Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 16:06 - 14/6/2021
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Certo è un bel disagio, ma se abitassi in zona andrei ha manifestare davanti il Municipio per settimane, scandaloso. . . . . pio la colpa morì fanciulla.
CALCIO

Una cavalcata lunga vent'anni con solo...quattro allenamenti saltati. Questa è la straordinaria carriera di mister Ciro Mucedola.

CALCIO

In occasione della partita di campionato di serie C, girone C, fra Pistoiese e Bologna ( conclusasi con la vittoria delle arancioni per 5-2), si è tenuta, allo stadio Melani di Pistoia, un giornata dedicata allo sport declinato al femminile.

BOCCE

Nel campionato italiano di promozione di prima categoria delle bocce, porta di accesso all’A2 oggi è cominciato il girone di ritorno.

RALLY

Terzo impegno stagionale in Romania per PAVEL GROUP nel Campionato Nazionale di rally. Oggi, la Skoda Fabia R5 del Team, in gara con Sebastian Barbu, e Bogdan Iancu ha chiuso al secondo posto la quinta prova di Campionato.

CALCIO

Nella splendida location della Fattoria Il Poggio di Montecarlo di Lucca si è tenuta la prima riunione del Consiglio dell' AD Valdinievole Montecatini della stagione 2021-2022.

CICLISMO

Domenica 13 giugno si terrà a Pescia la 5° edizione della Randonnée di Pinocchio dedicata agli appassionati delle due ruote. Quest’anno sono previsti ben 4 tracciati.

BASKET

Con l’approdo di Luca Andreoli a Le Mura Lucca, il presidente Massimo Nerini ha promosso Francesco Nieddu capoallenatore della prima squadra.

CALCIO

"E’ già trascorso ormai un mese dal comunicato del presidente Orazio Ferrari, con il quale annunciava le proprie dimissioni dalla presidenza della Pistoiese, e oltre una settimana dal sit-in della tifoseria arancione, ma in sostanza la situazione appare a oggi invariata".

none_o

Consigli di lettura per bambini di Ilaria.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori è dedicata a un libro di Laura Imai Messina.

Una grande fattoria,
assomiglia a uno stivale,
contornata .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giancarlo Fioretti

La parabola umana e artistica di Leda Rafanelli abbraccia tutto il Novecento.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giulio Cozzani

Storia e curiosità del comune di Buggiano.

Selezioniamo infermieri laureati iscritti all'albo per nuovo .....
Sono un “maturo” chitarrista della Valdinievole e cerco un .....
CHIESINA UZZANESE
Nasce un nuovo polo industriale in città, l’ amministrazione lo intitola a Sergio Marchionne

24/10/2020 - 15:15

A Chiesina Uzzanese il nuovo polo industriale è stato intitolato a Sergio Marchionne, manager d’azienda per molti anni a capo della Fiat, deceduto nel 2018. L’idea è nata dalla volontà di tutta l'Amministrazione Comunale di trasmettere un segnale di ripartenza, un simbolo di rinascita, nonostante il periodo storico disastroso che tutto il mondo sta affrontando a causa del contagio dal Covid_19.
 
“Con questo semplice ma importante gesto vogliamo trasmettere fiducia alle numerose aziende presenti a Chiesina Uzzanese, molte delle quali anche multinazionali, e a tutto il territorio - afferma il sindaco Fabio Berti -. Vogliamo anche che sia sempre più chiaro l’atteggiamento con cui la nostra Amministrazione, da 11 anni a questa parte, si rivolge al mondo di chi produce. Conosciamo le numerose difficoltà burocratiche che le imprese incontrano, noi ogni giorno le facciamo nostre e cerchiamo insieme di risolverle”.
 
L'arrivo di una grande realtà industriale lungo la strada provinciale Livornese di Sopra ha fatto scattare l'input per la nascita di questa nuova area strategica. Si tratta dell'azienda Ecopol di Capannori che, con il trasferimento del suo sito produttivo sul territorio comunale, sta dando il via allo sviluppo dell'area di circa 5000mq che a breve sarà inaugurata ufficialmente.
 
L’amministrazione comunale sta lavorando per coinvolgere, per questo e altri importanti progetti per Chiesina Uzzanese, le Fondazioni e le imprese in cui Sergio Marchionne ha operato nel corso della sua esperienza sociale e lavorativa.
 
“Intitolare quest'area ad un grande personaggio della storia moderna che ha contribuito alla nascita di un grande colosso come FCA, è un segnale di fiducia e ripartenza nonostante la grave crisi mondiale che stiamo vivendo - aggiunge Berti -. Abbiamo lavorato in prima linea per supportare l'apertura di Ecopol, con non poche difficoltà. La burocrazia, la necessità di permessi e autorizzazioni, ha reso davvero complicato l'avvio della produzione. Uno snellimento delle procedure per andare incontro a chi, nonostante tutto, voglia ancora investire dovrebbe essere una prerogativa assoluta della macchina statale”.
 
“Chiesina Uzzanese ha una posizione strategica, grazie all'uscita dell'autostrada A11 e la posizione baricentrica all'interno della Toscana. Siamo orgogliosi di avere già tante grandi e prestigiose imprese sul territorio comunale, radicate negli anni, che permettono di contribuire notevolmente all'occupazione. Il nostro non è un approccio ideologico ma sostanzialmente pratico - conclude Caterina Benedetti, assessore alle attività produttive -. Le imprese creano ricchezza e portano lavoro e, soprattutto in questi tempi economicamente bui che ci attendono, dobbiamo stare loro vicini ed impegnarci, come abbiamo fatto in quest’ultimo anno, affinché nascano e si trasferiscano nella nostro comune anche altri imprenditori che, indubbiamente, portano benessere per la collettività”. 

 
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




24/10/2020 - 17:12

AUTORE:
Marco Marco

sembrata la ruffianata fantozziana.
Avete intitolato il polo a un soggetto che ha smantellato l'azienda portandola fuori dall'Italia sia come sede legale (Olanda) che fiscale (Londra) e addirittura produttiva.
Infatti Marchionne ha portato i dipendenti la FIAT (ora FCA) da 45000 dipendenti ad appena 29000.
Senza dimenticare le condizioni sui posti di lavoro con vere e proprie repressioni che hanno visto gli operai "scomodi" subire mobbing e pressioni di ogni sorta. Marchionne dichiarò anche che non avevano preso denaro pubblico quando invece la stessa CGIA di Mestre (quindi non un sindacato dei lavoratori!) dimostrò che avevano preso dallo Stato italiano ben 592 milioni di euro.
Insomma ha tolto lavoro in Italia e voi gli intitolate un polo industriale.
Siete culturalmente sottomessi.