Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 20:09 - 22/9/2020
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Le Elezioni Amministrative locali, hanno confermato uno straordinario risultato per il centrosinistra e la sua squadra, che và altre le facili previsioni. (67%) Dino Cordio ha mostrato, il legame, .....
BASKET

ChiantiBanca ancora a fianco del Pistoia Basket 2000. Il rinnovo dell’accordo che legherà anche per la prossima stagione il nome della più importante banca di credito cooperativo della Toscana alla società biancorossa è stato annunciato nel corso di una partecipata conferenza stampa.

HOCKEY

Il movimento hockeistico fa le prove di normalità destreggiandosi tra le varie situazioni Covid delle regioni, ma cercando in ogni modo di tornare a disputare gare.

RALLY

Gara sfortunata, per Pavel Group,  lo scorso fine settimana, il 38° Rally di Casciana Terme, in provincia di Pisa. Alla gara, valida per il Trofeo Rally Toscano, entrambi gli equipaggi “griffati” dalla compagine pistoiese, non hanno potuto accarezzare la bandiera a scacchi, quindi ritirandosi.

IPPICA

All’Ippodromo Snai Sesana di Montecatini Terme di scena l’ultimo convegno della stagione 2020 con la graditissima presenza di Denis Coku, il giovane campione di paradressage al quale è stato intitolato il Trofeo riservato ai gentlemen.

BASKET

A due settimane dall’inizio del campionato – esordio ostico a Bolzano – cominciamo a conoscere le nuove arrivate e partiamo da una giocatrice talentuosa e combattiva.

RALLY

Tre piloti nella “top ten” della gara, valore aggiunto di una prestazione corale che ha garantito a Jolly Racing Team un ruolo di primo piano sulle strade del Rally di Casciana Terme.

CALCIO

A seguito delle votazioni dell'assemblea dei soci del gruppo Cuori Arancioni, tenutasi in data 17 settembre presso la sede nei locali del bar Aurora, pubblichiamo le nuove cariche sociali valide per la stagione sportiva 2020/2021.

BASKET

Prosegue la preparazione della Nico Basket Femminile, in vista dell’esordio di sabato 3 ottobre a Bolzano, e una delle più eccitate all’idea di ricominciare a fare sul serio è sicuramente Marta Tesi, guardia del 2003.

none_o

Ken Follett conduce abilmente il lettore in un viaggio epico, che terminerà dove "I pilastri della terra" hanno inizio.

none_o

Riprendono, dopo la pausa forzata, i corsi di pittura e disegno presso lo studio dell'artista pistoiese Paolo Beneforti.

Una terra con tanta storia,
se la percorri non ti annoia,
ogni .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Nato a Vienna nel 1747 è stato Granduca di Toscana dal 1765 al 1790.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Sono passati 40 anni dalla promozione delle Pistoiese in categoria A.

Smarrita chiavetta usb marca Lexar bianca con tappo arancione. .....
cerco qualsiasi mansione x impegno mia giornata sono dinamico .....
LARCIANO
Alternativa per Cambiare Larciano esprime il proprio disappunto alla chiusura del Frantoio di Lamporecchio

26/7/2020 - 12:51

Alternativa per Cambiare Larciano Scrive: "Un'altro pezzo di storia di Larciano e del Montalbano viene cancellato con un semplice colpo di spugna in nome del cinico risultato economico.

Negli ultimi tempi quando sentiamo parlare di Ambiente, Agricoltura e Sviluppo Rurale per il nostro territorio di Larciano, Lamporecchio e Montalbano, purtroppo ci viene cinicamente da sorridere: zone agricole sempre più abbandonate, varianti a piani strutturali per nuovi insediamenti industriali su aree agricole, ed inoltre protocolli d'intesa per Bio-distretti e "Manifesti per il futuro del Montalbano" contenenti indirizzi ed impegni inderogabili su Sviluppo, Salvaguardia del Territorio e dei Prodotti locali (limitare l'uso dei fitofarmaci come prerequisito per i progetti futuri di territorio)che vengono continuamente rimandati.

Tutto questo si risolve in una banale dialettica politica che serve a gettare fumo negli occhi ai cittadini. Buoni propositi ed anche impegni categorici che vengono, nella maggior parte dei casi, regolarmente disattesi, vuoi per normative contrastanti od altro, ma comunque disattesi.

Tra queste situazioni paradossali si è venuta a collocare, in questi giorni, l'incresciosa notizia che il Frantoio di Lamporecchio, quasi sicuramente, chiuderà.

