Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 05:10 - 25/10/2020
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Montecatini bella e ridente ? Può darsi ! Come una signora ottantenne che vive di bei ricordi di quando poteva mostrarsi ancora in bikini ed ora vive elegante e ben coperta .

Questa immagine di Montecatini .....
BASKET

Nell’accogliente sede pistoiese di Per Dormire, storico sponsor del Pistoia Basket 2000 che ha da poco presentato un innovativo progetto di rebranding aziendale, sono stati presentati ufficialmente ai media l’esperto lungo statunitense Deshawn Sims e la talentuosa guardia nostrana Lorenzo Querci.

BASKET

La sconfitta nel derby di San Giovanni Valdarno ha lasciato l’amaro in bocca a Nerini e compagne che in settimana hanno raddoppiato gli sforzi per arrivare pronte alla sfida contro Faenza.

TIRO A SEGNO

Si è conclusa al poligono di tiro a segno di Pescia, in contemporanea con il Tsn di Pietrasanta, la seconda gara regionale federale indetta dall’Uits e la prima del  dopo il Covid-19.

HOCKEY

L’Hockey Pistoia impone ancora la legge dell’Hockey Stadium di Montagnana, nel quale fino a ora gli arancioni non sono mai stati sconfitti, subissando di reti il Campagnano.

BASKET

Una sconfitta maturata nell’ultimo quarto quella della Nico Basket Femminile, targata Giorgio Tesi Group, a San Giovanni Valdarno (74-61), dopo tre quarti di grande equilibrio.

TIRO A SEGNO

Il Tsn Pescia sempre presente ai campus indetti sia dal Cip che da Aics ha voluto partecipare con i propri atleti ai rispettivi stage di avviamento e di perfezionamento al tiro paralimpico.

BASKET

Dopo tre quarti in perfetto equilibrio (21-20, 34-35 e 51-51 i parziali), la Nico Basket, targata Giorgio Tesi Group, cede nell'ultima frazione di gioco ad una combattiva San Giovanni Valdarno, che allunga nel finale e si aggiudica meritatamente due punti importanti (74-61).

BASKET

Il Pistoia Basket 2000 è lieto di comunicare il rinnovo della partnership commerciale con OriOra.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata all'ultimo libro di Antonio Manzini.

none_o

Nasce "Spazio Zero" un nuovo luogo espositivo dedicato alla alla promozione delle arti contemporanee.

Oggi è San Michele:
è stagione delle mele
e dei chicchi d’uva .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Nato a Vienna nel 1747 è stato Granduca di Toscana dal 1765 al 1790.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Sono passati 40 anni dalla promozione delle Pistoiese in categoria A.

SCUOLA di BALLO e DANZA ACCADEMICA MARGINE COPERTA

asd " ENERGY .....
Smarrita chiavetta usb marca Lexar bianca con tappo arancione. .....
QUARRATA
Danneggiatore seriale di auto, i residenti dell'area Lenzi scendono in strada per protestare

24/9/2020 - 9:07

Una "rivolta" da parte dei residenti dell'area Lenzi è andata in scena ieri sera, quando verso le 21 in tanti sono scesi in strada e hanno manifestato sotto casa del 24enne danneggiatore seriale di auto. A controllare che la protesta spontanea (nata sui social network) non degenerasse sono intervenuti i carabinieri. Decine le persone che si sono via via sommate, fino all'arrivo del sindaco Marco Mazzanti. Verso le 23,30 il giovane è stato portato via dai militari, in modo da evitare ulteriori mosse da parte della gente, esasperata dalle sue "gesta".

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




29/9/2020 - 8:21

AUTORE:
xmen

La vostra è una vera ossessione . Vedete solo i deboli , i neri , i piccoli delinquenti e il vostro mondo di micragnosi non riesce a vedere oltre . La vostra è una ossessione

29/9/2020 - 5:20

AUTORE:
Vercingetorige

Leggo Devis e cerco il succo dell'intervento .
Niente altro che una critica ad un commento .Il commento criticato è privo di soluzioni ai problemi ? Certo , meglio del commento al commento .

La sintesi del commento commentato , è che le soluzioni partono da un approccio alla realtà che ci circonda .
Una realtà di povertà , di abbandono di tante persone . Per droga , per sbagli , per mancanza di opportunità e per colpe di chi sbaglia .

Allora la soluzione è : buttar via le persone .

Mi sembra di ritornare a scuola dove i bravi ragazzi andavano avanti e quelli che non ce la facevano o non volevano farcela , venivano abbandonati e destinati a perdersi nel mondo dei paria.

