Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 12:01 - 19/1/2021
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Quello che in apparenza è un problema di oggi , e cioè di questi sacchi rossi che identificano l"APPESTATO" non è cosa nuova . Nei Promessi Sposi , la vedova con figli si raccomando' a Renzo perché .....
BASKET

Oltre ai due punti conquistati, c'è grande soddisfazione in casa Nico Basket per l'esordio della giovanissima Giada Modini, che ha pure realizzato due tiri liberi con la freddezza di un'adulta. Nota negativa invece l'infortunio alla caviglia di Sofia Frustaci, che ci auguriamo non sia grave.

CALCIO

Un pareggio per 1-1 amaro come il fiele, quello rimediato dalla Pistoiese nel confronto casalingo con la Giana Erminio. Ed un'involuzione di gioco che, alla fin fine, appare il dato più sconfortante di un match che rappresenta il punto più basso fra le prestazioni degli arancioni in questo campionato.

CALCIO

La Cf Pistoiese 2016 ha ricevuto il rifiuto da parte della Torres di rinviare la partita di recupero prevista per domenica prossima a Sassari, nonostante avesse offerto agli isolani libertà di scegliere una data anche infrasettimanale.

BASKET

Gli zero punti in classifica di Virtus Cagliari non devono assolutamente trarre in inganno.

CALCIO

La Us Pistoiese 1921 ha il piacere di comunicare che stamattina è stato suggellato l’accordo di sponsorizzazione tra la Pistoiese e la Fabo Spa, leader internazionale della produzione di nastri adesivi, che diventa uno dei principali sponsor del club.

RALLY

Si prospetta un 2021 di grandi manovre e certamente in grado di produrre soddisfazioni per Pavel Group.

BASKET

L’indisponibilità di Botteghi, contrattura per lei, a poche ore dal match, aveva messo in allarme la Nico, anche perché le spezzine sono avversarie di assoluto valore, ma la squadra ha saputo reagire all’ennesima difficoltà e conquistare altri due punti.

CALCIO

Lo stop ai campionati dilettantistici non ha spento l'ardore agonistico degli atleti costretti all'inattività. Ne è la prova Giulio Cipriani, esterno di belle speranze approdato al Montecatini la scorsa estate grazie anche al fiuto del direttore generale Fabrizio Giovannini.

none_o

Esce a gennaio Anima liquida, terzo capitolo del progetto Breaking Book.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori di viale Verdi a Montecatini è dedicata a un libro di Alessandro Barbero.

Una cosa è successa,
come esser fuor di testa,
in un paese .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giancarlo Fioretti
FILATELIA
di Giancarlo Fioretti

Il Sovrano Militare Ordine di Malta rende omaggio all'arte moderna.

SCUOLA di BALLO e DANZA ACCADEMICA MARGINE COPERTA

asd " ENERGY .....
Smarrita chiavetta usb marca Lexar bianca con tappo arancione. .....
PROVINCIA
Violenza di genere: in 14 anni sono stati 10 i femminicidi in provincia di Pistoia

25/11/2020 - 17:22

Sono stati 10 i femminicidi nella provincia di Pistoia negli ultimi 14 anni (117 in tutta la Toscana). E' quanto emerge dal XII Rapporto sulla violenza di genere presentato in questi giorni dalla Regione Toscana. 265, invece, le donne che lo scorso anno si sono rivolte ai Cav-Centri Antiviolenza (uno a Pistoia e l'altro a Montecatini Terme) per chiedere aiuto: per il 72% italiane, in quasi il 60% dei casi di età compresa tra i 30 e i 49 anni, nel 45% dei casi con la licenza media superiore. Si registra un aumento delle donne più giovani, anche di quelle con meno di 18 anni, che sono soprattutto italiane, e dichiarano più spesso di aver subito una violenza sessuale. La maggior parte delle donne si è rivolta direttamente al Cav senza l’intermediazione dei servizi. C’è una maggiore propensione all’accesso diretto tra le italiane, al crescere dell’età, del titolo di studio, della stabilità economica e tra le donne separate/divorziate, quindi non in condizioni di convivenza.


Nel 2018 le donne che si erano rivolte al Cav erano state 227 e 158 nel 2017. 


La violenza psicologica si conferma anche nel 2019 la più diffusa : "agita in maniera prevalente all’interno delle relazioni intimo/affettive", si legge nel Rapporto. 

Sempre nel 2019 le donne che sono state assistite nei Consultori della provincia per casi di abuso e maltrattamenti sono state 10: 5 sono state prese in carico e per abusi sessuali. 


A livello provinciale i bambini/e e i ragazzi/e maltrattati sono stati 135 e 62 per violenza assistita. 

Per quanto riguarda le denunce: il 26% delle donne ha sporto denuncia; 1,4% l'ha ritirata e ben il 68,7% non ha spiro denuncia. 

Sono invece 126 nella zona pistoiese e 121 nella zona Valdinievole le donne che nel 2019 hanno potuto usufruire delle 12 Case rifugio del territorio, le strutture dedicate ad indirizzo segreto nelle quali la donna, sola o con i/le propri/e figli/e, con il sostegno di operatrici formate sulle tematiche della violenza di genere, non solo viene messa in sicurezza, ma inizia un percorso di uscita dalla violenza.

