Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 22:12 - 02/12/2020
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Il Consiglio comunale che si è svolto venerdì scorso, è stato di gran lunga il più significativo degli ultimi tempi.
Innanzitutto, ha mostrato il sindaco Baroncini sulla difensiva. Tanto sulla .....
CICLISMO

La Gran Fondo Edita Pucinskaite, figlia della società cicloamatoriale pistoiese, è stata chiamata a far parte di un nuovo, ambizioso, progetto nazionale: il Nalini Road Series.

TIRO A SEGNO

Oltre alla fiorente attività sportiva giovanile, il tiro a segno di Pescia è, dal 2017, anche parte integrante del progetto socio sportivo culturale che porta il nome di Campus Paralimpico.

RALLY

E’ ancora all’insegna delle soddisfazioni che la scuderia Jolly Racing Team sta mandando in archivio la stagione sportiva 2020.

RALLY

Sarà un fine settimana intenso, ricco di emozioni ed anche di orgoglio, il primo del mese di dicembre, per Pavel Group, che andrà ad affrontare il suo debutto nel Campionato del Mondo rally, all’Aci Rally Monza (3-6 dicembre), ultima prova del torneo iridato 2020.

BOXE

In questo weekend si sono svolti i campionati toscani elite di pugilato a Firenze, ospiti nella prestigiosa accademia pugilistica fiorentina.

PISTOIA

Mister Riolfo riesce ad invertire il trand negativo della Pistoiese, che nelle ultime cinque partite aveva racimolato appena un punto.Adesso, i tre punti ottenuti grazie ad un 2-0 che rispecchia perfettamente i valori in campo, consentono alla Pistoiese di guardare al futuro con un briciolo di ottimismo in più. 

CALCIO

Con soli 9 punti e reduci in settimana da un avvicendamento alla guida tecnica (via il mite Frustalupi e dentro il grintoso Riolfo), gli arancioni non possono commettere altri passi falsi, se vogliono evitare le secche della bassa classifica.

CALCIO

Che la sorte di Frustalupi fosse fortemente in bilico, era la classifica stessa a dirlo.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata a un libro di Donato Carrisi.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata a un libro di Valerio Massimo Manfredi.

  • none_o

      Prova

  • none_o

      Carlo Maltagliati: "Con il Centro Rdp sindaco cede a un secondo ricatto dopo

    "Venerdì la maggioranza ha votato differente da come mi aveva detto il sindaco. Ho fatto alcune telefonate ad amici della Lega e scoperto che il cambio di idea non è avvenuto, grazie alle spiegazioni della minoranza, ma per un vero e proprio ricatto che una consigliera di Fratelli d’Italia ha fatto alla sua maggioranza. Non è la prima volta che accade; un fatto analogo c’è stato con i due consiglieri di Forza Italia che avevano lasciato il gruppo".


Vivevo la vita,
che non è infinita,
senza l’offesa
del .....
FILATELIA
di Giancarlo Fioretti

Tempestivi nell'accorrere, efficaci nel soccorrere. Questo è il motto del Cisom.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giancarlo Fioretti

Un argomento 'scomodo' e per certi aspetti 'scabroso' per la memoria collettiva.

SCUOLA di BALLO e DANZA ACCADEMICA MARGINE COPERTA

asd " ENERGY .....
Smarrita chiavetta usb marca Lexar bianca con tappo arancione. .....
none_o
Presi a schiaffi e derubati due 15enni in centro: individuati e denunciati gli aggressori (anch'essi minorenni)

26/10/2020 - 15:57

Presi, identificati e denunciati alla Procura della Repubblica presso il Tribunale dei minorenni di Firenze due ragazzi di origine tunisina resesi autori di un grave episodio di estorsione in danno di due quindicenni montecatinesi in pieno centro cittadino.
 
Veniamo ai fatti, a seguito dell’emissione dei Dpcm per il contenimento del contagio del virus Covid-19 durante gli ultimi fine settimana la polizia municipale ha incrementato le pattuglie per il controllo del territorio per attenzionare i luoghi  solitamente frequentati dai giovani che giungono in Montecatini anche dai comuni limitrofi alimentando il fenomeno della cosiddetta “movida”.
 
Mentre era in atto tale attività di monitoraggio gli uomini della pattuglia della municipale sono stati avvicinati da due giovani montecatinesi, poco più che quindicenni, e molto agitati hanno descritto l’aggressione che avevano subito pochi minuti prima nel centralissimo viale Verdi.
 
