Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 08:06 - 25/6/2022
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Io non rimpiango i vecchi tempi, siamo andati sempre a migliorare sia come qualità che come durata della vita, quindi i vecchi tempi sembrano belli solo perché avevamo 20 anni. . .

Io rimpiango .....
BASKET

Il Pistoia Basket 2000 è lieto di comunicare di aver prolungato l’accordo in essere con l’atleta Daniele Magro.

TIRO CON L'ARCO

Il 25 e 26 giugno la Asd Arcieri del Micco organizzerà a Pistoia l'edizione 2022 della Coppa Italia Master Fitarco di tiro con l'arco presso lo stadio comunale.

TIRO A SEGNO

Al poligono di Tiro a segno nazionale sezione di Lucca nei due week end centrali del mese di giugno è andato in scena il Campionato regionale federale.

RALLY

Ha di che sorridere Masino Motorsport, guardando agli ottimi riscontri ricevuti dal 9° Rally Terra di Argil, andato in scena nel weekend appena concluso e secondo appuntamento della Coppa Rally di Zona 7.

PODISMO

Il caldo di questi giorni e la vicina gara di Montecatini ha tenuto lontano i podisti la edizione 2022 del <<Trail del Capitano di ventura Spadaforte>> che si e disputato nel borgo sopra Buggiano.

BASKET

Il Pistoia Basket 2000 è lieto di comunicare di aver acquisito il diritto alle prestazioni sportive dell’atleta Jordon Malik Varnado.

PODISMO

L’Atletica Montecatini,con il patrocinio dell’ amministrazione comunale hanno voluto ricordare Raoul Bellandi,factotum di tutte le iniziative sportive della cittadina termale,organizzando una gara podistica con relativo trofeo alla memoria,giunto alla dodicesima edizione.

PODISMO

Nonostante la serata calda e afosa 230 podisti hanno dato vita alla edizione 2022 della <<Sudatina Montalese – Trofeo Memorial Alessandro Ciani Avis Comunale>> , gara podistica competitiva di km 10 e ludico motoria di km 3,800, organizzata dalla locale società Gruppo Podistico Trekking e Cammino Croce Oro Montale

none_o

Sabato 25 giugno alle ore 10 inaugura al pubblico la mostra LibereForme. 

none_o

Nel centenario della nascita (Bologna, 1922), la Fedic dedica una mostra iconografica dedicata a Pier Paolo Pasolini.

Per te, che sei per me una fiammella,
che generasti il figlio .....
IL SEGNO DEL MESE
di Sissy Raffaelli

Il segno del solstizio d'estate.

IL MONDO IN TAVOLA
di Sissy Raffaelli

Arrosto capriccioso di tacchino

E'stato scritto e pubblicato un libro sulla presenza del grande .....
cerco bilocale affitto 300 o 350 euro zona Pescia, grazie arredato. .....
STORIA
di Giovanni Torre
L'assedio di lucchesi e fiorentini alle mura di Pistoia

20/12/2010 - 14:32

 1305-l’assedio dei Lucchesi e Firentini alle mura di Pistoia-


Quando le due strapotenze dei tempi,Lucca e Firenze ,cosa strana alleate per la circostanza,decisero di risolvere il loro contenzioso con Pistoia,furono tempi duri per la popolazione quivi residente.La colpa dei Pistoiesi,se di colpa si può parlare,era quella di voler mantenere la propria autonomia e non essere soggetti a costrizioni da parte di queste due città che la volevano sottomessa in tutto e pertutto.Il borgo di Pistoia contava allora 11.000 abitanti,pochi per le forze alleate che contavano 21.000 fanti e 4.000 cavalli,ma i Pistoiesi sparavano sull’appoggio ,mai ottenuto,dei fuoriusciti Fiorentini-Pisani-Bolognesi e poi sulle sue mura ben costruite.Si era nel maggio del 1305 e le forze alleate cinsero Pistoia,capitanate da futuro re di Napoli Roberto D’angiò,suo vice don Diego della Ratta nobile uomo d’arme Catalano.Dall’altra parte i Pistoiesi affidarono il comando al famoso capitano Tosolato degli Uberti con lo scopo di impedire, a tutti i costi , l’entrata in città del nemico e non certo quello di belligerare con il nemico fuori delle mura, dove avrebbero incontrato sicura sconfitta.

 

C’è da dire che Roberto D’Angiò,con un’atto di clemenza’avverti la popolazione che coloro che fossero usciti dalla città avrebbero avuto la vita salva ,mentre i restanti erano da considerarsi traditori e pertanto soggetti a morire,infatti ai Pistoiesi trovati ,successivamente, fuori dalle mura veniva amputato il naso e rimandati ,per dimostrazione,dentro le mura.Passarono i mesi e gli assediati,sempre più carenti di cibo,si sfamarono con carne di cane ecc.ed inoltre la sfiducia sul domani mise in contrapposizione tra loro le famiglie e si assistette alla cacciata dalla città delle donne ed dei giovani non utili alla difesa,cacciata che equivaleva a sicura morte da parte degli alleati.

 

Comunque i Pistoiesi tennero duro fino al 1 Aprile del 1306(11 mesi d’assedio)e mollarono,come detto,solo a causa dell’inedia,inoltre molti scampati preferirono partire da pistoia per altri lidi non condividendo le pressioni ,causate dalla sconfitta da parte dei vincitori.Il Podestà fu nominato un Fiorentino,il Capitano del Popolo un Lucchese ,tutto come da programma.

Giovanni Torre

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: