Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 14:09 - 24/9/2020
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

SE NE FACCIA UNA RAGIONE
Finalmente l’anonimo si è firmato, per cui nella speranza di essere convincente, esaustivo, senza entusiasmi pare poco graditi, provo a risponderle, ma mi lasci almeno .....
RALLY

E’ tempo di tornare ad indossare tuta e casco per Simone Baroncelli. Il pilota montalese, portacolori della scuderia Jolly Racing Team, sarà chiamato ad affrontare i chilometri del Rally Adriatico Marche.

BASKET

ChiantiBanca ancora a fianco del Pistoia Basket 2000. Il rinnovo dell’accordo che legherà anche per la prossima stagione il nome della più importante banca di credito cooperativo della Toscana alla società biancorossa è stato annunciato nel corso di una partecipata conferenza stampa.

HOCKEY

Il movimento hockeistico fa le prove di normalità destreggiandosi tra le varie situazioni Covid delle regioni, ma cercando in ogni modo di tornare a disputare gare.

RALLY

Gara sfortunata, per Pavel Group,  lo scorso fine settimana, il 38° Rally di Casciana Terme, in provincia di Pisa. Alla gara, valida per il Trofeo Rally Toscano, entrambi gli equipaggi “griffati” dalla compagine pistoiese, non hanno potuto accarezzare la bandiera a scacchi, quindi ritirandosi.

IPPICA

All’Ippodromo Snai Sesana di Montecatini Terme di scena l’ultimo convegno della stagione 2020 con la graditissima presenza di Denis Coku, il giovane campione di paradressage al quale è stato intitolato il Trofeo riservato ai gentlemen.

BASKET

A due settimane dall’inizio del campionato – esordio ostico a Bolzano – cominciamo a conoscere le nuove arrivate e partiamo da una giocatrice talentuosa e combattiva.

RALLY

Tre piloti nella “top ten” della gara, valore aggiunto di una prestazione corale che ha garantito a Jolly Racing Team un ruolo di primo piano sulle strade del Rally di Casciana Terme.

CALCIO

A seguito delle votazioni dell'assemblea dei soci del gruppo Cuori Arancioni, tenutasi in data 17 settembre presso la sede nei locali del bar Aurora, pubblichiamo le nuove cariche sociali valide per la stagione sportiva 2020/2021.

none_o

Sabato 26 settembre alle ore 18 ci sarà il vernissage della mostra dell'artista.

none_o

Mastrovito è tra gli artisti più significativi della sua generazione.

Una terra con tanta storia,
se la percorri non ti annoia,
ogni .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Nato a Vienna nel 1747 è stato Granduca di Toscana dal 1765 al 1790.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Sono passati 40 anni dalla promozione delle Pistoiese in categoria A.

Smarrita chiavetta usb marca Lexar bianca con tappo arancione. .....
cerco qualsiasi mansione x impegno mia giornata sono dinamico .....
PIEVE A NIEVOLE
Al via un intervento di riqualificazione in via Cantarelle. Il sindaco: "Ci sono ancora troppi eccessi di velocità"

17/8/2020 - 12:52

E’ un punto importante del programma elettorale e del progetto amministrativo della giunta Diolaiuti e in questi giorni inizieranno i primi interventi di riqualificazione che cambieranno in meglio l’immagine e la funzionalità di via Cantarelle, a Pieve a Nievole.

La strada è da tempo nel mirino dell’amministrazione comunale che ha previsto in questi ultimi tempi anche una serie di servizi di controllo straordinari della polizia municipale che hanno portato alla redazione di oltre 120 verbali per infrazioni varie, compreso il divieto di transito di mezzi pesanti che percorrono in senso vietato la strada, di solito alle prime ore della mattina. Oltre a questa grave violazione, ce ne sono altre che riguardano questa strada: eccesso di velocità, sosta disordinata che crea intralcio alla circolazione, tutte situazioni che compromettono la sicurezza dei pedoni e di chi transita in quella strada.