Ii fatti raccontati dai giovani sono stati raccapriccianti, infatti descrivevano con minuziosi particolari che poco prima avevano subito un'aggressione ed erano stati percossi da due ragazzi indicando chiaramente la fisionomia e gli abiti indossati dai due aggressori i quali dopo averli avvicinati hanno incominciato a minacciarli intimandogli di consegnare tutti i soldi in loro possesso altrimenti li avrebbero ammazzati.
 
I giovani spauriti dalle minacce hanno cercato di allontanarsi, ma i due aggressori hanno insistito con la richiesta e al rifiuto dei quindicenni sono passati ai fatti colpendo ripetutamente le vittime al volto con forti schiaffi costringendoli alla consegna del denaro.
 
Mentre i ragazzi raccontavano i fatti e fornivano importanti informazioni, riconoscevano tra la gente presente in piazza del Popolo uno dei due aggressori che corrispondeva a quanto precedentemente raccontato e vedendosi scoperto si dava immediatamente alla fuga.
 
E’ iniziato quindi un inseguimento per le strade della città degli uomini della municipale che dopo poco ha portato al fermo di Z.M. di anni 16 di Altopascio il quale oltre a negare qualsiasi addebito a suo carico, non dava giustificazioni sul motivo della fuga.
 
Accompagnato nella caserma di via del Salsero sono iniziate le indagini per la completa ricostruzione del fatto, e mentre venivano assunte informazioni una pattuglia proseguiva le ricerche dell’altro giovane che in concorso aveva estorto il denaro ai due giovani montecatinesi.
 
Monitorando le zone solitamente frequentate dai giovani, dopo poco veniva individuato e si procedeva anche al fermo dell’altro autore dei reati successivamente identificato in D.A, anch’esso di 16 anni e domiciliato in Montecatini Terme.
 
Le perquisizioni personali effettuate ai due aggressori ha portato a recuperare l’intera somma di denaro sottratta e dopo aver ascoltato le vittime e alcuni testimoni ai fatti è stata ricostruita chiaramente tutta la dinamica dell’aggressione e della estorsione.
 
Le successive indagini hanno portato alla completa identificazione dei due aggressori ed è emerso che entrambi i fermati nonostante la giovane età erano già stati protagonisti di altri gravi reati contro la persona  in quanto già denunciati e condannati per i reati di rapina, estorsione, oltre a furti e detenzione di sostanze stupefacenti.
 
Dei fatti è stata informata la Procura della Repubblica presso Tribunale dei minorenni di Firenze e il giudice nei prossimi giorni valuterà le iniziative da intraprendere nei confronti dei due aggressori.
 
"L’occasione di oggi - dice il comandante Domenico Gatto - è quella di confermare il plauso ai miei uomini che con sacrificio, abnegazione e senso del dovere quotidianamente e in silenzio svolgono un importante attività di controllo del territorio a tutela della sicurezza della città.
 
La nostra presenza sul territorio consente spesso di dare una immediata risposta alle esigenze del territorio e di individuare gli autori di gravi reati come quello accertato in danno delle due vittime montecatinesi.
 
Certo è che quello che è stato accertato la scorsa notte sono fatti gravissimi che sconvolgono l’intera cittadinanza in questo particolare periodo in cui Montecatini, ma anche tutta la nazione, sta vivendo e quando gli autori dei reati sono giovani pregiudicati sedicenni già noti alle forze di polizia per gravi reati contro la persona, ci spinge a lavorare con maggiore impegno a tutela della sicurezza della nostra comunità.
 
L’invito ai giovani, che auguro ritornino a frequentare le zone del divertimento della nostra città dopo questo periodo di limitazioni, è quello comprendere che il corpo di polizia municipale è a loro fianco e che la nostra attività non debba essere vista solo per l’aspetto sanzionatorio, ma bensì un punto di riferimento a cui confidare quello che di anomalo accade vicino a loro per individuare e assicurare alla giustizia gli autori di reati a garanzia della legalità nella nostra città".

Fonte: Polizia municipale
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




29/10/2020 - 17:36

AUTORE:
vincenzo

Certo che chi deve assicurare alla giustizia i delinquenti , deve lavorare come e più di prima.

E' anche giusto preoccuparci della piccola criminalità che ci allarma da sempre .

Forse in questo momento una riflessione sulla situazione di ognuno di noi in quanto per non ammalarci non serve certamente telefonare al 112.

Se Macron ha detto che senza un fermo totale tipo marzo da noi , la previsione è di 400 mila morti .
Questo potrebbe presupporre la stessa situazione fra un paio di settimana anche da noi .

Mi ripeto , ma la prima guerra mondiale provoco' in Italia 600 mila morti .

Dopo la guerra scoppiò il fascismo e furono i prodromi della seconda guerra mondiale .