Anche noi ci vogliamo unire al folto coro di proteste e manifestare il nostro assoluto dissenso alla eliminazione di un pilastro di Storia e di Cultura Contadina locale.

Il Frantoio di Lamporecchio, per generazioni, è stato un punto di riferimento non solo per i Comuni di Larciano e Lamporecchio, ma anche per tutto il Montalbano e la Valdinievole.

La passione e gli sforzi dei soci della Cooperativa che hanno dato origine al Frantoio vengono oggi così vanificati, assestando l'ennesimo duro colpo ad un settore come quello dell'agricoltura ed in particolare dell'olivicoltura locale che comunque resiste anche se con mille difficoltà sia economiche che burocratiche.

Alternativa per Cambiare Larciano da più di 20 anni affronta le varie problematiche che interessano Larciano e le aree limitrofe, cercando di apportare il proprio puntuale contributo. Essendo una lista civica non ha al proprio interno schieramenti politici il che permette di considerare ogni argomento solo in funzione del bene dei cittadini, senza pressioni o calcoli politici.

Proprio per questa peculiare caratteristica di Lista Civica, oltre a manifestare con forza il proprio disappunto per l'eventuale chiusura, non possiamo fare altro che indirizzare un appello a tutte le Forze Politiche auspicandoci che queste si impegnino per scongiurare la fine di una Istituzione che ha portato sviluppo e ricchezza ad un territorio e ad un settore, l'olivicoltura, sempre più in difficoltà e comunque simbolo di una agricoltura locale che affonda le proprie radici nei secoli e nelle Famiglie di questo territorio.

Vogliamo, quindi, semplicemente ricordare a tutte queste Forze Politiche che vantano velleità amministrative Locali, Regionali ed addirittura Nazionali che nei prossimi mesi e nella prossima primavera ci saranno importanti appuntamenti elettorali dove potrebbero, se volessero, proporre progetti lungimiranti. Non c'è tempo da perdere, facciamo presto! Buon lavoro: Volere è Potere!"


Alternativa Per Cambiare Larciano

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




29/7/2020 - 12:02

AUTORE:
Non conta niente

... andrei a vedere principalmente tre cose:

1) valutare attentamente la situazione di bilancio, e vedere se l'indebitamento è o no sostenibile;

2) se sullo statuto, essendo una cooperativa, chi potrebbe essere chiamato a risarcire i creditori di eventuali debiti;

3) tenere ben d'occhio il Libro dei Soci. In situazioni come queste, e lo insegna una ben nota situazione pistoiese, di cui ora non si parla più, ci sono dei movimenti molto "strani" su chi entra e su chi esce dalla compagine sociale.

Seguite il flusso dei soldi, e troverete la verità.

28/7/2020 - 11:56

AUTORE:
Alfred Henry "Freddy" Heineken

Ci sono due modi in cui un uomo può essere ricco: può avere molti soldi oppure avere molti amici. Ma non può avere entrambi.

28/7/2020 - 10:35

AUTORE:
Non ha importanza

Non vedo dove sia il problema. Questa gente è stata votata e rivotata per più di settan'anni. Evidentemente sono piaciuti così tanto per meritarsi questa grande e lunga fiducia.

Ora godeteveli !

Mal voluto non è mai troppo !

27/7/2020 - 19:44

AUTORE:
Vincenzo Maccioni

Ribadisco il mio commento, pubblicato sulla pagina Facebook de Il Tirreno - cronaca di Montecatini.
Una scelta scellerata, presa da persone incompetenti a gestire una cooperativa. Questi sono ragionamenti da Spa!!
I soci larcianesi e lamporecchiani sacrificati al dio profitto! Vergogna!

27/7/2020 - 16:01

AUTORE:
Uno qualunque

E' solo un fragoroso bla bla bla.....

27/7/2020 - 14:35

AUTORE:
NANETTO

Coinvolgendo Enrico Rossi, Don Biancalani, e i sindaci di Larciano/Lamporecchio, si potrebbe, con un investimento mirato a riaprire il frantoio e annessi. Come? molto semplice. Innanzi tutto coinvolgere una ventina di richiedenti asilo, adibirli ai lavori di frangitura ed inoltre instituire squadre degli stessi richiedenti asilo per lavori di abbattitura delle olive, e impegnarli nella raccolta per conto di terzi, con adeguata remunerazione.
Sarebbe un bel treno che non potete perdere..;vediamo la solidarietà se esiste o solo un fragoroso bla bla bla.....