Questa è la filosofia dei "vomitatori" di disprezzo per i diversi , i deboli , chi sbaglia .

Giustificare il "vendicatore" non mi sembra il caso.
Non voler capire , non tanto la situazione nel particolare , ma ciò che sta succedendo intorno a noi , è veramente grave .

Immigrati degli anni 60 dal profondo sud , che sono divenuti i peggiori nemici della immigrazione e che fanno finta di non ricordare i "non si affitta a meridionali" o peggio . Ma loro non erano e non sono mica neri ...
Qualcuno li conosce ?

29/9/2020 - 5:06

AUTORE:
vincenzo

Caro Devis , certamente non ho soluzioni ai problemi che devono risolvere i rappresentanti che noi tutti scegliamo democraticamente .
Dunque mi scaglio sempre su chi ha sempre le soluzioni .
Quale potrebbe essere quella di un poveretto ai margini per scelta o per caso ?
Una persona "persa" in una società preoccupata che con 14 tesserati del Genoa col virus , il campionato potrebbe fermarsi ?
Certo che da Salvini a tutti i beceri le soluzioni per Vicofaro sono sul piatto . CHIUDERE e mandare a dormire sotto i ponti gli ospiti e magari a spandere virus . Non ho la soluzione , ma mi chiedo come mai chi dovrebbe trovarle , da anni si balocca sui discorsi ? Certo per raccattare voti ! e Tutti a scandalizzarsi per i neri in piscina.
La provocazione (mica poi tanto ) della assicurazione o di ricoverare altrove la macchina è forse peggio di far gazzarra sotto le finestre con magari parole grosse e spintoni ?

Abbiamo le "scarpe strette" per mille problemi . Ma il popolo bue seguita a parlare di rimpatrii , galere , pene esemplari , campi di detenzione , blocchi navali e doppi rosari .
La soluzione ? La maggior parte di chi arriva , resta e far finta che non esista è folle .
Chi mi contesta quando ricordo che abbiamo a che fare con esseri umani , parla sempre di noi e loro come se loro non fosse una categoria del noi .
Questo è vergognoso , caro Devis , e ti facevo una persona più VISPA .
Me ne farò una ragione .

28/9/2020 - 22:29

AUTORE:
Devis

Con tutto il rispetto...in ogni commento che scrivi (anzi, per dirla come te, che qualcuno pubblica) chiedi ai "commentatori seriali" di dare soluzioni invece di parlare a vanvera. Adesso sei te che hai candidamente ammesso che quello che hai scritto non è una soluzione. E allora qual è? Il tuo cervello vaga e pensa, ma anche gli altri hanno un cervello che fa lo stesso. Possono non piacerti i loro cervelli perché non elaborano soluzioni (dal tuo punto di vista) ai problemi, ma come vedi anche il tuo fa cilecca. Rileggi l'articolo e dimmi qual è la soluzione al problema del danneggiatore seriale. Soluzione, non divagazione.

Poi, se ne avrai voglia, mi dirai anche le soluzioni per Vicofaro, gli spacciatori, gli evasori, i votanti Lega, il lievito introvabile in pieno lockdown, ecc... perché fino ad ora non le hai date, ma solo chieste ai commentatori seriali che "vomitano odio". Lo stesso odio che tu hai verso di loro e lo hai vomitato più di una volta. In cosa sei diverso da quello che critichi? Vomitalo come ti pare, ma rimane odio. E te rimani un semplice commentatore seriale se non cominci a dare soluzioni che tanto chiedi

27/9/2020 - 10:28

AUTORE:
vincenzo

L'assicurazione era una blanda provocazione e non la soluzione del problema .
Una riflessione :

Chi ha da perdere e chi è tanto povero ed a cui non puoi chiedere niente .

Ma poi mi si indica come difensore del reo e questo non mmi piace.

Per scelta o per sventura , c'è tra noi un mondo di poveri o meglio nullatenenti se parola più gradita ,
che per la loro condizione non possono perdere niente . Non hanno niente .

Dovremmo alla fine riuscire a neutralizzare queste persone creando per loro situazioni più consone ad un mondo civile.

Vedo invece che i "poveri" alla fine non approfittano di questa situazione da intoccabili .

Quando , in maniera sconsiderata , un poveraccio si ribella in maniera sgangherata , noi tutti ci preoccupiamo di come giustamente neutralizzarlo senza nessuna contropartita sostanziale.

Purtroppo il mio cervello vaga in queste situazioni , spesso vedendo anche ciò che non esiste . Ma non ci posso far niente .

