Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 10:03 - 03/3/2021
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Ho 52 anni e ho seguito ininterrottamente il Festival di Sanremo da quando avevo 10 anni, nel lontano 1978.
Ricordo perfettamente quell' edizione, presentata da Maria Giovanna Elmi, l'annunciatrice-fatina .....
BASKET

Dopo il turno di riposo, sostenuto a causa del rinvio della gara interna contro Virtus Cagliari, la Nico Basket sta lavorando duramente in palestra in vista del derby di ritorno contro Firenze, che si disputerà domenica 7 marzo a San Marcellino. 

BASKET

La Giorgio Tesi Group Pistoia torna alla vittoria, conquistando due punti pesantissimi sul parquet di Cento e mettendosi alle spalle il periodo negativo con una prestazione convincente sotto tutti i punti di vista.

SCI

Ottimo bilancio per il Criterium Interappenninico che ha portato, dal 23 al 26 febbraio, sulle piste dell’Abetone quasi 300 atleti delle categorie Children da nove comitati regionali. Il Criterium è stato organizzato quest’anno dal Comitato Appennino Toscano con gli sci club Coverciano, Lanciotto e Prato Play.

CALCIO

La Serie C, campionato nel quale milita la Pistoiese e nel quale è possibile iniziare a respirare l'aria del professionismo, è da sempre un torneo di carattere regionale ma con una competitività elevata, e che in alcuni casi ha fatto registrare presenze di squadre storiche.

CALCIO

È inutile storcere il naso. Quello con l' AlbinoLeffe va considerato un punto guadagnato, e non un punto perso.

RALLY

E’ pronto al “grande salto” verso il palcoscenico più blasonato del rallismo nazionale, Thomas Paperini.

CALCIO

La Us Pistoiese 1921 ha il piacere di comunicare di essersi assicurata il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Simone Lo Faso, che ha da poco compiuto 23 anni.

BASKET

La gara interna della Nico Basket contro Virtus Cagliari, che si sarebbe dovuta disputare sabato 27 febbraio è stata rinviata, su richiesta della squadra ospite, a data da destinarsi.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata a un libro di Laura Imai Messina.

none_o

Esce il libro "Con tutto l’amore di cui siamo capaci, il  nostro modo  di essere preti".

C’è un luogo naturale
che allontana ogni male,
e trasmette .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giulio Cozzani

Storia e curiosità del comune di Buggiano.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giancarlo Fioretti
SCUOLA di BALLO e DANZA ACCADEMICA MARGINE COPERTA

asd " ENERGY .....
Smarrita chiavetta usb marca Lexar bianca con tappo arancione. .....
PISTOIA
La Pietra (Fratelli d'Italia): "Dalle associazioni come Arci i soliti discorsi fatti su fascismo e razzismo"

30/8/2020 - 17:09

La Pietra (Fratelli d'Italia) scrive: “Non ci meravigliamo più le prese di posizione e i comportamenti di associazioni come l’ARCI che non appena inizia la campagna elettorale insieme alla par condicio avviano il solito leitmotiv sul fascismo e sul razzismo. E’ evidente che questo è indice di chi non ha altri argomenti su cui discutere con l’unico intento di impedire a coloro che hanno idee diverse di esporre i loro programmi. Un comportamento schizofrenico e di convenienza che sottende un falso concetto di democrazia e di libertà. Ricordo, ad esempio, come durante la campagna contro il referendum di Renzi i circoli ARCI aprivano le loro porte ai dibattiti fra i vari sostenitori e come FdI era sempre presente e spesso anche invitato, perché dalla stessa parte dell’ARCI.

 

Comunque, Fratelli d’Italia ritiene che il confronto e la possibilità di esprimere le proprie idee sia un concetto fondamentale della nostra democrazia, che invece i “compagni” applicano a loro insindacabile giudizio. Prendiamo atto del diniego dell’ARCI di ospitare i candidati di FdI e ce ne faremo una ragione, consapevoli che Fratelli d’Italia non ha bisogno di nessun patentino di democraticità, specie da chi con i fatti dimostra di essere poco democratico.

 

L’unica nostra consolazione è la certezza che i cittadini sapranno giudicare e riconoscere chi davvero crede e difende i valori della democrazia e della libertà”.

