Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 13:09 - 24/9/2020
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

SE NE FACCIA UNA RAGIONE
Finalmente l’anonimo si è firmato, per cui nella speranza di essere convincente, esaustivo, senza entusiasmi pare poco graditi, provo a risponderle, ma mi lasci almeno .....
RALLY

E’ tempo di tornare ad indossare tuta e casco per Simone Baroncelli. Il pilota montalese, portacolori della scuderia Jolly Racing Team, sarà chiamato ad affrontare i chilometri del Rally Adriatico Marche.

BASKET

ChiantiBanca ancora a fianco del Pistoia Basket 2000. Il rinnovo dell’accordo che legherà anche per la prossima stagione il nome della più importante banca di credito cooperativo della Toscana alla società biancorossa è stato annunciato nel corso di una partecipata conferenza stampa.

HOCKEY

Il movimento hockeistico fa le prove di normalità destreggiandosi tra le varie situazioni Covid delle regioni, ma cercando in ogni modo di tornare a disputare gare.

RALLY

Gara sfortunata, per Pavel Group,  lo scorso fine settimana, il 38° Rally di Casciana Terme, in provincia di Pisa. Alla gara, valida per il Trofeo Rally Toscano, entrambi gli equipaggi “griffati” dalla compagine pistoiese, non hanno potuto accarezzare la bandiera a scacchi, quindi ritirandosi.

IPPICA

All’Ippodromo Snai Sesana di Montecatini Terme di scena l’ultimo convegno della stagione 2020 con la graditissima presenza di Denis Coku, il giovane campione di paradressage al quale è stato intitolato il Trofeo riservato ai gentlemen.

BASKET

A due settimane dall’inizio del campionato – esordio ostico a Bolzano – cominciamo a conoscere le nuove arrivate e partiamo da una giocatrice talentuosa e combattiva.

RALLY

Tre piloti nella “top ten” della gara, valore aggiunto di una prestazione corale che ha garantito a Jolly Racing Team un ruolo di primo piano sulle strade del Rally di Casciana Terme.

CALCIO

A seguito delle votazioni dell'assemblea dei soci del gruppo Cuori Arancioni, tenutasi in data 17 settembre presso la sede nei locali del bar Aurora, pubblichiamo le nuove cariche sociali valide per la stagione sportiva 2020/2021.

none_o

Sabato 26 settembre alle ore 18 ci sarà il vernissage della mostra dell'artista.

none_o

Mastrovito è tra gli artisti più significativi della sua generazione.

Una terra con tanta storia,
se la percorri non ti annoia,
ogni .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Nato a Vienna nel 1747 è stato Granduca di Toscana dal 1765 al 1790.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Sono passati 40 anni dalla promozione delle Pistoiese in categoria A.

Smarrita chiavetta usb marca Lexar bianca con tappo arancione. .....
cerco qualsiasi mansione x impegno mia giornata sono dinamico .....
PIEVE A NIEVOLE
Acquedotto, conclusi i lavori all'impianto del Pollino, investimento da 1,3 milioni di euro

19/8/2020 - 12:50

È terminato ufficialmente nella notte tra il 5 e il 6 agosto, con il collegamento della nuova infrastruttura alla rete idrica, l’importante intervento di Acque SpA sull'acquedotto del Pollino e su un tratto della sua rete di distribuzione, nel comune Pieve a Nievole. I lavori, cominciati nel febbraio scorso, hanno comportato la sostituzione di circa 1200 metri di condotta idrica lungo la Strada Regionale 435 - ovvero via Matteotti - tra le vie Buozzi e Fanciullacci, e in seguito lungo la Strada Regionale Francesca 436.
 
Il progetto del gestore idrico del Basso Valdarno e della Valdinievole si era reso necessario per consentire il raddoppio della linea ferroviaria Firenze-Lucca. Grazie a questo intervento, le nuove condotte sono state collocate in posizione diversa rispetto al passato (anche tramite la realizzazione di tunnel sotterranei), così da eliminare ogni possibile interferenza con la rete ferroviaria e al contempo assicurare maggiore longevità all'infrastruttura idrica. È stato raggiunto quindi anche un miglioramento del servizio idrico, per qualità e continuità, cui ha contribuito anche il risanamento degli allacci d’utenza nelle strade coinvolte dall'intervento.
 
