Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 11:10 - 21/10/2020
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Siamo alla curva che procede con valori esponenziali .

L'economia annaspa , i lavoratori protetti dal divieto di licenziamento che sta per finire , il commercio in bambola e gli ospedali in ambasce .....
HOCKEY

L’Hockey Pistoia impone ancora la legge dell’Hockey Stadium di Montagnana, nel quale fino a ora gli arancioni non sono mai stati sconfitti, subissando di reti il Campagnano.

BASKET

Una sconfitta maturata nell’ultimo quarto quella della Nico Basket Femminile, targata Giorgio Tesi Group, a San Giovanni Valdarno (74-61), dopo tre quarti di grande equilibrio.

TIRO A SEGNO

Il Tsn Pescia sempre presente ai campus indetti sia dal Cip che da Aics ha voluto partecipare con i propri atleti ai rispettivi stage di avviamento e di perfezionamento al tiro paralimpico.

BASKET

Dopo tre quarti in perfetto equilibrio (21-20, 34-35 e 51-51 i parziali), la Nico Basket, targata Giorgio Tesi Group, cede nell'ultima frazione di gioco ad una combattiva San Giovanni Valdarno, che allunga nel finale e si aggiudica meritatamente due punti importanti (74-61).

BASKET

Il Pistoia Basket 2000 è lieto di comunicare il rinnovo della partnership commerciale con OriOra.

BASKET

Il percorso della Nico Basket Femminile, di recente affiliata con Giorgio Tesi Group Pistoia, e del Bruschi Basket Galli San Giovanni Valdarno è stato piuttosto simile, fino a questo momento

HOCKEY

L’Hockey Pistoia viaggia a gonfie vele nelle competizioni nazionali che impegnano le sue varieformazioni: vittoria esterna della prima squadra nelle Marche ed esordio ottimo degli under 14 nel campionato nazionale di categoria.

RALLY

E’ ancora tempo di festeggiare, per la scuderia Jolly Racing Team. Il sodalizio pistoiese, impegnato sulle strade del Rallye Elba - appuntamento valido per il Campionato Italiano Wrc e per la Coppa Rally di Zona - si è congedato dall’asfalto dell’isola cogliendo il primato tra le vetture di classe R2B.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata a un libro di Alessia Gazzola.

none_o

L’artista carrarino Graziano Guiso si presenta nell’area espositiva “Sala del Grillo” del Parco di Pinocchio.

Oggi è San Michele:
è stagione delle mele
e dei chicchi d’uva .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Nato a Vienna nel 1747 è stato Granduca di Toscana dal 1765 al 1790.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Sono passati 40 anni dalla promozione delle Pistoiese in categoria A.

SCUOLA di BALLO e DANZA ACCADEMICA MARGINE COPERTA

asd " ENERGY .....
Smarrita chiavetta usb marca Lexar bianca con tappo arancione. .....
VALDINIEVOLE
L’assistenza a domicilio dei malati oncologici si arricchisce di figure professionali grazie al supporto dell’Asvalt

18/9/2020 - 12:26

Per fornire sostegno e cure adeguate alle persone malate di cancro nel momento più difficile e doloroso, la fine della propria vita, e per dare conforto e aiuto alle famiglie, l’As.Va.LT (Associazione Valdinievole per la Lotta contro i Tumori), la Società della Salute della Valdinievole e l’Asl Toscana Centro danno vita a un progetto di assistenza domiciliare dei malati oncologici.


Ai servizi già forniti dall’Asl e dalla SdS, grazie a questa iniziativa si andranno ad aggiungere due figure professionali, un medico adeguatamente formato e uno psicologo, che si dedicheranno esclusivamente alle cure palliative e al supporto psicologico per i malati di cancro, insieme ai volontari dell’As.Va.LT che proseguiranno nel loro impegno a supporto delle famiglie dei malati. Sia il medico, che lo psicologo saranno impegnati nel fornire assistenza domiciliare ai malati, ma anche a coloro che si trovano nell’hospice di Spicchio e ai ricoverati nel reparto oncologico dell’ospedale di Pescia.


Giovedì pomeriggio, nella sede dell’As.Va.LT di Montecatini Terme, si è svolta la conferenza stampa per illustrare i dettagli di questa iniziativa. Fra i presenti Arnaldo Pieri, presidente As.Va.LT., Riccardo Franchi, presidente SdS Valdinievole, Patrizia Baldi, Direttore SdS, Sabrina Pientini, Responsabile dell’Unità Funzionale Complessa Coordinamento Aziendale Cure Palliative Azienda USL Toscana Centro, Antonio Giusti, Direttore della Banca di Pescia e Cascina, il Vescovo di Pescia Roberto Filippini, i sindaci di Pescia e Massa e Cozzile Oreste Giurlani e Marzia Niccoli.


