Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 20:01 - 24/1/2021
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Quello che in apparenza è un problema di oggi , e cioè di questi sacchi rossi che identificano l"APPESTATO" non è cosa nuova . Nei Promessi Sposi , la vedova con figli si raccomando' a Renzo perché .....
BASKET

Col risultato finale di 82-61, tra l’altro la Nico Basket ha ribaltato la differenza canestri (all’andata era stata sconfitta di tredici lunghezze), che potrebbe essere utile per un posto migliore nei playoff in caso di arrivo alla pari in classifica.  

CALCIO

Dopo mesi e mesi trascorsi nella vana speranza che qualcosa si muova all'orizzonte, le Società iscritte ai campionati regionali di Eccellenza hanno deciso di passare all' azione. Per questo abbiamo sentito uno dei più apprezzati e stimati dirigenti sportivi della Toscana, il Direttore Generale del Montecatini Fabrizio Giovannini.

CALCIO FEMMINILE

Colpo della Pistoiese! Ecco il centrale ErriquezEleonora Erriquez, nata il 31/01/2001 arriva in arancione in prestito dall'AudaxRufina.

BASKET

Prestazione da incorniciare per la Giorgio Tesi Group Pistoia, che infligge la prima sconfitta stagionale alla capolista Forlì dopo un secondo tempo da urlo.

BASKET

Un’altra puntata del derby tra la Giorgio Tesi Group Nico Basket e la Bruschi Basket Galli San Giovanni Valdarno è previsto per sabato 23 gennaio, al Pala Pertini di Ponte Buggianese. Palla a due alle ore 21.

BASKET

L’ala-pivot di origini lituane Laura Zelnyte è stata una delle sorprese più piacevoli di questa prima parte di stagione della Gtg Nico Basket.

SPORT

Si è svolta lunedi 18 gennaio nel salone del circolo Acli di Masiano l’assemblea ordinaria elettiva valida per il rinnovo delle cariche del consiglio provinciale Csi di Pistoia.

BASKET

La Giorgio Tesi Group Pistoia cala il poker mandando al tappeto la capolista Ferrara al termine di una prestazione di grande intensità e furore agonistico, decisa solo dopo un tempo supplementare.

none_o

La galleria Me Vannucci è lieta di partecipare ad Artefiera Playlist.

none_o

Esce a gennaio Anima liquida, terzo capitolo del progetto Breaking Book.

Valle squisita,
Valle incantata,
Valle laterale al bacino .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giancarlo Fioretti
FILATELIA
di Giancarlo Fioretti

Il Sovrano Militare Ordine di Malta rende omaggio all'arte moderna.

SCUOLA di BALLO e DANZA ACCADEMICA MARGINE COPERTA

asd " ENERGY .....
Smarrita chiavetta usb marca Lexar bianca con tappo arancione. .....
PROVINCIA
Palomar: "Irresponsabile contrapporre salute ed economia"

30/11/2020 - 10:16

L'assciazione Palomar interviene sull'emergenza sanitaria.

 

"Questa tabella è relativa ai dati Covid della Regione Toscana. Ci dimostra con tutta evidenza che siamo ancora ben lontani da un miglioramento apprezzabile. La percentuale dei positivi sui primi tamponi si attesta ancora al 18%. La diminuzione negli ultimi giorni di ricoveri e posti occupati in terapia intensiva deriva essenzialmente dall'incremento dei decessi.


I propositi di riportare la Toscana in area gialla durante le feste natalizie possono essere – forse – perseguiti responsabilmente soltanto se siamo in condizione di organizzare in maniera omogenea su tutto il territorio regionale un sistema che preveda: più tamponi, tracciamento immediato, mascherine, distanziamento.


Pensiamo che debba essere questo il punto di vista dal quale prendere le giuste decisioni, per tutelare la salute di tutti i cittadini, e ci preoccupa il dibattito sulle riaperture che prescinde largamente dall’analisi di questi dati.


