Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 02:10 - 27/10/2020
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

E' tutta la settimana che siamo in cronaca per due episodi distinti. La chiusura di un bar per irregolarità urbanistiche ed altre questioni e la scoperta di una casa abusiva per ospiti anziani in piazza .....
RALLY

Si è congedata dal Trofeo Maremma con il raggiungimento del massimo risultato, Jolly Racing Team. La scuderia valdinievolina è salita sul gradino più alto del podio della gara andata in scena a Follonica nel fine settimana grazie a Tobia Cavallini, vincitore su Skoda Fabia R5.

PODISMO

Apertura nella provincia di Pistoia per i podisti con una giornata dedicata a loro a Ponte Buggianese dove la società Montecatini Marathon ha organizzato, il Gp Run10000.

CHIUSO PER COVID
BASKET

Faenza si conferma prima forza del campionato e passa al Pala Pertini dove la Nico Basket, targata Giorgio Tesi Group, ha sempre dovuto inseguire nel punteggio.

BASKET

Nell’accogliente sede pistoiese di Per Dormire, storico sponsor del Pistoia Basket 2000 che ha da poco presentato un innovativo progetto di rebranding aziendale, sono stati presentati ufficialmente ai media l’esperto lungo statunitense Deshawn Sims e la talentuosa guardia nostrana Lorenzo Querci.

BASKET

La sconfitta nel derby di San Giovanni Valdarno ha lasciato l’amaro in bocca a Nerini e compagne che in settimana hanno raddoppiato gli sforzi per arrivare pronte alla sfida contro Faenza.

TIRO A SEGNO

Si è conclusa al poligono di tiro a segno di Pescia, in contemporanea con il Tsn di Pietrasanta, la seconda gara regionale federale indetta dall’Uits e la prima del  dopo il Covid-19.

HOCKEY

L’Hockey Pistoia impone ancora la legge dell’Hockey Stadium di Montagnana, nel quale fino a ora gli arancioni non sono mai stati sconfitti, subissando di reti il Campagnano.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata all'ultimo libro di Antonio Manzini.

none_o

Nasce "Spazio Zero" un nuovo luogo espositivo dedicato alla alla promozione delle arti contemporanee.

Mentre stavo passeggiando
ero immerso nei pensieri,
molte .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Nato a Vienna nel 1747 è stato Granduca di Toscana dal 1765 al 1790.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Sono passati 40 anni dalla promozione delle Pistoiese in categoria A.

SCUOLA di BALLO e DANZA ACCADEMICA MARGINE COPERTA

asd " ENERGY .....
Smarrita chiavetta usb marca Lexar bianca con tappo arancione. .....
PISTOIA
Chiuso il Coc della Protezione Civile, composto da 166 volontari appartenenti a nove associazioni di volontariato

18/7/2020 - 16:12

Si è chiuso ieri, venerdì 17 luglio, il Centro Operativo Comunale (COC) della Protezione civile, che a Pistoia era stato attivato lo scorso 9 marzo per gestire l'emergenza Covid-19, dopo che il Consiglio dei Ministri aveva dichiarazione lo stato di emergenza.
 
L'ordinanza di chiusura è stata firmata dal sindaco Alessandro Tomasi, che lo ha presieduto per oltre quattro mesi nelle riunioni che si sono susseguite nella sala della Protezione Civile in Sant'Agostino al fine di coordinare le attività di informazione, soccorso e assistenza durante la pandemia.
 
Dal momento dell'attivazione, il Coc ha beneficiato dell'impegno di 166 volontari. A comporlo, oltre al primo cittadino, il responsabile comunale della Protezione Civile, con l'assessore di riferimento Alessio Bartolomei, la vicesindaco e assessore alle Politiche di inclusione sociale Anna Maria Celesti, la Polizia Municipale, supportati da tante associazioni: Associazione nazionale Carabinieri, Associazione nazionale Polizia di Stato, Croce Rossa Italiana sezione di Pistoia, Croce verde di Pistoia, Misericordia e Vab di Pistoia, Cisom (Fondazione Corpo italiano di soccorso dell'Ordine di Malta), Associazione Nazionale Alpini, Ente Tutela Ambientale, in stretto raccordo con la direzione sanitaria dell'Asl Toscana Centro.
 
«Oggi dopo 131 giorni di intensa attività chiude il Coc, il Centro Operativo Comunale di Protezione Civile - commenta il sindaco Alessandro Tomasi -. Giorni in cui il centro è stato attivo per far fronte all'emergenza Coronavirus coinvolgendo nove associazioni e ben 166 volontari. Con il Coc abbiamo imbustato e distribuito mascherine, portato la spesa e i farmaci a casa a chi era solo e in difficoltà, controllati parchi e giardini affinché venissero rispettate le misure di distanziamento sociale. Il mio ringraziamento e quello di tutta l'Amministrazione va dunque alla nostra protezione civile e al sistema di volontariato della città per la preziosa collaborazione e per l'aiuto concreto e costante fornito a tutta la comunità in questo periodo di emergenza».
 
Molte le attività portate avanti. I volontari delle nove associazioni coinvolte si sono occupati, infatti, della distribuzione delle mascherine; della consegna di pacchi alimentari e di medicinali alle famiglie in difficoltà o agli anziani (con una media di 4 al giorno); di rispondere alle richieste delle persone che non potevano uscire di casa; di informare i cittadini sulle disposizioni anti-Covid in vigore; di effettuare controlli sul rispetto delle disposizioni igienico-sanitarie e di distanziamento sociale in giardini pubblici, parchi, cimiteri, mercati rionali e durante la riapertura nei dintorni dei locali pubblici.
 
Il servizio di consegna dei pacchi alimentari e ritiro dei farmaci ha interessato 104 famiglie.
 
Particolarmente impegnativi sono stati l'imbustamento, eseguito nella Cattedrale di via Pertini da centinaia di volontari, e la consegna delle mascherine, quest'ultima portata a termine su tutto il territorio comunale con differenti modalità.
 
Per limitare le occasioni di assembramento e tutelare dal contagio, utilizzando lo stradario e le liste elettorali, in una prima distribuzione il Comune ha effettuato il recapito porta a porta per residenti e domiciliati, prevedendo due mascherine a persona.
A fine aprile, un'ulteriore consegna di mascherine è stata prevista nelle sezioni delle zone collinari e montane (10 mascherine a famiglia) e nella zona “Pistoia città” (5 mascherine agli over 70, nati dall'anno 1950).
 
Le mascherine e gel disinfettante consegnati alla Protezione Civile comunale sono state distribuite agli uffici pubblici, alle associazioni di volontariato, alle Proloco e ai circoli, alle parrocchie e alle istituzioni religiose, alle Rsa e alle case famiglia, alle farmacie, alle ditte private e ai (470) cittadini che ne hanno fatto richiesta inviando una mail alla Protezione Civile.
 
Un lavoro enorme, che ha portato alla consegna di circa 350.000 mascherine.

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: