Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 22:02 - 26/2/2021
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Intervento apprezzabile e condivisibile, scritto con stile pacato, chiaro come sempre più difficilmente capita di leggere. L'unica osservazione riguardo ai 600 Euro riconosciuti ai lavoratori autonomi .....
RALLY

E’ pronto al “grande salto” verso il palcoscenico più blasonato del rallismo nazionale, Thomas Paperini.

CALCIO

La Us Pistoiese 1921 ha il piacere di comunicare di essersi assicurata il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Simone Lo Faso, che ha da poco compiuto 23 anni.

BASKET

La gara interna della Nico Basket contro Virtus Cagliari, che si sarebbe dovuta disputare sabato 27 febbraio è stata rinviata, su richiesta della squadra ospite, a data da destinarsi.

RALLY

Sarà un debutto in piena regola, quello di Riccardo Baroncelli sui fondi sterrati del Rally Terra Valle del Tevere, appuntamento in programma nel fine settimana sulle strade della provincia di Arezzo.

TIRO A SEGNO

Il Tiro a segno Pescia già pronto per 1° gara Federale regionale con tutte le disposizioni del Dpcm e il comitato regionale Uits ha presentato le nuove strategie di allenamento “on line” per i tiratori toscani.

SCI

Un notevole sforzo organizzativo, che sta portando a organizzare competizioni importanti e che sta contribuendo a sostenere in maniera concreta le attività e gli operatori della montagna.

BASKET

Non è una prima fortunata, quella della Giorgio Tesi Group Pistoia al PalaCarrara.

CALCIO

Desiderio non solo di salvezza, ma anche di dare un senso a questa stagione che, attualmente, 'un senso non ce l' ha'.Senza Romagnoli, Valiani e Chinellato, ospiti dell' infermeria, e Simonetti squalificato, Mister Riolfo si è visto costretto a fare di necessità virtù, inventandosi una formazione che, alla prova dei fatti, è apparsa alquanto convincente. 

none_o

Esce il libro "Con tutto l’amore di cui siamo capaci, il  nostro modo  di essere preti".

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata a un libro di Michael Connelly.

Guidando
Per le vie dell'Albinatico
In fuga
da un comune di .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giulio Cozzani

Storia e curiosità del comune di Buggiano.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giancarlo Fioretti
SCUOLA di BALLO e DANZA ACCADEMICA MARGINE COPERTA

asd " ENERGY .....
Smarrita chiavetta usb marca Lexar bianca con tappo arancione. .....
none_o
Adescava ragazzine sui social network: già in passato era stato condannato per violenze su minori

26/1/2021 - 10:17

Sono coinvolte anche ragazzine della provincia di Pistoia nel "giro" che si era costruito un pedofilo milanese di 57 anni, già conosciuto dalle forze dell'ordine per reati legati alle molestie e alla violenza sui minori e che ora è stato sottoposto a una misura di sorveglianza speciale da parte del Tribunale di prevenzione. Il provvedimento prescrive all'uomo l’obbligo di soggiorno nel comune di residenza, di non avvicinarsi a meno di 500 metri dai luoghi abitualmente frequentati dai minorenni e di non comunicare con loro con nessun mezzo, inclusi i social network. Il 57enne avrebbe adescato una quarantina di ragazzine residenti in diverse parti d'Italia e, per ciò che riguarda la Toscana, Firenze, Carrara, Viareggio e Pistoia.

L'uomo è un un ex docente di educazione fisica, che ha insegnato anche in Toscana: aveva già scontato 8 anni di carcere per violenze sessuali su bambine e adolescenti e adesso è sorvegliato speciale. I dati personali delle vittime sarebbero stati condivisi con altri soggetti conosciuti in rete.

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




31/1/2021 - 12:12

AUTORE:
xmen

Lei accende un "faro"su una discussione eterna .

Nel confronto delle opinioni , quale è il limite in cui possa ritenere una opinione come degna di essere considerata tale ?

In effetti dovrebbe esistere una autorità terza in ogni diatriba.

Ma ....

Tanto per fare un esempio , si tende oggi ad accettare il confronto fra chi crede nella scienza ed i negazionisti e terrappiattisti etc etc .