Per ovviare al problema della sosta disordinata, su incarico dell’amministrazione comunale, la polizia municipale ha avviato una ricognizione nella zona per stabilire quanti fossero gli spazi di parcheggio privati non utilizzati, arrivando perfino a suonare ai campanelli per invitare le persone a non parcheggiare lungo a strada le proprie auto, utilizzando i propri parcheggi. Solamente a quelli che non sono stati trovati o non hanno risposto alle sollecitazioni è stata fatta la multa per divieto di sosta.

“Si tratta di una questione complicata che però vogliamo definire una volta per tutte. La strada è stretta e costeggia la zona industriale ed è già stata al centro di valutazioni che hanno riguardato anche la possibilità di procedere con espropri e abbattimenti di muri di cinta per dotare la strada di ulteriori servizi. Possibilità che sono state in questa fase, per il momento, accantonate per dare vita a una nuova ipotesi di riqualificazione della strada- dicono il sindaco di Pieve a Nievole Gilda Diolaiuti e il vicesindaco e assessore ai lavori pubblici Salvatore Parrillo -. Abbiamo fatto diverse azioni di controllo e ora cominciamo a realizzare lavori a 360 gradi in quella strada, per riqualificarla definitivamente”.

In via Cantarelle, dopo il ripristino di un tratto di pubblica illuminazione, interventi urgenti sul manto stradale, rifacimento delle strisce pedonali con vernici rifrangenti e la messa in sicurezza di un attraversamento pedonale più pericoloso di altri con illuminazione all'avanguardia effettuati nel precedente mandato amministrativo, sta per partire un ulteriore progetto operativo che inizia in questa settimana con la posa in opera dei marker stradali, comunemente chiamati occhi di gatto in modo da rafforzare i segnali orizzontali lungo la carreggiata definendone meglio i limiti e garantendo così, anche nelle ore notturne, maggior sicurezza per automobilisti e non, soprattutto in prossimità di attraversamenti pedonali o altri punti maggiormente pericolosi, lavoro per il quale il comune era già pronto  a partire all'inizio dell'anno, rimandato poi in conseguenza del lockdown.

Il progetto di riordino generale, oltre a prevedere soluzioni tendenti a mitigare l'eccesso di velocità e mettere maggiormente in sicurezza i pedoni, prevede la realizzazione di nuove zone a parcheggio nella zona nord, già oggetto di convenzioni stipulate tra i mesi di settembre e novembre 2019, per le quali sono già pronti i progetti esecutivi, con le opere di urbanizzazione annesse. E' un passo importante che porterà alla creazione di un congruo numero di posti auto nella zona che va tra l'accesso al verde pubblico e l'incrocio con via Calamandrei.

Nello studio progettuale in corso di rielaborazione non potrà mancare risposta all'esigenza di individuare aree da destinare a parcheggio nella zona sud di via Cantarelle, da realizzarsi entro la fine del 2021. Anche la pubblica illuminazione sarà ottimizzata e completata nel tratto mancante con soluzioni al led che mirino anche al risparmio energetico e al rispetto dell'ambiente. Rimane critica e al centro di ulteriori valutazioni invece la possibilità di prevedere sensi unici, anche solo per alcuni tratti della strada. In certi casi i residenti per uscire o tornare a casa, dovrebbero percorrere circa 2km e mezzo in più rispetto all'attuale.

“Insomma, una lavoro molto approfondito e oggetto di attenta analisi- concludono i due amministratori- per risolvere una volta per tutte le problematiche che sono state sollevate nel corso degli anni su via Cantarelle”.


















 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




17/8/2020 - 17:41

AUTORE:
Gabriele

Da una parte si cambia l'illuminazione con i led, per risparmiare costi e inquinamento, e dall'altra si allunga di 2 km e mezzo il percorso ai residenti?
E l'inquinamento in più?
E la rottura di zebedei?

Mi sembra di tornare a quando, a Montecatini, per purificare l'aria di corso Matteotti hanno mandato tutto il traffico nella strada parallela, con file interminabili di auto ad ammorbare l'aria...

Il concetto di complicare la vita agli automobilisti per scoraggiare il traffico non ha MAI funzionato, per diminuire i problemi si dovrebbe cercare di fluidificarlo, non di ingolfarlo.

Pensate piuttosto a mettere a norma i dossi.