 

Senatore Patrizio La Pietra

Portavoce provinciale Pistoia

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




2/9/2020 - 9:34

AUTORE:
donatello

L' “Eccidio di Porzûs” fu opera della Brigata comunista Garibaldi ed ebbe per vittime i partigiani "laici" del Partito d'Azione. Fu un avvenimento che rappresentò una svolta nella Resistenza in Italia.

A parte di un episodio terribile (altri se ne trova solo leggendo il "vecchi" Battaglia ) fu ma sempre una lotta fra gruppi partigiani .

Questa citazione è apparsa migliaia di volte per screditare il movimento partigiano da parte di fascisti consapevoli o inconsapevoli .

Non mi risultano episodi nei confronti di civili , se non alcune vendette personali ,che abbiano le dimensioni delle stragi nazifasciste fra il 43 ed il 45 .

Citare le omissioni di Mattarella circa i femminicidi ?
Che c'azzecca ? Certo che non viviamo in un mondo di educande e che Uomini ammazzano le loro compagne .

Purtroppo si vive in un mondo di negazionisti (o semplicemente presuntuosi ed ignoranti ) che la Costituzione ci obbliga a sopportare e garantire . Questo è il meraviglioso ed il perverso (nelle sue conseguenze) della Carta .

2/9/2020 - 8:11

AUTORE:
Roberto

https://www.gospanews.net/2019/04/24/mattarella-straparla-ma-tace-sui-femminicidi-partigiani/

31/8/2020 - 16:42

AUTORE:
vincenzo

Aldo IL DACCORDO sempre ed a prescindere . Ma domandati : "perché vivo ?"
Te lo dico io , perché respiri !
Guarda che i "radical shic " come dovresti chiamarli , non hanno mai comandato plotoni di esecuzione , aiutato se non peggio , i tedeschi in ritirata nelle stragi di

Strage di Acerra
Strage di Afragola
Eccidio dell'Aldriga
Eccidi dell'alto Reno
Strage della caserma di Anghiari
Eccidio della famiglia Arduino
Atlante delle stragi naziste e fasciste in Italia
B
Martiri di Bagnara
Strage di Barbania
Eccidio di Barletta
Strage della Benedicta
Eccidio di Bergiola Foscalina
Eccidio della Bettola
Strage della valle del Biois
Eccidio di Blessaglia
Eccidio di Borga
Strage di Borgo Ticino
Eccidio di Boves
Eccidio di Braccano
Eccidio di Bretto
C
Eccidio di Cadè
Eccidio di Cadelbosco di Sotto
Eccidio di Caffè del Doro
Strage di Caluso
Strage di Campagnola
Strage del palazzo Comunale di Campi Bisenzio
Strage di Canicattì (12 luglio 1943)
Eccidio di Capistrello
Eccidio della caserma Mignone
Strage di Castello
Eccidio di Castello di Godego
Strage di Castiglione
Eccidio di Cavazzoli
Strage di Cavriglia
Eccidio di Cerequio La Morra
Eccidio di Cibeno
Eccidio di Civitella
Eccidio del Colle del Lys
Strage di Corrubbio
Eccidio di Cravasco
Eccidio di Crespino sul Lamone
Strage di Cumiana
D
Eccidio del Dordia
E
Eccidio del Castello Estense (1943)
Eccidio di via Ghega
Strage della famiglia Einstein
F
Strage di Falzano
Martiri di Fiesole
Eccidio di Filetto
Martiri della Foce
Eccidio dell'aeroporto di Forlì
Strage di Forno
Strage delle Fosse del Frigido
Eccidio di Fragheto
G
Strage di Grugliasco e Collegno
Eccidio di Guardistallo
L
Eccidio de La Storta
Martiri ottobrini di Lanciano
Strage di Lasa
Strage di Leonessa
Eccidio di Lippa di Elsane
M
Eccidio dei XV Martiri di Madonna della Pace
Eccidio di Maiano Lavacchio
Eccidio di Malga Zonta
Eccidio dei IX Martiri
Strage di Marzabotto
Eccidio di Massignano
Strage di Matera
Eccidio di Mirandola
Strage di Monchio, Susano e Costrignano
Eccidio di Montalto
Eccidio di Monte Sant'Angelo
Eccidio di Montemaggio
N
Strage di Niccioleta
Eccidio di Nola
O
Eccidio di Onna
Operazione Ginny
Operazione Piave
Operazione Wallenstein
P
Eccidio del Padule di Fucecchio
Strage di Pedescala
Strage di Penetola
Eccidio di Pessano
Eccidio del Pian del Lot
Eccidio di Piavola
Eccidio di piazza Tasso
Strage di Piazzale Loreto
Eccidio di Pietralata
Eccidio di Pietransieri
Eccidio di Ponte Cantone
Eccidio del Ponte dell'Industria
Eccidio di Portofino
Eccidio del pozzo Becca
Eccidio di Pratolungo
Eccidio di Procchio
R
Eccidio delle Fosse Reatine
Resistenza nel comune di Cherasco
Eccidio della Righetta
Strage di Rionero in Vulture
Eccidio di Rizziconi
Eccidio della Romagna
Eccidio di Ronchidoso
Eccidio del ponte di Ruffio
S
Eccidio di Salussola
Strage di San Benedetto del Tronto
Eccidio di San Giacomo Roncole
Eccidio di San Martino Spino
Eccidio di San Michele della Fossa
Eccidio di San Piero a Ponti
Strage di San Polo
Eccidi di San Ruffillo
Eccidio di Santa Giustina in Colle
Eccidio di Scalvaia
Scontro del Golobar
Rappresaglie di Sesso
Strage di Solcio di Lesa
Eccidio di Soragna
Eccidio di Spino d'Adda
Strage dell'Arena
Strage di Chiusa Gesso
Strage di Novara
Strage di piazza Campitello
Strage di Torre di Capo Berta
T
Eccidio di Tavolicci
Eccidio di Testico
Eccidio di Torlano di Nimis
Eccidio del Torrazzo
Strage di Treschè Conca
Strage del Turchino
U
Strage di Serra Partucci
V
Eccidio di Valdagno
Eccidio di Vallarega
Eccidio di Vallucciole
Eccidio di Vattaro
Eccidio di Vercallo
Rastrellamenti di Villa d'Ogna
Eccidio di Vinca
Z
Stragi di Ziano, Stramentizzo e Molina di Fiemme
Categoria: Stragi commesse in Italia durante la seconda guerra mondiale