Il progetto durerà due anni e ha un costo di circa 60.000 euro, di cui 15.000 donati da Banca di Pescia e Cascina e il restante a carico di SdS e As.Va.LT.
“As.Va.LT lavora a stretto contatto – afferma Arnaldo Pieri - con la Società della Salute e con l’azienda sanitaria e da tempo parlavamo di questo progetto, a cui teniamo molto. Abbiamo fatto una battaglia sull’importanza della prevenzione che tutt’oggi portiamo avanti. Anche questo progetto però per noi rappresenta una battaglia perché riteniamo necessario dare a una persona che si trova a dover affrontare il momento più difficile, che è il passaggio dalla vita alla morte, tutto il sostegno e tutta la solidarietà che merita”.


“Accompagnare le persone durante la malattia, alleviare le sofferenze, dare conforto e sostegno alle famiglie. Sono queste le finalità di questo progetto che nasce da un’importante collaborazione, attiva oramai da molti anni, fra SdS e As.Va.LT e Asl Toscana Centro,alla cui realizzazione collabora anche la Banca di Pescia e Cascina, che è sempre presente nel nostro territorio e ha creduto fin da subito al progetto, fornendo un importante contributo” – afferma il Presidente della SdS Riccardo Franchi.


“A volte purtroppo – commenta il direttore SdS Patrizia Baldi – le cure non sono sufficienti a permettere la guarigione del malato. È allora che le cure devono avere un’altra finalità che è quella di permettere alla persona che deve affrontare il fine vita di farlo con dignità, di andarsene limitando le sofferenze, accompagnata dai propri cari, avendo la possibilità di scelta. Come enti pubblici abbiamo il dovere di riconoscere al malato e alla sua famiglia tutto il supporto necessario ad affrontare una malattia terminale e questo progetto ci permetterà di essere ancor più presenti sul territorio. Questo progetto infatti si pone accanto, integrandoli, ai nostri servizi di assistenza territoriale e al Servizio Cure Palliative dell’Asl Toscana Centro”.


“In Valdinievole – aggiunge la Dott.ssa Pientini - ho trovato tanta generosità e questo progetto ne è un esempio eccellente. Con il servizio di cure palliative curiamo e supportiamo tante persone: pazienti non oncologici che stanno affrontando il fine vita, malati di Sla, pazienti oncologici in fase terminale, persone malate di cancro che hanno un’opportunità di guarigione, ma che necessitano di cure per sopportare meglio le terapie. Ciò che può fare la differenza è la qualità del servizio che eroghiamo che si traduce nella tempestività della risposta e nella professionalità di chi si occupa dei pazienti. Questo progetto ha entrambe queste caratteristiche”.


“Come banca del territorio – conclude Antonio Giusti, direttore della Banca di Pescia e Cascina – cerchiamo di essere vicini al nostro territorio, anche supportando iniziative come questa che toccano la sensibilità di tante famiglie”.


In Valdinievole, come nel resto della Regione, i tumori restano una delle principali cause di morte. Nell’ultimo triennio 2013-2015, per il quale è disponibile l’informazione sulle cause di decesso, le principali patologie che hanno determinato il decesso dei residenti nel territorio di competenza dell’Ausl Toscana Centro sono state in ordine decrescente: le malattie cardiocircolatorie, i tumori e le malattie dell’apparato respiratorio, che insieme rappresentano il 73% del totale dei decessi, analogamente a quanto accade in Toscana ed in Italia. Nel triennio considerato in Valdinievole sono morte a causa di un cancro 1.108 persone.


L’As.Va.LT. è un’associazione di volontariato nata nel 1987. Fra le sue finalità ci sono quelle di fare informazione, organizzare attività di prevenzione nel territorio, fornire assistenza e cura ai malati di cancro e alle loro famiglie. Da anni collabora con l’Ausl e con la SdS Valdinievole nelle attività di screening e assistenza. Il suo impegno più grande resta quello nel settore della prevenzione, per la quale dà vita a importanti campagne informative oltre a collaborare al lavoro di screening per alcune tipologie tumorali all’interno della Casa della Prevenzione di Montecatini, un intervento da oltre mezzo milione di euro che Asvalt ha realizzato per il territorio, ultima donazione di una lunga serie.  Info: www.asvalt.it.

Fonte: Società della Salute
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: