Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 22:02 - 26/2/2021
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Intervento apprezzabile e condivisibile, scritto con stile pacato, chiaro come sempre più difficilmente capita di leggere. L'unica osservazione riguardo ai 600 Euro riconosciuti ai lavoratori autonomi .....
RALLY

E’ pronto al “grande salto” verso il palcoscenico più blasonato del rallismo nazionale, Thomas Paperini.

CALCIO

La Us Pistoiese 1921 ha il piacere di comunicare di essersi assicurata il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Simone Lo Faso, che ha da poco compiuto 23 anni.

BASKET

La gara interna della Nico Basket contro Virtus Cagliari, che si sarebbe dovuta disputare sabato 27 febbraio è stata rinviata, su richiesta della squadra ospite, a data da destinarsi.

RALLY

Sarà un debutto in piena regola, quello di Riccardo Baroncelli sui fondi sterrati del Rally Terra Valle del Tevere, appuntamento in programma nel fine settimana sulle strade della provincia di Arezzo.

TIRO A SEGNO

Il Tiro a segno Pescia già pronto per 1° gara Federale regionale con tutte le disposizioni del Dpcm e il comitato regionale Uits ha presentato le nuove strategie di allenamento “on line” per i tiratori toscani.

SCI

Un notevole sforzo organizzativo, che sta portando a organizzare competizioni importanti e che sta contribuendo a sostenere in maniera concreta le attività e gli operatori della montagna.

BASKET

Non è una prima fortunata, quella della Giorgio Tesi Group Pistoia al PalaCarrara.

CALCIO

Desiderio non solo di salvezza, ma anche di dare un senso a questa stagione che, attualmente, 'un senso non ce l' ha'.Senza Romagnoli, Valiani e Chinellato, ospiti dell' infermeria, e Simonetti squalificato, Mister Riolfo si è visto costretto a fare di necessità virtù, inventandosi una formazione che, alla prova dei fatti, è apparsa alquanto convincente. 

none_o

Esce il libro "Con tutto l’amore di cui siamo capaci, il  nostro modo  di essere preti".

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata a un libro di Michael Connelly.

Guidando
Per le vie dell'Albinatico
In fuga
da un comune di .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giulio Cozzani

Storia e curiosità del comune di Buggiano.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giancarlo Fioretti
SCUOLA di BALLO e DANZA ACCADEMICA MARGINE COPERTA

asd " ENERGY .....
Smarrita chiavetta usb marca Lexar bianca con tappo arancione. .....
CALCIO
Giovannini: ”Montecatini c’è e vuole ripartire"

23/1/2021 - 17:27

Dopo mesi e mesi trascorsi nella vana speranza che qualcosa si muova all'orizzonte, le Società iscritte ai campionati regionali di Eccellenza hanno deciso di passare all' azione. Per questo abbiamo sentito uno dei più apprezzati e stimati dirigenti sportivi della Toscana, il Direttore Generale del Montecatini Fabrizio Giovannini.
L' inattività forzata del parco giocatori, la lontananza dal pubblico e dai mass media, cominciano a pesare fortemente su realtà sportive che fanno del 'coinvolgimento dal basso' la loro arma vincente. 
Per questo, proprio in questo periodo, tutti i soggetti coinvolti in Eccellenza hanno iniziato una campagna di sensibilizzazione dell'opinione pubblica per far comprendere che, con le dovute cautele e con i giusti protocolli, anche e soprattutto il calcio d' Eccellenza possa e debba ripartire. Per far questo, sono stati coinvolti anche i social network, con la creazione di una pagina Facebook appositamente dedicata alla voglia di ripartenza.
Ad abbracciare questa convinzione è anche il Direttore Generale del Montecatini Fabrizio Giovannini, che sottolinea innanzitutto come " nei vari campionati regionali di Eccellenza siano incluse realtà calcistiche espressioni di grandi città, come Ancona, Asti, Massa, Pavia, Barletta e Lamezia, solo per citarne alcune. Continuare con questo stop ad oltranza, può contribuire a cancellare il calcio in città ove potrebbe tornare ad essere un fenomeno coinvolgente".
Quello che poi Giovannini fa notare ( e con lui tante Società di Eccellenza) è che " la serie D ha potuto riprendere la sua attività in sicurezza, seguendo regole e protocolli stringenti. Se questa linea di condotta è stata adottata per la serie D, perché non si può seguire la stessa strada anche per l' Eccellenza? ".
Questa domanda è, alla fin fine, il nocciolo della questione. 
"In serie D l'attività agonistica è potuta ripartire - afferma Giovannini - è le Società stanno dando un senso alla loro stagione con dei campionati assolutamente regolari. In Eccellenza dobbiamo fare altrettanto con campionato e Coppa Italia. Puntare al loro regolare svolgimento con pubblico contingentato e distanziato. Un’ idea potrebbe essere di aprire al pubblico il 50 per cento di capienza rispetto ai posti omologati. L' importante è poter ripartire in sicurezza, con la possibilità per le Società sportive di essere ristorate dagli Enti preposti per tutte quelle spese di sanificazione e di tamponi che si dovessero affrontare.
Da un punto di vista prettamente sportivo poi, qualora non si riesca a stilare un calendario per disputare tutte le gare rimanenti, è doveroso limitarsi al girone di andata. E, comunque, con le retrocessioni bloccate, vista la situazione del tutto particolare. 
Così facendo, potremmo rimettere in moto un meccanismo che purtroppo è fermo da troppo tempo, tornando a far divertire gli sportivi e, soprattutto, tornando a valorizzare i giovani".
Già, i giovani...
Questa situazione che perdura da marzo scorso ha proprio nei giovani le prime vittime, in quanto hanno visto 'congelati' i propri sogni e le proprie aspirazioni.
" Io sono loro particolarmente vicino - conclude Giovannini - poiché sono consapevole che il sano agonismo è la molla che li fa muovere verso ogni sacrificio sportivo. Lo sport poi -non dimentichiamocelo mai - ha una valenza sociale importantissima, poiché dà ai giovani un' occupazione sana, allontanandoli così da situazioni pericolose. Senza lo sport, la nostra società si impoverisce, soprattutto di valori. 
Consentire quindi una ripartenza in sicurezza ai campionati - conclude il Direttore Generale biancoceleste - avrebbe inoltre come merito essenziale quello di evitare che molti giovani ( e non solo..) pensino di abbandonare l'attività agonistica, presi da un senso di frustrazione e di scoraggiamento.
E questo è un rischio che non possiamo correre"

 

 

 

di Giancarlo Fioretti

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: