Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 13:05 - 08/5/2021
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

. . . Il riformismo di Renzi: rottamare gli altri, per rimanere attaccato alla poltrona del Senato, quando aveva dichiarato di volerlo "rottamare" e di dare le dimissioni dalla politica quando ha perso .....
E-BIKE

Il team Valdinievole E-bike nasce nel 2020 a Pieve a Nievole durante la prima fase della pandemia, come risposta allo scoraggiamento da parte della società per la chiusura delle attività lavorative dovute al covid.

RALLY

Tutto pronto per dare il via alle sfide del 36° Rally della Valdinievole e Montalbano, in programma per questo fine settimana.

CICLISMO

Dopo la sospensione causa covid del 2020, il Gs circolo ricreativo Cintolese presenta la tradizionale e storica manifestazione ciclistica riservata alle categorie giovanili, Allievi ed Esordienti 1° e 2° anno.

SCHERMA

Doppio podio per la Scherma Pistoia, abbinata Chianti Banca, alla prima prova nazionale paralimpica disputatasi a Napoli.

BASKET

La netta vittoria di Patti a Cagliari, nel recupero infrasettimanale contro il Cus, ha definito la griglia dei Playoff per la promozione in serie A1 già prima che si disputasse l'altro recupero tra Selargius-La Spezia. 

RALLY

Sei mesi dopo l'ultima gara, il Rally a Pomarance, Luca Artino torna al voltante e lo fa nel rally di casa, il 36. Rally della Valdinievole e Montalbano, questo fine settimana.

CALCIO

"Il gruppo Cuori arancioni accoglie con favore questo sperato sviluppo, dando per scontato che seguano (o che sottintendano) anche le imprescindibili dimissioni del direttore generale Marco Ferrari, certamente corresponsabile, seppur rimasto quasi sempre nell’ombra".

HOCKEY

Weekend più che positivo per gli arancioni nel fine settimana nel quale ha disputato un doppio incontro sabato domenica contro la capolista Superba Genova al fine di recuperare l’incontro non disputato alla prima giornata.

none_o

Per molti telespettatori sono diventate un appuntamento fisso. Dal lunedì e il venerdì si sintonizzano su Tvl.

none_o

Alla galleria d'arte Artistikamente (largo San Biagi a Pistoia).

Nubi grigie, nubi bianche,
da ponente a levante;
l’azzurro .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giancarlo Fioretti

La parabola umana e artistica di Leda Rafanelli abbraccia tutto il Novecento.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giulio Cozzani

Storia e curiosità del comune di Buggiano.

Sono un “maturo” chitarrista della Valdinievole e cerco un .....
Vendo terreno edificabile Massa e Cozzile grande circa 10 000m2 .....
LAMPORECCHIO
Parlanti (M5S): "Sulla zonizzazione delle farmacie la giunta sconfessa (finalmente) sè stessa"

11/12/2020 - 8:45

Luca Parlanti (M5S) interviene sulla zonizzazione delle farmacie.


"Come fa l'amministrazione a dire di avere una visione coerente sulla programmazione delterritorio quando, sulla questione qua conosciuta come "della farmacia", con delibera di giunta n.87 del settembre 2020, la medesima ha cambiato "improvvisamente" idea, sconfessando sè stessa (per fortuna), rispetto a quanto affermato 4 anni prima?

 

Si è rimangiata quella zonizzazione tanto controversa (illogica e poco lungimirante) contenuta nella delibera n.120 del 2016 che, in sostanza, avrebbe privato San Baronto di un servizio essenziale come quello farmaceutico nonchè, potenzialmente, avrebbe permesso di collocare le uniche due farmacie presenti sul territorio a pochissime centinaia di metri tra loro, una in centro, dove adesso è, l'altra presso la Coop.

 

Come fu possibile non ritenere inopportuno, illogico e controproducente per gli esercenti e i cittadini fruitori del servizio una tale vicinanza? Che visione/programmazione del territorio guidava certe scelte? Perchè San Baronto nel 2016 veniva definita, come da relazione alla delibera, “ambito territoriale particolarmente disagiato e con scarsa densità di popolazione" e quindi tale da “rendere superata” l’apertura di una farmacia in loco “per mutate condizioni socio economiche e di viabilità" e poi, oggi, anno 2020, con dicitura, stavolta più corrispondente alla realtà, si definisce la stessa frazione come “fulcro e crocevia viario", luogo “fortemente presidiato da attività ricettive che richiedonoprimo punto di accesso al sistema sanitario” dove compare l'interesse per “fornire un servizio farmaceutico per le persone anziane”? Come si fa politicamente e tecnicamente a cambiare idea in soli quattro anni?

 

Ho protocollato interrogazione per avere chiarimenti su vari aspetti alla luce delle novitàcitate. Il rischio, per non dire la certezza, è che tutto passi sotto traccia ma va ricordato che suquesta scelta politicamente infelice si sono inanellati una serie di costosi procedimenti giudiziari tanto prevedibili quanto evitabili (in ultimo, presso il Consiglio di Stato), che hanno necessariamente riportato tutto alla situazione precedente al 2016 ma gravanti sulle casse comunali per parte pubblica (e di cui chiediamo l'entità complessiva). Una montagna che ha partorito meno di un topolino, un vero e costoso nulla di fatto, frutto di un errore politico notevole.

 

C'è da chiedersi inoltre: il Comune non avrebbe dovuto concertare con le due farmacie coinvolte, come confacente a un soggetto pubblico, un piano che, oggi, avrebbe evitato il caos e i costi generati da quella fallimentare zonizzazione? C'è l'intenzione di porre in essereuna nuova revisione della pianta organica delle farmacie e lo si vuole fare con una mediazione tra tutte le parti in causa o nella stessa, fallimentare, forma precedente?".

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: