Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 11:08 - 10/8/2020
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

C’era una volta, un Re diranno gli attenti lettori. No, cari amici (quasi tutti, stolti esclusi), c’era una volta un ranocchio, uno di quelli che gracidano e saltano negli stagni, non uno che .....
CALCIO

Tutto pronto in casa Montecatinimurialdo per la stagione 2020/21.

CALCIO

Altri acquisti di grande qualità in casa Bioacqua Av Le Case. arrivato  dalla Meridien il forte centrocampista Alessandro Piscitelli, classe 1987. Alessandro vanta con esperienze al Cecina 2000, Monsummano e, appunto Meridien in 1^ Categoria porterà classe ed esperienza nel centrocampo della Bioacqua.

IPPICA

All’Ippodromo Snai Sesana di Montecatini Terme è iniziata la settimana più calda della stagione del trotto nazionale.

IPPICA

Grande attesa per la notturna di sabato 15 agosto all’Ippodromo Snai Sesana di Montecatini Terme con la 68^ edizione del Gran Premio Città di Montecatini.

BASKET

Il Pistoia Basket 2000 è lieto di comunicare che Giorgio Tesi Group sarà il nuovo title sponsor della prima squadra, che parteciperà al prossimo campionato di Serie A2.

IPPICA

L’Ippodromo Snai Sesana di Montecatini Terme entra nella fase più importante della stagione.

IPPICA

All'Ippodromo Snai Sesana di Montecatini Terme sarà un agosto speciale e diverso dalle precedenti edizioni.

RALLY

Un “filotto” di soddisfazioni che prosegue nella sua continuità, quello che ha elevato - anche questo fine settimana - la programmazione nazionale di Jolly Racing Team.

none_o

La recensione di questa settimana della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata a un libro di Erin Morgenstern.

none_o

Il libro racconta l’esperienza di Vicofaro.

C’è una casa in riva al mare,
è la casa dell’amore,
che .....
FILATELIA
di Giancarlo Fioretti

Tutto cominciò con il manuale "La scienza in cucina e l'arte del mangiar bene".

VALDINIEVOLE STORICA
di Giancarlo Fioretti

Scorza ebbe strettissimi legami con la Valdinievole e con Montecatini in particolare.

Smarrita chiavetta usb marca Lexar bianca con tappo arancione. .....
cerco qualsiasi mansione x impegno mia giornata sono dinamico .....
PESCIA
Il Comune recupera l’ex-carcere di Veneri, ospiterà il magazzino comunale

21/7/2020 - 14:47

La giunta ha approvato il progetto preliminare, presentato dall’assessore ai lavori pubblici Aldo Morelli, ma il percorso è stato delineato e a breve inizierà il trasferimento del magazzino comunale nella struttura realizzata nel 1986 e mai utilizzata.

Oltre a questa operazione di recupero dei locali interni, contestualmente si procederà con la riqualificazione delle zone antistanti che, insieme a altri progetti previsti per la frazione di Veneri e in particolare in via delle Molina, determineranno un vero e proprio salto di qualità per questa zona del territorio comunale.

L’intervento di recupero che prevede una approfondita ripulita e la dotazione di una adeguata illuminazione della parte esterna della struttura originariamente destinata al carcere, costerà circa 160mila euro e prevede lo spostamento di tutta la dotazione dei magazzini comunali che erano contenuti nei locali ceduti recentemente alla società Alia.

“Dopo l’ex-mercato dei fiori e altri interventi analoghi, il recupero funzionale e la riqualificazione completa dell’area interna ed esterna del penitenziario di Veneri, opera mai utilizzata e costata circa 7 miliardi di lire, è un altro importante punto programmatico che va a segno- afferma il sindaco di Pescia Oreste Giurlani- e che ci consentirà di migliorare decisamente le condizioni di Veneri, visto che siamo in procinto di intervenire anche in via delle Molina e per lo smantellamento dell’inceneritore che si trova, inutilizzato, nella stessa frazione. Noi procediamo con il nostro progetto amministrativo, con i nostri obiettivi ben determinati e che sono quelli per i quali i pesciatini ci hanno dato fiducia”.

Il penitenziario di Veneri, costruito nel 1986, conta una superficie di 1500 metri quadrati coperti e circa 1000 esterni e prevedeva 40 posti letto, ma non è stato mai utilizzato in 34 anni, a parte essere stato trasformato due volte in set cinematografico, e, dalle precedenti amministrazioni, in un deposito-discarica del comune. Ora, la svolta.

Fonte: Stampa Giurlani
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




25/7/2020 - 12:51

AUTORE:
Venerese

La vergogna che il potere ha fatto costruire a Veneri, forse avra' fine e utilizzata a fin di bene.
Vorrei tanto sapere chi governava e chi ha firmato per costruire quella schifezza, e chi ci ha guadagnato con lucro.
Il mio paese gia' penalizzato su strade, illuminazione , chiusure di esercizi pubblici, e una zona industriale con viabilita' da medio evo e' diventata la discarica di Pescia.
Mi auguro che un piano regolatore possa fare strade adeguate per tutti i TIR che arrivano da ogni dove, e in una trasformazione migliore del paese.
Poi una domanda che mi assilla..... chi governava la citta' nel 1986 ?
E' solo per stringergli la mano e ringraziarlo per aver portato il paese ad essere la pattumiera della citta'.
Grazie.

23/7/2020 - 14:29

AUTORE:
Simo

Non ero a conoscenza del pericolo allagamento della struttura, allora mi "complimento" con chi a scelto il sito di costruzione e con chi ha progettato l edificio.... come sprecare i soldi pubblici.

22/7/2020 - 19:39

AUTORE:
Noemi

Dovreste sapere che molteplici volte è stato allagato, pertanto non è abitabile. L'ambiente deve essere salubre per accogliere le persone, anche se delinquenti

22/7/2020 - 13:24

AUTORE:
Simo

Ci dovrebbero spiegare perché si parla di sovraffollamento carcerario,
si mettono delinquenti agli arresti domiciliari perché negli istituti non c è posto e il carcere di Veneri non si può usare
Oltretutto è stato costruito con criteri di massima sicurezza.

22/7/2020 - 6:33

AUTORE:
Anna50

Sarebbe interessante che ci spiegassero perché non è stato mai usato o perché è stato costruito sapendo che era inutile. E anche di quanto è cresciuto il costo finale di 7 miliardi rispetto al preventivo...U8au

21/7/2020 - 19:19

AUTORE:
Noemi

Forse qualcuno in attesa di giudizio ha avuto paura di rinnovarlo ,e allora ha preferito adibito a magazzino?