Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 03:12 - 01/12/2020
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Il Consiglio comunale che si è svolto venerdì scorso, è stato di gran lunga il più significativo degli ultimi tempi.
Innanzitutto, ha mostrato il sindaco Baroncini sulla difensiva. Tanto sulla .....
RALLY

E’ ancora all’insegna delle soddisfazioni che la scuderia Jolly Racing Team sta mandando in archivio la stagione sportiva 2020.

RALLY

Sarà un fine settimana intenso, ricco di emozioni ed anche di orgoglio, il primo del mese di dicembre, per Pavel Group, che andrà ad affrontare il suo debutto nel Campionato del Mondo rally, all’Aci Rally Monza (3-6 dicembre), ultima prova del torneo iridato 2020.

BOXE

In questo weekend si sono svolti i campionati toscani elite di pugilato a Firenze, ospiti nella prestigiosa accademia pugilistica fiorentina.

PISTOIA

Mister Riolfo riesce ad invertire il trand negativo della Pistoiese, che nelle ultime cinque partite aveva racimolato appena un punto.Adesso, i tre punti ottenuti grazie ad un 2-0 che rispecchia perfettamente i valori in campo, consentono alla Pistoiese di guardare al futuro con un briciolo di ottimismo in più. 

CALCIO

Con soli 9 punti e reduci in settimana da un avvicendamento alla guida tecnica (via il mite Frustalupi e dentro il grintoso Riolfo), gli arancioni non possono commettere altri passi falsi, se vogliono evitare le secche della bassa classifica.

CALCIO

Che la sorte di Frustalupi fosse fortemente in bilico, era la classifica stessa a dirlo.

CALCIO

Una cosa ci teniamo a dirla: noi di Valdinievole Oggi non siamo osservatori imparziali. Siamo sportivi, ci mancherebbe altro. Ma siamo tifosi della Pistoiese e soffriamo tantissimo quando vediamo la nostra squadra arrancare in questo modo.

RALLY

Si è conclusa sull’ultima pedana d’arrivo del Campionato Italiano Rally la stagione sportiva di Simone Baroncelli e Donato Bartilucci, portacolori della scuderia Jolly Racing Team impegnati sulle strade dell’ultimo appuntamento del Tricolore 2020.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata a un libro di Donato Carrisi.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata a un libro di Valerio Massimo Manfredi.

Vivevo la vita,
che non è infinita,
senza l’offesa
del .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giancarlo Fioretti

Un argomento 'scomodo' e per certi aspetti 'scabroso' per la memoria collettiva.

FILIATELIA
di Giancarlo Fioretti

Dal 10 novembre è possibile acquistare il francobollo.

SCUOLA di BALLO e DANZA ACCADEMICA MARGINE COPERTA

asd " ENERGY .....
Smarrita chiavetta usb marca Lexar bianca con tappo arancione. .....
PROVINCIA
Didattica a distanza, palestre, piscine e ristoranti, Innocenti (Italia Viva): "Sbagliato chiudere indiscriminatamente"

30/10/2020 - 0:02

Tanto tuonò che piovve, recita un vecchio adagio. E tanto ha fatto rumore l'emotività che, alla fin fine, siamo tornati alle saracinesche abbassate e non solo. L'emergenza Covid esiste. Sarebbe da sciocchi negarlo. Ma tornare a un sistema di chiusure indiscriminate, come nella scorsa primavera, appare oggi agli occhi di molti inaccettabile.


Questo è, in estrema sintesi, il pensiero di Lisa Innocenti, co-coordinatrice di Italia Viva per la provincia di Pistoia (il suo partito, sul modello dei Verdi tedeschi, ha in ogni realtà due coordinatori di sesso diverso, in omaggio alla parità di genere).


