Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 11:03 - 05/3/2021
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Che dire questo articolo è scritto molto bene, racconta la verità.
Vogliamo altri articoli così.
HOCKEY

La zona rossa istituita a Pistoia spaventa e fa saltare la gara di serie B che la seconda formazione dell’Hockey Club Pistoia doveva disputare all’Hockey Stadium di Montagnana.

BASKET

Dopo il turno di riposo, sostenuto a causa del rinvio della gara interna contro Virtus Cagliari, la Nico Basket sta lavorando duramente in palestra in vista del derby di ritorno contro Firenze, che si disputerà domenica 7 marzo a San Marcellino. 

BASKET

La Giorgio Tesi Group Pistoia torna alla vittoria, conquistando due punti pesantissimi sul parquet di Cento e mettendosi alle spalle il periodo negativo con una prestazione convincente sotto tutti i punti di vista.

SCI

Ottimo bilancio per il Criterium Interappenninico che ha portato, dal 23 al 26 febbraio, sulle piste dell’Abetone quasi 300 atleti delle categorie Children da nove comitati regionali. Il Criterium è stato organizzato quest’anno dal Comitato Appennino Toscano con gli sci club Coverciano, Lanciotto e Prato Play.

CALCIO

La Serie C, campionato nel quale milita la Pistoiese e nel quale è possibile iniziare a respirare l'aria del professionismo, è da sempre un torneo di carattere regionale ma con una competitività elevata, e che in alcuni casi ha fatto registrare presenze di squadre storiche.

CALCIO

È inutile storcere il naso. Quello con l' AlbinoLeffe va considerato un punto guadagnato, e non un punto perso.

RALLY

E’ pronto al “grande salto” verso il palcoscenico più blasonato del rallismo nazionale, Thomas Paperini.

CALCIO

La Us Pistoiese 1921 ha il piacere di comunicare di essersi assicurata il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Simone Lo Faso, che ha da poco compiuto 23 anni.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata a un libro di Laura Imai Messina.

none_o

Esce il libro "Con tutto l’amore di cui siamo capaci, il  nostro modo  di essere preti".

C’è un luogo naturale
che allontana ogni male,
e trasmette .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giulio Cozzani

Storia e curiosità del comune di Buggiano.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giancarlo Fioretti
SCUOLA di BALLO e DANZA ACCADEMICA MARGINE COPERTA

asd " ENERGY .....
Smarrita chiavetta usb marca Lexar bianca con tappo arancione. .....
PROVINCIA
Coronavirus, per la seconda volta i nuovi casi in Toscana passano quota 900 (e 152 sono nella nostra provincia)

18/2/2021 - 14:33

Sono 956 i positivi in più rispetto a ieri (918 confermati con tampone molecolare e 38 da test rapido antigenico). Dall’inizio dell’epidemia in Toscana sono 145.976 i casi di positività al Coronavirus. I nuovi casi sono lo 0,7% in più rispetto al totale del giorno precedente. L'età media dei 956 nuovi positivi odierni è di 44 anni circa (il 17% ha meno di 20 anni, il 24% tra 20 e 39 anni, il 36% tra 40 e 59 anni, il 17% tra 60 e 79 anni, il 6% ha 80 anni o più).


I guariti crescono dello 0,4% e raggiungono quota 128.676 (88,1% dei casi totali). Oggi sono stati eseguiti 12.902 tamponi molecolari e 8.125 tamponi antigenici rapidi, di questi il 4,5% è risultato positivo. Sono invece 11.286 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui l’8,5% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 12.803, +3,3% rispetto a ieri. Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid oggi sono complessivamente 861 (25 in più rispetto a ieri, più 3%), 144 in terapia intensiva (7 in più rispetto a ieri, più 5,1%).


Oggi si registrano 11 nuovi decessi: 10 uomini e una donna con un'età media di 77 anni. Relativamente alla provincia di residenza, le persone decedute sono: 4 a Firenze, 2 a Pistoia, 1 a Massa Carrara, 3 a Pisa, 1 a Siena.


Alcuni dei decessi comunicati agli uffici della Regione nelle ultime 24 ore si riferiscono a morti avvenute nei giorni precedenti.Questi i dati - accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale - relativi all'andamento dell'epidemia in regione.Di seguito i casi di positività sul territorio con la variazione rispetto a ieri (918 confermati con tampone molecolare e 38 da test rapido antigenico). Sono 40.307 i casi complessivi ad oggi a Firenze (205 in più rispetto a ieri), 12.268 a Prato (83 in più), 12.838 a Pistoia (152 in più), 9.256 a Massa (49 in più), 14.928 a Lucca (87 in più), 19.254 a Pisa (82 in più), 11.356 a Livorno (85 in più), 13.101 ad Arezzo (87 in più), 7.239 a Siena (109 in più), 4.874 a Grosseto (17 in più). Sono 555 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni. Sono 461 i casi riscontrati oggi nell'Asl Centro, 282 nella Nord Ovest, 213 nella Sud est.La Toscana si trova al 13° posto in Italia come numerosità di casi (comprensivi di residenti e non residenti), con circa 3.921 casi per 100.000 abitanti (media italiana circa 4.567 x100.000, dato di ieri). Le province di notifica con il tasso più alto sono Massa Carrara con 4.773 casi x100.000 abitanti, Prato con 4.752, Pisa con 4.559, la più bassa Grosseto con 2.208.