L’intervento, che ha comportato un investimento di 1,3 milioni di euro, era stato studiato nei minimi dettagli, a partire dalla fase progettuale. Sia Acque che l’amministrazione comunale erano infatti consapevoli degli inevitabili disagi che avrebbero comportato i lavori sia per i residenti che per i tanti automobilisti che utilizzano l’importante arteria viaria, nonché per le attività commerciali del centro. Per questo, con la ditta esecutrice dei lavori e Ferrovie dello Stato, sono stati garantiti numerosi accorgimenti, per minimizzare i tempi di lavorazione e facilitare un più rapido ritorno alla normale viabilità. Discorso simile per quanto riguarda la continuità del servizio idrico, con i lavori per i collegamenti finali delle condotte programmati di notte, così da limitare i disagi dovuti alle temporanee mancanze d’acqua.
 
“Ringrazio tutto il personale che ha preso parte al progetto - sottolinea il presidente di Acque SpA, Giuseppe Sardu - per la professionalità e l’impegno dimostrato durante un lavoro non facile, in un momento molto complesso a causa dell’emergenza Covid. Un ringraziamento va anche agli utenti, ai commercianti e ai cittadini tutti, per la pazienza durante i mesi in cui hanno dovuto affrontare le modifiche al traffico. L’intervento in via Matteotti è una conferma dell’ottima sinergia con l’amministrazione comunale. Il risultato è un lavoro imponente, svolto in tempi rapidi, che consegna alla città un tratto di rete idrica completamente ammodernato”.
 
Anche il sindaco Gilda Diolaiuti ringrazia per la collaborazione “i cittadini, i commercianti e tutti quelli che hanno sopportato i disagi con pazienza e lungimiranza”. “Insieme ad Acque SpA - aggiunge - azienda modello che opera con grande efficacia ed efficienza, abbiamo realizzato una serie di opere propedeutiche al raddoppio ferroviario ma che hanno permesso contestualmente di ammodernare buona parte dell’acquedotto pievarino. Opere magari poco visibili, ma che porteranno benefici straordinari per i decenni successivi. La sinergia fra il comune e Acque ha permesso di effettuare lavori di qualità, rispettando i tempi. Per la nostra amministrazione comunale, è sicuramente un fiore all'occhiello che ci inorgoglisce”.
 
Nel frattempo, è terminato un altro importante intervento a Pieve a Nievole, in via Lucchese, dove nel tratto a nord a partire dall'incrocio con via della Panzana sono stati sostituiti 400 metri di condotte, per un investimento di 200mila euro. Un ulteriore esempio delle attività programmate sul territorio allo scopo di ammodernare l’acquedotto locale. Nelle prossime settimane saranno garantite le asfaltature sia in via Matteotti e dintorni che in via Lucchese.​

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




30/8/2020 - 10:53

AUTORE:
Roberto

Opera senza dubbio necessaria, sicuramente utile, certamente compiuta con capacità professionale, per la parte impiantistica. Ma la perfezione non è di questo mondo, per cui la riasfaltatura delle buche fatte lascia molto, ma molto, a desiderare. Già se si guidano quattro ruote è meglipo non avere una bottiglia di latte o arriviamo a casa con un panetto di burro ma se si conduce una moto, specialmente se a ruote basse è megliol stare alla larga dalla ricoperturta per gli eccessivi scuotimenti dovuti ad una pavimentazione ondulatoria e non correre il pericolo, a causa di questi, di finire per terra. Ma sarebbe tanto difficile pareggiare l'asfalto con quello non toccato dagli scavi, e soprattuitto farlo piatto, non ondulato ?

28/8/2020 - 15:18

AUTORE:
Franco

6 mesi.. e hanno fatto veloce di nulla, vai....