Ogni decisione che riguardi l’apertura di impianti sciistici, ristoranti, celebrazioni di Natale e Capodanno può essere assunta soltanto partendo dalla premessa della situazione nella quale ci troviamo.
E’ il momento di affrontare in maniera più rigorosa anche altri temi: 
1)    Riconsiderare la libera circolazione degli asintomatici dopo 21 giorni: in particolare quando si tratta di tornare nei luoghi di lavoro;
2)    Potenziare l’organico e tutelare tutti i lavoratori della sanità e dell’igiene pubblica: è salita nella seconda ondata la quantità di operatori sanitari contagiati, circa 50 oggi solo all’ospedale San Jacopo;
3)    Tutelare le educatrici e le operatrici dei servizi della prima e primissima infanzia: per tenere aperti questi servizi, che non permettono distanziamento fisico, occorre sottoporre a regolari controlli sanitari il personale, che oggi solo privatamente può fare tampone o test.


Contrapporre salute ed economia è irresponsabile. Un decisore pubblico deve sapere governarle entrambe, sempre e soltanto rappresentando l’interesse generale".

Fonte: Associazione Palomar
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




1/12/2020 - 7:07

AUTORE:
vincenzo

Forse non è con i commenti sguaiati che si ragiona sulla sostanza delle cose . Frasi del tipo MORIR di FAME sono deleterie .

Il risparmio cresce , la borsa anche e l'inflazione è sparita .

Si stampano allegramente soldi e andiamo avanti a debito .

I commessi hanno la cassa integrazione (magari purtroppo in ritardo) e i commercianti in molti casi chiuderanno un paio d'anni prima di essere definitivamente fagocitati dai grandi magazzini o dal commercio on line.

Il turismo , gira e rigira , è bloccato e fino a che non ci sarà una sicurezza (vaccino) , solo gli scemi andranno in ferie al mare o in montagna.

A Milano alcuni ospedali dove si muore o si soffre sono vicinissimi allo schopping .

Abbiamo (ci dicono) appena invertito la tendenza della espansione del Virus , e il giorno dopo vorremmo tornare al prima .

Ma il cervello ??????

30/11/2020 - 20:31

AUTORE:
Emilia

Oltre ai commercianti pensate alle migliaia di persone morte per la superficialità di persone che pensano a divertirsi a andare a fare compere si deve pensare solo ai soldi . Basta lamentarsi sulla pelle delle persone

30/11/2020 - 16:53

AUTORE:
Facile...

Facile parlare di chiusure quando si è mantenuti dalla famiglia come il capo di Palomar (l'ex-sindaco Bertinelli) o nullafacenti come vincenzo.
Andatelo a spiegare alle centinaia di migliaia di commercianti ma anche semplici dipendenti (commessi, personale di sala, cuochi etc), che devono stare chiusi in casa a morire di fame finché non sarà stato inventato il siero dell'immortalità

30/11/2020 - 13:04

AUTORE:
vincenzo

Vorrei solo sottolineare come le notizie che abbiamo tramite i mezzi di informazione , sono spesso simili alla pubblicità della Nutella .

Purtroppo non riesco ad estraniarmi il tanto da tentennare il capo e girar canale ed allora comincio ad arrovellarmi e cercare magari conferme tramite altre fonti . Ma quali saranno quelle "buone" .

Una di quelle cose che mi hanno sempre "turbato" è la contabilità mai comparata fra morti e occupanti le terapie intensive .

Non parliamo poi di chi le ha trovate intasate da chi non si spicciava a morire oppure peggio , per ragione di protocolli aveva patologie o anagrafe contro e di conseguenza non faceva numero sulle terapie intensive il cui numero non risultava maggiormente occupato perché già in full.

Smettiamola con i discorsi natalizi e comportiamoci sensatamente . Dietro i numeri c'è di tutto e questo non aiuta , Anzi .