Complessivamente, 11.942 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi,  che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi (382 in più rispetto a ieri, più 3,3%). Sono 30.071 (23 in meno rispetto a ieri, meno 0,1%) le persone, anche loro isolate, in sorveglianza attiva, perché hanno avuto contatti con persone contagiate (Asl Centro 11.268, Nord Ovest 10.996, Sud Est 7.807).


Le persone complessivamente guarite sono 128.676 (538 in più rispetto a ieri, più 0,4%): 362 persone clinicamente guarite (10 in più rispetto a ieri, più 2,8%), divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all'infezione e 128.314 (528 in più rispetto a ieri, più 0,4%) dichiarate guarite a tutti gli effetti, le cosiddette guarigioni virali, con tampone negativo.Sono 4.497 i deceduti dall'inizio dell'epidemia cosi ripartiti: 1.519 a Firenze, 302 a Prato, 332 a Pistoia, 443 a Massa Carrara, 420 a Lucca, 522 a Pisa, 311 a Livorno, 285 ad Arezzo, 186 a Siena, 113 a Grosseto, 64 persone sono decedute sul suolo toscano ma erano residenti fuori regione.Il tasso grezzo di mortalità toscano (numero di deceduti/popolazione residente) per Covid-19 è di 120,8 x100.000 residenti contro il 156,9 x100.000 della media italiana (12° regione). Per quanto riguarda le province, il tasso di mortalità più alto si riscontra a Massa Carrara (228,4 x100.000), Firenze (151,2 x100.000) e Pisa (123,6 x100.000), il più basso a Grosseto (51,2 x100.0


Alcuni dati della campagna di vaccinazione
Si è avviata dal 27 dicembre 2020 la campagna vaccinale anti-Covid. Alle 12.00 di oggi sono state effettuate complessivamente 220.650 vaccinazioni, 8.153 in più rispetto a ieri (+3,8%), tenendo presente che le Aziende del Sistema Sanitario Regionale proseguono per l'intera giornata. La Toscana è la 3° regione per % di dosi somministrate su quelle consegnate (il 90,3% delle 244.220 consegnate), per un tasso di vaccinazioni effettuate di 5.927 per 100mila abitanti (media italiana: 5.325 per 100mila).

Fonte: Toscana Notizie
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




21/2/2021 - 11:24

AUTORE:
vincenzo

In quanto a mascherine omologate , nel Regno Unito , credo siano obbligatorie negli autobus e nei luoghi di forzato assembramento .

Personalmente sono convinto che le mascherine "chirurgiche" in cui è scritto chiaramente che non garantiscono niente , sono utili per evitare di sputacchiarsi in viso e non altro . Sulla possibilità di filtraggio del virus date le dimensioni, forse dei filtri di porcellana potrebbero intercettarlo , non dopo che chi usufruisse di tali filtri non fosse morto di soffocamento .

Forse la sicurezza potrebbe essere garantita da respiratori autonomi che , magari creerebbero qualche problema a 50 milioni di Italiani .

Lo vogliamo capire che star lontani dagli altri , uscire l'indispensabile e giocare in difesa è il solo mezzo di difesa in attesa di vaccinazione a tappeto ?

La nostra difesa è quella medievale rispetto alle epidemie .

Solo disciplina e attenzione . Non altro .

20/2/2021 - 18:38

AUTORE:
Ssport

Fino a quando verranno distribuite e usate mascherine chirurgiche per non parlare di quelle "artiginali" il virus avrà campo libero.... Deve essere reso obbligatorio l'uso delle FFP2 KN95..

19/2/2021 - 1:32

AUTORE:
bastian contrario

Caro GIGI

Leggere i dati ? Certo ! Ma poi rileggendoli ...
E allora a seconda di come .....

Cosa fanno le autorità ?

Secondo te , a parte cercare di vaccinare al meglio secondo disponibilità del farmaco , cosa possono fare le famose autorità ?


La classificazione di zona gialla , è prodromica a zona arancione . Questo sopratutto non per colpa dei controlli , ma dei comportamenti .

Chi è costretto ad accalcarsi in un autobus e non può farne a meno , è vittima , ma chi non può fare a meno di andare al bar o al ristorante alla fine è solo vittima di se stesso .

Insistiamo con la scuola ? Giusto ! ma alle inferiori i capannelli di mamme per mezz'ore in attesa a ciarlare e a recuperare i cuccioli , è un pericolo .
Non parliamo dei grandicelli che sciamano stretti stretti e liberati dalla mascherina che li ha torturati per ore tutti insieme viso a viso a vedere l'ultimo filmino sul telefono di un compagno . E ai mercati settimanali ?

E tu polemizzi sulle autorità .

Ma non hai occhi ?

18/2/2021 - 18:22

AUTORE:
Gigi

La Provincia di Pistoia da settimane detiene il primato di "nuovi casi" di Covid in Toscana (forse in Italia).
Come mai da noi nessuno sembra se ne preoccupi? Cosa dicono: la ASL, la Società della Salute, il Sindaco, i Partiti, gli esperti del settore?
Come mai tanta concentrazione di casi? Vengono effettuati i controlli a dovere? Ci sono assembramenti intoccabili?
Fateci sapere!