Come si può accettare un confronto con questi individui che definire pazzi è omaggiarli di pregi che non hanno .

Altri pensano alla pandemia come una invenzione o una creazione di potenze all'attaco del mondo .

Medici che non si vaccinano e impestano i loro assistiti rivendicando il loro buon diritto .
Scherzare sui dischi volanti si e no , lascia il tempo che trova -

Discutere sull'esistenza o meno del virus e fregarsi di tutto e di tutti è demenziale ovvero delinquenziale .

Il democratico da dell'idiota ed aggiunge un ragionamento cercando basi solide e condivise , mentre l'altro riesce solo a dire no e mai supportare una tesi col ragionamento .

Il primo è democratico e può sbagliare o meno , mentre il secondo è un violento che assevera tutto col proprio pensiero .

Questo non rappresenta il mio pensiero , che conta solo per me , ma la salvezza per l'umanità-

Non capire questo , è come votare per il Capitano o la pesciaiola e per lo scavalierato che ha pronto un clone per le sue avventure galanti .

State bene !

30/1/2021 - 15:11

AUTORE:
vincenzo

Talvolta le parole superano il concetto ed altre il contrario .

Sostengo che viviamo in uno stato di sfiducia costante nella giustizia e forse non abbiamo torto .

Quello che discende da questa concezione negativa , è il costante desiderio del giudizio immediato senza lungaggini giudiziarie .
Desideriamo poi dai giudici sentenze "esemplari" non contentandoci di chiedere semplicemente sentenze giuste.

Leggiamo articoli e accusiamo la giustizia di non riuscire ad impedire la reiterazione di reati .

Certamente la pena deve tendere al ricupero del reo e le strutture probabilmente non lo consentono .

Pero' tutte le volte che si applica la legge Gozzini e le garanzie per la presunzione di innocenza , parte il coro di chi sta sotto il parco della ghigliottina e magari appoggia (e vota) chi lascia esseri umani in mezzo al mare a friggere sulle lamiere di una nostra nave militare .

Altro si potrebbe scrivere , ma
mi sono (avete) rotto

27/1/2021 - 14:35

AUTORE:
Saimon

Scusi sig.Vincenzo ma che qualcuno possa pensarla diversamente da lei ci ha mai pensato??
Perché tutte le volte ripete che non si accende il cervello?
Non è detto che un opinione diversa sia per forza sbagliata,è solo diversa e c è ancora la libertà di pensiero.
Poi gli dirò...io un pensiero alla castrazione chimica x queste persone ce lo avrei fatto!

27/1/2021 - 11:30

AUTORE:
Non importa

Stai tranquillo, non sono così cattivo. Dico solo che dopo una condanna così pesante si possono evincere due cose. Primo il soggetto non è stato rieducato, secondo prima di intervenire ha avuto il tempo di adescare una quarantina (non due) di minori. Nel mio ideale di giustizia il soggetto sarebbe stato attenzionato più da vicino... poi io e te la pensiamo diversamente.... questo lo so già.

26/1/2021 - 20:47

AUTORE:
vincenzo

per non importa .

Talvolta per non dire sempre , si pigia sui tasti dimenticandosi di accendere il cervello .

Che il funzionamento dell'amministrazione della giustizia e del corpus di leggi non ti soddifino , non so come darti torto .

Ma non capisco la tua affermazione in relazione all'articolo .

Si tratta di un pregiudicato , condannato ad una pena abbastanza pesante , che ha reiterato comportamenti che hanno portato a comportamenti "pericolosi".

Si è ricorsi ad uun provvedimento di polizia e non altro . al momento .

Cosa c'entra la giustiizia che non funziona.

Forse che la prima condanna avrebbe dovuto prevedere il taglio delle mani , o la castrazione chimica oppure l'ergastolo , solo per soddisfar te e quelli come te ?

26/1/2021 - 13:27

AUTORE:
Non importa

Il sistema giudiziario italiano non funziona! L'ho già detto e lo ripeto! Se siamo uno dei paesi con il più alto tasso di recidività ci sarà un motivo.