26/9/2020 - 14:54

AUTORE:
Devis

Non spostare l'attenzione su altre questioni. Questo personaggio è pericoloso e dannoso e dovrebbe essere "contenuto" in qualche modo, soprattutto perché è recidivo. Le assicurazioni che consigli possono essere valide, ma ci sono 2 problemi: 1 è che non tutti possono permettersela e 2 è che le rotture di palle comunque se le devono sorbire i danneggiati.

Per i problemi dei social (sul quale mi trovi d'accordo...anzi, quello che dici è un'unghia del reale pericolo) rassegnati. La gente è fusa, ci si spappola letteralmente il cervello a giornate intere. Ma ormai la vita è social... e la vita reale non esiste più

25/9/2020 - 19:45

AUTORE:
Chapman

Arresti domiciliare in una bella villetta all'Orsigna a spese dei danneggiati che cosi' usciranno dall'incubo ? Ma , perché no ?

25/9/2020 - 13:18

AUTORE:
vincenzo

Ho letto anch'io altrove , notizie che allargano l'orizzonte di questo articolo .

Non critico chi , incazzato nero , è stato danneggiato da un nullatenente Consiglio di farsi una polizza ad hoc (danneggiamenti) con una franchigia più bassa possibile (e polizza carissima) oppure di ricoverare l'auto in un garage a pagamento .
Capisco come tutto sia folle .

MA .... la riflessione , che prende spunto dall'articolo è che i Social costituiscono , come qualsiasi altro "strumento" che abbiamo a disposizione peccato e santità

L'uso non supportato da cultura , educazione e raziocinio può divenire qualcosa di incivile e pericolosissimo .

L'auto è insostituibile e tuttavia ferisce , storpia ed uccide tanta gente . L'auto non ha colpa , ma usata male porta a questo -

La tastiera usata male è come una pistola carica .

25/9/2020 - 13:08

AUTORE:
Simo

Tutti buoni a chiacchierare e a dare buoni giudizi quando le cose succedono ad altri e danni non sono loro.
A quello che si evince questa è una persona pericolosa e non deve essere facile viverci nei pressi.

25/9/2020 - 11:55

AUTORE:
Massimo

Premetto che nessuno vuol farsi giustizia da solo e giuste sono le considerazioni fin qui lette ma se foste uno dei condomini che si è trovato la macchina presa a calci 3 volte dal "danneggiatole seriale", tra l'altro preso in flagranza vorrei vedere cosa avreste fatto.
Il tizio poi non contento sfida pure non avendo niente da perdere.

Ps. ricordo che i danni alla svariate autovetture ammontano ad alcune decine di migliaia di euro!!!

25/9/2020 - 10:31

AUTORE:
Non importa

Effettivamente leggendo l'articolo non si capisce molto. Ma leggendo altove si hanno più dettagli. La storia quanto pare va avanti da mesi, il soggetto in questione è ben conosciuto e più volte denunciato (anche per maltrattamenti in famiglia). Da quello che ho capito ogni volta gli danno un obbligo di dimora e lui ricomincia, da qui l'esasperazione del vicinato. Almeno questo si legge, io non ho conoscenza diretta della vicenda.

25/9/2020 - 8:14

AUTORE:
donatello

L'articolo è talmente stringato e mal fatto che si dura fatica a capire .

Una cosa però si può dire :

" A controllare che la protesta spontanea (nata sui social network) non degenerasse sono intervenuti i carabinieri. "

Si parla di rivolta e della parte avuta dai Social .

Ora un mezzo di comunicazione aperto a tutti , è divenuto un punto di incontro formidabile in cui ognuno scrive ed ognuno legge , senza "filtro" .

Si organizzano aiuti , volontariato e "rivolte"

Questo mi sembra estremamente pericoloso in quanto con lo stesso spirito di un Rave , si forma una folla di urlanti sotto una finestra , tutti convinti di fare il giusto e dove interviene il sindaco ed i CC portano altrove il "bersaglio" di questa azione .

Niente si sa , ma solo la qualifica di stupratore seriale di auto che lascio alla responsabilità di chi lo scrive , ma di certo queste "operazioni" sui social sono pericolosissime , sia che la minaccia venga nei confronti di un "reo" sia si tratti di invenzione.
Non parliamo di quello che succede fra i ragazzi fino ai casi di suicidio .

Una bella Riflessione per tutti , grandi e piccini sul pericolo di tali strumenti in mano a tutti .

24/9/2020 - 12:05

AUTORE:
donatello

Un articolo mal fatto che lascia veramente perplessi .