"La cosa che rende maggiormente basiti - ci dice - è il ricorso alla didattica a distanza per le scuole superiori, in una percentuale di ore decisamente eccessiva. Purtroppo la scuola Italiana non è ancora attrezzata per situazioni del genere. Questo è dovuto anche e soprattutto al ritardo del nostro Paese, che non è riuscito ancora a dotarsi interamente della 'banda larga'. Un gap tecnologico notevole rispetto a molti paesi europei, che il governo Renzi aveva provato a colmare con un'apposita legge. Poi, come si sa, le cose sono andate diversamente...".


Toltasi questo sassolino dalla scarpa, la Innocenti prosegue: "Le scuole non andavano chiuse. Così facendo, stiamo rubando il futuro ai nostri figli. I protocolli anti virus già esistevano, ed erano stati redatti da degli esperti in materia. Occorrevano altri accorgimenti. Non delle chiusure indiscriminate".


Il tema della scuola è tradizionalmente sentito da Italia Viva. Non dimentichiamoci che uno dei provvedimenti cardine di Matteo Renzi,e della sua compagine governativa,  fu la legge che prese il nome di 'Buona scuola'.


"Come partito - ci dice ancora l'esponente di Italia Viva - siamo poi particolarmente critici riguardo alla chiusura delle palestre e delle piscine. Pensiamo al danno che riceveranno, ad esempio, i disabili, o coloro che sono impegnati in una terapia riabilitativa. Con protocolli ancora più stringenti, si poteva evitare di gettare nello sconforto questo spicchio così fragile di popolazione".


Lisa Innocenti si dimostra poi estremamente critica su quella che è la chiusura che più coinvolge gli italiani: quella che riguarda i ristoranti, le pizzerie e quant'altro alle 18.


"Andavano premiati - conclude - quei locali che hanno allestito sin da subito dei dispositivi di protezione idonei, invitando perentoriamente, chi non lo avesse fatto, ad adeguarsi. Chiudere così sa tanto di provvedimento preso sull'onda di una forte emotività, non suffragato peraltro da nessun dato scientifico".

 

E, proprio sulla scientificità dei Dpcm, la Innocenti avrebbe molto da obiettare. E non solo lei.

Inoltre questa seconda ondata di chiusure, sta provocando forti tensioni sociali nel Paese, che potrebbero coinvolgere, in breve tempo, un gran numero di persone.


di Giancarlo Fioretti

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




31/10/2020 - 10:58

AUTORE:
vincenzo

La politica in questo momento fa veramente schifo .

Nessuno vuol rinunciare a mettersi in mostra , facendo astrazione dalla realtà effettuale.

Il criterio di fondo circa la limitazione o sospensione di attività , è principalmente quello di impedire tutto ciò che crea "socialità" .

Se lascio a casa per un certo periodo dei ragazzi grandicelli , non ne faro' degli ignoranti (???? si potrebbe anche ragionare) , ma semplicemente meno ragazzi sugli autobus oppure raggruppati all'uscita della scuola , come è successo anche a noi decenni fa.

Le chiusure di attività non sono punizioni ma necessità di "lasciare a casa" la gente .

La politica in questo momento INSEGUE il virus e la distanza è sempre maggiore .

Non abbiamo visto un preciso intento di sopravanzare la pandemia .

Il 14 ottobre un decreto soft che non si sa a cosa servisse , Qualche giorno dopo , ancora una stretta , ma deboluccia perché Italia viva , i 5 stelle , avevano paura del PD ed anche nel Pd tutti cercano la propria visibilità.

Nessuno pensa ai 1000 morti al giorno che se non si lasciano a casa i cittadini , temo torneranno se non peggio.

La Boschi si sbraccia per risalire la china e nessuno sembra in grado di prendere il toro per le corna.

Se è vero che fra pochissimo sarà disponibile un vaccino , non possiamo continuare a mandare a scuola i ragazzi perché altrimenti i genitori dove li mettono .

I soldi per sopravvivere li abbiamo tolti da sotto il mattone e un altro paio di mesi non ci metteranno all'elemmosina .

Del Salvini non tiene conto parlarne E FUSO

ALLA GUERRA COME ALLA GUERRA , sembrerebbe essere l'unica sortita possibile.