Questo potrebbe essere lo scenario se non accendiamo il cervello e non ci concentriamo su noi stessi .

Non ultimo , la guerra ha sempre fatto l'interesse dei delinquenti . Le mafie compreranno tutto con i loro soldi sporchi e noi seguiteremo a masturbarci con la notizia dei quindicenni etc .

ALMENO ORA SVEGLIATEVI E FATELA FINITA .... PER PIACERE

29/10/2020 - 7:16

AUTORE:
vincenzo

Una per tutti gli assatanati da tastiera.

Se non avete presente il momento , questo non è un male . Vivrete (se ...) tranquilli e meglio .

Se invece vi avanza un momentino di lucidità e non avete capito il messaggio delle ambulanze che non riescono a scaricare i malati all'ospedale per mancanza di letti oppure il percorso che porta il malato alla terapia intensiva e la percentuale dei sedati che non si svegliano , allora è bene che resettiate il vostro cervello .

I problemi di sempre restano . Lo spaccio , il consumo , la povertà , lo sbando dei minori e tutti i mali conosciutissimi della società , forse peggiorano .

Forse pero' sarebbe meglio valutare l'importanza dei fatti , secondo criteri "di guerra" .

Per chi non avesse capito , siamo in guerra . Una guerra strisciante , ma guerra .

Se Macron parla di 400 mila morti senza un intervento energico , sta dicendo che deve fare esattamente quanto abbiamo fatto anche noi in Primavera.E noi ? Bella domanda .

La Francia in questi tempi , ha avuto dati che precedevano i nostri di circa due settimane . Questa è la nostra previsione .

ATTENZIONE ALLE RIMOZIONI E CONCENTRIAMOCI nella guerra.

La grande delinquenza sguazza in questa realtà e fa sempre meglio i sui affari , e Voi tapini , continuate ad abboccare ai "fattacci" fra minori ?

28/10/2020 - 14:38

AUTORE:
Simo

Sig. Vincenzo.
Ora non è perché c è il Coronavirus e la pandemia torna a dilagare si può essere aggrediti,derubati,presi a schiaffi o violentati!!
La situazione sanitaria è preoccupante ma i reati restano tali. Preoccupiamoci di seguire le regole per non ammalarci ma sia perseguito anche chi delinque e mette a rischio la ns incolumità.
A volte quelle che definiamo "ragazzate" finiscono per essere cose più importanti con serie conseguenze. Si muore si di Covid 19, ma si muore anche x mano criminale...e alla fine il risultato è lo stesso.

28/10/2020 - 14:32

AUTORE:
Luciano

Di questi tempi, con il covid, non è lecito preoccuparsi d’altro. Esistono individui già conosciuti dalle forze dell’ordine che rapinano? Chi se ne frega, c’è il covid che è più pericoloso. In questa situazione l’unico autorizzato a sproloquiare su qualsiasi cosa (covid oppure no) è ALIAS.

28/10/2020 - 11:38

AUTORE:
Non importa

Mi sa che non hai letto bene il mio commento... o se lo hai letto non ci hai capito granché. Pazienza!

28/10/2020 - 7:54

AUTORE:
vincenzo

Il giustizialismo in questo momento è il segno di chi ha un orizzonte demenziale.

In questo momento in cui le ambulanze attendono ore ed ore per scaricare un poveretto in un ospedale dove mancano i posti , la tua attenzione è attirata da ragazzacci che vorresti all'ergastolo , e poi finito quello alla espulsione in qualsiasi paese purché lontano .

Buon pro ti faccia .

28/10/2020 - 7:49

AUTORE:
vincenzo

Il tuo silenzio mi aveva dato una speranza. E invece....

Ma vedo che i tuoi interessi non cambiano .

Stiamo andando a sbattere e tu controlli il moscerino sul parabrezza.

27/10/2020 - 16:37

AUTORE:
Non importa

Il fatto è grave in se, a prescindere dalla provenienza degli autori.
La cosa veramente grave è che nonostante siano già ben conosciuti, nessuno è stato in grado di fermarli. Abbiamo delle leggi che non funzionano, tutto qui!

26/10/2020 - 19:44

AUTORE:
Gabriele

Che presto saranno le nostre!

E pensare che basterebbe attivare subito lo ius soli per evitare questi brutti episodi di razzismo!

Facciamoli subito italiani, ad honorem!

I "giovani pregiudicati sedicenni già noti alle forze di polizia per gravi reati contro la persona" potrebbero così insegnare anche ai nostri rampolli il oro stile di vita, alla faccia di tutti quei rassisti fassisti reazionari, come me, che li vedrebbero meglio in galera.

Aspetto l'illuminazione dal vate(r) delle cause perse...