Dai dati complessivi a livello regionale degli accessi alla Rete Codice Rosa emerge che «tra gli adulti, prevalentemente donne, i maltrattamenti coprono la stragrande maggioranza della casistica (93,7%), mentre gli abusi sessuali rappresentano il 4,4% del totale» e «l’84,5% delle violenze subite dai minorenni e registrate in Codice Rosa dai punti di accesso sanitari della Toscana riguarda i maltrattamenti, mentre la quota restante (15,5%) è rappresentata dagli abusi».

Nel corso dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, la rete Codice Rosa ha assunto nuove modalità organizzative al fine di garantire la continuità della rete Regionale Codice Rosa per la presa in carico e l'accoglienza delle vittime in un momento in cui il fenomeno della violenza, anche a causa della convivenza forzata, può registrare un inasprimento. È stata pertanto rafforzata l’attività di coordinamento dell’ambito sanitario e sociale. 

"In particolare - sottolinea Valeria Dubini, direttore area assistenza territoriale di continuità e direttore aziendale Consultori e responsabile del Codice Rosa al fine di garantire la continuità della rete Regionale Codice Rosa per la presa in carico e l'accoglienza delle vittime in un momento in cui il fenomeno della violenza, anche a causa della convivenza forzata, può registrare un inasprimento. È stata pertanto rafforzata l’attività di coordinamento dell’ambito sanitario e sociale. - valorizzando la possibilità di accesso nei Consultori che non hanno mai sospeso i loro servizi e che hanno fornito numeri di telefono e indirizzi di posta elettronica per facilitare l'accesso; gli indirizzi si trovano sui siti dell'Azienda e sono comunque facilmente contattabili". 

Sono comunque sempre attivi il numero di telefono dedicato, il 1522 (con lo stesso numero si può scaricare anche la App per dialogare direttamente con le operatrici) che risponde 24 ore su 24, compresi quelli delle Forze dell'Ordine (112 e 113) e anche il 118.  Il numero 114 è invece disponibile per la violenza su bambini e adolescenti ed è contattabile anche via chat, SMS e WhatApp (hitp://114.it/).

Per le richieste di aiuto le vittime possono rivolgersi ai consultori, diffusi capillarmente su tutto il territorio dell'Azienda e quindi facilmente raggiungibili. E' prevista la possibilità, in deroga alle prescrizioni previste dalla misure restrittive per contenere la diffusione del Covid-19, di "uscire di casa "per stato di necessità e motivi di salute".

Anche i pronto soccorsi, continuano ad assolvere alle loro funzioni pur essendo stati riorganizzati in funzione dell'emergenza Covid-19 e garantiscono la presa in carico delle vittime di violenza; al loro interno sono stati organizzati percorsi separati anche per il codice rosa e la persona sarà prima visitata in pre-triage (strutture allestite all'esterno delle medicine d'urgenza) per escludere il sospetto di infezione Covid-19 e poi accompagnata negli spazi riservati per l'attivazione dell'idoneo percorso territoriale e allo stesso modo in caso di infezione la persona seguirà i percossi Covid-19 previsti e riceverà anche l'assistenza sanitaria sempre sulla base delle indicazioni del codice rosa.

La struttura operativa complessa di Oncologia medica dell'ospedale San Jacopo di Pistoia (foto 3) ha voluto dare il suo contributo alla campagna contro la violenza sulle donne durante la giornata mondiale ad essa dedicata che si svolge oggi.Il personale  nel commemorare le vittime di violenza, sottolinea anche l'importanza della prevenzione dei tumori femminili che prosegue anche durante questo periodo di emergenza Covid-19. 

 

Nella Giornata contro la violenza la struttura operativa semplice di Oncologia di Pescia (foto 2), nel rispetto massimo per le differenze di genere, di etinia, di religione e di orientamento sessuale, fa sentire la sua "voce" anche con le mascherine. "Con il rosa - scrive il personale - ricordiamo le "scarpette rosse" contro la violenza sulle donne, perché alla malattia e al disagio socio-economico, talvolta si aggiunge la violenza psicologica, verbale e fisica proprio dentro le mura domestiche, quelle mura che dovrebbero essere la protezione della fragilità e che invece diventano una gabbia di sofferenza". 

 

In occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne, stamani  il Coordinamento Cgil donne della lega della Valdinievole Centro ha collocato una panchina rossa nella zona antistante l’uscita della sede della Camera del lavoro, lato via Mazzini (foto 1), purtroppo senza una inaugurazione pubblica e partecipata  per le restrizioni  legate alla pandemia. La panchina rossa è diventata un simbolo, ci ricorda le tante, troppe donne  vittime di violenza, un fenomeno che non si arresta; con la convivenza forzata dovuta al covid, ha visto anzi una crescita preoccupante. Le donne pensionate della Cgil invitano a denunciare e a dire basta, anche rivolgendosi allo Sportello Donna aperto  ogni lunedì pomeriggio, che accoglie ed ascolta, fornendo la consulenza legale (ora su appuntamento telefonico per le restrizioni dovute al covid). Una iniziativa simbolica ed un aiuto concreto alle donne (e non solo) per conoscere e far valere diritti e tutele troppo spesso calpestati.

 

Nell'allegato Pdf qua sotto l'iniztiva fatta da Comune di Pistoia ed Esselunga.



 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: