master da applausi per l’Atletica Pistoia. La società del presidente Remo Marchioni ha raccolto allori e soddisfazioni sia nella kermesse capitolina, la prima, sia in quella tenutasi a San Biagio di Callalta, in provincia di Treviso, la seconda. 

none_o

Dopo Santiago di Compostela, Pistoia e Roma, l’allestimento fotografico è stato ospitato a Napoli.

none_o

Confermata anche nel 2024 la presenza dell’associazione pistoiese Culturidea sul palco del Porretta Soul Festival.

Ferragosto nella valle
quanto caldo che mi assale.

La grande .....
IL SEGNO DEL MESE
di Sissy Raffaelli

Il segno del mese.

ZODIACO
di Sissy Raffaelli

Oroscopo luglio 2024.

Se avete Perdite occulte sulle vostre tubazioni, abbiamo sempre .....
L'agenzia formativa e per il lavoro Cescot Pistoia ricerca addetto/ .....
MONTAGNA
Petrucci in consiglio regionale con un paio di sci per richiamare l’attenzione sulla crisi che sta vivendo la montagna

24/2/2021 - 14:48

Il consigliere regionale Diego Petrucci (Fdi) si è presentato in sala stampa, in consiglio regionale, con un paio di sci per richiamare l’attenzione sulla profonda crisi che sta vivendo la montagna con impianti e attività chiusi dal 9 marzo 2020.

“Ho voluto richiamare l’attenzione sulla montagna toscana travolta dagli effetti della pandemia con due stagioni sciistiche andate perse -dichiara Petrucci - La montagna ha bisogno di aiuto: lo sci non è solo un hobby, per migliaia di persone è l’unica possibilità di lavorare e di continuare a vivere in montagna. Intorno all’industria dello sci lavorano tante persone. Si tratta di un settore strategico per la nostra economia, che coinvolge miglia di imprese a livello regionale e nazionale”.

“Servono ristori immediati, anche da parte della Regione Toscana. Altre regioni hanno messo in campo milioni di euro. Chiediamo che la Regione investa gli stessi 5 milioni con cui ha finanziato la Fondazione Toscana cultura e il Maggio fiorentino. Chiediamo che il governo indennizzi tutti quegli operatori che avevano avuto la legittima aspettativa che la montagna riaprisse lo scorso 15 febbraio. Troppi “stop and go” denotano un atteggiamento poco serio da parte del governo”.

“Serve una strategia precisa, basta con una navigazione a vista! Agli operatori della montagna servono certezze: potranno davvero riaprire il prossimo 5 marzo? Ci chiediamo per quale motivo si possa viaggiare sulla tramvia ma non si possa andare su una seggiovia ad Abetone, alla Doganaccia o sul Monte Amiata. Servono serietà, impegno e risposte immediate perché la montagna è un bene comune”.

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




24/2/2021 - 20:33

AUTORE:
Federico

Che commento stupido il tuo! Il suo non è un invito ad aprire, ma a ricordarsi che in montagna c’è chi non incassa un soldo a causa di questa pandemia e nemmeno sta ricevendo cassa integrazione o ristori. Lo capisci questo ? 0 entrate. Eppure bollette affitti tari e ca...te varie non tardano di un giorno ! Vogliamo parlare dello stop alle 19 di domenica dopo che per un mese era stato pubblicizzato “si riapre lunedì” ? Sembra un comportamento serio ? Avevano investito, assunto, battuto le piste e organizzato le risalite, persino plastificato cartelli per invitare all distanza di sicurezza. Son soldini pure quelli, anche se pochi, e non li hanno ripresi! É facile da intuire eppure sembra che non vi entri in testa ! Evidentemente tu percepisci la pensione o non sei stato intaccato lavorativamente. Ma penso tu sia un pensionato senza troppi impegni, visto che commenti ogni singolo articolo su questa pagina. In conclusione, Non si tratta di pandemia. Dopo un anno ci siamo pienati le palle di voi che cercate di spiegarci la gravità ! Lo abbiamo capito! Ne siamo consapevoli ! L’ invito è: fate presto !! Ristori subito ! E se serve, io invito il signor Petrucci a presentarsi con un gatto delle nevi all’appuntamento! Gli sci non se li c... nessuno. Io non sono un montanino, ma mi metto nei loro panni. Chi si prende la briga di preparare le piste, con un clima primaverile come questo, che rovina la magia che è stata a gennaio, e con il rischio che il giorno prima si venga a sapere che non si può andare a sciare ? L’alternativa sono i ristori, ma mi dispiace dirlo, se dopo anni non hanno ricostruito L’Aquila, tra qualche anno saremo qui a parlare dei ristori del covid che non sono mai arrivati.

24/2/2021 - 17:18

AUTORE:
vincenzo

Infatti , ora che stiamo parlando di nuove zone rosse e di arancioni allargate , di terza ondata legata anche a varianti del virus , ora che con l'arancio non ci possiamo muovere dal comune , mi par giusto portare a giro un paio di sci . E' certamente il momento !

24/2/2021 - 15:20

AUTORE:
Baldo

Bravo Petrucci, diglielo alla Lega e a Forza Italia che si diano una mossa: ora al governo c'è anche la destra ed è l'ora che si dia una svegliata invece che chiacchierare e basta.