Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 01:04 - 23/4/2021
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

superlega si
tutti vogliono i migliori giocatori e di conseguenza i più pagati, allenatori compresi e poi dicono no alla superlega. facile fare il tifoso con i soldi di altri.
PATTINAGGIO ARTISTICO

Nella giornata di sabato 24 e domenica 25 aprile si svolgeranno le prove del campionato nazionale Uisp fase 2 Toscana, saranno ospitati nell’impianto di via di Valdibrana a Pistoia.

SCHERMA

Anche il secondo appuntamento con le selezioni regionali di Carrara ha regalato belle soddisfazioni alla Scherma Pistoia.

BASKET

Dopo la vittoria piuttosto facile in casa contro Bolzano, la Nico Basket dovrà superarsi per potere strappare i due punti in Sicilia contro una delle formazioni più in forma del momento.

CICLISMO

La commissione disciplinare dell'Uci ha inflitto uno stop di trenta giorni all'attività agonistica della Vini Zabu'.

RALLY

Tanta attesa, per il 36° Rally della Valdinievole e Montalbano, in programma per l’8 e 9 maggio a Larciano, con l’organizzazione curata dalla scuderia Jolly Racing Team.

SCHERMA

La scherma è finalmente ripartita. La necessità del rispetto delle norme sanitarie ha comunque imposto una sensibile rimodulazione del calendario soprattutto per consentire la disputa dei campionati italiani con un numero contingentato di atleti.

RALLY

La trasferta elbana non ha restituito il sorriso a Paolo Moricci. Il montecatinese, portacolori della Porto Cervo Racing, ha chiuso la gara fuori dalla top ten.

RALLY

Arrivano, ancora, grandi soddisfazioni dalla stagione sportiva di Jolly Racing Team.

none_o

Consigli di lettura di Valentina

none_o

Consigli di lettura di Valentina.

Cielo azzurro,
qualche nube su in collina,
il sole scalda .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giancarlo Fioretti

La parabola umana e artistica di Leda Rafanelli abbraccia tutto il Novecento.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giulio Cozzani

Storia e curiosità del comune di Buggiano.

Vendo terreno edificabile Massa e Cozzile grande circa 10 000m2 .....
SCUOLA di BALLO e DANZA ACCADEMICA MARGINE COPERTA

asd " ENERGY .....
none_o
Rubavano e riciclavano veicoli verso Est Europa e Sud Italia: 4 arresti, 9 mezzi (valore 500.000 euro) recuperati

10/2/2021 - 12:32

Si è conclusa questa la mattina l’operazione “Digger Express”, condotta dalla aquadra di polizia giudiziaria della sezione polizia stradale di Pistoia, la quale, coordinata dalla Procura della Repubblica ha dato esecuzione a quattro misure cautelari disposte dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Pistoia.


L’indagine, di notevole complessità e durata per oltre un anno, era nata da una serie di denunce riconducibili a quello che era da tempo un fenomeno criminale che colpiva prevalentemente la provincia di Pistoia e in particolare la zona della Valdinievole, ovvero i furti di escavatori e di macchine operatrici, molti dei quali all’interno di cantieri stradali. Una situazione che aveva creato ormai un vero a proprio allarme sociale tra i lavoratori di quel settore oltre che tra i cittadini.


Le indagini svolte hanno permesso di corroborare l’ipotesi investigativa circa la connessione tra i vari eventi e l’esistenza di un gruppo criminale dedito al furto ed al successivo riciclaggio di veicoli attraverso un vero e proprio traffico internazionale verso i paesi dell’Est Europa e verso il Sud Italia.


L’attività investigativa, che si è svolta tra l’altro con l’intercettazione di oltre cinquemila chiamate delle utenze in uso agli indagati, molte delle quali intestate a persone inesistenti o a prestanome, ed al successivo sequestro ed ispezione dei telefoni cellulari, nonché l’analisi approfondita dei tabulati telefonici e telematici e l’acquisizione di numerosi filmati di videosorveglianza, metteva in luce un grave quadro indiziario in ordine alla responsabilità di quattro persone per le quali venivano emesse ed eseguite altrettante misure cautelari.
 
Il modus operandi di tale gruppo consisteva in una prima fase legata al furto, durante la quale il veicolo generalmente veniva spostato di poche centinaia di metri dal luogo ove era stato asportato e subito occultato, rendendo intenzionalmente la condizione di flagranza di reato ridotta ai minimi termini. Una volta “comprato” il mezzo, termine utilizzato dagli indagati per definire il veicolo appena rubato, questo veniva lasciato fermo per qualche giorno, sia per scongiurare la presenza di un dispositivo gps installato dai proprietari, sia comunque per organizzare la seconda fase relativa alla ricettazione/riciclaggio.

 

Veniva quindi realizzata la documentazione falsa, tra cui fatture di acquisto emesse da società inconsapevoli o inesistenti, targhe contraffatte o oggetto di furto, certificati tecnici creati ad hoc, tutto utile a rendere difficoltoso l’eventuale controllo da parte di forze di polizia e in preparazione dell’ultima fase, ovvero lo spostamento verso l’est Europa o il sud Italia (in base alla tipologia di mezzo), che avveniva tramite trasportatori nazionali ed internazionali ignari della provenienza illecita della merce.


Nel corso dell’indagine e durante le perquisizioni effettuate venivano recuperati mezzi agricoli, bobcat ed escavatori oltre ad autoveicoli d’epoca e motocicli, tutti provento furto, per un valore di oltre cinquecentomila euro, poi restituiti ai legittimi proprietari. Proprio in occasione della perquisizione nell’abitazione di uno degli arrestati effettuata lo scorso settembre, venivano altresì rinvenute cento piante di cannabis all’interno di una serra costruita in un capannone e adibita alla coltivazione della sostanza stupefacente, di cui ne venivano sequestrati trenta grammi già pronti alla vendita.

Fonte: Questura di Pistoia
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




13/2/2021 - 14:02

AUTORE:
MASSIMO 2

Volevo solo aggiungere che ci mancava il terzo Matteo a far girare......

12/2/2021 - 23:55

AUTORE:
MASSIMO 2

Che dire, Vincenzo : HAI PERFETTAMENTE RAGIONE !!!

11/2/2021 - 12:35

AUTORE:
vincenzo

Vedo che manca il mio commento .

Indicavo come la mancanza di riferimenti geografici o etnici fosse un valore e che di fatto impedisse commenti demenziali o peggio .

Appaiono i commenti e confermo che tale Matteo rientra a pieno titolo nella categoria cosi' come il buon valdinievolino .

Per la Lega , con Salvini che si inginocchia davanti a Draghi , non dopo essersi calato pantaloni e mutande , dubito si interesserà ancora degli immigrati , salvo la futura condanna in sede penale per le Sue "intemperanze"

Quindi Matteo speriamo che la lega bussi a casa tua.

11/2/2021 - 9:55

AUTORE:
Matteo

Giusto, valdinievolino, sono tutti e quattro del Sud Italia. Forza Lega, liberaci!

10/2/2021 - 20:34

AUTORE:
Valdinievolino

..tanto abbiamo capito senza che venga scritta la nazionalità

10/2/2021 - 18:11

AUTORE:
vincenzo

Onore al merito per l'operazione riuscita.

Ancor più per non essere incorsa . la polizia stradale , nel tranello circa l'indicazione della nazionalità o origine geografica degli indagati .

Certi dettagli , particolarmente inutili , servono solo agli imbecilli per proferire commenti idioti .