Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 16:04 - 17/4/2021
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Ho finito le energie e mi sto veramente sdando .

Il sindaco è il vostro . E' stato eletto regolarmente .
Chi ha vinto ha vinto e chi ha perso ha perso . Salvo incidenti particolari , se ne riparla .....
BASKET

Dopo l’amara trasferta di Cagliari, c’è grande desiderio di rivincita in casa Nico Basket, targata Giorgio Tesi Group, che nel fine settimana incontrerà un’altra formazione affamata di punti determinanti in chiave salvezza.

HOCKEY

Sarà una partita di vertice tra sardi e toscani che attualmente occupano il primo e secondo posto nel girone, una gara difficile per gli arancioni che troveranno un Cus Cagliari in piena forma dopo aver strapazzato Brescia in trasferta e motivatissimo a tenersi la prima posizione.

RALLY

L’Automobile Club Pistoia torna a proporre l’iniziativa, dedicata ai propri licenziati sportivi, del campionato provinciale Aci Pistoia – “Memorial Roberto Misseri”, riservato ai soci titolari di licenza Aci Sport.

CICLISMO

La Vini Zabu' ha annunciato ufficialmente la sua rinuncia alla partecipazione al prossimo Giro d'Italia.

CALCIO

Il 13 aprile scorso Romolo Tuci ha spento 90 candeline. Per i più giovani, questo nome dal sapore arcaico forse non significa nulla. I più attempati, invece, lo ricordano con affetto, magari col soprannome di ‘Cagnolo’.

RALLY

Nuovo impegno per Pavel group, nel fine settimana che sta arrivando, al 54° Rallye Elba, prima prova del Campionato Italiano Wrc.

HOCKEY

Prosegue il buon cammino in serie A2 dell‘Hockey Club Pistoia che conquista un punto al Lamacchi –Tosoni di Villafranca ma torna in Toscana con qualche recriminazione.

CICLISMO

La Fattoria il Poggio entra nel mondo del ciclismo che conta, e lo fa stringendo un accordo di partnership con Amore e vita.

none_o

Consigli di lettura di Valentina.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libraria Mondadori di Montecatini è dedicata a un libro candidato al Premio Strega.

Palle ferme e nervi saldi
o si diventa tutti matti,
e alla .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giancarlo Fioretti

La parabola umana e artistica di Leda Rafanelli abbraccia tutto il Novecento.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giulio Cozzani

Storia e curiosità del comune di Buggiano.

Vendo terreno edificabile Massa e Cozzile grande circa 10 000m2 .....
SCUOLA di BALLO e DANZA ACCADEMICA MARGINE COPERTA

asd " ENERGY .....
MONTAGNA
Petrucci in consiglio regionale con un paio di sci per richiamare l’attenzione sulla crisi che sta vivendo la montagna

24/2/2021 - 14:48

Il consigliere regionale Diego Petrucci (Fdi) si è presentato in sala stampa, in consiglio regionale, con un paio di sci per richiamare l’attenzione sulla profonda crisi che sta vivendo la montagna con impianti e attività chiusi dal 9 marzo 2020.

“Ho voluto richiamare l’attenzione sulla montagna toscana travolta dagli effetti della pandemia con due stagioni sciistiche andate perse -dichiara Petrucci - La montagna ha bisogno di aiuto: lo sci non è solo un hobby, per migliaia di persone è l’unica possibilità di lavorare e di continuare a vivere in montagna. Intorno all’industria dello sci lavorano tante persone. Si tratta di un settore strategico per la nostra economia, che coinvolge miglia di imprese a livello regionale e nazionale”.

“Servono ristori immediati, anche da parte della Regione Toscana. Altre regioni hanno messo in campo milioni di euro. Chiediamo che la Regione investa gli stessi 5 milioni con cui ha finanziato la Fondazione Toscana cultura e il Maggio fiorentino. Chiediamo che il governo indennizzi tutti quegli operatori che avevano avuto la legittima aspettativa che la montagna riaprisse lo scorso 15 febbraio. Troppi “stop and go” denotano un atteggiamento poco serio da parte del governo”.

“Serve una strategia precisa, basta con una navigazione a vista! Agli operatori della montagna servono certezze: potranno davvero riaprire il prossimo 5 marzo? Ci chiediamo per quale motivo si possa viaggiare sulla tramvia ma non si possa andare su una seggiovia ad Abetone, alla Doganaccia o sul Monte Amiata. Servono serietà, impegno e risposte immediate perché la montagna è un bene comune”.

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




24/2/2021 - 20:33

AUTORE:
Federico

Che commento stupido il tuo! Il suo non è un invito ad aprire, ma a ricordarsi che in montagna c’è chi non incassa un soldo a causa di questa pandemia e nemmeno sta ricevendo cassa integrazione o ristori. Lo capisci questo ? 0 entrate. Eppure bollette affitti tari e ca...te varie non tardano di un giorno ! Vogliamo parlare dello stop alle 19 di domenica dopo che per un mese era stato pubblicizzato “si riapre lunedì” ? Sembra un comportamento serio ? Avevano investito, assunto, battuto le piste e organizzato le risalite, persino plastificato cartelli per invitare all distanza di sicurezza. Son soldini pure quelli, anche se pochi, e non li hanno ripresi! É facile da intuire eppure sembra che non vi entri in testa ! Evidentemente tu percepisci la pensione o non sei stato intaccato lavorativamente. Ma penso tu sia un pensionato senza troppi impegni, visto che commenti ogni singolo articolo su questa pagina. In conclusione, Non si tratta di pandemia. Dopo un anno ci siamo pienati le palle di voi che cercate di spiegarci la gravità ! Lo abbiamo capito! Ne siamo consapevoli ! L’ invito è: fate presto !! Ristori subito ! E se serve, io invito il signor Petrucci a presentarsi con un gatto delle nevi all’appuntamento! Gli sci non se li c... nessuno. Io non sono un montanino, ma mi metto nei loro panni. Chi si prende la briga di preparare le piste, con un clima primaverile come questo, che rovina la magia che è stata a gennaio, e con il rischio che il giorno prima si venga a sapere che non si può andare a sciare ? L’alternativa sono i ristori, ma mi dispiace dirlo, se dopo anni non hanno ricostruito L’Aquila, tra qualche anno saremo qui a parlare dei ristori del covid che non sono mai arrivati.

24/2/2021 - 17:18

AUTORE:
vincenzo

Infatti , ora che stiamo parlando di nuove zone rosse e di arancioni allargate , di terza ondata legata anche a varianti del virus , ora che con l'arancio non ci possiamo muovere dal comune , mi par giusto portare a giro un paio di sci . E' certamente il momento !

24/2/2021 - 15:20

AUTORE:
Baldo

Bravo Petrucci, diglielo alla Lega e a Forza Italia che si diano una mossa: ora al governo c'è anche la destra ed è l'ora che si dia una svegliata invece che chiacchierare e basta.