Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 04:07 - 25/7/2021
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Che tu non facessi parte della compagnia non ci era dubbio
BASKET

Non si ferma il mercato di Nico Basket che, dopo i colpi Mattera e Bacchini, annuncia di aver acquisito i diritti sportivi di Sara Giangrasso per la prossima stagione.

SCHERMA

La coda di stagione ha regalato alla Scherma Pistoia – Chianti Banca grandi soddisfazioni anche in ambito dirigenziale. All’esito dell’insediamento del nuovo consiglio nazionale sono stati infatti conferiti molti incarichi ad atleti e dirigenti tesserati per il sodalizio pistoiese.

TENNIS

Nei quarti di finale del “Torneo Open maschile – Trofeo Birindelli” (4.500 € di montepremi), organizzato da Grantennis Event e dallo Sport Village sui campi del circolo tennis di Borgo a Buggiano, sono entrati in scena i “big” del tabellone di tennis.

BASKET

Dopo aver annunciato l’arrivo di Caterina Mattera, la società del Presidente Nerini ha siglato un accordo con Chiara Bacchini, esterna classe ‘98 reduce dall’esperienza negli Stati Uniti a Quinnipiac University. 

PODISMO

Mercoledi 28  luglio nel centro storico di Pistoia si svolgerà una gara podistica competitiva sulla distanza di km 9.

TENNIS

Procede a ritmo spedito il “Torneo Open maschile – Trofeo Birindelli”(4.500 € di montepremi), organizzato da Grantennis Event e dallo Sport Village sui campi del circolo tennis di  Borgo a Buggiano dal 15 al 24 luglio.

PODISMO

Domenica prossima, organizzata dal gruppo podistico I Ghibellini di Massa e Cozzile, si svolgerà a Chiesina Uzzanese la tredicesima edizione della <<Strachiesina la Dexima>>.

BASKET

Il primo colpo di mercato della Nico Basket, che si appresta ad affrontare il quarto campionato di serie A2, dopo l’eccellente piazzamento della scorsa stagione, è Caterina Mattera.

none_o

“I colori delle emozioni”, diventato un vero best seller in molti paesi;

none_o

Il complesso museale Pistoia Musei annuncia la proroga delle sue mostre.

Ero steso sopra un prato:
per non essere accecato
ho coperto .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giancarlo Fioretti

Viene considerato uno degli esponenti più significativi della Scuola Pistoiese.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giancarlo Fioretti

La parabola umana e artistica di Leda Rafanelli abbraccia tutto il Novecento.

Selezioniamo infermieri laureati iscritti all'albo per nuovo .....
Sono un “maturo” chitarrista della Valdinievole e cerco un .....
MASSA E COZZILE
Via Colligiana, Angeli (Forza Italia): "Segnaletica e divieto di transito per biciclette non comprensibili"

12/8/2020 - 14:43

“Dopo aver effettuato un sopralluogo richiestomi da alcuni cittadini residenti nel comune di Massa e Cozzile, che mi hanno accompagnata in loco, trovo doveroso da parte mia portare all’attenzione della Provincia di Pistoia quella che è la situazione attualmente incomprensibile di un tratto della Provinciale Colligiana.” 

 

Esordisce Manuela Angeli, responsabile trasporti Forza Italia provincia di Pistoia e candidata alle prossime elezioni regionali per il nostro collegio.
 
“A causa di un cambio di segnaletica verticale che si ripete lungo il tratto della provinciale, non è bene comprensibile quali siano i reali limiti di velocità da mantenere, poiché diversi cartelli che indicano il divieto di superare un determinato limite, dopo qualche metro vengono contraddetti da altri con limite superiore o inferiore. Inoltre, la faccenda che più sta infastidendo i frequentatori della provinciale è il fatto che sia stato imposto un divieto al transito di biciclette”, prosegue Angeli.
 
“A mio avviso, è opportuno far chiarezza circa i limiti di velocità quanto prima e chiedo agli organi preposti la motivazione per cui siano stati installati dei divieti al transito di biciclette, in una strada frequentata da ciclisti, non solo amatori ma anche professionisti, per i loro allenamenti quotidiani. Una strada ampia, non battuta da mezzi pesanti, che altrimenti possono risultare mezzi di pericolo per i ciclisti stessi”.
 
“Propongo, pertanto, un incontro con il sindaco Marzia Niccoli, con la polizia municipale, con il presidente della Provincia Luca Marmo, affinchè possano esporre la motivazione dell’esistenza di tale segnaletica e affinchè si possa arrivare ad una soluzione che riesca a unire l’utilità al diletto.”

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




13/8/2020 - 18:22

AUTORE:
Valdinievolino

Allora sig.ra Angeli, il giochino fatto e rifatto da chi sta all'opposizione e basato dall'essere contattato o chiamato da cittadini per segnalare i problemi, non funziona piu. Da quando mai i cittadini chiamano politici dell'opposizione (tra l'altro sconosciuti) per segnalare problemi.
I cittadini sanno bene a chi rivolgersi per avere risposte, negative o positive che siano.
Poi che responsabile dei trasporti dovrebbe sapere che nel codice della strada il cartello successivo sostituisce il precedente. Non puo esserci un limite unico su una singola strada. Si immagini lei se l'Aurelia, che va da Roma a Ventimiglia, avesse solo un limite. Poi ci dica cosa intende per "qualche metro" è qualche 5 metri ma puo essere qualche anche 500 metri. Non so dove questi cittadini l'hanno portata a vedere, se l'hanno portata.
Poi per il divieto alle biciclette perchè non ha letto l'ordinanza ?
Ha fatto bene il funzionario a mettere il divieto perche se non ha soldi per manutentare le strade, bisogna che in qualche modo si tuteli. Altrimenti ne risponde lui.
Infine è bene che sappia che la Sindaca Niccoli si è mossa prontamente e quello che poteva fare l'ha fatto.
Forse sig. ra Angeli è bene che ci pensi un po prima di candidarsi perche vedo tante lacune-

13/8/2020 - 18:18

AUTORE:
Chapman

Chi ha pratica delle amministrazioni comunali non si stupisce . I Comuni hanno il famoso Ufficio tuttologi . Questo è il famoso ufficio tecnico . Istituzione immarcescibile che non cambia mai . Cambiano i Politici , ma i tecnici dell'ufficio tecnico sono eterni .
In pratica in un comune medio , sono la colonna portante e quasi tutto passa da quelle scrivanie .
Sono talmente impiegati che avendo un numero sotto organico perenne di operai comunali , tutto rallenta o si incasina . Gli operai poi , privi di effettivo controllo se non estremamente bonario da parte di chi dell'ufficio si muove sul territorio e che capisce che senza gli operai conta meno del due di briscola .
Una serie di posizioni ingovernabili . Ed è allora che vengono fuori i casini con buona pace di tutti .