Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 21:09 - 18/9/2020
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Giusto, salviamo la Toscana dagli incompetenti. Una regione così bella in mano a un burattino manovrato dall'alto sarebbe una sciagura. Tutta la destra è convinta di vincere, ma questa non è una .....
CALCIO

A seguito delle votazioni dell'assemblea dei soci del gruppo Cuori Arancioni, tenutasi in data 17 settembre presso la sede nei locali del bar Aurora, pubblichiamo le nuove cariche sociali valide per la stagione sportiva 2020/2021.

BASKET

Prosegue la preparazione della Nico Basket Femminile, in vista dell’esordio di sabato 3 ottobre a Bolzano, e una delle più eccitate all’idea di ricominciare a fare sul serio è sicuramente Marta Tesi, guardia del 2003.

MOTOCROSS

Il team JK Racing di Pieve a Nievole è stato impegnato in una settimana intensa con ben 3 appuntamenti di gare sul circuito Monte Coralli di Faenza. 

RALLY

Dopo nove mesi di pausa torna in gara il montecatinese Leonardo Pucci, con la sua Renault Clio RS.

BASKET

Nel programma di preparazione, sabato 12 settembre, la squadra guidata da Luca Andreoli ha effettuato un altro allenamento congiunto con la Cestistica Spezzina.

BASKET

Sara De Luca è una delle ragazze dell’Under 18 aggregate alla prima squadra.

RALLY

E’ ancora all’insegna dei riflettori nazionali che Jolly Racing Team ha archiviato il fine settimana agonistico.

BOXE

Nella giornata di sabato 12 si è svolto il collegiale regione Toscana.

none_o

Riprendono, dopo la pausa forzata, i corsi di pittura e disegno presso lo studio dell'artista pistoiese Paolo Beneforti.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata a un libro di Beppe Severgnini.

Una terra con tanta storia,
se la percorri non ti annoia,
ogni .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Sono passati 40 anni dalla promozione delle Pistoiese in categoria A.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Ecco dove si trovavano i bocciodromi, allora chiamati “pallai”.

Smarrita chiavetta usb marca Lexar bianca con tappo arancione. .....
cerco qualsiasi mansione x impegno mia giornata sono dinamico .....
MASSA E COZZILE
Via Colligiana, Angeli (Forza Italia): "Segnaletica e divieto di transito per biciclette non comprensibili"

12/8/2020 - 14:43

“Dopo aver effettuato un sopralluogo richiestomi da alcuni cittadini residenti nel comune di Massa e Cozzile, che mi hanno accompagnata in loco, trovo doveroso da parte mia portare all’attenzione della Provincia di Pistoia quella che è la situazione attualmente incomprensibile di un tratto della Provinciale Colligiana.” 

 

Esordisce Manuela Angeli, responsabile trasporti Forza Italia provincia di Pistoia e candidata alle prossime elezioni regionali per il nostro collegio.
 
“A causa di un cambio di segnaletica verticale che si ripete lungo il tratto della provinciale, non è bene comprensibile quali siano i reali limiti di velocità da mantenere, poiché diversi cartelli che indicano il divieto di superare un determinato limite, dopo qualche metro vengono contraddetti da altri con limite superiore o inferiore. Inoltre, la faccenda che più sta infastidendo i frequentatori della provinciale è il fatto che sia stato imposto un divieto al transito di biciclette”, prosegue Angeli.
 
“A mio avviso, è opportuno far chiarezza circa i limiti di velocità quanto prima e chiedo agli organi preposti la motivazione per cui siano stati installati dei divieti al transito di biciclette, in una strada frequentata da ciclisti, non solo amatori ma anche professionisti, per i loro allenamenti quotidiani. Una strada ampia, non battuta da mezzi pesanti, che altrimenti possono risultare mezzi di pericolo per i ciclisti stessi”.
 
“Propongo, pertanto, un incontro con il sindaco Marzia Niccoli, con la polizia municipale, con il presidente della Provincia Luca Marmo, affinchè possano esporre la motivazione dell’esistenza di tale segnaletica e affinchè si possa arrivare ad una soluzione che riesca a unire l’utilità al diletto.”

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




13/8/2020 - 18:22

AUTORE:
Valdinievolino

Allora sig.ra Angeli, il giochino fatto e rifatto da chi sta all'opposizione e basato dall'essere contattato o chiamato da cittadini per segnalare i problemi, non funziona piu. Da quando mai i cittadini chiamano politici dell'opposizione (tra l'altro sconosciuti) per segnalare problemi.
I cittadini sanno bene a chi rivolgersi per avere risposte, negative o positive che siano.
Poi che responsabile dei trasporti dovrebbe sapere che nel codice della strada il cartello successivo sostituisce il precedente. Non puo esserci un limite unico su una singola strada. Si immagini lei se l'Aurelia, che va da Roma a Ventimiglia, avesse solo un limite. Poi ci dica cosa intende per "qualche metro" è qualche 5 metri ma puo essere qualche anche 500 metri. Non so dove questi cittadini l'hanno portata a vedere, se l'hanno portata.
Poi per il divieto alle biciclette perchè non ha letto l'ordinanza ?
Ha fatto bene il funzionario a mettere il divieto perche se non ha soldi per manutentare le strade, bisogna che in qualche modo si tuteli. Altrimenti ne risponde lui.
Infine è bene che sappia che la Sindaca Niccoli si è mossa prontamente e quello che poteva fare l'ha fatto.
Forse sig. ra Angeli è bene che ci pensi un po prima di candidarsi perche vedo tante lacune-

13/8/2020 - 18:18

AUTORE:
Chapman

Chi ha pratica delle amministrazioni comunali non si stupisce . I Comuni hanno il famoso Ufficio tuttologi . Questo è il famoso ufficio tecnico . Istituzione immarcescibile che non cambia mai . Cambiano i Politici , ma i tecnici dell'ufficio tecnico sono eterni .
In pratica in un comune medio , sono la colonna portante e quasi tutto passa da quelle scrivanie .
Sono talmente impiegati che avendo un numero sotto organico perenne di operai comunali , tutto rallenta o si incasina . Gli operai poi , privi di effettivo controllo se non estremamente bonario da parte di chi dell'ufficio si muove sul territorio e che capisce che senza gli operai conta meno del due di briscola .
Una serie di posizioni ingovernabili . Ed è allora che vengono fuori i casini con buona pace di tutti .