www/contropiano.org

31/8/2020 - 14:31

AUTORE:
Montanino DOC

Caro Senatore,
Volevo informaLa che il portavoce di un circolo ARCI molto attivo sulla Montagna Pesciatina è il portavoce di FDI Franchini,
magari con lui potrà chiarire certi aspetti sulle posizioni dell'ARCI sulla campagna elettorale in atto.
Sperando di esserle stato di aiuto porgo i miei più cordiali saluti e un in bocca al lupo.

31/8/2020 - 12:02

AUTORE:
Aldo

Pienamente d'accordo con fratelli d'Italia.
I fascisti e i razzisti sono proprio loro , i nuovi komunisti col Rolex , cioè piddini ecc, e hanno il coraggio di definirsi antifascisti !

31/8/2020 - 8:49

AUTORE:
carlo dadone

IL BUE CHE DA DEL CORNUTO ALL'ASINO

Mi ha sempre fatto tenerezza Fratelli d'Italia che ancora si trascina nello stemma la fiamma tricolore si lamentano di essere attaccati come fascisti (da chi poi)
Per i più giovani , questo segno (la Fiamma tricolore) venne scelto da tale Almirante , che aveva fatto parte del Fascismo e della Repubblica Sociale . A tal proposito ricordo la verità storica della sua firma per fucilazione alla schiena di renitenti o chi non si fosse presentato alla polizia repubblicana o "GERMANICA2
Ricordo anche che mentre l'appartenenza al fascismo , venne ritenuta dalla Repubblica , come perfettamente legale , altrettanto non venne per gli appartenenti alla RSI che collaborarono fino all'ultimo con i nazisti durante le varie stragi tipo Marzabotto , Fucecchio , sant'Anna di Stazzema etc etc.
Questo è il fil rouge di quelli che si lamentano di essere attaccati come fascisti e razzisti. A chi rispondesse "MA STALIN" gli mando uno sputo in faccia per raccomandata .